Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Netatmo termostato: i prodotti per controllare caldaia e termosifoni in modo smart

Netatmo termostato: i prodotti per controllare caldaia e termosifoni in modo smart

di Simone Sala
Specialist Smart Home
aggiornato il 28 giugno 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Netatmo termostato è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Luglio 2019.

Il Netatmo termostato intelligente è un prodotto per smart home in grado di migliorare il comfort domestico e abbattere i consumi energetici e i costi in bolletta. Scopriamo in questa guida come scegliere il prodotto migliore, le opzioni di installazione e i benefici apportati, includendo anche le alternative adatte a chi non può far uso del termostato.

Netatmo termostato: quale comprare e perché

Netatmo termostato intelligente è la soluzione ideale per chi vuole sostituire il suo vecchio termostato con un prodotto smart e connesso. I benefici apportati da questo genere di prodotti sono innumerevoli, ma possiamo in breve dire che vengono raggiunti due grandi risultati: l’aumento del comfort domestico, dovuto al fatto che si trova sempre la temperatura ideale senza troppo preoccuparsi di aggiustamenti manuali, e la riduzione dei consumi energetici, grazie agli algoritmi intelligenti di gestione del clima sfruttati dai termostati smart e connessi – il risparmio in bolletta è poi l’ovvia conseguenza.

Il termostato di Netatmo è quindi la soluzione ideale per chi possiede una caldaia autonoma, una pompa di calore, un sistema di riscaldamento a pavimento, oppure ancora una caldaia centralizzata dove ogni appartamento è provvisto di un proprio termostato individuale. Inoltre, qualora la vostra caldaia sia compatibile con un sistema multizona, potete acquistare due termostati Netatmo per controllare separatamente due zone di casa.

Se viceversa vivete in un condominio con riscaldamento centralizzato, o teleriscaldamento non controllabile individualmente, quasi certamente avrete dei radiatori con valvole termostatiche (obbligatorie per legge). Anche per questa opzione Netatmo ha pensato ad una soluzione, con le valvole termostatiche intelligenti. Tutti i benefit previsti dal termostato li otterrete anche con questi prodotti, ed anzi avrete maggior controllo della temperatura, poiché suddiviso stanza per stanza, o meglio radiatore per radiatore. Proprio per questo le valvole termostatiche sono abbinabili al Netatmo termostato intelligente, e così sfruttabili anche da chi ha il riscaldamento autonomo per meglio controllare la temperatura in modo più granulare.

Prima di vedere più nel dettaglio questi due prodotti e come si installano, parliamo degli aspetti in comune, ovvero degli algoritmi intelligenti di Netatmo e degli ecosistemi per smart home supportati. L’azienda francese ha sviluppato un sistema in grado di rendere termostato e valvole veramente smart. Questi prodotti, una volta installati, inizieranno ad analizzare il comportamento climatico dell’abitazione, studiando il tempo necessario a portarla in temperatura e come questa disperde il calore; queste informazioni vengono incrociate con altri dati provenienti dai servizi meteorologici online, temperatura attuale e prevista, vento, irraggiamento solare e così via. A tutto ciò vengono poi aggiunte le nostre preferenze e abitudini di spostamento, creando la formula definitiva e personalizzata per aumentare il comfort domestico e ridurre il consumo energetico. La media del risparmio energetico, misurata tra il 2015 e 2016 in Italia, ammonta al 39% – secondo le stime messe in campo da Netatmo.

Netatmo termostato intelligente e le valvole termostatiche si possono controllare manualmente dal prodotto stesso, oppure sfruttando l’app Netatmo Energy per iOS e Android. È possibile accedere anche a tutti i controlli, nonché ai grafici con le statistiche di consumo, dalla ben fatta interfaccia web. Chi sfrutta l’ecosistema demotico Apple HomeKit può integrare il termostato Netatmo e le valvole nelle proprie scene, così da creare delle catene di avvenimenti con altri prodotti per smart home; lo stesso si può fare con il sistema IFTTT, che Netatmo supporta. Non manca infine la compatibilità con Google Assistant, che permette anche di dialogare con il termostato attraverso l’assistente di Google, con lo smartphone o magari uno smart speaker; lo stesso si può fare con Amazon Alexa. Insomma, sotto questo aspetto si è davvero coperti su ogni fronte, qualunque sia l’ecosistema domotico prescelto per la propria smart home.

Vediamo allora più nel dettaglio i prodotti per il controllo del clima proposti dall’azienda francese, iniziando dal Netatmo termostato intelligente, e passando poi alla soluzione delle valvole termostatiche per radiatori.

Netatmo termostato intelligente

Netatmo termostato intelligente – il cui design è uscito dalla penna di Philippe Starck – è costituito da un blocchetto quadrato di plexiglas traslucido, a cui possiamo donare diversi riflessi colorati a seconda dell’adesivi che decidiamo di porre dietro alla plastica; al centro troviamo un display rettangolare monocromatico, che possiamo liberamente decidere se tenere in posizione verticale od orizzontale. Sul display troveremo solo le informazioni principali, quali temperatura attuale e target, mentre direttamente premendo l’intero chassis è possibile alzare ed abbassare la temperatura desiderata, o spegnere del tutto il riscaldamento.

Il termostato di Netatmo si collega ad internet attraverso il router Wi-Fi di casa, ma non è lui a comunicare direttamente con il router, quanto il relè che troviamo in confezione. Infatti il termostato si alimenta con normali pile stilo, e una connessione Wi-Fi sempre attiva sarebbe stata troppo dispendiosa in termini energetici da sopportare. Ma vediamo meglio come funziona questo sistema, anche perché, in fase di installazione, possiamo decidere tra due diverse configurazioni: una con il termostato collegato al muro tramite fili, ed una con il termostato completamente libero di muoversi per la casa, sistematile su qualunque mobile grazie al supporto da tavolo incluso.

