Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Notebook Acer: guida alla scelta del modello migliore per te

Notebook Acer: guida alla scelta del modello migliore per te

di Fiorenza Polverino
Specialist Miglior notebook
aggiornato il 31 gennaio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Fino al 27 marzo puoi approfittare dei nuovi “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco. Inoltre, usando nel carrello il codice “PIT50EURO” su una spesa minima di 20€, puoi ottenere il 5% di sconto (fino a 50€ massimi) su tutti gli acquisti per il settore di tecnologia, videogiochi, casa e fotografia.

N.B. La guida notebook Acer è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Marzo 2019.

Acer è uno dei più importanti produttori di computer portatili. Nonostante si tratti di un’azienda taiwanese, è particolarmente attiva sul mercato europeo e in Italia. D’altronde, è facile accorgersene: basta un giro al centro commerciale, all’interno del reparto informatica di un negozio di elettronica o di un ipermercato, per imbattersi intantissimi modelli di notebook Acer. Si va dai più economici, che arrivano anche a cifre inferiori ai 200 euro, per giungere a top di gamma da 1000 euro e oltre. Visti anche i prezzi, spesso competitivi, è davvero probabile che il vostro nuovo portatile sia un Acer: non sarebbe dunque una buona idea schiarirsi le idee prima dell’acquisto, così da acquistare il miglior notebook Acer per le vostre esigenze?

Notebook Acer: quale comprare

Acer è un’azienda con sede a Taipei, Taiwan, uno dei più importanti produttori di portatili che opera nel mondo dell’elettronica fin dal 1976. Attualmente è attiva anche nel mercato degli smartphone, tablet, monitor LCD e altri prodotti informatici. Come accennavamo, nonostante la sua base nell’estremo oriente, vende molti notebook in Europa e, in particolare nel nostro paese, è uno dei brand che più facilmente troverete in un negozio fisico o in un eCommerce.

Vi è mai capitato di leggere in rete delle opinioni non troppo positive sui notebook Acer? Qualcosa riguardo alla scarsa qualità costruttiva, batterie che durano poco e altre impressioni poco lusinghiere espresse da altri utenti come voi? E adesso che state valutando l’acquisto di un nuovo portatile Acer (perché, diciamocelo: di modelli ce ne sono per tutti i gusti e i prezzi sono allettanti), quelle recensioni negative vi tornano in mente e vi trattengono dal fare il grande passo. Chiariamo subito questa storia: Acer è un produttore che negli anni si è dimostrato particolarmente competitivo all’interno della fascia bassa del mercato. Vuoi perché altri brand non presidiano questa fascia di prezzo (o lo fanno con scarsa convinzione), vuoi perché il catalogo di notebook Acer è davvero grande, con il passare del tempo sembra che l’immagine di questo marchio abbia finito per legarsi a prodotti economici, almeno nell’immaginario di una buona fetta di utenza.

E se parliamo di portatili a basso costo, inevitabilmente si farà riferimento a prodotti che presentano dei compromessi: si utilizzano materiali più economici (scordiamoci l’alluminio, e spazio a tanta plastica), non si cura particolarmente il design, non ci si sforza di contenere il peso, le componenti hardware per forza di cose verranno selezionate tra quelle meno costose. Ma questo discorso non vale soltanto per Acer. Si applica allo stesso modo anche agli altri produttori che sfornano tanti notebook di fascia bassa, come Asus o Lenovo. Se però Asus è molto conosciuta grazie anche alla sua linea di Ultrabook Zenbook, e Lenovo per i suoi convertibili Yoga (oltre che per i ThinkPad, rivolti ad un pubblico di professionisti), solo di recente Acer si sta facendo strada nei cuori degli appassionati con le sue linee di notebook premium (Acer Swift).

In quest’articolo vi faremo conoscere meglio le numerose serie di notebook Acer attualmente in vendita, così da rendervi più facile identificare i prodotti economici e distinguerli da quelli appartenenti alle fasce superiori. Valutate il tipo d’uso che farete del portatile e -soprattuto- il budget che desiderate investire; dopo di che, saremo noi a presentarvi per ogni fascia di prezzo i prodotti migliori di questo brand che troppo spesso viene snobbato, soprattutto nella fascia medio-alta. Ecco una breve panoramica delle varie linee di prodotti commercializzate da Acer, ovviamente nel settore notebook: per informazioni più dettagliate su una particolare serie, scorrete nella guida fino al capitolo corrispondente.

