Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Mouse gaming wireless Logitech: la selezione dei migliori prodotti

Mouse gaming wireless Logitech: la selezione dei migliori prodotti

di Matteo Gobbi
Specialist Accessori PC Gaming
aggiornato il 26 aprile 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Per un tempo limitato puoi approfittare dei nuovi sconti “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco. In più, fino al 26 maggio, puoi approfittare su Amazon di una serie di sconti dedicati a tutto ciò che ruota intorno ad HP grazie alle promozioni per gli “HP Days“, dove puoi trovare notebook, monitor e cuffie in offerta. In particolare ti segnaliamo la seguente offerta:

N.B. La guida Mouse gaming wireless Logitech è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2019.

In questa nostra guida agli acquisti potrai scoprire quali sono i migliori modelli di mouse gaming wireless Logitech da acquistare. Comprare il miglior prodotto in relazione all’esborso è molto importante per noi di Ridble, quindi prima di evidenziare i vari modelli vi daremo un’introduzione al mondo dei mouse gaming wireless. Solo una volta stabiliti i criteri di selezione, così da darvi modo di compiere autonomamente una scelta informata, passeremo alla selezione dei prodotti. Detto questo, quindi, cominciamo.

Mouse gaming wireless Logitech: quale comprare

Per scegliere un buon mouse da gaming fortunatamente serve guardare solamente un paio di aspetti cruciali: la bontà della forma e dei materiali del mouse, e ovviamente la validità del sensore. Uno dei fattori più caratterizzanti e facili da verificare però è l’inclusione di pulsanti aggiuntivi oltre ai classici LMB (Left Mouse Button), RMB (Right Mouse Button) e MMB (Middle Mouse Button). La presenza di tasti laterali (minimo due) è fondamentale per poter definire “da gaming” un mouse.

Quando si tratta però di mouse gaming wireless Logitech o di altre marche, bisogna considerare un ulteriore aspetto, ovvero l’autonomia. Questo fattore, di cui vi andremo a parlare ora, è anche alla base di un elemento che spesso e volentieri frena l’utente medio dall’acquistare un mouse senza fili da gaming: il costo. Un prodotto senza fili, a parità di performance e specifiche, costerà infatti sempre di più rispetto ad uno cablato. Tenete a mente questo punto, durante il processo di selezione. Se state cercando qualcosa di meno esoso, vi suggeriamo piuttosto di dare un’occhiata al nostro articolo dedicato al mouse gaming economico.

Autonomia

Di per sé le periferiche cablate sono preferibili a quelle senza fili, dato che non richiedono “pause” per ripristinare l’autonomia della periferica. Per ridurre al minimo questo a dir poco fastidioso fenomeno, dunque, è importante assicurarsi che il prodotto in questione abbia una capacità di carica sufficientemente valida.

Esistono due principali soluzioni a questo dilemma. La prima è l’integrazione di batterie stilo, che offrono una longevità nettamente superiore ma non sono ricaricabili. Al contrario, invece, è possibile anche imbattersi in mouse gaming wireless Logitech che integrano una batteria ricaricabile nella scocca. In questo caso l’autonomia massima sarà considerevolmente inferiore, però sarà possibile collegare con un cavo il mouse al PC e continuare ad usarlo mentre si ricarica. È questione di preferenze personali, scegliere quale sia il metodo migliore: entrambi anno i loro pregi e difetti. Noi proporremo varianti per accomodare entrambe le casistiche.

L’ergonomia

Adesso che abbiamo parlato delle feature legate strettamente ai mouse senza fili, passiamo a parlare dell’aspetto più importante da considerare quando si parla in generale di queste periferiche. Avere una presa salda, comoda e piacevole è fondamentale per poter definire “da gaming” un mouse. È assolutamente impossibile pensare di giocare per ore ed ore con un prodotto scomodo o che non consente di compiere in maniera naturale movimenti precisi.

Anzitutto bisogna guardare se l’ergonomia del prodotto è ambidestra, mancina o destrorsa. I prodotti di fascia più alta, specialmente quando si parla di mouse gaming wireless Logitech, tendono ad essere ambidestri. Una volta visto questo, bisogna passare a valutare per che tipologia di presa è stato concepito il design del prodotto. Tipicamente le forme sono orientate a risultare comode per tue tipologie di utilizzi: ad “artiglio”, ovvero con le dita che formano un arco sopra al mouse, o a palmo disteso, dove la mano poggia interamente sopra ed attorno al mouse. Non esiste una presa migliore, è semplicemente una questione di preferenze personali. Di conseguenza, optate per un mouse che ha un ergonomia ed un design che meglio rappresenta i vostri gusti.

