Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Mirrorless per video: la selezione dei migliori modelli di questo mese

Mirrorless per video: la selezione dei migliori modelli di questo mese

di Marco Rotunno
Specialist Fotocamere Mirrorless
aggiornato il 20 giugno 2018
1 utenti hanno trovato utile questa guida
1 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Mirrorless per video è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Giugno 2018.

La scelta di utilizzare una mirrorless come macchina fotografica per fare video è sempre più diffusa. Questo perché questi corpi macchina e le ottiche associate sono leggeri, performanti e pratici da portare, motivo per cui sempre più produttori stanno costruendo modelli specifici proprio per questo scopo. Di conseguenza abbiamo deciso di creare questa guida per capire quali sono i migliori modelli di mirrorless per video su cui lo staff di Ridble vi consiglia di puntare.

Mirrorless per video quale comprare

Quando si decide di acquistare una mirrorless per video, i fattori da tenere in considerazione sono molteplici. Una prima scrematura può essere fatta guardando i brand produttori. Infatti analizzando le marche principali di fotocamere mirrorless, ci rendiamo conto che alcuni produttori hanno deciso di investire più risorse ed altri meno, in particolar modo che alcuni produttori hanno preso come target di riferimento principalmente i videomaker ed altri i fotografi. Ad esempio Nikon è un brand che non dispone di una vasta scelta di fotocamere mirrorless, ed in particolar modo nessuno dei suoi modelli fino ad ora è pensato principalmente per i video. Per Canon il discorso è un po’ analogo e per il momento l’azienda è più focalizzata sulle proprie reflex che sulle mirrorless. Fujifilm invece è un brand che sulle fotocamere mirrorless punta tantissimo, ma il suo target specifico è più orientato alla fotografia pura rispetto ai video.

Due brand che invece stanno puntando molto sui videomaker che cercano corpi macchina sempre più leggeri, senza però scendere a compromessi con le prestazioni e senza rinunciare comunque alla parte fotografica sono sicuramente Sony e Panasonic. Questi due marchi hanno un approccio ben diverso ma lo stesso obiettivo: offrire mirrorless per video leggere, compatte, senza rinunciare alle prestazioni elevate ed i risultati professionali che è possibile ottenere. In particolar modo Sony ha deciso di orientarsi sulla produzione di fotocamere con sensori APS-C e full frame, mentre Panasonic è rimasta fedele al suo micro 4/3. Entrambe le scelta hanno i rispettivi vantaggi e svantaggi dati dalle dimensioni del sensore. In modo particolare un sensore più grande permette di resistere ad alti valori ISO in maniera migliore ed è più indicato per riprese grandangolari visto il fattore di crop inesistente per quanto riguarda il full frame; come contro ha un prezzo più elevato ed un ingombro e peso delle ottiche maggiore.

Il sensore micro 4/3 invece offre un approccio totalmente diverso di intendere la fotografia, ha molti limiti rispetto ad un sensore più grande ed un fattore di crop che arriva a 2x, ma la filosofia di Panasonic consiste proprio nello sfruttare la tecnologia per superare questi limiti ed offrire quindi corpi macchina più leggeri ed ottiche più compatte con le stesse prestazioni di un sensore più grande. Proprio da questo modo di pensare nasce il micro 4/3, un formato a cui hanno aderito anche brand come Olympus e Pentax, per creare un ecosistema di ottiche maggiore ad un prezzo competitivo. nel caso specifico di Panasonic la tecnologia utilizzata per sopperire i limiti del formato più piccolo è davvero sorprendete, l’ultima innovazione l’ha dimostrata con il sistema Dual Native ISO, che vedremo meglio con la Panasonic GH5s, che rende la resistenza della fotocamera ad alti valori ISO allo stesso livello della mostruosa Sony A7sII che monta invece un sensore due volte più grande.

Infine questi due brand per rimarcare la loro eccellenza in campo video hanno inserito dei complessi sistemi di autofocus che agganciano il soggetto durante una ripresa video e lo tengono a fuoco anche con spostamenti improvvisi.  Nel caso di Panasonic troviamo la funzione DFD (Depth From Defocus), una tecnologia che si basa su un sistema di autofocus a contrasto che permette di arrivare ad una velocità di 0,04 secondi e realizzare scatti in sequenza con AF tracking a circa 7 fps agganciando il soggetto per metterlo a fuoco anche quando è in movimento.