  • Acer Aspire: i più classici tra i notebook Acer, pensati per il mercato consumer. La forbice di prezzi è ampia, giustificata da formati e configurazioni anche molto diversi tra di loro. All’interno di questa serie troverete sia prodotti economici, sia computer potenti adatti a chi ne fa un uso semi professionale.
  • Acer Swift: la linea premium di notebook Acer. Tutti gli Swift sono realizzati con materiali di alta qualità e sono contraddistinti da un design sottile ed elegante. Insieme alle prestazioni, che anche in questo caso variano a seconda delle configurazioni, il focus di questi prodotti è su un ottima portabilità.
  • Acer Spin: i convertibili marchiati Acer. Si tratta di particolari notebook il cui schermo può essere ruotato su sè stesso di 360 gradi all’indietro, per poter essere utilizzato come un tablet. Questa loro versatilità li rende particolarmente adatti per l’uso multimediale, anche in mobilità.
  • Acer Switch e One: abbiamo qui i 2 in 1 di Acer. Prodotti ibridi tra notebook e tablet, sono costituiti da un’unità centrale, che include schermo e hardware, a cui può essere attaccata una tastiera, come se fosse una dock. Anche in questo caso abbiamo device versatili, facili da usare anche in viaggio o sul divano.
  • Acer Chromebook: questi notebook Acer sono contraddistinti dalla presenza del sistema operativo di Google, Chrome OS. Spesso utilizzati in ambito educational, sono una valida alternativa ai notebook Windows più economici. Se l’utilizzo che fate del PC è compatibile con questo sistema operativo (navigazione web, email, film e serie tv, office…), un Chromebook finirà per sorprendervi a causa della sua fluidità, mantenendo un prezzo contenuto.
  • Acer Extensa: siamo arrivati ai notebook Acer pensati per il business. La gamma Extensa ne rappresenta la fascia bassa. Questi portatili non hanno un design particolarmente appariscente, ma sono solidi e offrono tutte le opzioni di connettività necessarie ad essere utilizzate in una piccola o media impresa.
  • Acer TravelMate: i TravelMate invece sono i più costosi tra i portatili Acer per le aziende. Rispetto agli Extensa offrono migliore portabilità, autonomia, qualità costruttiva e sono dotati di features di livello superiore.
  • Acer Nitro e Predator: le serie di notebook Acer pensate per il gaming. Dimensioni ragguardevoli (a volte mastodontiche), linee aggressive, led colorati: non si tratta di portatili fatti per essere portati in giro, ma per sprigionare tutta la loro potenza durante una sessione di gioco, su una scrivania e collegati all’alimentazione.

Notebook Acer: la serie Aspire

Aspire è una delle principali e più longeve serie di notebook Acer. Essenzialmente si tratta di portatili tradizionali pensati per il settore consumer: niente features particolari come convertibilità o pesi particolarmente contenuti. A cambiare da un modello all’altro sono alcune caratteristiche fisiche (come diagonale dello schermo, materiali utilizzati) e, naturalmente, le schede tecniche. I notebook Acer Aspire includono un vasto numero di configurazioni, per poter accontentare sia chi sta cercando un prodotto economico, da usare per navigare sul web o scrivere su Word, sia chi cerca le performance superiori che offrono CPU Intel Core e schede grafiche dedicate. Ci basta una semplice occhiata al nome del modello che stiamo considerando, ancora prima di consultare la scheda tenica, per capire il tipo di prodotto a cui ci troviamo di fronte:

Acer Aspire 1: i notebook Acer Aspire più basic ed economici. Non troveremo schermi ad alte risoluzioni e schede tecniche da urlo. Solitamente gli Aspire 1 sono dotati di CPU Intel Celeron o Pentium, quantitativo minimo di RAM (4 GB) e memorie flash al posto di HDD o SSD. Tutte queste caratteristiche li rendono adatti ad un utilizzo davvero minimale: operazioni più complesse di navigazione web, visione di film o utilizzo della Suite Office metteranno facilmente in difficoltà questo hardware. Se però è questo l’uso a cui mirate, considerando la fascia di prezzi che parte dai 250 euro e difficilmente raggiungerà i 400, rappresentano comunque una scelta valida. Una caratteristica interessante? La lineup attuale include soltanto modelli da 14 pollici, un formato che privilegia la portabilità rispetto ai tradizionali 15,6.

