MSI GT73VR Titan SLI: potenza allo stato puro, con qualche limite

MSI si è senza dubbio distinta negli ultimi anni nell’ambito dei notebook da gaming. Non solo per quanto riguarda la qualità, ma soprattutto per la quantità della sua proposta. Con refresh della lineup sempre regolari in base alla distribuzione dei componenti di ultima generazione, la scelta si è sempre rivelata assolutamente completa, spaziando da modelli entry level fino ai top di gamma più potenti. E proprio a quest’ultima fascia appartiene il notebook che abbiamo avuto recentemente occasione di provare: MSI GT73VR Titan SLI. Un concentrato di potenza assoluta, che tuttavia accompagna all’incredibile scheda tecnica qualche piccolo limite, tale da farci riflettere sullo stesso concetto di notebook da gaming come prodotto effettivamente “portatile”.

MSI GT73VR Titan SLI: la nostra video recensione

Scheda Tecnica

Sistema operativo
Versione Windows 10 Pro
Form Factor
Formato laptop semplice
Display
Diagonale 17.3 pollici
Tecnologia IPS
Risoluzione 3840 x 2160 pixel
Densità 127 PPI
Touchscreen No
Processore
Nome Intel Core i7-7820HK Kaby Lake
Frequenza di clock 2.9 GHz
Numero core 8 core
Architettura x86 a 64 bit
Socket FCLGA1151
RAM
Quantità 32 GB
Scheda video
Nome Nvidia GTX 1070 SLI
Memoria 2X 8 GB GDDR5
VRAM Statica
Tipologia Dedicata
Memoria di archiviazione
Memoria HDD 1024
Memoria SSD 512
Connettività
Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac
Bluetooth Bluetooth 4.1
NFC No
Porte
USB 3.1 1
USB 3.0 5
USB 2.0 No
Supporto Type-C 1
Ethernet
Card Reader
Jack audio Triplo
Firewire No
Thunderbolt
Output video
Porte 1 mini displayport, 1 hdmi
Webcam
Integrata
Batteria
Capienza 75 Wh
Dimensioni
Millimetri 49 x 428 x 287
Peso
Grammi 4200

Design ed ergonomia: vero notebook o AiO da gaming?

La prima impressione una volta trovatici di fronte a questo MSI GT73VR Titan SLI è stata quella di un prodotto estremamente potente, quanto massiccio. Le linee del case in metallo sono decise, spigolose, quasi a riprodurre la carena di una supercar da pista, come si percepisce dalle bocchette di ventilazione poste sul retro e dall’alternanza della classica colorazione nero/rosso che domina l’intero notebook.

msi gt73vr titan sli

Se, tuttavia, le supercar si distinguono rispetto alle categorie inferiori anche per la loro leggerezza, in questo caso MSI GT73VR Titan SLI si rivela un prodotto dalle dimensioni estremamente importanti: quasi 5 cm lo spessore a monitor chiuso per 4,5 Kg circa di peso.

Per quanto questi dati siano del tutto giustificati dalla configurazione hardware interna, dall’altra siamo spinti in questo caso ad andare ben oltre il concetto di notebook al quale siamo comunemente abituati. Le dimensioni, così come il peso, si fanno sentire parecchio sin dal primo utilizzo.

msi gt73vr titan sliIn questo senso, per quanto fosse già difficile prendere in considerazioni altre condizioni di utilizzo, la portatilità viene ridotta ai minimi storici e limitata alle possibilità di trasporto semplificate rispetto ad una postazione effettivamente fissa. Si potrebbe quasi pensare di trovarsi effettivamente di fronte ad un All in One compatto e pronto per il gaming più estremo, in quanto anche il trasporto all’interno di uno zaino o di una valigetta comporta comunque grossi sacrifici per la nostra schiena e le nostre braccia. Non a caso, la stessa soluzione adottata da MSI per l’alimentazione di MSI GT73VR Titan SLI parla chiaro: all’interno della confezione, infatti, troviamo ben due alimentatori da 230W con due spine da collegare contemporaneamente alla rete elettrica. Gli stessi trasformatori esterni hanno un peso tutt’altro che indifferente, e poco importa se il commutatore incluso ci permetta quanto meno di far arrivare al notebook un unico cavo di alimentazione.

