Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Notebook Apple: qual è il MacBook più adatto a te?

Notebook Apple: qual è il MacBook più adatto a te?

di Fiorenza Polverino
Specialist Miglior notebook
aggiornato il 20 settembre 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Non avete mai provato il servizio di streaming di casa Amazon? Attenzione, perché c’è un’offerta per voi: fino al 4 novembre potete attivare ben tre mesi completamente gratuiti (90 giorni) di Amazon Music Unlimited, utilizzando il codice coupon che trovate all’interno di questa pagina ufficiale. Qui vi basterà cliccare “Utilizza codice di sconto“, incollare il coupon e… fatto! Avrete tre mesi di musica completamente gratuiti.

Vi segnaliamo inoltre tantissime offerte per la eBay Halloween Super Week: fino al 60% di sconto su articoli di tutti i tipi. Datele un’occhiata alla seguente sezione dedicata.

N.B. La guida Notebook Apple è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Novembre 2019.

Chi non ha mai desiderato un MacBook? I notebook Apple hanno un design inconfondibile, una eccezionale longevità e un sistema operativo perfettamente ottimizzato, che garantisce un’esperienza d’uso ineguagliabile. Se vi sentite pronti per fare il grande passo, in questa guida troverete tutti i consigli per scegliere il MacBook ideale per voi.

Notebook Apple: quale comprare

Nonostante i prezzi elevati, sono moltissimi gli utenti che scelgono un notebook Apple, noto ai più col classico nome MacBook. I motivi di questa preferenza sono strettamente legati al prestigio del brand. Nel corso degli anni il marketing ha contribuito a creare un’immagine ben precisa dei Mac: dispositivi funzionali, sicuri, belli da vedere, veri e propri status symbol. In molti potrebbero (e possono) obiettare che, a parità di prezzo, un PC Windows può offrire hardware di gran lunga superiore sulla scheda tecnica. Ma è davvero questo l’unico elemento a cui si dovrebbe guardare al momento di acquistare un PC?

Al di là dell’eterna diatriba tra utenti Mac e PC, ci sono alcuni punti di forza oggettivi che caratterizzano i notebook Apple. Quali? Vediamoli di seguito.

Sistema operativo: macOS

Il sistema operativo proprietario di casa Apple, macOS, è uno dei vantaggi principali. Grazie al ridotto numero di modelli di notebook, Apple è in grado di ottimizzare perfettamente il SO in base all’hardware su cui verrà utilizzato. È questo il motivo per cui, anche se la scheda tecnica media dei Mac non è nulla di eccezionale, questi computer risultano sempre veloci e reattivi. Ed è anche la ragione dell’eccezionale durata della batteria che accomuna tutti i modelli di MacBook. Un altro punto a favore riguarda gli aggiornamenti: non sono solo gli ultimi modelli a ricevere gli upgrade alle versioni più recenti di macOS, ma anche i MacBook più datati. Questo regala una longevità maggiore ai notebook Apple, che rimangono efficienti anche dopo diversi anni e hanno accesso a tutte le nuove funzionalità.

Sicurezza avanzata

Ancora una nota positiva del sistema operativo Apple riguarda la sua stabilità. “Quasi” immuni da virus mainstream e altre minacce alla sicurezza (i programmi installabili attraverso il Mac App Store sono severamente controllati), i Mac non necessitano dell’installazione di un antivirus di terze parti. Inoltre, mentre qualsiasi utente Windows ha dovuto confrontarsi almeno una volta nella vita con una formattazione del sistema operativo, i sistemi Mac possono essere utilizzati a lungo senza bisogno di nessun intervento di questo tipo.

Integrazione hardware-software ottimizzata

Non sono tanto processore, RAM o scheda video a rendere speciali i notebook Apple. Sono piuttosto schermi, tastiere e trackpad a rientrare tra i principali punti di forza dei Mac. Partiamo dai display: tutti i modelli di MacBook montano pannelli di qualità, denominati “Retina”. Alta densità PPI (pixel per pollice) e risoluzione che arriva circa al 3K, colori vividi, immagini nitide, ottimo livello di luminosità e ampi angoli di visione: non è un mistero per cui i Mac siano i dispositivi preferiti da chi fa grafica.

I notebook Apple si fanno inoltre notare per l’ottima qualità delle tastiere, come quella dei trackpad: chiunque abbia utilizzato almeno una volta un notebook Apple (o un Magic Mouse) avrà fatto in fretta ad abituarsi alla comodità delle numerose gesture disponibili. Infine, è proprio la qualità costruttiva, unita al design curato e all’utilizzo di materiali premium come l’alluminio, che fa sì che ovunque i MacBook vengano immediatamente identificati come prodotti di lusso.

 

Abbiamo visto insieme cos’è che rende unici i notebook Apple: se prima eravate ancora un po’ insicuri, adesso non dovreste avere nessun dubbio. Tranne uno: quale modello dovreste scegliere? Fortunatamente la gamma di notebook Apple non è molto ampia, e questo vi faciliterà nella selezione. Ma, visto che si tratta di prodotti che hanno un certo costo, è bene che prima di lanciarvi nell’acquisto raccogliate tutte le informazioni necessarie a fare una scelta consapevole. Fortunatamente, le abbiamo raccolte proprio in questa guida. Andiamo dunque a scoprire insieme le caratteristiche dei vari modelli di MacBook per permettervi di identificare quello perfetto per soddisfare le vostre esigenze.

MacBook Air 2019

Dopo essersi preso una piccola pausa di qualche anno, ecco che torna fra i notebook Apple il vecchio e caro MacBook Air. Noto ai più per la sua semplicità e compattezza, MacBook Air 2019 svolge il ruolo che ha sempre avuto. Quale? Quello di prodotto semplice e leggero, un po’ più per tutti, dove il buon assemblaggio, la leggerezza e la portabilità vincono su tutto il resto.

