Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
I migliori notebook professionali: guida all'acquisto

I migliori notebook professionali: guida all'acquisto

di Fiorenza Polverino
Specialist Miglior notebook
aggiornato il 31 gennaio 2019
2477 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Fino al 20 marzo puoi approfittare dei nuovi “Imperdibili di eBay” dedicati a Smartphone e prodotti Tech, con offerte fino al 40% di sconto e spedizione gratuita su tutti i prodotti che trovi nella sezione dedicata. Approfittane subito! Inoltre, sempre fino al 20 marzo è disponibile una campagna dedicata interamente ai prodotti venduti e spediti da Monclick accessibile a questa pagina, con sconti su tantissimi prodotti tech e per la casa. Non lasciarteli sfuggire!

N.B. La guida notebook professionali è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Marzo 2019.

C’è una categoria di utenti per cui il computer non è soltanto il compagno con cui trascorrere il tempo libero, ma un vero e proprio strumento di lavoro. Soprattutto se la maggior parte delle vostre attività giornaliere prevede l’utilizzo di un portatile, diventa fondamentale poter fare affidamento su una macchina che non vi lascerà a piedi al minimo imprevisto. In questa guida vi proponiamo una selezione dei migliori notebook professionali: la scelta migliore per chi con il computer ci lavora.

Notebook professionali: quale comprare

Sono molti i lavori per cui il computer è diventato indispensabile. E, anche se i computer fissi sono tuttora utilizzati (specialmente nelle pubbliche amministrazioni e in alcune aziende), sempre di più si tende a preferire notebook professionali per l’utilizzo lavorativo. Meno ingombranti, più pratici da trasportare (soprattutto per chi è spesso in trasferta), all’occorrenza possono essere collegati a mouse, tastiera e schermo esterni, magari attraverso l’utilizzo di una docking station. In questo modo anche i problemi relativi all’ergonomia di un portatile passano in secondo piano. Ma, proprio perché sono diverse le professioni e i professionisti che hanno bisogno di un notebook per il proprio lavoro, non è possibile individuare un unico modello di computer in grado di accontentare le esigenze di tutti. Forse siete alla ricerca di un laptop senza pretese di performance fuori dall’ordinario, da utilizzare per la Suite Office, un CMS come Joomla o WordPress, email e navigazione web. O magari siete consulenti e avete bisogno di un pc scattante, la cui batteria riesca ad accompagnarvi durante una giornata lavorativa di 8-9 ore. O ancora: il notebook che state cercando deve essere un vero e proprio desktop replacement, da utilizzare nella scrivania di uno studio di architettura o di design. In questo caso la priorità andrà ad una scheda tecnica in grado di confrontarsi senza difficoltà con programmi come Autocad o la suite per creativi di Adobe. In questo articolo dedicato ai migliori notebook professionali vi guideremo nella scelta del device più adatto alle vostre esigenze. Ma cosa hanno in comune tutti i computer che troverete nelle prossime righe?

Innanzitutto troverete notebook professionali appartenenti alle linee business dei vari brand, a cui da sempre il produttore riserva un servizio di assistenza migliore, proprio perché consapevole che il professionista non può permettersi lunghi tempi senza il pc. Tutti i laptop sono inoltre accomunati da un’ottima qualità costruttiva. Un occhio di riguardo è stato riservato anche alla qualità delle periferiche di input, in particolare le tastiere. Chi utilizza il computer per scrivere per molte ore troverà keyboard precise e piacevoli da usare. Infine, la selezione che abbiamo fatto include soltanto notebook con SSD (ed eventualmente un secondo disco meccanico per l’archiviazione dei dati): questo perché riteniamo che ormai, anche laddove non vengano richieste performance particolari, avere a disposizione una macchina reattiva, in grado di avviarsi in pochi secondi, rappresenti un vantaggio a cui è davvero difficile dire di no. Quello che non troverete invece, è una selezione di portatili dotati esclusivamente di sistema operativo con licenza professionale. Questo perché non sempre, anche in azienda, si ha effettivamente la necessità delle funzionalità aggiuntive offerte da Windows 10 Professional; considerare anche notebook con la versione Home permette di valutare un numero più ampio di modelli, a prezzi anche più convenienti.