Il sensore ottico

Ultimo ma non ultimo elemento da considerare è la validità del sensore di movimento. Questo sarà il mezzo tramite il quale impartiremo gli spostamenti del cursore a schermo, ed a seconda della sua bontà si potrà avere un grado più o meno buono di precisione dei nostri input. Di per sé ogni sensore moderno è più che sufficiente per i bisogni di ogni giocatore, e praticamente ogni mouse può raggiungere un polling rate (quantità di segnali inviati ogni secondo al PC) più che abbondante. Di conseguenza, l’unico punto veramente importante da analizzare in quanto enormemente variabile da modello a modello è il range del DPI.

Questa sigla (Dots Per Inch) indica letteralmente la proporzionalità tra i movimenti della mano e quelli a schermo. Solitamente i giocatori sfruttano valori che siedono tra i 400 DPI ed i 1.500 DPI, ma avere l’opportunità di andare al di fuori di questo spettro è assolutamente preferibile per dare più versatilità alla periferica. Poter customizzare i valori, inoltre, è una feature molto importante e che fortunatamente quando si parla di mouse gaming wireless Logitech è sempre presente. I sensori di questo brand sono tra i migliori sul mercato, quindi se desiderate ci optare per una delle soluzioni sottostanti potete stare sicuri che state acquistando qualcosa di meritevole per il gaming.

Mouse gaming wireless Logitech di fascia medio/bassa

Logitech G305

Questo mouse gaming wireless Logitech è dotato di un sensore da 200 – 12.000 DPI sei pulsanti laterali. Le due batterie AA offrono un’autonomia massima in modalità Endurance di 1.400 ore.

Essendo sostanzialmente una versione senza fili di Logitech G203, un eccellente mouse da gaming che riteniamo una delle migliori soluzioni economiche sul mercato, è facile capire perché suggeriamo G305. Recentemente è sceso molto di prezzo, migliorando considerevolmente il suo rapporto qualità/prezzo. A nostro avviso, ora come ora, G305 è il migliore mouse senza fili sotto i 50€. L’autonomia è semplicemente ottima, soprattutto se si spegne la retroilluminazione e si attiva la modalità Endurance, che riduce il polling rate per conservare la batteria. Il sensore, infine, è uno dei più recenti di casa Logitech, offrendo un altro grado di precisione ed un ampio range del DPI con cui personalizzare le impostazioni del nostro profilo (salvabile direttamente nella memoria integrata).

Puoi acquistare Logitech G305 (nero) su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Logitech G305 (nero) è disponibile nella variante Logitech G305 (bianco).

Mouse gaming wireless Logitech di fascia media

Logitech G602

Questo mouse gaming wireless Logitech è dotato di un sensore da 250 – 2.500 DPI sei pulsanti laterali. La batteria AA offre un’autonomia massima in modalità Endurance di 250 ore.

Se il prodotto che state cercando deve avere a tutti i costi una quantità considerevole di tasti laterali, questo prodotto è davvero perfetto. Il design è semplice ma davvero molto ergonomico, ed i materiali con cui è costruito sono robusti, garantiscono un buon grip e risultano piacevoli al tatto. Il vero protagonista, però, è l’area intorno all’ampio poggia-pollice G602, infatti, vanta ben sei pulsanti laterali, ben congegnati e posizionati per risultare facilmente accessibili anche durante sessioni di gaming intense. Il sensore è preciso, anche se non ha un immenso range del DPI, e la durata della batteria è assolutamente valida.

Puoi acquistare Logitech G602 su Amazon o se preferisci su eBay

Logitech G602
Prezzo consigliato: € 89.99Prezzo: € 59.99

Mouse gaming wireless Logitech di fascia alta

Logitech G900 Chaos Spectrum

Questo mouse gaming wireless Logitech è dotato di un sensore 4G da 200 – 12.000 DPI quattro pulsanti laterali. La batteria AA ricaricabile offre un’autonomia massima di 32 ore.

Infine, chiudiamo parlando di uno dei migliori mouse disponibili in commercio. Nonostante il prezzo non sia proprio contenuto, se siete alla ricerca di un prodotto wireless di altissima qualità, con un’ottima ergonomia ambidestra e stupendo da usare avete trovato la soluzione giusta. G900 è infatti un prodotto davvero robusto, ben congegnato e praticissimo da usare.

La presenza di due tasti laterali per lato migliora la versatilità del prodotto, e la tecnologia wireless impiegata risulta ben superiore alla media, garantendo una connessione stabile e precisa. L’autonomia non è sensazionale, però quando si parla di un prodotto dotato di un sensore precisissimo e che sfrutta una batteria ricaricabile difficilmente si può trovare di meglio. Ricordiamo, infine, che è pur sempre possibile giocare con il cavo USB di ricarica collegato, e se volete ottimizzare ancor di più l’autonomia potete sempre decidere di spegnere la retroilluminazione RGB.

Puoi acquistare Logitech G900 Chaos Spectrum su Amazon o se preferisci su eBay

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Matteo Gobbi tramite i commenti.