Acer Aspire 3: portatili di fascia medio-bassa. Come prestazioni siamo al di sopra degli Aspire 1: troveremo infatti CPU Intel Core i3 o AMD Ryzen 3. Le configurazioni attuali includono anche schede grafiche dedicate (di basso livello) e SSD. Anche se gli utilizzi limangono limitati, acquistando un Acer Aspire 3 avremo più ampio respiro in ambito multitasking, oltre che un sistema generalmente più veloce e reattivo.

Acer Aspire 5: i veri e propri mid-level tra i notebook Acer Aspire. In questa serie troviamo notebook dalle dimensioni tradizionali (15 pollici) insieme a qualche modello più grande, da 17. I processori sono Intel, i5 o i7, abbondano le configurazioni con SSD (in qualche caso affiancato da hard disk tradizionale, per una maggiore capacità di archiviazione) e gli schermi raggiungono la risoluzione Full HD. Anche in questo caso troviamo schede grafiche dedicate: ma oltre ai chip più economici, spicca la presenza della Nvidia MX 150, una GPU mid-level che permette di dedicarsi a gaming, editing foto e video, anche se non ad alto livello. Se avete un budget che si aggira intorno ai 500-600 euro, un notebook Acer della serie Aspire 5 è in grado di offrire il giusto equilibrio tra qualità costruttiva (iniziano ad essere presenti case parzialmente realizzati in metallo), prestazioni e longevità.

Acer Aspire 7: ed eccoci arrivati ai modelli top della serie di notebook Acer Aspire, dedicata alla cosiddetta utenza “prosumer“. Se non vi serve un prodotto che fa della sua portabilità il maggiore punto di forza, o dotato di features particolari, come l’essere un convertibile, ma puntate alla sostanza di un portatile tradizionale dall’ottima scheda tecnica, date un’occhiata a questi modelli. Gli Acer Aspire della serie 7 sono dotati di processori ad elevate prestazioni appartenenti alle serie H o HQ, sono dotati di SSD di serie ed equipaggiano chip grafici di alto livello, come Nvidia GTX 1050 o 1060. Anche se non siamo ai livelli di un notebook da gaming con una configurazione top, queste GPU permettono innanzitutto di giocare a tutti i titoli più recenti. Saranno apprezzate anche da chi lavora in ambito produzione multimediale e, a fronte di un investimento maggiore, sta puntando ad un computer decisamente potente.

 

 

Acer Aspire 1

Il notebook Acer più economico che troverete in questa guida: con una cifra intorno ai 400 euro cosa si può ottenere? Processore Intel Pentium N5000, un quad-core in grado di arrivare ad un massimo di 2,70 GHz di frequenza in burst, da preferire alle meno prestanti soluzioni Celeron. Lo affiancano 4 GB di RAM DDR4 e, per l’archiviazione dati, un SSD da 128 GB. Anche quando si parla di pc senza grosse pretese, consigliamo sempre di non scendere al di sotto di questo taglio, se a bordo c’è Windows, per non rischiare di trovarsi la memoria piena dopo pochi aggiornamenti del sistema.

Nonostante si parli di un modello base, il portatile non è un mattone intrasportabile: i suoi 14 pollici di schermo contribuiscono a contenere il peso, che supera di poco il chilo e mezzo. Il display ha risoluzione HD, ma è davvero difficile trovare chi fa di meglio su questa fascia di prezzo. Capitolo connettività: ci sono 1 USB 3.0, 2 USB 2.0, HDMI, ethernet, jack per le cuffie e lettore di schede SD. Per chi non ha grosse pretese, questo notebook Acer Aspire 1 è una valida scelta, soprattutto se lo trovate in offerta a prezzi inferiori.

Puoi acquistare Acer Aspire 1 su Amazon.

Acer Aspire 1
Prezzo consigliato: € 419Prezzo: € 419

Acer Aspire 3

Per performance almeno un po’ al di sopra del minimo sindacale è necessario salire con il budget fino a toccare la soglia dei 400 euro. In questa fascia di prezzo troviamo un Acer Aspire 3 equipaggiato con un SoC AMD Ryzen 3 2200U (frequenza massima di 3,40 GHz), che come prestazioni si posiziona tra un i3 e un i5 Intel. Un bel boost alle performance lo dà la scheda grafica integrata (la RX Vega 3). Completano la dotazione 6 GB di RAM DDR4 e un disco SSD da 256 GB. Lato connettività, troviamo una USB 3.1, 2 USB 2.0, ethernet, HDMI, jack audio da 3,5 mm e lettore di SD.

