Nokia 3310 2017: un tuffo nel passato, alla ricerca di semplicità

Chi lo avrebbe mai detto, nel 2017, che una delle aziende più chiacchierate sarebbe stata Nokia? E che il device di punta della casa per il grande revival sarebbe stato il… Nokia 3310?! Ebbene sì: Nokia ritorna (o meglio, arriva HMD Global, che ha in licenza il nome della storica casa finlandese) e propone al mercato una nuova versione del suo storico telefonino, il nuovo Nokia 3310 2017. Questa variante moderna di uno dei più grandi successi di mercato degli ultimi venti anni arriva oggi ad un prezzo concorrenziale, facendoci mettere in discussione l’utilità dei nostri smartphone.

Siete pronti ad un tuffo nel mare della nostalgia? A quando il telefonino effettivamente telefonava, e al massimo mandava messaggini tramite SMS? Siete pronti a rinunciare ad ogni diaboleria moderna per ritornare al vecchio T9 e al WAP? Qualcuno lo è, perché in pochi giorni Nokia 3310 2017 è già un successo. Scopriamo cosa è cambiato in 17 anni, in questa recensione!

Nokia 3310 2017 video recensione

This is no ordinary Nokia 3310

Ovvero: lo guardi e lo associ al modello che fu, ma in realtà c’è un abisso di differenza dovuto a tutti questi anni di distanza. È normale: mentre prima la miniaturizzazione era un obiettivo, adesso è realtà, e si riesce ad inserire un telefono decisamente più capace in un corpo estremamente più sottile e curato. Nel corso degli anni le linee si sono anche ammorbidite, con curve ovunque e angoli affusolati, e l’inserimento di un grosso schermo (almeno, rispetto a quello originale) ne cambia effettivamente l’estetica in maniera importante.

Nokia 3310 2017

La parte frontale è ora dominata da questo importante display con risoluzione 320 x 240 pixel, numeri da capogiro se confrontati a ciò che offriva il mercato nei primi anni 2000. Nokia 3310 2017 vince per ergonomia, facilità d’uso e mobilità: è piccolo, resistente (ma mai quanto l’originale!), carino e simpatico, e quando lo porterete con voi tutti vorranno sapere cosa state utilizzando – per poi correre a comprarne uno. Però è forse la memoria a farci un po’ difetto, perché in realtà ci sono più differenze di quelle che si possono ricordare.

Il piccolo display comunque è piuttosto visibile in qualsiasi contesto d’uso, ed è ovviamente a colori e dotato anche di schermata Glance – l’ora rimarrà quasi sempre visibile anche a telefono bloccato. È ricoperto in plastica – come il resto del device -, un materiale che attira facilmente i graffi e le ditate. Sul mercato sono presenti varie colorazioni, compresa la tonalità originale, che è forse quella a farci associare di più questo Nokia 3310 2017 all’originale. La scocca rimane come sempre removibile, per farci accedere velocemente a batteria e slot per le SIM e micro SD.

Nokia 3310 2017, il featurephone per eccellenza

Nokia 3310 2017Il bello di Nokia 3310 2017 è che è limitato. Sono i suoi limiti a renderlo diverso, anche se c’è un margine di miglioramento – si potrebbe fare qualcosa di più in svariati ambiti per rendere l’esperienza più piacevole e moderna. Questo telefono non è infatti lontano dagli svariati featurephone, compresi quelli già in circolazione a brand Nokia, che sono semplici e con poche funzioni. Non c’è effettivamente una cosa che Nokia 3310 2017 fa, che altri non hanno.

Il device è infatti dual SIM, ma limitato alla rete 2G – bentornati al 2004. Scatta le foto, ma il modulo principale è da soli 2 MP. C’è dello storage a bordo, ma soli 16 MB – fortunatamente espandibili! Il trend è questo: ci sono delle cose, ma al loro stato larvale. È un vero tuffo nel passato, a quando questa era la norma e si aspettava a gloria di poter fare qualcosa in più con il nostro telefono. Questa dotazione è comune a tanti altri featurephone, quindi ancora una volta va sottolineato che non c’è nulla in Nokia 3310 2017 che non troviamo altrove.

Nokia 3310 2017

Però lui è il featurephone per eccellenza, per una combinazione di prezzo, di brand associato e di effetto nostalgia. In questi giorni tutti stanno correndo a comprare il Nokia 3310, non altri device simili! Questo è l’effetto che possono farci i ricordi, in questa epoca sempre più caratterizzata dai revival – torna Star Wars, torna Twin Peaks, perché non far tornare anche il 3310, il telefono che ha segnato una generazione, simbolo del mondo della tecnologia e dei suoi traguardi?

Cosa può fare, cosa non fa

Nokia 3310 2017Cosa ci si fa quindi con Nokia 3310 2017? Principalmente, ci si telefona. E ogni tanto, si tirano fuori le nostre capacità di usare il T9 (che ancora rimangono assopite dentro di noi, fidatevi) per scambiarci un tradizionale SMS – che per chi non se lo ricordasse offre 160 caratteri, poco più di un tweet. Si possono scattare delle foto, o addirittura potremo spingerci ad usare la radio FM o il lettore musicale integrato. C’è il browser web, qualche mini app e addirittura Snake – ma questo è l’aspetto più deludente. La versione originale era cento volte migliore.

Serve un po’ di tempo per riabituarsi, perché subito ci scontreremo con altri limiti. Ad esempio, non potrete sincronizzare i vostri contatti telefonici dal cloud. La posta elettronica rimarrà nel server in attesa di essere letta altrove, mentre i messaggini WhatsApp non vi raggiungeranno mai. Potrete però gestire comodamente due schede telefoniche contemporaneamente, una funzione che risulta essere sempre piacevole da trovare. La micro SD per espandere la memoria risulterà fondamentale – i 16 MB integrati si riempiono all’istante -, mentre difficilmente sfrutterete la fotocamera. Gli scatti sono di bassa qualità, e le opzioni di condivisione contemplano solo Bluetooth e MMS.

Nokia 3310 2017

Nokia 3310 2017Il più grosso limite rimane l’assenza del 3G: la rete EDGE è troppo lenta per qualsiasi cosa, e anche se volessimo sfruttare i piccoli client di Twitter o Facebook, rimarremmo quasi sempre tagliati fuori. È più facile dimenticarci della loro esistenza mentre si usa Nokia 3310 2017, piuttosto che riprovare ad oltranza. Il sistema operativo rimane lo stesso storico di sempre, il Nokia Series 30+, al quale riusciremo ad abituarci in fretta perché è praticamente identico a quello del passato. C’è anche una sorta di store di applicazioni, ma potremo scegliere forse fra un totale di 15 app e giochi.

Il bello di Nokia 3310 2017 sono i suoi limiti, ma talvolta questi sono troppo stringenti. L’operazione nostalgia ha senso di esistere ma poteva essere ancora di più espansa. Il concetto di featurephone è interessante ma non deve per forza rappresentare il contrario di uno smartphone: potrebbe essere l’alternativa, il prodotto a cui puntare quando il nostro iPhone ci offre troppo o lo si usa in un contesto inadatto, e vogliamo limitare un po’ le possibilità. Però risulta anche difficile, tutto di un colpo, fare a meno di app di messaggistica, di streaming musicale, di una buona fotocamera e di un display eccellente, tutto in nome della semplicità.

Nokia 3310 2017: le nostre conclusioni

Ho sperato che questa fosse qualcosa di più di una operazione di marketing, ma non sembrerebbe essere così. HMD Global, che porterà avanti i progetti di telefonia a brand Nokia, aveva la possibilità di reinventare il featurephone, tagliando dove non serve (qual è l’utilità di una fotocamera da 2 MP?) e spingendo verso quel minimo indispensabile per rendere l’esperienza usabile. Non basta il nome del Nokia 3310 per rifare la storia. Però costa 59€ come si vede a questa pagina, una cifra alla portata di tutti e che ci fa chiudere più di un occhio sui difetti.

Pro

  • È un 3310, effetto nostalgia assicurato
  • Prezzo invitante
  • Batteria infinita per gli standard di oggi
  • Pratico e versatile
Contro

  • Troppo limitato
  • Connessione 2G quasi inusabile
  • Fotocamera inutile
7

Andrea Ricci


Questa nuova versione in chiave 2017 è perfetta per chi cerca un muletto, magari per l’estate, per non portarsi dietro due telefoni costosi pur rimanendo sempre raggiungibili. Oppure è adatto per chi è allergico agli smartphone, alla loro complessità, e vuole tornare ad usare qualcosa di decisamente più semplice. Però, se è vero che ogni tanto ci fa bene disintossicarci dall’eccesso di tecnologia, è anche vero che risulta difficile sacrificare tutte le cose belle che essa ci ha dato. Siete pronti a rinunciare a portarvi il mondo nella vostra tasca?

Top

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi