Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Misfit Flare: smartband pensata per il tracking puro dell'attività fisica

di Giovanni Matteiaggiornato il 26 maggio 2018

Avevamo lasciato Misfit con la nostra recensione dell’ottimo Misfit Phase, uno smartwatch ibrido che ci aveva colpito e convinto per il suo aspetto curato, basilare e completamente votato al tracking dell’attività fisica senza troppo fronzoli. Quest’oggi l’azienda presenta il Misfit Flare, una smartband caratterizzata dall’assenza di tutte quelle caratteristiche di design che abbiamo visto su altri dispositivi – primo fra tutti il display LCD.

Misfit Flare è come se racchiudesse la cassa del Phase (sì, anche questa ha una struttura in alluminio) con la possibilità di controllare l’andamento dell’attività fisica tramite il piccolo LED presente al centro del quadrante circolare. Attenzione però: nonostante sia presente una struttura che ricorda tantissimo quella di un orologio vero e proprio, il Misfit Flare non integra display o altro. Agganciata al cinturino che ricorda tantissimo quello della Xiaomi Mi Band 2 – la cerniera di chiusura è praticamente la stessa -, la cassa racchiude un accelerometro a tre assi ed un modulo Bluetooth 4.1.

La batteria (una Panasonic CR1632) garantisce per un utilizzo continuativo di circa 4 mesi – è disponibile nei negozi di elettronica a quattro soldi – ed è anche possibile immergerla fino ad un massimo di 5 ATM (50 metri). La componente scura che abbraccia il piccolo LED RGB è touch e tramite essa è possibile controllare l’avanzamento della propria attività fisica. Misfit Flare è quindi pensata come un accessorio discreto, da portare al polso per tracciare i passi, le calorie bruciate, la distanza percorsa, la qualità del sonno e la sua durata.

Misfit Flare è disponibile all’acquisto presso il sito web dell’azienda (linkato ad inizio news) ad un prezzo di 60€. Curiosi di scoprire cos’altro offre il mercato? Date un’occhiata alla nostra personale selezione della miglior smartband.