Come formato questa volta abbiamo un tradizionale 15 pollici, con schermo HD, il tutto racchiuso in un telaio di plastica nera. Buona la batteria, che con un utilizzo standard raggiunge quasi le 6 ore, ma anche le temperature: sforzando l’hardware, non si avrà mai un portatile incandescente. Rispetto all’Aspire 1 visto sopra, questo notebook Acer Aspire 3 è sicuramente una macchina meno limitata, che se la cava bene anche con un po’ di multitasking e gaming (se ci si accontenta di prestazioni modeste). Il disco SSD mantiene il sistema reattivo e riduce i tempi di accensione.

Puoi acquistare Acer Aspire 3 su eBay o se preferisci su ePrice

Acer Aspire 5

L’ultimo di questa serie di notebook Acer Aspire è un prodotto di medio livello, ideale se non avete bisogno di far girare programmi particolari o di giocare (ad alti livelli perlomeno), ma volete comunque un device agile, con un buon hardware e uno schermo di buona qualità. Questo modello è adeguato non solo per le operazioni di base (web browsing, multimedia, office), ma anche per qualcosa di leggermente più spinto, come programmazione o foto editing. L’Aspire 5 ha un display da 15 pollici; non è sottilissimo, e il suo peso sale ad oltre 2 chili. Se preferite qualcosa di più portabile, che non vi pesi tanto in borsa, scorrete la pagina fino al prossimo capitolo dedicato ai notebook Acer Swift.

La configurazione è quella di un mid-level abbastanza classico: c’è un processore Intel Core i5 di ultima generazione, l’i5-8250U (quad-core con otto thread virtuali, frequenza 1,60 GHz di base, max 3,40 GHz), 6 GB di RAM DDR4, un SSD da 256 GB. C’è anche una scheda grafica dedicata, la Nvidia MX130 (2 GB dedicati), ma si tratta di un chip di basso livello: se state pensando di fare qualcosa di più di casual gaming o partite a qualche vecchio titolo, orientatevi almeno su una configurazione con MX150. Esiste anche una configurazione alternativa, comunque valida, che include 8 GB di RAM e un hard disk tradizionale al posto dell’SSD. In entrambi i casi lo schermo misura 15 pollici, ma solo la prima configurazione raggiunge risoluzione Full HD. Concludiamo questa panoramica del notebook Acer Aspire 5 parlando della sua dotazione di porte: abbiamo 2 USB 3.0 (una in formato tradizionale e una Type-C) e 2 USB 2.0, HDMI, porta ethernet, jack audio e lettore SD.

Puoi acquistare Acer Aspire 5 su Amazon. In alternativa Acer Aspire 5 è disponibile nelle varianti Acer Aspire 5 (SSD + RAM 8GB) o nella variante (RAM 8 GB, HDD 1 TB).

Notebook Acer: la serie Swift

Gli Swift sono i notebook Acer di fascia alta, Ultrabook se vogliamo, caratterizzati da una certa attenzione a design e materiali, peso ridotto e specifiche tecniche da top di gamma. Linee sottili, schermi di ottima qualità, lunga durata della batteria, hardware in grado di garantire fluidità d’uso a prescindere dal livello dei componenti: ecco come in poche parole possiamo descrivere questa serie top di notebook Acer, una delle più giovani presente nel catalogo del produttore taiwanese e che tra tutte è quella che maggiormente privilegia la trasportabilità. Ancora una volta, troviamo la “fantasiosa” suddivisione di Acer, che suddivide gli Swift in 4 sottocategorie. La lettura è analoga a quella della serie Aspire; in questo caso però, trovandoci di fronte a prodotti di fascia superiore, troveremo prezzi più elevati.

Acer Swift 1: i notebook Acer più economici all’interno della famiglia Swift. Oltre a dimensioni contenute (14 pollici, soprattutto), troviamo schermi Full HD e CPU Intel di fascia bassa, come Pentium e Celeron. La presenza di memorie flash, ma soprattutto di SSD permette però a questi notebook di mantenersi reattivi e rapidi all’accensione. Ci piace sottolineare una feature in particolare: anche se stiamo parlando di modelli economici, con prezzi al di sotto dei 500 euro, troveremo sempre case in metallo. Un’attenzione che spesso altri produttori non riservano alle loro serie di fascia bassa.

