Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Tablet cinesi: scopriamo quali sono i migliori

Tablet cinesi: scopriamo quali sono i migliori

di Giovanni Mattei
Specialist Miglior tablet
aggiornato il 18 giugno 2020
4609 utenti hanno trovato utile questa guida

Amazon ama gli studenti: avete infatti 10€ a disposizione sul prossimo acquisto se attivate il servizio Amazon Prime Students. Questo mette a disposizione tutti i vantaggi di Amazon Prime, ma alla metà del prezzo solo se siete studenti. Fino al 31 luglio potete approfittare per attivare il servizio, in prova gratuita per ben 90 giorni di tempo, e sfruttare il codice “STUDENT10” che andrà a scontare il vostro primo ordine con Prime attivo di ben 10€. Che state aspettando? Potete avere maggiori informazioni e aderire all’offerta alla seguente pagina Amazon dedicata.

N.B. La guida Tablet cinesi è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Luglio 2020.

In questa guida approfondiremo i migliori tablet cinesi. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei diversi tablet in modo da aiutarvi nella scelta del prodotto che meglio soddisfa le vostre esigenze.

Tablet cinesi: quale comprare

 

Se fino a qualche anno fa i tablet cinesi erano visti come semplici soluzioni di ripiego, oggi possiamo dire che non è così. La cosa si è evoluta grazie all’arrivo di grossi brand come Huawei, Xiaomi o Lenovo, tutte aziende cinesi che con i rispettivi prodotti di livello hanno permesso di cambiare la nostra concezione di “dispositivo cinese”. Agli albori dell’avvento dell’elettronica di consumo venivamo infatti sommersi dai “dispositivi pazzatura“, assemblati alla meno peggio nei grandi centri come Foxconn dove venivano acquistati poi dai brand. Successivamente, anche se in punta di piedi, sul segmento mobile Huawei in primis ed altri a ruota ci hanno fatto capire che non è la nazione di provenienza a fare il dispositivo.

Oggi con “tablet cinesi” abbracciamo dunque un concetto ben più ampio di dispositivi raffazzonati, al massimo del risparmio. In questa guida abbiamo infatti raccolto solo i migliori tablet cinesi che, a nostro parere, possono rappresentare un acquisto più che valido a prescindere dal prezzo di acquisto. Per andare incontro a tutte le esigenze abbiamo selezionato i prodotti in modo abbastanza rigido, ma con ogni budget di acquisto. Troverete infatti di seguito una selezione dei migliori tablet cinesi in base alla fascia di prezzo, dai più economici ai quelli più “impegnativi”.

Per selezionarli abbiamo utilizzato alcuni criteri selettivi. Prima di passare ai prodotti, approfondiamo tali criteri di seguito.

Display

Il display è il primo aspetto che si valuta prima di acquistare un tablet. Indipendentemente se utilizzato per lavorare o per guardare serie TV, il display è un componente su cui non si può scendere a compromessi. Questo significa che, indipendentemente dal prezzo, inseriamo solo tablet con display a risoluzione Full HD; tutti gli altri prodotti con una risoluzione inferiore non vengono presi in considerazione. Questo perché, anche se eventualmente sfruttato poche ore al giorno, un display a bassa risoluzione compromette definitivamente l’esperienza utente, anche solo per guardare un video su Facebook.

I tablet cinesi qui presenti partono quindi dalla risoluzione Full HD fino ad arrivare a soluzioni ancora più avanzate. Un tablet cinese con display Full HD è ideale per chi usa il tablet come dispositivo secondario, per navigare, chattare e guardare qualche video. Le soluzioni con risoluzione maggiore vanno invece incontro a chi utilizza il dispositivo anche per disegnare, realizzare editing o in generale a chi vuole più qualità dal proprio pannello.

Per quanto riguarda il polliciaggio, abbiamo più dimensioni di display a scelta: dai classici 10″ ormai molto compatti grazie all’utilizzo di cornici sottilissime, si arriva anche oltre i 12″ per chi fa un utilizzo più spinto alla produttività del proprio tablet cinese.

Prestazioni e hardware

Un tablet viene quasi sempre acquistato come dispositivo secondario, magari per continuare a lavorare in mobilità, prendere appunti o semplicemente per lo svago. Indipendentemente dall’utilizzo finale, le prestazioni sono un aspetto molto importante per valutare un tablet. Quello che è il nostro lavoro di selezione non si limita soltanto a studiare a fondo la scheda tecnica, ma determina anche se l’esperienza utente sia soddisfacente o meno.

Per questo motivo non vedrete mai tablet con meno di 4 GB di RAM e con hardware troppo vecchio nella nostra selezione. Questi due paletti ci permettono di isolare prodotti soluzioni troppo limitanti. Inoltre accantoniamo tutto ciò che è troppo datato anche dal punto di vista del sistema operativo, cosa strettamente legata alle prestazioni finali. Nella dotazione base dei migliori tablet cinesi economici troverete tutto l’indispensabile per la multimedialità e lo svago, mentre nei modelli più impegnativi non è da escludere anche una tastiera. Sì, perché anche i tablet cinesi si sono spinti sul concetto di 2 in 1, o tablet ibrido che sia: in questo caso parliamo di macchine adatte a sostituire i notebook economici e fondamentalmente indicate per chi vuole fare un utilizzo più produttivo col proprio tablet.

Autonomia

Infine, l’ultimo criterio di selezione riguarda l’autonomia. Va bene che molto spesso si tratta di soluzioni economiche, ma il tablet deve essere comunque in grado di garantirvi un utilizzo di almeno 6 ore con singola carica. Alcune soluzioni qui presenti vi permettono di raggiungere senza problemi anche 7-8 ore, ma quel lasso di tempo indicato poco più su è per noi il limite massimo che prendiamo per valido quando valutiamo un tablet. Consigliare prodotti magari validi sotto tanti punti di vista, ma con un’autonomia ridotta, vi costringerebbe ad utilizzare il tablet scendendo a compromessi, cosa che non dovrebbe mai accadere.

Capiti i criteri selettivi, passiamo adesso alla nostra selezione dei migliori tablet cinesi.

Migliori tablet cinesi: sotto i 400€

Lenovo TAB M10 Plus

Iniziamo la nostra guida all’acquisto ai migliori tablet cinesi con il prodotto che, a nostro parere, dovreste considerare maggiormente come acquisto. Avete capito bene: è il modello più economico di questa guida, ma nostro parere il più adatto per chi è alla ricerca di un tablet economico dotato di buone caratteristiche di base per svolgere qualsiasi attività. Parliamo del Lenovo TAB M10 Plus, prodotto piuttosto recente che mescola al suo interno una scheda tecnica niente male e tanta, tanta semplicità, il tutto proposto ad un prezzo di acquisto niente male.

Il design del dispositivo è, nonostante il prezzo così accessibile, davvero molto curato. La scocca posteriore è infatti in alluminio, contrariamente ai prodotti della categoria che spesso optano per il policarbonato. Punto a favore anche per il lato anteriore, all’interno del quale è accolto un pannello LCD IPS da 10.3″ con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel), ottimo per la fruizione di video ma anche per la navigazione sul web. All’interno troviamo invece un processore MediaTek Helio P22T, octa-core con frequenza fino a 2.3 GHz e fra i più interessanti per rapporto qualità/prezzo sul mercato. Il comparto memoria è corredato da ben 4 GB di RAM DDR4 e 64 GB di memoria eMMC espandibile via micro SD fino a 256 GB: c’è davvero tutto per l’utilizzo base anche un po’ più spinto.

Non mancano le fotocamere anteriore e posteriore (5 megapixel e 8 megapixel), nonché Bluetooth 5.0, Wi-Fi ac e porta per la ricarica USB Type-C 2.0. La batteria integrata è da 5000mAh e promette circa 7 ore di autonomia in navigazione web. Lato OS troviamo ancora Android 9.0 di base, ma possiamo ben sperare per l’arrivo del successivo Android 10. Non manca di base la modalità bambino.

Puoi acquistare Lenovo TAB M10 Plus su Amazon o se preferisci su eBay

Chuwi UBook 11.6″

Proseguiamo la nostra guida ai migliori tablet cinesi con un modello più “esotico”. In questo caso ci troviamo di fronte ad un brand diverso, sicuramente più indie dei sopracitati, ovvero Chuwi. Come se non bastasse siamo dei fronte ad un tablet ibrido vero e proprio, dotato di cover folio con tastiera e pennino, fatto dunque per rimpiazzare in alcuni utilizzi un notebook. Il tutto è proposto ad un prezzo particolarmente aggressivo, il quale rasenta di listino i 400€ ma che cala tranquillamente anche al di sotto. Ma di cosa Parliamo?

Chuwi UBook 11.6″ è un prodotto che racchiude al suo interno davvero tantissime qualità interessanti. Anzitutto, come detto, è un tablet ibrido, quindi integra sul retro della scocca in alluminio un kickstand orientabile fino a 150°. La cover-tastiera è invece full size, con trackpad integrato e con stylus come detto. Frontalmente il display è costituito da un pannello LCD IPS da 11.6″ con risoluzione 1920 x 1080 pixel in formato 16:9. All’interno anima un sistema operativo degno di desktop, ovvero Windows 10 con licenza ufficiale, un processore dual-core Intel Gemini Lake N4100 con clock fino a 2.40 GHz. Lo accompagnano ben 8 GB di RAM e 256 GB di SSD integrato (non eMMC, ma SSD M.2).

Lo storage è espandibile unicamente tramite lo slot micro SD fino ad 1 TB, benché siano ovviamente presenti anche delle porte USB 3.0 (due) e una USB Type-C. Tramite quest’ultima è inoltre possibile eseguire la ricarica del prodotto mediante lo standard Power Delivery. Ad alimentare il tutto troviamo una batteria da 3500 mAh (26.6 Wh) un po’ carente: se vogliamo, questo è il suo difetto. Col risparmio energetico e la luminosità contenuta è comunque possibile sfruttare Chuwi UBook 11.6″ fino al secondo pomeriggio, almeno se non usate software pesanti. Se vi serve un ibrido accessibile, questo è il top.

Puoi acquistare Chuwi UBook 11.6" su Amazon o se preferisci su eBay

Migliori tablet cinesi: oltre i 400€

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Huawei MediaPad M5 LTE

Difficile se non impossibile menzionare anche Huawei all’interno della nostra guida sui migliori tablet cinesi. Il Huawei MediaPad M5 è uno fra i tablet Android più interessanti presenti sul mercato. L’azienda orientale ha imparato dai suoi errori e ha confezionato un prodotto estremamente valido, sotto diversi punti di vista. Ad esempio la costruzione è di primo livello e non ha nulla da inviare a brand più blasonati. Lo chassis è interamente in alluminio; le cornici lungo i lati lunghi sono ben ottimizzate e danno la possibilità al display da 10.8 pollici di esprimersi senza essere in qualche modo “soffocato”.

La risoluzione da 2560 x 1600 pixel con 359 PPI permette di sfruttare il tablet per qualsiasi tipo di utilizzo. Sia per guardare film o serie TV, giocare oppure per leggere, il pannello LCD saprà sempre rispondere alle vostre richieste. Al suo interno troviamo un SoC octa-core Kirin 960 da 2.4 GHz abbinato a 4 GB di RAM e storage da 32/64/128 GB espandibili tramite micro SD. Nulla da dire anche per quanto riguarda l’autonomia, decisamente in grado di garantire una giornata piena di utilizzo anche in fasi di pieno carica. Da non sottovalutare poi la possibilità di sfruttare la connettività LTE nella versione che vi suggeriamo: senza dubbio il miglior tablet cinese a questo prezzo considerato lo slot SIM.

Lato OS non manca Android 9 Pie, giunto in aggiornamento rispetto al precedente 8.0. Questo è personalizzato con la EMUI di Huawei, ottima per l’utilizzo e provvista di servizi Google regolari.

Puoi acquistare Huawei MediaPad M5 LTE su Amazon o se preferisci su eBay

Chuwi UBook Pro 12.3″

Saliamo di prezzo e troviamo un altro prodotto molto stuzzicante di casa Chuwi, ovvero Chuwi UBook Pro 12.3″. Parliamo del vero re dei migliori tablet cinesi ibridi, fratello maggiore dell’UBook accessibile ad una cifra un po’ più contenuta. Perché puntare su questo modello? Beh, innanzitutto abbiamo di fronte un vero e proprio tablet ibrido, con scocca in alluminio e kickstand posteriore che ne consente l’orientamento fino a 145°. Supporta anche lo stylus fino a 4096 livelli di pressione, ovvero il Chuwi H6, ma questo non è incluso in dotazione (potete sempre acquistarlo in un secondo momento se volete prendere appunti o disegnare.

Il display frontale è davvero splendido, ed è un 12.3″ LCD IPS con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel), ottimo davvero per tutti gli utilizzi, dalla multimedialità alla produttività. All’interno troviamo invece un processore un po’ particolare, ovvero un Intel Core m3-8100Y di generazione Amber Lake con clock fino a 3.40 GHz. Pensato per la produttività più spinta con occhio al risparmio energetico, questo è abbinato a ben 8 GB di RAM e 256 di SSD M.2, ottimi per l’esecuzione anche di programmi un po’ più impegnativi. L’OS?

Benché sia ovvio, è Windows 10 in versione completa. Nella dotazione di porte troviamo due USB 3.0, una micro HDMI per l’output video e una USB Type-C compatibile anche con la ricarica rapida PowerDelivery. La batteria si è da ben 5000mAh e promette un’utilizzo che si estende anche fino al secondo pomeriggio, purché utilizzata con parsimonia.

Puoi acquistare Chuwi UBook Pro 12.3" su Amazon o se preferisci su eBay

Huawei Matepad Pro 10.8″

Volete davvero il miglior tablet cinese in assoluto perché non avete particolari limiti di budget? Perfetto, c’è il nuovo Huawei Matepad Pro 10.8″ che vi aspetta! Fresco di 2020, questo tablet è quanto meglio mai fatto prima dall’azienda leader. Dalla sua ha un design davvero splendido, con cornici ridottissime che garantiscono un rapporto screen-to-body del 90% (è davvero pazzesco). La scocca in alluminio protegge il lato posteriore, mentre davanti troviamo un pannello LCD IPS da 10.8″ con risoluzione da 2560 x 1600 pixel, luminoso ed estremamente accurato. Questo dispone di digitalizzatore attivo ed è utilizzabile anche tramite lo stylus M-Pencil, non venduto purtroppo in confezione. Lo stesso si può dire, purtroppo, per la cover con tastiera integrata che gli consente di diventare un vero e proprio ibrido: la Smart Magnetic Keyboard ufficiale è acquistabile separatamente.

Ma cosa troviamo all’interno? Ad animare il tutto è presente un processore Kirin 990 octa-core da 2.86 GHz, al quale troviamo abbinati 6 GB di RAM DDR4 e 128 GB di memoria UFS 3.0 velocissima. Da tenere in considerazione però che è possibile optare per modelli anche con 8 GB di RAM e con 256 o 512 GB di storage, in base alle varie possibilità. La memoria interna è comunque espandibile via micro SD di altri 256 GB. Non mancano due ottime fotocamere anteriori e posteriori da 8 e 13 megapixel, nonché un audio a 4 vie by Harman-Kardon.

Alimenta il tutto una batteria da ben 7250 mAh che promette di raggiungere addirittura le 12 ore di riproduzione video, una sfida possibile grazie al processore particolarmente ottimizzato nei consumi. Oltre al jack audio da 3.5 mAh troviamo un’unica altra porta, ovvero una Type-C 3.1 al quale collegare eventualmente un hub di espansione. Quest’ultima supporta la ricarica rapida a 40 Watt SuperCharge di casa Huawei, nonché la ricarica wireless da 15 W (la usate davvero sui tablet?) e il reverse charging per cuffiette o smartphone. Lato OS abbiamo Android 10 nuovo di zecca, purtroppo senza Google Apps.

Puoi acquistare Huawei Matepad Pro 10.8" su Amazon o se preferisci su eBay

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

4609 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.