Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Minix NEO Z83-4

Minix NEO Z83-4

di Claudio Carelliaggiornato il 31 ottobre 2018
valutazione finale8
La storia del prodotto
Questo articolo raccoglie tutte le news su Minix NEO Z83-4 presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla sui nuovi dispositivi. L’ultimo aggiornamento risale al 19 Aprile 2019.
Minix NEO Z83-4: ecco il nuovo mini PC

In vista della fiera IFA 2016 di Berlino il produttore cinese Minix ha voluto stupire il pubblico annunciando un nuovo mini PC in grado di ricoprire il ruolo di punto di riferimento per chi cerca una macchina secondaria discreta per eseguire Windows in tandem magari ad un portatile: Minix NEO Z83-4 appunto. All’interno di questa pagina ne scopriamo tutte le caratteristiche e tutto ciò che c’è da sapere sul nuovo blocchetto nero.

Minix NEO Z83-4 caratteristiche

Questo si configura con il solito form-factor ormai tipico dei prodotti Minix: design ultra-compatto e look sobrio, colorazione nero-opaca con antenna Wi-Fi esterna molto vistosa, corredo di porte I/O lungo i lati e logo della compagnia incastonato sulla scocca del device. Quest’ultimo figura poi una grossa antenna, utile a ricevere le frequenze wireless da 2.4 GHz e 5 GHz grazie al modulo WiFi integrato 802.11ac, dual-band. La scheda tecnica, per quanto si parli di un prodotto di fascia media, non è niente male: qui troviamo la presenza di un processore Intel Atom x5-Z8300, quad-core da 1,44 GHz (1,84 GHz in burst) con architettura Cherry Trail, affiancato da 4 GB di RAM DDR3L e da uno storage interno da 32 GB sotto forma di memoria flash eMMC, espandibile tramite un comune hard disk esterno.

Partendo dal retro, trova finalmente posto il supporto al lucchetto Kensington. Questo perché, grazie all’ingombro contenuto e alla facilità di essere montato a parete, il Neo Z83-4 trova particolarmente senso in condizioni di digital signage e quindi in scenari in cui, vista la presenza di un gran numero di persone, si vuole evitare di trovarsi con brutte sorprese. Il processore permette di usufruire del computer per guardare video a risoluzione 4K, lavorare con fogli Excel, navigare sul web, oppure concedersi qualche breve partita a giochi poco impegnativi.

Il comparto connettività non è affatto male: oltre al sopracitato modulo WiFi dual-band e ad uno Bluetooth 4.2, troviamo una serie di porte quali tre USB 2.0, una USB 3.0 Type-A (finalmente!), un’entrata RJ-45 per la connettività via LAN, uscita HDMI 1.4 e displayPort e microfono. A bordo, invece, sarà presente il sistema operativo Windows 10. L’azienda ci ha spiegato che il Neo Z83-4 ha anche migliorato la gestione del raffreddamento interno; si tratta certamente di un fattore vitale considerando che, trattandosi di un raffreddamento passivo, e quindi senza ventole meccaniche, il ricircolo dell’aria è tanto migliore quanto la qualità della disposizione interna dell’hardware.

 

1 settembre 2016
La nostra prova ad IFA 2016

Minix NEO Z83-4 anteprima

Nella nostra prova abbiamo avuto modo di saggiare lo sviluppo di calore di un sample attivo da diverse ore in riproduzione di video in 4K, e siamo rimasti piacevolmente sorpresi dal vedere che era appena tiepido. Il prodotto si è dimostrato molto convincente fin da subito, soprattutto per le applicazioni di ufficio classiche basate sulla suite Office, sulla navigazione e perché no, anche sullo scaricamento di file tramite software diversi. La solidità dei prodotti Minix è sempre elevata: tutte le porte sono ben studiate, posizionate e comode per il collegamento delle varie periferiche, mentre l’antenna esterna è assolutamente convincente e in grado di captare senza problemi tutte le varie reti, anche in lontananza.

 

2 febbraio 2018