Sony invece sfrutta Hybrid AF, si tratta di un sistema di messa a fuoco ibrido tra quello a rilevamento di contrasto e quello a rilevamento di fase che combinati assieme permettono di ottenere una maggiore precisione e una rapida risposta dell’autofocus a movimenti rapidi del soggetto. Due tecnologie diverse insomma che svolgono più o meno la stessa funzione: mantenere a fuoco il soggetto della scena, che è uno dei fattori più importanti delle riprese video per dare quel tocco professionale alle riprese.

Migliore mirrorless per video: modelli base

I modelli base di mirrorless per video sono caratterizzati dalla possibilità di effettuare riprese i video di qualità ma non sempre in 4K e da un corpo molto compatto e in alcuni casi non molto ergonomico. Sono ideali sia per i videomaker che si trovano spesso in viaggio e non vogliono sempre portare la loro attrezzatura più costosa, sia per chi vuole iniziare ad utilizzare una mirrorless per video.

Sony A5100

Sony A5100 è la mirrorless per video che al prezzo più basso riesce comunque ad offrire delle prestazioni più che valide. Guardando tra le mirrorless del produttore, questo modello è il primo che viene proposto, per questo motivo potremmo definire Sony A5100 come una mirrorless entry-level. La fotocamera è l’unica di questa guida che è sprovvista di un mirino, un fattore limitante in molti casi, tuttavia viste le sue ottime prestazioni ed il suo prezzo abbiamo comunque deciso di inserirla in questa guida.

Sony A5100 integra un sensore CMOS Exmor APS-C da 24,3 MP, il processore di immagini avanzato BIONZ X e una gamma ISO elevata che arriva a 25600. La sua capacità di messa a fuoco automatica è in grado di effettuare il tracking dei soggetti grazie ai suoi 179 punti, un numero davvero alto che non si trova nemmeno su alcune delle più costose reflex. In più troviamo un pannello LCD touch, che offre la possibilità di mettere a fuoco semplicemente toccando lo schermo, il quale è inclinabile di 180°, ideale per i selfie. Per quanto riguarda il livello di connettività troviamo sia il chip WiFi che la tecnologia NFC. Passando alla batteria, che è sempre un tasto dolente per quanto riguarda le mirrorless, Sony A5100 risponde abbastanza bene, con un’autonomia che arriva a 400 scatti, non male per una mirrorless per video entry level. Concludendo consigliamo questa fotocamera a chi non ha grosse pretese, vuole approcciarsi per la prima volta al mondo delle mirrorless e vuole ottenere comunque validi video unendo portabilità e qualità delle immagini, rinunciando totalmente ad avere un mirino montato. Passando al lato video, Sony A5100 è in grado di effettuare riprese in Full HD a 50p, un risultato non eccellente dal momento che non supporta il 4K ma c’è da dire che non sempre il 4K è necessario, inoltre considerando le funzioni video integrate come la funzione Dual Rec, durata tracking AF, velocità motore AF, otturatore lento automatico e HDMI Info. Display, si tratta di un’ottima mirrorless per video per chi vuole iniziare.

Sony A5100 è una mirrorless per video facile da portare, magari in vacanza o nelle gite con gli amici, per postare sui social video d’impatto.

Puoi acquistare Sony A5100 su Amazon o se preferisci su ePrice.

Panasonic Lumix DMC-GX80

Panasonic GX80 integra in un corpo compatto e leggero delle prestazioni ottimali, con anche la presenza di un ottimo mirino elettronico integrato. Per le sue caratteristiche è ideale per la street photography e per i travel blogger, ma anche e sopratutto per chi si vuole approcciare ai video con una mirrorless.

Panasonic GX80 integra un sensore Live MOS micro quattro terzi da 16 megapixel. All’interno di questa fotocamera è presente un sistema Dual I.S. a 5 assi per la stabilizzazione delle immagini che, abbinandolo al sistema OIS di Panasonic dedicato alle lenti renderà possibile ottenere una riduzione del movimento fino a 4.5 stop. Non poteva certo mancare il chip WiFi e le funzioni esclusive di Panasonic come la funzione Post Focus e 4K Photo. In questo caso la fotocamera registra video in 4K/UHD @ 30fps e troviamo la tecnologia light speed DFD per mettere a fuoco in tempi rapidissimi. Il mirino integrato è davvero notevole: si tratta di un LCD Live View Finder da 2.764.800 pixel con copertura di circa il 100%, probabilmente il miglior mirino elettronico presente su una mirrorless per video base. Anche lo schermo posteriore è molto buono, si tratta di un Display LCD TFT con controllo touch statico che può essere orientato fino a 80°. Come se non bastasse è presente anche la possibilità di ricarica tramite USB. Per tutte queste caratteristiche Panasonic GX80 è la miglior mirrorless per video di fascia economica per rapporto qualità prezzo.

Panasonic GX80 è la mirrorless per video entry-level con il miglior rapporto qualità prezzo, in grado di offrire prestazioni di tutto rispetto in un corpo compatto dotato anche di un mirino LVF.

Puoi acquistare Panasonic Lumix DMC-GX80 su Amazon o se preferisci su ePrice.

Mirrorless per video: modelli avanzati

I modelli di mirrorless per video avanzati sono caratterizzati da prestazioni molto elevate, un sistema di autofocus prestante e in molti casi di un’ergonomia ad hoc per effettuare riprese. In genere il costo + più elevato ma viene ricompensato con una qualità ottimale della registrazione video, spesso questi modelli sono molto prestanti anche nella parte fotografica. Sono indicati a chi cerca alte prestazioni in una mirrorless per video, e registra luce naturale o luci esterne professionali.

Panasonic Lumix DMC-GX8

Panasonic GX8 è una mirrorless per video che ad un prezzo molto interessante riesce ad offrire delle prestazioni ottime. È difficile non innamorarsi di questa fotocamera, anche noi dopo averla provata per diversi giorni e l’abbiamo definita proprio la mirrorless da colpo di fulmine, così come potete vedere nel nostro articolo recensione di Panasonic Lumix DMC-GX8.

Panasonic GX8 integra un sensore Micro 4/3 Live MOS da 20,30 Megapixel affiancato dal processore Venus Engine. Quello che si nota subito è la qualità dei materiali: troviamo infatti un corpo in lega di magnesio tropicalizzato con eleganti rifiniture che ne migliorano il grip, tre ghiere rifinite, un mirino EVF OLED inclinabile e un ottimo display orientabile. La connettività è data dall’immancabile chip WiFi con anche la tecnologia NFC. Il sistema di autofocus a contrasto conta su 49 aree e sfrutta la tecnologia Depth from Defocus mentre la velocità di scatto è pari a 10 fps. Per la parte video troviamo la registrazione video in 4K con la modalità 4K Photo e un sistema Dual I.S. per la stabilizzazione dell’immagine. Tutte queste caratteristiche rendono la fotocamera davvero interessante, troviamo però un punto debole non da poco per chi apprezza l’intuitività: il menu. Come abbiamo scritto anche nella recensione, entrando nei menù, alcune voci non sono affatto chiare ed altre rimangono troppo nascoste da abbreviazioni di dubbia comprensione che non vengono ben spiegate all’interno della fotocamera. Tralasciando questo tallone d’Achille, la fotocamera è davvero spettacolare e per il suo prezzo fa gola rispetto a molti altri modelli che per integrare le stesse prestazioni chiedono qualche centinaio di euro in più.

Panasonic Lumix DMC-GX8 è la mirrorless per video intermedia che offre un ottimo rapporto qualità prezzo, tutto integrato in un corpo macchina tropicalizzato e dotato di mirino EVF.

Puoi acquistare Panasonic Lumix DMC-GX8 su Amazon.

Panasonic Lumix DMC-GX8
Prezzo consigliato: € 890.98Prezzo: € 890.98

Sony A6500

Sony A6500 è probabilmente una delle migliori mirrorless per video avanzate, grazie al suo sensore APS-C ed un sistema di messa a fuoco davvero impressionante. Dopo aver provato e recensito Sony A6500 possiamo dire che è una mirrorless che ci ha colpito molto, e che se la gioca alla pari con la Fujifilm X-T2, battendola addirittura per quanto riguarda i video. Su questa mirrorless troviamo infatti molte caratteristiche identiche a quelle che abbiamo visto per la Sony A6300, con l’aggiunta di qualche dettaglio ma sopratutto con un notevole miglioramento per quanto riguarda la parte video.

Sony A6500 integra un sensore CMOS Exmor da 24,2 MP e il processore avanzato BIONZ X. Anche qui i punti di messa a fuoco sono 425 con una velocità impressionante: 0,05 s. Il mirino è un ottimo EVF XGA OLED da 2,36 MP, molto buono anche se migliorabile. L’aspetto della connettività è migliorato, ora risulta totalmente completo e all’avanguardia, in dotazione troviamo il chip WiFi, la tecnologia NFC e QR code e il Bluetooth 4.1. Ma è proprio nella parte video che questa mirrorless mostra tutto il suo potenziale, al suo interno troviamo infatti una stabilizzazione ottica dell’immagine a 5 assi integrata, ripresa video in 4K con una quantità di dati equivalente al 6K (20 MP quando si registra in formato Super 35mm a 24 o 25fps) e la modalità di ripresa S-Gamut/S-Log. Tutte queste caratteristiche fanno di Sony  α6500 la migliore mirrorless APS-C per video.

Sony A6500 è la miglior mirrorless per i video con sensore APS-C, che permette comunque di ottenere immagini di qualità molto elevata.

Puoi acquistare Sony A6500 su Amazon.

Sony A6500
Prezzo consigliato: € 2800Prezzo: € 1999

Panasonic Lumix DMC-GH5

Panasonic GH5 è una fotocamera che ha saputo imporsi molto bene nel mercato delle mirrorless per video. Ci siamo confrontati più volte con questo modello, sia provandola in anteprima a Photokina 2016, sia provandola nel dettaglio per un periodo di tempo più lungo, potete vedere le nostre considerazioni dell’articolo dedicato alla recensione di Panasonic GH5. Potremmo definire questa mirrorless Panasonic come la regina delle mirrorless della gamma che riesce ad offrire ad un rapporto qualità prezzo straordinario, una fotocamera ideale sia per video che per foto, con un corpo tropicalizzato e relativamente leggero e in grado di sfruttare tutte le ottiche micro 4/3 compatibili.

Panasonic GH5 integra un sensore Live MOS da 20,30 megapixel affiancato dal processore Venus Engine. La mirrorless può contare su un sistema AF a contrasto fino a 225 aree che sfrutta la tecnologia DFD. Guardando la parte video ci si rende conto delle prestazioni mostruose di questa fotocamera dal momento che è dotata di uno stabilizzatore d’immagine a 5 assi Dual I.S ed è in grado di registrare video in 4K a 60fps, catturando foto fino a 6K. Anche la connettività non scherza grazie alla doppia presenza del chip WiFi e Bluetooth 4.0. Il mirino elettronico è uno dei migliori sul mercato: si tratta di un LVF OLED da 3.680.000 pixel con campo visivo del 100%. Troviamo infine una porta USB C, uscita cuffie e ingresso microfono, batteria da 1860 mAh e un peso complessivo pari a 725 grammi con scheda di memoria e batteria.

Panasonic GH5 è la mirrorless per video con sensore micro 4/3 migliore in assoluto sopratutto per i video.

Puoi acquistare Panasonic Lumix DMC-GH5 su Amazon o se preferisci su ePrice.

Migliore mirrorless per video: modelli S

I modelli S delle mirrorless per video sono dei modelli che hanno iniziato a comparire con Sony, che ha deciso si inserire la sigla s per indicare una fotocamera con un’elevatissima resistenza ad alti valori ISO. Questo tipo di mirrorless è una novità ed al momento è presente solo la versione Sony a7s II, anche se proprio ad inizio 2018 è stata annunciata la nuova Panasonic GH5s che sarà presente in questa guida non appena sarà disponibile all’acquisto. I modelli S hanno un sensore con pochi megapixel ma che risultano più grandi, spesso il doppio di quelli inseriti sulle fotocamere normali, in questo modo è possibile alzare gli ISO a valori inimmaginabili ed ottenere una resa qualitativa comunque molto elevata. Sono indicati a chi preferisce utilizzare la luce naturale o ambientale anche in situazioni di luminosità “estrema”.

Panasonic Lumix GH5s

Panasonic Lumix GH5s è una delle ultime novità dell’azienda giapponese. Questo prodotto è molto interessante perché integra una qualità video straordinaria e una resistenza agli ISO eccellente grazie al sistema dual native ISO preso direttamente dalle videocamere di fascia professionale della stessa azienda. Questa fotocamera si pone come valida alternativa a Sony, anche se rimane molto discutibile la scelta di non aver inserito gli assi di stabilizzazione integrata, l’azienda ha giustificato questa scelta con un utilizzo estremamente professionale di questa fotocamera dilagando quindi la funzione di stabilizzazione ad accessori esterni. Molti non si sono trovati d’accordo con questa scelta, sta di fatto che guardando la scheda tecnica ci si rende conto delle potenzialità molto elevate di questa mirrorless.

Panasonic GH5s è dotata del nuovo sensore da 10,2 megapixel, che come abbiamo visto integra il sistema dual native ISO. Questo sistema è composto da 2 configurazioni ISO differenti, una a 400 e l’altra a 2.500 ISO. Grazie a questa integrazione è possible effettuare video con luce naturale anche in condizioni in cui la luce stessa scarseggia e ottenere video dalla qualità eccezionale. Il processore è Venus Engine è ormai ben conosciuto e consolidato. Tra le funzioni esclusive del produttore non manca la funzione 4K photo, inoltre il corpo macchina è in magnesio pressofuso e tropicalizzato. Lo schermo posteriore è touchscreen, il mirino elettronico integrato è di altissima qualità e troviamo ovviamente il chip WiFi affiancato dal Bluetooth 4.2 a basso dispendio energetico. Come dicevamo all’inizio però, questa mirrorless è pensata soprattutto per girare filmati ad alta qualità professionale, infatti guardando il lato video la scheda tecnica inizia a farsi davvero interessante: Panasonic GH5s arriva a registrare video in 4K a 50 e 60p nel formato DCI Cinema, e in Full HD a 240p. Presente anche la funzione V-Log per ottenere il massimo nella color correction, manca però come abbiamo visto uno stabilizzatore integrato, presente invece sulla GH5. In sostanza possiamo dire che la GH5s è un’ottima fotocamera indicata principalmente a chi vuole ottenere la massima qualità professionale per video con una mirrorless, se invece la necessità è quella di fare video comunque buoni ma meno professionali e a mano libera allora è meglio orientarsi sulla GH5.

Puoi acquistare il prodotto su Amazon.

Panasonic LUMIX DC-GH5SE-K Fotocamera Mirrorless da 10 MP, Sensore LIVE MOS MFT, Nero
Prezzo consigliato: € 2499.99Prezzo: € 2112.2

Sony a7s II

Sony A7S II è attualmente la regina degli ISO, ideale per i videomaker ma anche per i fotografi che non vogliono farsi problemi ad alzare gli ISO. Siamo rimasti molto colpiti dalle caratteristiche della fotocamera che abbiamo avuto modo di provare in un viaggio in Scozia per poi realizzarne la recensione completa, per questo motivo l’abbiamo anche inserita nella guida dedicata alle migliore mirrorless.

Sony a7s II è dotata di un sensore CMOS Exmor full frame da 12.2 MP e il processore d’immagine avanzato BIONZ X. Il range ISO di questa mirrorless per video è impressionante: ISO 100-409600, che come abbiamo visto è il vero punto forte di questa fotocamera. Su questo modello troviamo finalmente la possibilità di girare video in 4K fino a 30p/100 Mbps. Inoltre la stabilizzazione a 5 assi integrata fa di questa mirrorless un vero gioiello per chi cerca un modello estremamente prestante per i video.

Sony A7S II è la mirrorless per video ideale per chi spingere gli ISO ad alti livelli per avere più libertà di scelta con il triangolo dell’esposizione e sfruttare la luce naturale anche in occasioni particolari.

Puoi acquistare Sony A7s II su Amazon.

Sony A7s II
Prezzo consigliato: € 2490Prezzo: € 2490
1 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Marco Rotunno tramite i commenti.