Nel blocco in alluminio dal quale nasce, MacBook Air 2019 ingloba un display frontale da 13.3″ con risoluzione Retina 2560 x 1600 pixel e tecnologia True Tone. Stiamo parlando di uno dei pannelli migliori che si possono trovare sul mercato per un 13″, con una densità davvero elevata e una gamma cromatica ottima. Corredano il tutto nuova camera frontale, tastiera Apple Keyboard di terza generazione e trackpad con Force Touch.

All’interno del nucleo centrale troviamo un processore davvero nuovissimo, ovvero l’Intel Core i5-8210Y. Questo dispone della architettura Amber Lake Y, è un dual-core che riesce ad arrivare a 3.60 GHz in modalità Turbo. Ad esso troviamo associati (e purtroppo saldati) 8 GB di RAM solo DDR3 e storage SSD PCIe a partire da 128 GB. Le configurazioni multiple sono svariate: fino a 16 GB di RAM e fino ad 1 TB di SSD.

Non manca un tasto per il Touch ID, tre porte USB Type-C (di cui due 3.1 con Thunderbolt 3) e jack audio. Il peso è ridicolo: soli 1.25 Kg, ottimi da portare con sé in giro sfruttando la buona autonomia media dichiarata, pari a 12-13 ore di utilizzo. L’OS è ovviamente macOS, sempre aggiornato all’ultima versione in distribuzione annuale.

Puoi acquistare MacBook Air 2019 su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa MacBook Air 2019 è disponibile nella variante 256 GB.

MacBook Pro 13″ 2019

Passiamo a chi piace fare un po’ più sul serio: in questo caso nei notebook Apple subentrano i MacBook Pro. I nuovi MacBook Pro 13″ 2019 sono i modelli ideali per chi sta cercando una macchina potente ma che tiene assolutamente in priorità la portabilità. Nel corpo sempre in alluminio di ottima fattura troviamo infatti un compattissimo display da 13.3″ con risoluzione Retina (2560 x 1600 pixel) e tecnologia True Tone. Non mancano sempre Touch ID per login e operazioni sicure con impronta digitale, Apple Keyboard 3 e ampio trackpad con Force Touch.

Attenzione però all’hardware più interno: in questo caso Apple ha realizzato due configurazioni del prodotto in base al processore. Uno è infatti un Intel Core i5-8257U, l’altro è un i5-8279U, e differiscono fondamentalmente per il clock di base. Se infatti il primo si limita ai 1.4 GHz, il secondo raggiunge i 2.4 GHz; in Turbo, il primo rasenta i 3.9 GHz e il secondo i 4.1 GHz. Se le differenze da un lato possono sembrare minime, possiamo consigliare il modello più “cauto” a chi non svolge attività pesanti solitamente ed il secondo invece a chi spinge di più sulla produttività.

Le configurazioni di RAM sono invece due: 8 o 16 GB, mentre lo storage SSD parte da una base di 128 GB e arriva fino ai 2 TB. Ampie possibilità dunque, sebbene i modelli classici rimangono quelli che trovate nel box sottostante. A corredare il tutto troviamo quattro USB 3.1 Type-C Thunderbolt 3 e un jack per l’audio. L’autonomia media garantita è da 10 ore. Lo consigliamo come ottima soluzione intermedia per chi vuole performance di livello, ma una macchina piccola e durevole.

Puoi acquistare MacBook Pro 13" 2019 su Amazon. In alternativa MacBook Pro 13" 2019 è disponibile nelle varianti i5-8257U - 256 GB, i5-8279U - 256 GB o i5-8279U - 512 GB.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

MacBook Pro 15″ 2019

Giungiamo alla vetta dei notebook Apple e troviamo il re indiscusso: MacBook Pro 15″ 2019. Come il modello da 13″, molto del suo fascino si basa sulla leggerezza e portabilità assoluta. In questo caso però, con un display più ampio, Apple è riuscita ad integrare nella macchina anche dei componenti hardware praticamente esagerati, ma procediamo con ordine.

Il luminosissimo pannello integrato è un 15.4″ Retina con True Tone che ha una risoluzione di 2880 x 1800 pixel. In questo caso Apple si mantiene distante dal 4K a differenza dei competitor, per preservare l’autonomia del portatile che ha una stima di 10 ore di autonomia classiche. All’interno del nucleo processore troviamo due scelte: Intel Core i7-9750H, in Turbo fino a 4.5 GHz, oppuyre i9-9880H, in alcuni modelli disponibile addirittura nella versione “HK”. Quest’ultimo è davvero estremo, ma in turbo raggiunge i 5.0 GHz: se fate lavori pesanti grafici o di computazione spinta, è una manna dal cielo.

In associazione troviamo o 8 o 16 GB di RAM, nonché storage in formato SSD fino a 4 TB. Ma c’è un’altra chicca, ovvero la scheda video dedicata: in questo modello di notebook Apple è possibile sfruttare in configurazione o una AMD Radeon Pro 555X, o una AMD Radeon Pro 560X, entrambe con 4 GB di memoria GDDR5. Se dovete fare videoediting vi consigliamo pure la prima, mentre se dovete spingervi sulla modellazione 3D estrema è meglio scegliere la seconda.

La dotazione di porte rimane quella classica: quattro USB 3.1 Type-C, tutte Thunderbolt 3, e jack audio. Questo piccolo gioiellino non può che far gola a tutti i professionisti che cercano una macchina su cui fare affidamento per svariati anni.

Puoi acquistare MacBook Pro 15" 2019 su Amazon. In alternativa MacBook Pro 15" 2019 è disponibile nella variante i9-9880H.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Fiorenza Polverino tramite i commenti.