Acer Swift 3: insieme a Swift 5, questa linea di notebook Acer rappresenta il livello medio tra gli ultraportatili Swift. Ancora una volta, le dimensioni raggiungono i 14 pollici per permettere una migliore trasportabilità, le configurazioni inizano ad essere già di buon livello perché includono CPU Intel Core i3 o i5.

Acer Swift 5: le differenze principali che pongono i notebook Acer Swift 5 su un livello più alto rispetto agli Swift 3 sono la presenza di configurazioni con Core i7 e gli schermi dotati di funzionalità touchscreen. Per il resto, anche qui troviamo chassis in metallo, pesi piuma e batterie dalla lunga durata.

Acer Swift 7: tra gli Swift, la serie “top” Swift 7 non è tanto quella che punta a performance estreme, quanto piuttosto al massimo della portabilità che si può ottenere da un 14 pollici. I notebook Acer di questa famiglia sono prodotti agili, fatti per essere utilizzati in mobilità anche per tempi lunghi, senza che leggerezza e consumi ridotti vadano a impattare troppo sulle performance del sistema.

Acer Swift 3

Tra le numerose configurazioni di Swift 3, ce n’è una molto interessante perché, ad un prezzo che non raggiunge gli 850 euro, include un disco SSD e una scheda grafica dedicata Nvidia di buon livello. Ma procediamo con ordine: il notebook Acer Swift 3 di cui stiamo parlando è dotato di uno schermo IPS Full HD, da 15 o 14 pollici a seconda della variante scelta: per una dimensione più tradizionale orientatevi sul primo, mentre se volete privilegiare la portabilità, andate dritti sui 14 pollici. Il case è realizzato in alluminio, che dona al portatile un aspetto premium, mentre il peso varia a seconda del polliciaggio selezionato.

Il processore è un Intel Core i5-8250U, dotato di quattro core fisici e otto virtuali, che girano ad una frequenza minima di 1,60 GHz, 3,40 GHz in burst. La RAM è di 8 GB DDR4, mentre per l’archiviazione dei dati c’è un SSD da 256 GB, che rende il sistema veloce e reattivo. Come abbiamo accennato, a spiccare in questa configurazione è una GPU dedicata Nvidia, la MX150: si tratta di un chip di medio livello che vi permetterà non solo di giocare qualche partita a titoli anche recenti (certo, accontentandosi di dettagli medi), ma sarà anche significativamente d’aiuto in operazioni come l’editing video. Due parole sulla dotazione di porte: sui lati di questo notebook Acer Swift 3 troveremo una USB Type-C, due USB 3.0 standard, 1 USB 2.0, HDMI, lettore di SD e jack audio. Segnaliamo anche la presenza del lettore di impronte digitali.

Puoi acquistare Acer Swift 3 su ePrice. In alternativa Acer Swift 3 è disponibile nelle varianti Acer Swift 3 (14 pollici) o nella variante Acer Swift 3 (i7 e tastiera tedesca).

Notebook Acer: la serie Spin

Lasciamoci alle spalle i notebook Acer tradizionali delle serie Swift e Aspire e andiamo ad esplorare le altre linee di questo produttore, quelle caratterizzate da features un po’ più particolari. La prima è Spin, la famiglia di convertibili Acer. Cosa è un convertibile? Si tratta di un portatile dotato di particolari cerniere dello schermo, che gli consentono di ruotare all’indietro fino a compiere un giro completo di 360 gradi. In questo modo si potrà utilizzare il computer alla stregua di un tablet, interagendo direttamente con le dita (o la digital pen, inclusa all’interno di alcuni modelli come Spin 5) sullo schermo, che ovviamente sarà touchscreen.

Al di là di questa particolarità, gli Spin seguono la stessa suddivisione in categorie che abbiamo già visto per le linee Swift e Aspire. Avremo quindi gli Acer Spin 1 (i più economici, con CPU Pentium e memorie flash), gli Spin 3 (con processori i3 e SSD), gli Spin 5 (la fascia media, che include i5 di ultima generazione) e i leggerissimi Spin 7. È inoltre presente una linea Pro, pensata per gli utenti professionali, come dice il nome stesso. I materiali usati da Acer per i suoi portatili variano a seconda della serie: sarà necessario arrivare agli Spin 5 per iniziare a toccare un po’ di metallo:  gli Spin 3 e 1 sono realizzati interamente in plastica.

Acer Spin 5

Il convertibile che vi consigliamo all’interno di questa guida al miglior notebook Acer è un modello da 13 pollici di fascia medio-alta. Nonostante esistano anche Spin con schermi più grandi, riteniamo che i 13 pollici rappresentino la giusta via di mezzo tra un’esperienza d’uso soddisfacente e una buona portabilità, che per un convertibile è un elemento molto importante. L’Acer Spin 5 è dotato di un bel case in alluminio, schermo Full HD (1920 x 1080 pixel), ovviamente touchscreen, per essere utilizzato anche quando il computer si trova in posizione tablet (o nelle intermedie tenda e stand). All’interno della confezione è inclusa una digital pen, da usare per prendere appunti direttamente sul display. Il peso del portatile si attesta sul chilo e mezzo, ma le dimensioni sono contenute e lo spessore è ridotto.

Per quanto riguarda la scheda tecnica, troviamo un processore i5-8250U (quad-core, frequenza di clock massima di 3,40 GHz), RAM DDR4 da 8 GB, scheda grafica integrata Intel e un disco SSD da 256 GB. Questa configurazione permette di utilizzare il computer per tutte le operazioni più comuni, dalla navigazione (più schede del browser aperte), al foto editing, all’utilizzo della suite Office. Nello chassis sottile trova comunque spazio una buona dotazione di porte: ci sono una USB Type-C, 2 USB 3.1, 1 USB 2.0, HDMI full size, lettore di schede e jack audio.

Puoi acquistare Acer Spin 5 su Amazon su eBay o su ePrice

Notebook Acer: le serie Switch e One

Spostiamo lo sguardo dall’universo dei convertibili per rivolgerlo a quello dei 2-in-1, cosiddetti “detachable”. Questi ultimi sono dispositivi ibridi, una via di mezzo tra un tablet e un notebook. Sono costituiti infatti da una parte superiore che include lo schermo e le componenti hardware, mentre la parte inferiore con la tastiera è praticamente vuota, è rimovibile e funziona come una sorta di docking station. Il dispositivo può essere quindi utilizzato anche in assenza della tastiera, esattamente come un tablet: in questa modalità ovviamente sarà necessario dare gli input direttamente sul touchscreen, attraverso le dita o la stylus pen inclusa (solo in alcune configurazioni). Caratteristica che distingue i notebook Acer 2-in-1 della serie Switch, è una sorta di cavalletto posto sul retro del tablet, che permette di manternerlo in posizione verticale senza l’ausilio di una cover, anche quando è staccato dalla tastiera.

La famiglia Switch si divide in 3 sottocategorie contrassegnate dai numeri 3, 5 e 7. Analogamente a quanto avviene per le serie viste sopra, gli Switch 3 sono i prodotti più basic, con processori Pentium e memorie flash, gli Switch 5 sono i mid-level, che equipaggiano processori Intel Core. Attualmente questa gamma non è stata aggiornata da Acer all’ottava generazione Intel. Infine, abbiamo i notebook Acer Switch 7, che uniscono la caratteristica del 2-in-1 a componenti hardware di alto livello e sempre aggiornati.

Un discorso a parte lo merita la serie Acer One, quella che forse si avvicina più di tutte al mondo dei tablet. Al suo interno include piccoli device da 10 pollici, comodi da trasportare, con schede tecniche adeguate davvero solo per operazioni base. Sono infatti equipaggiati con processori Intel Atom, pensati per dispositivi mobile, che li rendono adatti più ad un uso elementare da divano o in treno, che non come portatili tradizionali.

Acer Switch 3

Proseguendo sull’onda dei dispositivi multifunzione, troviamo lo Switch 3. In questo caso più che di un notebook Acer parliamo di un ibrido tra un tablet. Lo schermo di questo device misura 12 pollici, è di tipo IPS e , nonostante la diagonale ridotta, mantiene una risoluzione Full HD. Peso e autonomia confermano la vocazione di dispositivo da tenere in borsa, senza sentirlo troppo, per tirarlo fuori al volo quando se ne ha la necessità: meno di un chilo e circa otto ore di autonomia lo rendono perfetto per un universitario che ha giusto bisogno di prendere appunti a lezione, o guardare un film in treno.

In effetti, la dotazione hardware non permette molto di più: troviamo una CPU Intel Pentium N4200 (quad-core da 2,50 GHz di frequenza massima), accompagnata da 4 GB di RAM DDR3 e una memoria eMMC da 64 GB, non molto capiente, ma abbastanza veloce. Come abbiamo detto i lati positivi di questa configurazione sono consumi ridotti e una discreta reattività; il rovescio nella medaglia sta nella difficoltà a farci girare software più pesanti. Oltre alla tastiera-dock, all’interno della confezione dell’Acer Switch 3 è inclusa una digital pen, da utilizzare per prendere appunti direttamente sullo schermo. Le porte, che sono posizionate sui lati dello schermo (il vero e proprio nucleo centrale del computer) sono una USB Type-C, una USB 3.0 di dimensioni standard, jack audio e lettore di miniSD.

Puoi acquistare Acer Switch 3 su Amazon su eBay o su ePrice

Notebook Acer: i Chromebook

Non staremo ad approfondire più di tanto le caratteristiche esteriori degli Acer Chromebook, perché presentano molte analogie con le altre serie del brand. A seconda del prezzo, varieranno materiali (plastica per le configurazioni base, metallo per le più avanzate), diagonale e risoluzione dello schermo. Ma la caratteristica più saliente di questi prodotti sta senza dubbio nel sistema operativo: si tratta di macchine dotate di Chrome OS al posto del tradizionale Windows. Chrome OS è il sistema operativo sviluppato da Google, all’interno del quale si possono utilizzare le app del web store del browser omonimo, e adesso (almeno per quanto riguarda i modelli più recenti) anche quelle presenti sul Play Store Android.

Cosa ha di speciale Chrome OS? Essendo un sistema operativo leggerissimo, non ha bisogno di un hardware particolarmente prestante, e per questo è in grado di girare fluidamente anche su dispositivi con schede tecniche non esattamente all’ultimo grido. Il vantaggio? Ad un prezzo medio-basso avrete una macchina reattiva e funzionale, spesso migliore se confrontata con un pc Windows da prezzo e hardware simili. Acer è uno dei produttori che più si è impegnato a presidiare il mercato dei Chromebook, come testimonia la vastità di modelli in vendita. Se del computer fate un utilizzo piuttosto standard, magari giusto per navigare sul web e inviare mail, guardare qualche film e prendere appunti su un word processor, considerate questa alternativa dall’ottimo rapporto prestazioni/prezzo.

Notebook Acer: la serie Extensa

Siamo arrivati al capitolo della nostra guida dedicato ai notebook Acer per le aziende. All’interno di questa categoria rientrano gli Extensa e i TravelMate, che vedremo fra poco. Gli Extensa sono portatili aziendali di fascia bassa. Non spiccano certo per il design, caratterizzato da linee anonime e colore nero, nè per una particolare leggerezza. A livello di scheda tecnica troviamo configurazioni molto diverse tra di loro: si va dagli economicissimi Celeron ai Core i5, aggiornati fino alla settima generazione. Coerentemente con la loro vocazione, il sistema operativo a bordo è Windows 10 Pro, ma segnaliamo la presenza di alcune configurazioni Linux. In questo momento, a causa degli scarsi aggiornamenti che sta riservando Acer a questa serie, consigliamo di fare uno sforzo per acquistare un Travelmate o, in alternativa, ripiegare su un modello consumer, come Aspire, che a parità di prezzo presenterà sicuramente una scheda tecnica superiore.

Notebook Acer: la serie TravelMate

Acer TravelMate: questa famiglia include notebook pensati per l’uso professionale e device per l’ambito educational. Qual è il denominatore comune tra due tipologie di prodotti così diversi? Al di là delle configurazioni tecniche, che cambiano e che potrete scegliere a seconda delle vostre necessità (utilizzerete il PC per leggere la posta e prendere appunti? Un Pentium sarà più che sufficiente), cosa è che accomuna i notebook Acer della serie TravelMate? Si tratta innanzitutto di dispositivi resistenti: qualcuno è dotato anche delle certificazioni militari che indicano la resistenza a liquidi e cadute, ma in generale, è una certa solidità, unita a materiali resistenti, che permette ai TravelMate di durare a lungo, sia nello zaino di uno studente, sia nella borsa di un consulente che ogni giorno viaggia per lavoro.