Il primo metodo di installazione, quello più tradizionale, è certamente perfetto per chi sta montando il Netatmo in sostituzione di un vecchio termostato da parete, e vuole rimpiazzare lo spazio lasciato libero dal precedente anziché coprirlo. Basterà quindi collegare i fili della caldaia, che prima arrivavano al vecchio termostato, al vostro nuovo Netatmo termostato intelligente, mentre il relè andrà collegato ad una qualsiasi presa di corrente di casa, a patto che sia raggiunta dal segnale Wi-Fi del router. Il relè farà appunto da ponte tra il router e il termostato, comunicando tramite Wi-Fi a 2.4 GHz con il primo, e tramite un segnale a più bassa frequenza (che copre lunghe distanze e attraversa spesse pareti senza problemi) con il termostato vero e proprio.

Viceversa si può scegliere di collegare il relè direttamente alla caldaia, sempre tramite i soliti fili elettrici, e mantenere completamente svincolato il termostato, così da posizionarlo nel punto più adatto a rilevare la temperatura di casa, ed eventualmente spostarlo. L’unica accortezza, in questo caso, è che il luogo in cui installiamo il relè collegato alla caldaia sia sempre ben coperto dal segnale Wi-Fi del router.

Per il resto, a prescindere da quale tipo installazione adotterete, è molto probabile che vi interfaccerete davvero poco con il termostato fisico, ricorrendo più spesso all’app, ai comandi vocali tramite Siri, Google Assistant o Alexa, o semplicemente lasciando lavorare il sistema in autonomia, secondo i programmi stabiliti. A tal proposito si può dire che il Netatmo termostato intelligente è la soluzione perfetta se si hanno abitudini e routine di presenza in casa piuttosto standard, mentre pecca di una mancanza quando gli spostamenti non sono standard e prevedibili. Infatti non è integrata la funzione di geofencing, ovvero la possibilità per il termostato di analizzare la posizione approssimativa di ciascun membro della famiglia (tramite lo smartphone), così da anticipare le mosse di ciascuno. Mi spiego meglio: se un giorno ci ritrovassimo a rientrare in casa la sera due ore dopo l’orario normale, tramite il geofencing il termostato sarebbe in grado di rilevare che siamo ancora lontani da casa, e che questa è rimasta vuota, ritardando di conseguenza l’accensione del riscaldamento; senza il geofencing, un cambio di orario fuori dagli schemi deve essere segnalato manualmente al Netatmo, operazione comunque velocissima da fare tramite app. Tuttavia è possibile correggere questa mancanza dell’app attraverso sistemi terzi, come IFTTT, che permette di far spegnere il termostato in automatico appena lasciamo casa, sebbene il tutto avvenga con una integrazione meno precisa e accorta di un sistema nativo.

Puoi acquistare Netatmo termostato intelligente su Amazon o se preferisci su eBay

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Netatmo valvole termostatiche per radiatori

Qualora non avessimo una caldaia autonoma o un sistema centralizzato con termostato, la soluzione è quella di sostituire le teste delle valvole termostatiche dei radiatori con quelle intelligenti e connesse di Netatmo. L’operazione è piuttosto semplice poiché in realtà non andiamo a sostituire tutta la valvola ma, appunto, solo la testa. Per questo motivo l’operazione può essere svolta in completa autonomia, senza l’intervento di un idraulico e senza rischi di allagamento.

Le valvole intelligenti (o meglio, le teste delle valvole) riprendono il design del Netatmo termostato intelligente, così come i materiali e la possibilità di donare loro diverse sfumature di colore, grazie gli adesivi da porre sul lato interno. Queste si alimentano con due pile stilo AA – dovrebbero garantire 2 anni di autonomia – e sono dotate di un display monocromatico che mostra la temperatura attuale e, quando ruotiamo la valvola, quella target. Per il resto non ci sono grandi differenze di funzionamento rispetto a quanto visto con il termostato intelligente, poiché l’app di controllo e gestione è la medesima, così come le sue funzioni.

Parlando di installazione, troviamo in confezione diversi adattatori che possono rendere compatibile la testa intelligente con le più comuni termovalvole; se la vostra valvola è particolarmente rara, potete richiedere ulteriori adattatori. Per consentire il collegamento delle valvole intelligenti alla rete internet è necessario il solito relè, che si trova nel Kit di Base insieme a due valvole. Acquistato questo, potete poi prendere tante valvole aggiuntive quanti sono i vostri termosifoni, così da coprire tutti gli ambienti di casa. Rimane valida l’opzione già detta, ovvero quella di acquistare le valvole di Netatmo anche se avete una caldaia autonoma, così da controllare meglio la temperatura di ogni stanza; ovviamente vi servirà in quel caso anche il Netatmo termostato intelligente, ma non dovrete più acquistare un Kit di Base per le valvole, poiché il relè lo avrete già preso insieme al termostato. Per maggiori dettagli su questo prodotto, potete anche leggere la nostra prova completa: Netatmo valvole termostatiche intelligenti recensione.

Puoi acquistare Netatmo teste termostatiche - Kit di Base su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Netatmo teste termostatiche - Kit di Base è disponibile nella variante Testa termostatica aggiuntiva.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Simone Sala tramite i commenti.