Non si smentisce, infine, la qualità della tastiera integrata, ancora una volta realizzata in collaborazione con SteelSeries. Pur trattandosi di una semplice tastiera a membrana, il feedback dei tasti risulta ottimo in ogni situazione e lo spazio tra un pulsante e l’altro elimina qualsiasi possibilità di input non desiderati. Come sempre, torna utile il Dragon Center anche per quanto riguarda la personalizzazione della retroilluminazione RGB a LED.

A differenza degli ultimi modelli presentati in occasione del Computex 2017, MSI GT73VR Titan SLI non permette ancora una personalizzazione per key, ma a sezioni. Tre sono, infatti, le sezioni personalizzabili con diverse colorazioni, andando a creare un bell’effetto sfumato che viene reso in maniera automatica dal sistema.

msi gt73vr titan sli

Rimane la possibilità di impostare a piacimento modalità e livelli della retroilluminazione e di creare effetti come la pulsazione, l’effetto a onda o seguendo il ritmo della musica; invece, si è rivelata una gradita novità la possibilità di personalizzare in questo caso anche la colorazione del trackpad. Anche quest’ultimo, infatti, è dotato di una cornice retroilluminata e personalizzabile con le diverse colorazioni, per quanto in molti generi il suo utilizzo viene escluso a vantaggio di un mouse esterno.

Display: 4K e G-Sync, perché anche l’occhio vuole la sua parte

Ottima l’esperienza visiva per quanto riguarda la qualità del display. MSI GT73VR Titan SLI, infatti, monta – almeno nella versione da noi testata – un pannello da 17,3″ a risoluzione 4K e refresh rate di 60Hz. L’impatto visivo è stupefacente, sia per quanto riguarda la qualità base del display, sia per la gamma cromatica. Oltre alle impostazioni appositamente selezionate per il gaming, il Dragon Center offre la possibilità di impostare ulteriori parametri di colore, quali sRGB, modalità Cinema, filtro per la luce blu e pieno supporto anche per Adobe RGB.

Anche dal punto di vista della densità dei pixel, MSI ha inserito sapientemente uno strumento proprietario per la regolazione DPI oltre alle opzioni base di Windows, permettendo di adattare testi e dimensione delle finestre alla grandezza dello schermo.

msi gt73vr titan sli

Infine, aspetto molto importante per quanto riguarda il gaming è l’integrazione della tecnologia Nvidia G-Sync, che permette di eliminare qualsiasi fenomeno di tearing anche senza agire sulle impostazioni grafiche dei singoli giochi o delle varie applicazioni. In questo modo l’abilitazione automatica di V-Sync non grava sui componenti interni del notebook.

Porte e connettività: ce n’è veramente per tutti!

MSI GT73VR Titan SLI, dal punto di vista delle possibilità di connessione, offre una proposta veramente completa sotto tutti i punti di vista. Sui due lati si contano ben cinque porte USB 3.0, un lettore di schede SD e quattro ingressi jack con cui potremo collegare headset, microfoni e sistemi audio più complessi (a patto che non siano dotati di attacco digitale).

msi gt73vr titan sli

 

Sul retro sono presenti, inoltre, un’uscita HDMI con output video 4K/60Hz, una miniDisplayPort ed una porta USB 3.1 con ingresso USB Type-C e supporto Thunderbolt 3. In questo caso, dunque, non solo è possibile sfruttare questo tipo di connessione per una configurazione multimonitor anche in 4K, ma anche alimentare dispositivi esterni con una ricarica di 5V/3A.