Ma adesso, andiamo a scoprire insieme la nostra selezione di notebook professionali, ordinati dal più economico (anche se, è bene sottolinearlo, in questa categoria di prodotti difficilmente si troveranno portatili validi e recenti sotto i 500 euro) fino ad arrivare alle workstation più prestanti e costose.

Lenovo ThinkPad L380

Iniziamo questa nostra guida ai miglior notebook professionali con un modello entry level: il ThinkPad L380. Thinkpad è stata per anni la linea di portatili professionali di IBM; in seguito all’acquisizione della divisione notebook dell’azienda da parte di Lenovo, questo brand è entrato a far parte della gamma del colosso cinese. Nessuna modifica ha però snaturato l’essenza di questi computer: affidabili, resistenti, fatti per durare. Andiamo a vedere insieme le caratteristiche di questo L380.

Forse l’estetica non sarà il suo punto forte, ma l’aspetto del ThinkPad L380 dà immediatamente una sensazione di robustezza e solidità. Il top del notebook è realizzato in metallo, la parte inferiore in plastica, ma in generale la qualità costruttiva e i materiali scelti sono convincenti. Lo schermo, un pannello IPS da 13,3 pollici, è Full HD (1920 x 1080 pixel) con finitura opaca, per ridurre i riflessi della luce. Degna di nota la tastiera: si tratta della nota ed apprezzata tastiera ThinkPad, davvero piacevole da usare anche per lunghe sessioni di scrittura. Al suo interno è presente un TrackPoint, altra caratteristica peculiare dei portatili Lenovo, che può essere utilizzato in alternativa o insieme al touchpad.

Ma cosa c’è sotto la scocca di questo portatile? La configurazione che abbiamo scelto include un processore Intel Core i3-8130U, un dual core (quattro core virtuali) che girano di base con una frequenza di 2,20 GHz, 3,40 in Turbo Boost. Ad affiancare la CPU troviamo 8 GB di RAM DDR4, mentre la scheda grafica è l’integrata Intel UHD Graphics 620. Per l’archiviazione è presente un disco SSD da 256 GB, che contribuisce a rendere più scattante il sistema. Concludiamo con uno sguardo rapido alla connettività: 2 USB 3.1 Type-C (di cui una con funzionalità power delivery), 2 USB 3.0, 1 HDMI, jack audio, slot per microSD, mini Ethernet. Segnaliamo la presenza del lettore di impronte. Il sistema operativo preinstallato è Windows 10 Home, mentre la durata della batteria sfiora le 12 ore di utilizzo standard.

Il Lenovo ThinkPad L380 è la soluzione ideale per chi sta cercando un notebook da ufficio, in grado di destreggiarsi senza grossi problemi tra i task più tradizionali (Word o Excel, web browsing, posta elettronica…). La lunga durata della batteria è un valore aggiunto per chi si trova spesso a cambiare postazione di lavoro, oppure per chi viaggia. Se l’obiettivo è risparmiare ulteriormente potete valutare la versione base di questo modello, che equipaggia un processore Celeron, a patto di scendere a qualche compromesso con le prestazioni. Ma per l’uso che vi abbiamo descritto, a nostro parere, questa è la configurazione che offre il rapporto migliore tra prezzo, prestazioni e durabilità.

Puoi acquistare Lenovo ThinkPad L380 su Lenovo Store.

HP Probook 430 e 450 G5

I Probook rappresentano il segmento notebook professionali di HP. Se siete alla ricerca di un portatile prestante e longevo, vi consigliamo di puntare ad un processore Intel i5 di ultima generazione. La scelta della diagonale dello schermo invece, è più soggettiva: coloro che sono spesso in movimento e/o utilizzeranno il computer attaccato ad uno schermo esterno, probabilmente preferiranno il Probook 430 G5, che è un 13 pollici. Se invece la portabilità non è prioritaria, vale la pena valutare anche il 450 G5, un tradizionale portatile da 15 pollici.