Notebook Acer: le serie Nitro e Predator

A conclusione di questa guida troviamo i notebook Acer dedicati ai gamer. Anche se abbiamo visto che alcune delle configurazioni Aspire si prestano a questo uso, qui ci troviamo di fronte a computer appositamente progettati per il massimo del rendimento in-game. Le serie Nitro e Predator equipaggiano processori ad alte prestazioni (appartenenti alle ultime generazioni Intel e AMD), ma soprattuto schede grafiche di alto livello: Nvidia GTX 1050 e 1050 Ti contraddistinguono i modelli dedicati ai gamer con un budget più limitato, mentre per le configurazioni top troviamo GTX 1060 e 1070, il non plus ultra per chi cerca il top delle performance. Questi componenti da urlo sono racchiusi all’interno di chassis ingombranti, che devono lasciare spazio anche ad un efficiente sistema di raffreddamento; il design è curato e aggressivo, sono presenti led e dettagli colorati, insomma: tutto di questi notebook Acer sembra gridare al mondo il loro essere notebook gaming.

Acer Nitro 5

All’inizio di questa guida abbiamo detto quanto i notebook Acer siano particolarmente competitivi a livello di prezzi. E adesso siamo qui a parlare di Nitro 5, un portatile da gaming economico che, con circa 700 euro, consentirà anche agli appassionati con un budget più risicato di portare a casa un pc per giocare. Schermo da 15,6 pollici Full HD, linee particolari, tastiera retroilluminata: ecco il colpo d’occhio su questo modello di notebook Acer.

Ma cosa c’è sotto la scocca? Il processore è un i5-8300H, quad-core di ultima generazione Intel (Coffee Lake) ad alte prestazioni, che infatti raggiunge una frequenza di clock massima di 4,00 GHz. Ci sono poi 8 GB di RAM DDR4 e un hard disk tradizionale da 1 TB. Esiste anche un’altra configurazione, più costosa, che include un disco SSD da 128 GB, ma, se il vostro obiettivo è contenere i costi, ricordatevi che un SSD non influenza le performance di gaming, ma solo quelle dei caricamenti. La scheda video che troviamo a bordo è la Nvidia GTX 1050 (2 GB di memoria dedicata), una GPU di buon livello che vi permetterà di giocare in Full HD ed ottenere fps decenti, se vi accontentate di dettagli medi sui titoli più impegnativi. Una variante di questo notebook Acer Nitro 5 prevede invece la più prestante 1050 Ti: troverete entrambe nel box sottostante. Chiudiamo con qualche parola sulla connettività: ci sono 1 Type-C, 1 USB 3.0, 2 USB 2.0, HDMI, ethernet per giocare online collegati ad una rete cablata, jack audio e lettore SD. Brutte notizie per chi ama acquistare le copie fisiche dei suoi giochi: manca l’unità ottica CD/DVD.

Puoi acquistare Acer Nitro 5 su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Acer Nitro 5 è disponibile nella variante Acer Nitro 5 (GTX 1050 Ti + SSD + RAM 16 GB).

Acer Predator Helios 300

Se in un notebook Acer da gaming state cercando delle performance superiori a quell del Nitro 5 visto sopra e potete permettervi di raddoppiare (quasi) il budget, considerate il Predator Helios 300. Il telaio è in metallo, lo schermo (da 15 o 17 pollici) è un IPS Full HD con elevato refresh rate (144Hz), in grado di fornire un vantaggio competitivo agli amanti dei titoli più frenetici. A risvegliare la potenza di questo portatile c’è un processore i7 di ultima generazione Intel Coffe Lake (i7-8750H): si tratta di un esa-core (12 thread virtuali) che gira ad una frequenza base di 2,20 GHz e massima di 4,10. Abbiamo poi 16 GB di RAM DDR4, un disco SSD da 256 GB NVMe (è disponibile uno slot vuoto per aggiungere un secondo disco alla configurazione). La scheda grafica è una Nvidia GTX 1060 con 6 GB di memoria dedicata, la soluzione migliore per giocare in Full HD a tutti i titoli recenti, inclusi quelli più esosi di risorse. Un rapido sguardo alla connettività: nonostante le dimensioni generose del case (il peso raggiunge i 2 chili e mezzo), la dotazione di porte è abbastanza standard. Ci sono una USB Type-C, una USB 3.0 e 2 USB 2.0, oltre ad HDMI, jack audio e lettore di SD.

Puoi acquistare Acer Predator Helios 300 su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Acer Predator Helios 300 è disponibile nella variante Acer Predator Helios 300 (schermo 17'').

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Fiorenza Polverino tramite i commenti.