Nonostante le dimensioni importanti, si fa notare la mancanza di un lettore ottico all’interno del notebook. Una decisione maturata sicuramente dalla priorità data al sistema di raffreddamento. Le ventole interne, infatti, espellono il calore dalle quattro bocchette di ventilazione, creando un ambiente di gioco da una parte un tantino rumoroso (soprattutto con i titoli più esigenti), dall’altra perfettamente refrigerato anche in condizioni estreme. Anche in questo caso è possibile agire a propria discrezione sulla velocità delle ventole direttamente tramite pulsante posto sul case via software dal solito Dragon Center.

Dal punto di vista della connettività, MSI GT73VR Titan SLI punta alle migliori soluzioni disponibili con Bluetooth 4.1 e sistema Killer DoubleShot, composto da scheda Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac e LAN Gigabit Ethernet, entrambi a bassissima latenza e con sistemi intelligenti per creare il miglior ambiente per il multiplayer online. Per gli amanti del gaming con il classico controller Xbox, inoltre, il notebook integra anche un’antenna wireless per il collegamento del pad senza la necessità di adattatori USB esterni.

Hardware e prestazioni: vantaggi (tanti) e limiti (pochi) di una configurazione SLI

Ovviamente, il vero fiore all’occhiello di questo MSI GT73VR Titan SLI – come d’altronde di qualsiasi notebook da gaming – è rappresentato dalla configurazione hardware interna. Il notebook, infatti, si compone di un processore Intel Kaby Lake i7-7820HK e di due schede video dedicate Nvidia GTX 1070 in SLI, ognuna delle quali offre 8 GB di memoria GDDR5 in accompagnamento ai 32 GB di RAM DDR4.

msi gt73vr titan sli

Una configurazione da sogno, dunque, anche per il migliore dei desktop, ma compattati all’interno di un notebook da gaming. Il risultato, come già detto, è quello di potenza estrema in (quasi) tutte le occasioni. Trovandoci di fronte ad un notebook con monitor a risoluzione 4K, infatti, abbiamo avuto modo di testare a fondo diverse configurazioni grafiche per spremere il più possibile dalle specifiche di MSI GT73VR Titan SLI.

Partendo da un ambiente Full HD, anche i titoli più esigenti dal punto di vista dei requisiti hardware si sono comportati come ci saremmo aspettati: settaggi spinti al limite, colpo d’occhio mostruoso e fluidità ai massimi livelli. Unico piccolo neo, in questo caso, è rappresentato proprio dal tipo di configurazione delle schede video interne.La configurazione SLI delle due GTX 1070, infatti, comporta pregi e difetti: da una parte la possibilità di spingere al limite ogni singolo gioco, dall’altra la necessità di andare in contro alla questione della compatibilità di una soluzione del genere. Risulta molto facile, infatti, cascare nel tranello che due GPU in SLI comportino la possibilità di essere sfruttate contemporaneamente al 100%. In realtà lo SLI funziona in maniera intelligente, andando a compensare l’utilizzo principale della prima scheda video con tutta la potenza disponibile sulla seconda.

msi gt73vr titan sli

Tale ottimizzazione, tuttavia, deve essere supportata nativamente da uno specifico gioco, andando in caso contrario a creare qualche grattacapo. Pensiamo, ad esempio, al caso di Rise of the Tomb Raider, teoricamente dotato di supporto SLI, ma non sfruttato sempre in maniera corretta ed andando a creare qualche singhiozzo tecnico durante il gameplay. Viceversa, altri titoli estremamente pesanti come The Witcher 3 e Mass Effect Andromeda ci hanno offerto un livello di compatibilità decisamente maggiore con la configurazione SLI ed un conseguente impatto positivo sulle prestazioni di gioco. Nel caso del titolo Bioware, in particolare, il supporto SLI offre addirittura la possibilità di settare l’ottimizzazione delle due schede video sulle prestazioni o sulla qualità visiva, in base alle nostre esigenze.