Come accennato, i Probook 430 e 450 G5 sono caratterizzati da schermi con dimensioni diverse: 13,3 pollici per il primo, 15,6 il secondo. Entrambi sono pannelli IPS antiriflesso, con risoluzione 1920 x 1080 pixel (Full HD). La qualità costruttiva è analoga e soddisfacente, come i materiali: plastica, con la sola eccezione della porzione di chassis intorno a tastiera e touchpad, che è in alluminio. Buone le tastiere, che restituiscono un feedback d’uso gradevole, e anche i touchpad, in entrambe le versioni ricoperti da una superficie in vetro che migliora l’usabilità.

Le configurazioni hardware che abbiamo scelto sono simili per i due modelli di notebook professionali ProBook G5: in entrambi troviamo un processore Intel di ultima generazione i5-8250U (quattro core fisici, otto virtuali, 1,60 GHz di frequenza base che toccano i 3,40 GHz grazie al Turbo Boost di Intel). Memoria RAM di 8 GB DDR4 per il Probook 430, che sale a 16 GB nella versione da 15 pollici. Un’ulteriore differenza tra i due modelli è rappresentata dal chip grafico: rispetto al fratello minore, il Probook 450 G5 incorpora anche una soluzione dedicata. Si tratta della Nvidia GeForce 930MX (2 GB DDR3 dedicati), una scheda video di fascia bassa che apporterà solo un lieve miglioramento delle performance rispetto all’integrata UHD Graphics 620. Entrambi i modelli, infine, dispongono di 512 GB di memoria su SSD, all’interno della quale è già installato Windows 10 (versione Pro nel 430, Home nel 450). La dotazione di porte di questi notebook HP include 1 USB 3.1 Type-C con funzionalità power delivery, 2 USB 3.0, 1 HDMI, VGA, ethernet, jack audio, card reader. Rispetto al modello da 13 pollici, l’HP 450 G5 ha in più una USB 2.0.

I motivi per preferire l’HP 430 G5, ovvero la versione da 13 pollici, tra questi due notebook professionali sono essenzialmente legati alla trasportabilità: se viaggiate di frequente o vi trovate spesso a lavorare dal cliente, questo modello rappresenta la scelta migliore. Se invece non avete particolari necessità di spostarvi, potrete tranquillamente scegliere il fratello maggiore con schermo da 15 pollici.

Puoi acquistare HP Probook 450 G5 su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa HP Probook 450 G5 è disponibile nelle varianti HP Probook 430 G5 (13 pollici), HP Probook 430 G5 (13 pollici) o HP Probook 440 G5 (14 pollici).

Dell XPS 13 9370

Il Dell XPS è senza dubbio uno dei modelli di notebook professionali più conosciuti e apprezzati.. Appartiene a quella particolare categoria di portatili, gli Ultrabook, che combinano l’estrema portabilità con delle ottime prestazioni.

Esteticamente si presenta con un design davvero mozzafiato: silhouette sottilissima e display Infinity Edge senza cornici, che ne fanno uno dei portatili dalle dimensioni più contenute. La versione da 13 pollici, quella che stiamo prendendo in considerazione, ha delle dimensioni che fanno pensare più ad un 11 pollici, che ad un notebook dalle dimensioni tradizionali. Il pannello è un IPS Full HD 1.920 x 1.080 (ma nelle configurazioni più avanzate è disponibile anche il 4K). Grazie anche a uno spessore (poco più di 1cm) e un peso (soli 1,21 Kg) decisamente contenuti, il Dell XPS 13 è senza dubbio adatto alla portabilità. Il corpo è realizzato utilizzando un unico blocco in alluminio, mentre a coprire lo schermo c’è un vetro Gorilla Glass: entrambi gli elementi che rendono il portatile oltre che leggero e resistente, anche bello da vedere. La tastiera è retroilluminata, con tasti morbidi a corsa ridotta.

Nella configurazione che stiamo esaminando, la scheda tecnica prevede una CPU Intel Core i7-8550U di ultima generazione (con frequenza base di 1,80 ghz, ma in grado di raggiungere i 4 GHz durante le operazioni più complesse, grazie al Turbo Boost di Intel). Ad accompagnarla troviamo 8 GB di RAM LPDDR3 e un SSD da 256 GB, oltre che una scheda grafica integrata Intel UHD 620. Buono il comparto connettività, che comprende 2 porte Thunderbolt 3, 1 USB 3.1 tipo C, un jack audio, un lettore di schede di memoria SD Lato software è invece presente Windows 10 Pro. L’autonomia di questo portatile arriva a circa 10 ore con un utilizzo standard, ampiamente sufficienti anche per le giornate lavorative più intense.

A chi consigliamo il Dell XPS 13 9370? Ormai arrivato alla sua terza versione, pc è di fatto una delle scelte più sicure tra i notebook professionali. La sua qualità costruttiva e l’ottima assistenza Dell lo rendono adatto sia come soluzione aziendale, sia per il professionista che lavora in proprio. Le dimensioni ridotte saranno apprezzate da chi si trova spesso a lavorare fuorisede, come anche la durata della batteria. D’altra parte la qualità Dell si paga e il suo prezzo (attualmente intorno ai 1400 euro per la versione base) non è proprio il più basso sul mercato. La grafica integrata Intel non fa miracoli, per cui se il vostro lavoro prevede l’utilizzo di programmi un po’ più esigenti a livello VGA, il consiglio è quello di cercare un portatile con scheda video dedicata di buon livello.

Puoi acquistare Dell XPS 13 9370 su Amazon su ePrice o su eBay

Dell XPS 15 9570

Passiamo al modello di Dell XPS con schermo da 15 pollici: oltre alle dimensioni questo notebook professionale offre delle performance più spinte, grazie alla scheda tecnica di alto livello che include anche una GPU dedicata. Il Dell XPS 15 9570 conserva le linee che distinguono la serie a cui appartiene: cornici sottili, spessore contenuto e un peso che rimane al di sotto dei 2 kg ne fanno un 15 pollici meno ingombrante della maggioranza. La scocca è realizzata in alluminio, la qualità costruttiuva è ottima. Lo schermo, che monta un pannello IPS 4K (o in alternativa, Full HD), è ottimo: i colori sono vividi, buona la nitidezza e il livello di luminosità.

Il Dell XPS 15 è un modello ormai “storico” del produttore statunitense: quello che trovate qui sotto è l’ultimo aggiornamento, ch equipaggia infatti il processore di ultima generazione Intel i7-8750H (esa-core, 2,2 GHz di frequenza di clock, max 4,10 GHz). Ci sono poi 16 GB di RAM DDR4, un SSD da 512 GB e una scheda grafica dedicata Nvidia GTX 1050Ti. Questa configurazione permette al laptop di cavarsela senza problemi anche con quei programmi che richiedono una discreta potenza sia lato CPU, sia VGA. Decisamente buona l’autonomia, che con un utilizzo standard vi farà toccare e superare le 9 ore: davvero un’ottima notizia per chi desidera un pc che non lo lasci a piedi nel corso di una giornata lavorativa che non sempre si conclude dopo 8 ore… Uno sguardo alle porte presenti: ci sono una Thunderbolt 3, 2 USB 3.0 standard, HDMI, jack audio e card reader.

Puoi acquistare Dell XPS 15 9570 su Amazon. In alternativa Dell XPS 15 9570 è disponibile nelle varianti i7, 16 GB di RAM e tastiera tedesca, i5 e tastiera tedesca o i9 e tastiera UK.

Microsoft Surface Book 2

State cercando tra i notebook professionali un device facilmente trasportabile, ma in grado di confrontarsi senza difficoltà anche con i software più pesanti? Il Surface Book 2 è il nuovo 2 in 1 di Microsoft che punta tutto su portabilità e prestazioni. Vediamo insieme cosa è che lo rende speciale.

Il Surface Book 2 è un convertibile: lo schermo da 13,5 pollici è touch e può essere staccato e utilizzato separatamente dalla tastiera, un’ottima soluzione per quando vi trovate a dover presentare qualcosa al volo, magari ad un evento o una fiera. Il display è un pannello IPS con risoluzione 3000×2000; il sensore integrato permette di regolare automaticamente la luminosità in base alle condizioni ambientali. Le immagini risultano nitide e i colori vividi. La tastiera è caratterizzata da tasti ad isola con corsa di 1,5mm, ed è retroilluminata (3 livelli). Il touchpad è di dimensioni generose e ricoperto da una superficie in vetro. Buono anche il touchscreen, che riconosce fino a 10 tocchi simultanei (a parte è possibile acquistare anche una stylus pen). Complessivamente la qualità costruttiva è molto buona: Microsoft ha utilizzato una lega di magnesio, che conferisce al portatile un aspetto solido e molto elegante. Il peso per questa versione da 13 pollici è di 1,5 kg (tastiera inclusa), mentre lo spessore va da un massimo di 2,3 cm a un minimo di 1,5.

Ma cosa c’è sotto la scocca del Surface Book 2? La versione che abbiamo scelto per voi equipaggia una CPU Intel i7 di ultima generazione: si tratta dell’i7-8650U, quad-core con 8 thread virtuali. La frequenza standard è di 1.90 GHz, che raggiunge i 4.20 GHz con il Turbo Boost. La RAM è di 16 GB DDR3, mentre la memoria interna SSD parte da 256 GB (512 GB in questa versione). La scheda video che troviamo in questa configurazione è dedicata: si tratta della GeForce GTX 1050 (memoria di 2 GB GDDR5), che garantisce delle buone prestazioni anche nel video editing o CAD. Sforzando la GPU si andrà però ad attivare una ventola di raffreddamento e a perdere quella silenziosità che contraddistingue normalmente il device, dovuta al raffreddamento passivo standard. Dal punto di vista della connettività troviamo le seguenti porte: 1 USB 3.1 type-C, 2 USB 3.0, jack audio, lettore di schede SD. Anche per quanto riguarda la durata della batteria il Surface non delude: supera senza problemi le 11 ore con un utilizzo normale e WiFi acceso. Per quanto riguarda il sistema operativo invece, la versione di Windows presente sul portatile è la Pro Creators Update.

Il Surface Book 2 è un portatile adatto a chi non vuole scendere a compromessi: la dotazione hardware di tutto rispetto fa sì che il portatile riesca a far fronte anche a carichi di lavoro impegnativi. Il portatile essere senza problemi utilizzato come workstation. La scheda video dedicata permette di utilizzare il Surface anche con i software che richiedono un buon chip grafico, mentre la batteria ne fa il compagno ideale di lunghi viaggi.

Puoi acquistare Microsoft Surface Book 2 su Amazon su ePrice o su eBay

Notebook professionali rugged: i Panasonic Toughbook

In questa guida abbiamo considerato essenzialmente notebook professionali tradizionali, fatti per essere utilizzati in ufficio o in ambienti analoghi. Ma esistono anche molti professionisti che si trovano a fare uso del computer in situazioni meno “idilliache”. Chi lavora in un’officina o in un cantiere, ad esempio, ha bisogno di un portatile in grado di resistere ad eventuali cadute, al contatto con polvere o grasso e ad altri incidenti che metterebbero immediatamente ko un notebook tradizionale. Esattamente come per gli smartphone, esistono computer portatili rugged equipaggiati per subire danni minimi anche in ambienti di lavoro estremi. I principali esponenti di questa categoria di prodotti sono i Panasonic Toughbook. In questa pagina potete trovare una selezione di modelli, tra cui scegliere quello con le caratteristiche più adatte alle vostre esigenze: resistenza a temperature estreme, alle cadute e alle vibrazioni, impermeabilità… Si tratta senza dubbio di macchine costose, ma se consideriamo il fatto che sono praticamente indistruttibili, passerà certamente molto tempo prima che sia necessario sostituirle.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2477 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Fiorenza Polverino tramite i commenti.