msi gt73vr titan sliLa seconda fase è stata dedicata ai test a risoluzione 4K. In questo caso, come lecito aspettarsi, non è stato possibili raggiungere livelli di fluidità veramente soddisfacenti mantenendo le impostazioni grafiche a livelli massimi, tuttavia il fatto stesso di possedere un monitor UHD compattato in una diagonale da 17″ ci ha permesso di compensare con alcuni accorgimenti. L’aumento della risoluzione nativa, infatti, ci ha dato la possibilità di escludere i parametri più alti in termini di antialiasing ed occlusione ambientale, gravando decisamente meno sull’hardware interno ed offrendo un impatto visivo per molti versi simile, ma in diversi casi addirittura superiore alla configurazione Full HD e dettagli massimi.

Le già incredibili prestazioni in ambito gaming, ovviamente, si estendono anche ad altri tipi di utilizzo. Basti pensare all’ottimo riscontro ottenuto con programmi particolarmente esigenti come Adobe Premiere, con una velocità di rendering ed esportazione davvero ottima, anche con filmati girati a 4K/60. Sullo stesso livello si piazza anche lo storage interno, composto da un HDD meccanico da 1 TB e da un’unità SSD M.2 da ben 512 GB.

Autonomia: la potenza gestita in maniera intelligente

Con una simile scheda tecnica, sarebbe davvero facile escludere qualsiasi tipo di utilizzo di MSI GT73VR Titan SLI con la sola alimentazione della batteria interna. Eppure, per andare incontro anche a questa eventualità, MSI ha adottato una soluzione davvero intelligente.

Da una parte, infatti, i consumi delle due schede video interne comporta un’autonomia davvero risicata, se non praticamente nulla nel caso ci si volesse dedicare al gaming senza collegamento alla rete elettrica. Dall’altra, tuttavia, è presente sul case un pulsante dedicato proprio all’alimentazione delle due GPU: premendo questo pulsante, infatti, ci verrà chiesto di riavviare il PC e di sfruttare unicamente il chipset grafico integrato nel processore.

msi gt73vr titan sli

Come conseguenza, dunque, è possibile allungare di qualche ora l’autonomia del notebook, a patto che l’utilizzo si limiti alla navigazione, alla visione di film o all’ascolto di musica. Questo in quanto l’esclusione delle due GTX 1070 non permetterà in alcun modo di effettuare operazioni più esigenti come il gaming o l’editing di foto e video; o almeno non con la qualità che ci aspetteremmo da un prodotto del genere.

MSI GT73VR Titan SLI: le nostre conclusioni

In defintiva, MSI GT73VR Titan SLI rappresenta proprio quel tipo di prodotto che ci aspetteremmo: un notebook da gaming assolutamente premium, sia per quanto riguarda le incredibili prestazioni, sia per quanto riguarda il prezzo. MSI riesce comunque a confezionare un prodotto davvero notevole sotto tutti i punti di vista, ma indirizzato ad un’utenza molto selezionata, un’utenza che cerca la massima potenza senza sacrifici; tranne uno. Questo è rappresentato dal fatto che MSI GT73VR Titan SLI oltrepassa i canoni del vero notebook, ossia di un PC portatile utilizzabile anche al di fuori di una postazione fissa. Se, tuttavia, meditate un investimento particolarmente importante per trovare le migliori performance senza necessità di assemblaggio, questo può essere davvero il notebook dei vostri sogni.

Pro

  • Un concentrato di potenza assoluta
  • Ottima qualità del display 4K
  • Il supporto software di MSI è sempre una garanzia
Contro

  • Supera il concetto di notebook come PC portatile
  • La compatibilità allo SLI è necessaria per uno sfruttamento massimo
9

Federico Parravicini


Vi ricordiamo, infine, che MSI GT73VR Titan SLI è disponibile all’acquisto al prezzo di circa 3900€ direttamente da Amazon.

Top

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi