Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Migliori monitor gaming: le soluzioni più valide sul mercato

Migliori monitor gaming: le soluzioni più valide sul mercato

di Matteo Gobbi
Specialist Accessori PC Gaming
aggiornato il 21 maggio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Per un tempo limitato puoi approfittare dei nuovi sconti “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco. In più, fino al 26 maggio, puoi approfittare su Amazon di una serie di sconti dedicati a tutto ciò che ruota intorno ad HP grazie alle promozioni per gli “HP Days“, dove puoi trovare notebook, monitor e cuffie in offerta. In particolare ti segnaliamo la seguente offerta:

N.B. La guida Migliori monitor gaming è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2019.

In questa guida agli acquisti dedicata ai migliori monitor gaming andremo a spiegarvi tutte le qualità da valutare per scegliere il prodotto migliore al proprio caso, passando poi ad evidenziare i modelli più meritevoli della vostra attenzione. Attenzione però, la gamma di monitor da gaming disponibili in commercio è davvero enorme, quindi se volete guardare una rassegna di prodotti più specifica in fondo alla pagina potete trovare tutti gli articoli specifici della nostra collana, come monitor curvo gaming, monitor gaming AOC e via discorrendo. Cominciamo, però, parlando di cosa bisogna effettivamente guardare in un monitor.

Migliori monitor gaming: quale comprare

Partiamo con un paio di considerazioni necessarie per capire sin da subito un paio di criteri imprescindibili per distinguere un generico schermo per il proprio PC dai migliori monitor gaming. Lo schermo può avere forme, formati e dimensioni diverse, così da soddisfare le proprie preferenze, ma se c’è un aspetto su cui non si può transigere è che un monitor pensato per il gaming non è mai inferiore ai 21″ se in formato 16:9 (24″ se ultra-wide). Di conseguenza, evitate a prescindere ogni soluzione che non rispetti questa formula, altrimenti vi trovereste con un display minuscolo che stressa gli occhi.

Taglio e risoluzione

Detto questo, quindi, passiamo a delineare come scegliere il giusto taglio per il proprio schermo da gaming. Generalmente parlando, un pannello 1920 x 1080 non dovrebbe essere mai più grande di 27″, mentre quando si tratta di risoluzioni alte come 3840 x 2560 un limite massimo è difficile da identificare. Se dovessimo riassumere brevemente, quindi, potremmo dire che una soluzione 2560 x 1440 non dovrebbe essere mai più grande di 32″ ed una 3840 x 2560, invece, non ha limiti massimi.

È importante spiegare però un paio di cose nello specifico per quanto riguarda il 3840 x 2560. Anzitutto bisogna assicurarsi di avere una combo scheda video gaming/processore gaming di fascia alta per usare veramente il 4K a livello pratico, onde evitare l’acquisto di uno dei migliori monitor gaming disponibili per poi non poterlo sfruttare. Infine, bisogna anche dire che una soluzione 4K è interamente improntata a mantenere un livello di dettaglio elevato anche su schermi dalla diagonale più importante, quindi comprare un monitor con risoluzione 3840 x 2560 inferiore ai 27″/32″ non ha senso.

La fluidità dello schermo

Passando ora ad un argomento che sta ancor più a cuore della risoluzione per la quasi totalità dei giocatori su PC, ovvero la fluidità dei giochi. La reattività superiore, infatti, è una delle principali caratteristiche che rende il PC così apprezzato come piattaforma videoludica, e dato che la potenza di calcolo non è nulla senza un monitor per manifestare i frame pare scontato che i migliori monitor gaming debbano offrire buoni risultati su questo fronte.

I due aspetti da considerare sono il tempo di risposta dello schermo ed i cosiddetto “refresh rate“, ovvero la quantità di frame che uno schermo è fisicamente in grado di mostrare ogni secondo. Quest’ultima è una delle qualità più importanti da considerare, se non addirittura la più importante. Più alto è il refresh rate, migliore sarà il framerate rappresentabile, con l’unica controindicazione che per raggiungere livelli superiori al canonico 60 Hz un PC di fascia medio/bassa o bassa necessiterà di un upgrade.

Il tempo di risposta altro non è se non la quantità di tempo richiesta in millisecondi da ogni singolo pixel per passare da un colore all’altro. Questo valore solitamente oscilla tra 1 ms e 5 ms a seconda della tipologia di pannello impiegato. Gli schermi IPS (In-Plane Switching) offrono neri profondi ed in generale una resa cromatica fantastica però sacrificano il tempo di risposta, che raramente si assesta a meno di 5 ms; di per sé per il giocatore non competitivo questo effetto non è affatto notabile, ma nei giochi online competitivi 5 ms non sono affatto ottimali. I pannelli TN (Twisted Nematic) risultano invece opposti, offrendo una resa cromatica più “sbiadita” e neri meno profondi, però ben 1 ms di tempo di risposta. Gli schermi VA (Vertical Alignment), invece, offrono un risultato ibrido fra i due già citati.

Funzioni aggiuntive

Infine, i migliori monitor gaming oriented vantano anche una o più funzionalità aggiuntive per potenziare l’offerta videoludica dei giocatori. Alcune di queste sono piuttosto basilari, come l’inclusione di un’interfaccia che offre i framerate in tempo reale e simili, mentre altre feature possono risultare anche concretamente utili a livello di resa dell’immagine. Fra le principali tecnologie le più interessanti sono probabilmente la retroilluminazione dinamica, che aiuterà il giocatore a vedere meglio dettagli al buio, per poi passare ad elementi che aiutano a migliorare il framerate, come il FreeSync e l’Nvidia G-Sync.

Queste ultime due (in particolare il G-Sync, vista la sua efficacia ben più tangibile) trasferiranno allo schermo il controllo della sincronizzazione verticale, liberando potenza di calcolo alla nostra GPU e quindi indirettamente alzando il framerate. Nessuna di queste opzioni è chiaramente “necessaria”, ma se siete alla ricerca di qualcosa con una marcia in più non faticherete a trovare il miglior monitor gaming per soddisfare i vostri bisogni.

Migliori monitor gaming di fascia medio/bassa

LG 24MK600M

Questo monitor ha uno schermo IPS da 24″, risoluzione 1920 x 1080 ed un refresh rate di 75 Hz.

Questo monitor risulta perfetto per chi desidera una soluzione da gaming entry-level che riesca comunque ad offrire qualcosina in più rispetto alle mediocri opzioni Full HD/60 Hz. La risoluzione si assesta sempre a 1920 x 1080, ma la qualità dell’immagine è davvero molto buona, essendo uno schermo IPS LED. Il tempo di risposta è peggiore di qualche millisecondo rispetto ai modelli TN (5 ms), ma complessivamente è un cambiamento quasi impercettibile che in compenso offrirà però colori più vividi, neri più profondi ed angoli di visuale migliori.Infine, il framerate massimo raggiungibile grazie al refresh rate di 75 Hz porterà ad un livello di fluidità in-game visibilmente migliore.

Puoi acquistare LG 24MK600M su Amazon o se preferisci su ePrice

LG 24MK600M
Prezzo consigliato: € 169Prezzo: € 119.99

Migliori monitor gaming di fascia media

ASUS VG248QE

Questo monitor ha uno schermo TN da 24″, risoluzione 1920 x 1080 ed un refresh rate di 144 Hz.

Passiamo ora a parlare di un monitor con qualche anno alle spalle ma che ancora oggi risulta la migliore opzione entry-level per chi desidera entrare nell’ambiente competitivo online con uno schermo competente ma senza investire ingenti quantità di soldi. Questo monitor, infatti, offre agli utenti l’opzione di applicare un framerate massimo di 144 fps, che è una differenza a dir poco sostanziale rispetto al classico 60 Hz. In accoppiata con il tempo di risposta di appena 1 ms, questo comporta che il prodotto vanta una fluidità dell’azione a schermo eccellente, e se si considera anche che viene proposto a poco più di 250€ potete capire perché non stentiamo a consigliarlo.

Puoi acquistare ASUS VG248QE su Amazon su eBay o su ePrice

Samsung C24FG73/C27FG73

Questo monitor curvo ha uno schermo VA da 24″ 27″, risoluzione 1920 x 1080 ed un refresh rate di 144 Hz supportato dal FreeSync.

Samsung C24FG73 permette ai giocatori intenzionati di entrare nel mondo dei monitor curvi di dotarsi di un prodotto intrigante e funzionale ad un prezzo davvero interessante. I benefici dati dal gaming su un pannello ricurvo non sono madornali, ma grazie ai suoi 144 Hz affiancati dal FreeSync per facilitarne il raggiungimento questo monitor Samsung risulta comunque molto competente anche solo considerando la fluidità a schermo. Ciò che più rende il prodotto interessante, però, è che il display oltre ad essere curvo è VA, quindi vanta una resa dei colori migliore di quella di uno schermo TN pur mantenendo l’ottimo tempo di risposta di 1 ms.

Samsung C24FG73: la nostra prova

 

Per cominciare l’analisi di questo fantastico monitor dal rapporto qualità/prezzo, ho cominciato analizzando le specifiche tecniche. La risoluzione di Samsung C24FG73 è di 1920 x 1080 pixel (Full HD), ed in combinazione con le sue dimensioni (24″) l’ho valutata come più che adeguata. In aggiunta, il suo pannello VA curvo si è rivelato essere molto buono a livello di qualità dell’immagine ed angoli di visuale, risultando quasi paragonabile ai risultati raggiunti con gli schermi IPS. Devo dire però che la curvatura dello schermo di 1800R a mio avviso è un dettaglio che ha un impatto davvero ridotto, visto e considerato che si tratta pur sempre di un monitor di taglio non molto grande.

Un frangente su cui il monitor si è rivelato essere ottimo è la sua fluidità e reattività. Grazie ad un refresh rate di 144 Hz ed un tempo di risposta che dai miei test si è attestato a circa 1 ms, infatti, questo display ha tutto il potenziale per offrire una soluzione perfetta per il gaming online e non solo. Avendo provato Samsung C24FG73 sia in giochi altamente frenetici che in titoli single player, posso tranquillamente confermarvi che il prodotto si è dimostrato essere una soluzione all-in-one quasi senza pari sul mercato, soddisfando i bisogni sia dei core gamer che dell’utenza più casual.

Per concludere la nostra prova sono passato a valutare la bontà degli elementi dello schermo che non riguardano prettamente il pannello, dunque la scocca e la bontà del software integrato. Quest’ultimo si è rivelato essere decisamente molto competente, offrendo buona versatilità oltre ad un’interfaccia semplice ed intuitiva da navigare. La scocca, invece, seppur funzionale e robusta dimostra una piccola carenza a livello di cable management, dato che permette il passaggio solo del cavo d’alimentazione.

Puoi acquistare Samsung C24FG73 su Amazon su eBay o su ePrice In alternativa Samsung C24FG73 è disponibile nelle varianti Samsung C27FG73 (27") o nella variante Samsung C27FG73 (27").

AOC Agon AG271QX

Questo monitor ha uno schermo TN da 27″, risoluzione 2560 x 1440 ed un refresh rate di 144 Hz supportato dal FreeSync.

Usciamo finalmente dalla fascia di prodotti Full HD per entrare nell’arena del 1440p, partendo ancora una volta da una soluzione AOC. Questo monitor della linea AGON, infatti, adotta una risoluzione di 2560 x 1440, che in combinazione con il pannello da 27″ offrirà un livello di dettaglio sicuramente superiore a ciò che abbiamo evidenziato finora. Inoltre, lo schermo vanta 144 Hz di refresh rate ed essendo TV ha anche 1 ms di tempo di risposta, fattori che affiancati alla presenza del FreeSync lo rendono un prodotto dall’ottima fluidità a schermo. Un ottimo pacchetto, quindi, per entrare nell’ambiente QHD con anche il valore aggiunto dato dai 144 Hz.

AOC Agon AG271QX: la nostra prova

 

AOC Agon AG271QX vanta un display con una combinazione estremamente allettante di specifiche tecniche, quindi è stata mia premura avviare l’analisi del prodotto valutando proprio il pannello. La risoluzione è di 2560 x 1440 pixel, conosciuta anche come 1440p, e grazie alle generose dimensioni del prodotto (27″) i benefici rispetto al semplice Full HD sono facilmente apprezzabili. Qualsiasi elemento a schermo è dunque molto definito, portando un immenso boost alla qualità dell’immagine sia per il gaming che per qualsiasi altra circostanza. Anche la qualità dei colori è piuttosto buona per un pannello TN, fatto che ho apprezzato molto; purtroppo gli angoli di visuale non sono sensazionali, ma bisogna dire che è più un difetto della tecnologia TN che del prodotto in sé.

Subito dopo ho analizzato gli elementi che contraddistinguono la fluidità dell’immagine, dunque refresh rate e tempo di risposta. La combinazione 144 Hz / 1 ms è davvero sorprendente, e si traduce in un fluidità dell’immagine estrema. Durante la mia prova ho provato non solo a testare la veridicità di queste specifiche, ma ho anche giocato a titoli dove avere buona reattività è essenziale, ed in entrami i casi AOC Agon AG271QX ha saputo stupire. Inoltre, è presente anche la possibilità di mitigare gli effetti di ghosting tramite il Pixel Overdrive, feature che ho determinato molto efficace durante la mia analisi.

Infine, ho chiuso la mia prova analizzando tutti quegli elementi che non riguardano strettamente il pannello. Il software integrato – fruibile tramite l’ausilio del pad – offre tutto il necessario per calibrare l’immagine ed abilitare feature come il FreeSync, ma nulla di più. Il livello di connettività, invece, l’ho trovato davvero ottimo, con tanti ingressi di varia tipologia e tutti facilmente accessibili.

Puoi acquistare AOC Agon AG271QX su Amazon su eBay o su ePrice

Migliori monitor gaming di fascia alta

Acer Predator XB271HK

Questo monitor ha uno schermo IPS da 27″ 32″, risoluzione 3840 x 2160 ed un refresh rate di 60 Hz supportato da Nvidia G-Sync.

Passando ora all’ambiente dei monitor 3840 x 2160, all’interno della nostra guida pensata per i monitor 4K gaming sono presenti offerte anche di fasce di prezzo inferiori. In questa tipologia di monitor quelli più degni di nota sono sicuramente appartenenti alla fascia alta, e come spieghiamo nella nostra recensione di Acer Predator XB271HK questa soluzione di Acer è davvero meritevole. Anzitutto il pannello è IPS, quindi la qualità dei colori è davvero ottima ed i neri sono molto profondi rispetto alle soluzioni VA o TN. Il tempo di risposta chiaramente ne risente, ma chi cerca questo tipo di prodotti difficilmente riterrà questo aspetto come negativo o comunque d’interesse, dato che non è la fluidità ad essere prioritaria ma la risoluzione.

Anche il framerate non è immenso, ma non è affatto un problema quando si parla di monitor 3840 x 2160, risultando ben più importante mantenerlo costante piuttosto che elevato data la quasi impossibilità per la maggioranza assoluta dei PC di giocare in 4K superando i 60 Hz. Per aiutare in questo frangente, infine, segnaliamo la presenza dell’apprezzatissimo Nvidia G-Sync, che aiuterà anche schede non al top a raggiungere il 4K mantenendo i 60 fps in-game.

Puoi acquistare Acer Predator XB271HK su Amazon su eBay o su ePrice In alternativa Acer Predator XB271HK è disponibile nella variante Cavo DisplayPort 1.2 (necessario per sfruttare il G-Sync).

ASUS ROG SWIFT PG348Q

Questo monitor curvo ha uno schermo IPS da 34″, risoluzione 3440 x 1440 ed un refresh rate di 100 Hz supportato da Nvidia G-Sync.

Infine, chiudiamo la nostra selezione dedicata ai migliori monitor gaming con un colosso del settore. Questo schermo, infatti, vanta un display IPS LED davvero immenso da 34″ ed una risoluzione notevole di 3440 x 1440. Il formato 21:9 in combinazione con la curvatura del pannello, inoltre, aggiunge un livello di immersione del giocatore davvero eccellente. Come se tutto questo non bastasse per renderlo un monitor davvero interessante, bisogna anche aggiungere infine che è inclusa la tecnologia Nvidia G-Sync ed i framerate massimo raggiungibile (tramite overclocking dello schermo) è di 100 fps.

Per farla breve, PG348Q offre un pacchetto completo di feature per soddisfare tutti i giocatori, eccezion fatta per coloro i quali desiderano un monitor interamente concepito per l’ambiente online seriamente competitivo. Se non siete professionisti di CS:GO o DOTA 2, però, difficilmente potreste dotarvi di un’opzione più soddisfacente di questa.

Puoi acquistare ASUS ROG SWIFT PG348Q su Amazon o se preferisci su eBay

La nostra analisi

Perché fidarti di noi

Ridble è il primo sito in Italia dedicato alle guide all’acquisto per tre motivi: è, innanzitutto, il sito dedicato alle guide all’acquisto più longevo, avendo compiuto 6 anni il 18 febbraio 2019. Inoltre è il primo sito di guide all’acquisto per numero di guide a disposizione: ne offriamo oltre 2000, sempre accessibili per gli utenti. Ridble è, infine, il primo sito in Italia di guide all’acquisto per numero di ordini online generati: sono stati oltre 100.000 quelli effettuati nel 2018.

Sono infatti migliaia i lettori che si sono già fidati di noi per trovare il miglior prodotto adatto alle loro esigenze, ed il perché è semplice: il nostro compito è quello di monitorare e seguire costantemente i prodotti da anni, al fine di testarli, analizzarli e confrontarli fra loro per suggerire solo i più degni di nota, in base alle più disparate necessità. La fiducia nei nostri riguardi è ripagata con un tasso di soddisfazione elevatissimo, pari al 98% complessivo. Per consolidare il nostro modus operandi abbiamo risolto i più disparati dubbi sugli acquisti non solo per l’Italia, ma affrontando anche mercati più complessi e sensibilmente diversi, come quello spagnolo.

Il perché questo è possibile è legato alle competenze e alle conoscenze che i nostri Specialist devono necessariamente arrivare ad avere anche solo per realizzare una guida all’acquisto. Difatti, per diventare Specialist di Ridble è necessario studiare e testare oltre 100 prodotti, al fine di dimostrare di essere realmente degni di aiutarvi nelle scelte più difficili. Inoltre ogni Specialist si dedica interamente ad una specifica categoria merceologica, perché non crediamo nei “tuttologhi”: ognuno ha delle aree di competenza, e non scrive di tutto solo per generare traffico.

Io sono Matteo e su Ridble ho compiti ben definiti, sono lo Specialist di assemblaggio ed accessori PC gaming, oltre che di accessori Xbox One, e quindi parlo di quello che realmente conosco e studio ogni giorno. Questa esperienza, che ho maturato nel corso degli anni sia per passione personale che per finalità lavorative, è facilmente testimoniata dal muro di tastiere, mouse, cuffie, monitor, hardware e controller che ho sparsi in casa. Ciascuno di questi prodotti è stato soggetto ad una mia analisi, e grazie all’esperienza maturata nel tempo son diventato sufficientemente capace da poter dire di essere uno Specialist degno di aiutarvi nei vostri acquisti. Inoltre ogni mese aggiorno personalmente tutte le guide all’acquisto di mia competenza.

A conferma del nostro impegno, vi basti pensare che la nostra competenza in materia di guide all’acquisto è riconosciuta dai brand più importanti al mondo. Siamo, ad esempio, tra i pochi siti al mondo ad aver realizzato una guida all’acquisto direttamente su Amazon Italia.

Come selezioniamo i prodotti

Tutti i prodotti presenti all’interno delle guide all’acquisto sono selezionati mediante il metodo Ridble. Si tratta di un modus operandi che abbiamo sviluppato e perfezionato nel corso del tempo e che si compone di quattro fasi.

Qualsiasi prodotto entra nei nostri radar nel momento in cui è ufficializzato. Rumors, indiscrezioni e chiacchiere non ci interessano. Attraverso varie fonti (comunicati stampa, inviti ad eventi ecc.) ogni Specialist raccoglie l’ufficialità sull’esistenza dei prodotti appartenenti alla sua categoria di competenza.

Tuttavia un prodotto per poter essere preso in considerazione per l’inserimento nelle nostre guide deve raggiungere un requisito necessario: l’eleggibilità. Ciò significa che soltanto i prodotti realmente acquistabili in Italia (online e offline) sono considerati per le nostre guide all’acquisto.

La terza fase è quella di prova. Ogni tipologia di accessori PC gaming richiede chiaramente una metodologia ben diversa da seguire, e lo studio di questi aspetti per scoprire quali siano i pregi, i difetti e le potenzialità dei vari prodotti è punto cardine della nostra figura di Specialist.

Infine, i prodotti che ottengono un giudizio positivo sono selezionati per essere inseriti nelle nostre  guide all’acquisto. Questa procedura di selezione viene ripetuta almeno una volta al mese, vista la mensilità degli aggiornamenti delle nostre guide all’acquisto. Ogni volta che ci troviamo in queste circostanze, noi Specialist mettiamo sempre in discussione la posizione dei prodotti all’interno della guida, così da garantire sempre al consumatore le migliori opzioni disponibili al momento.

Se vuoi scoprire più nel dettaglio come funziona il metodo Ridble, ti invitiamo a visitare la nostra pagina come lavoriamo.

Test tecnici

Chiaramente ogni prodotto è mirato a rispondere ad esigenze e finalità differenti all’interno della sua categoria, quindi il rapporto qualità/prezzo è uno dei fattori cruciali che teniamo sempre in considerazione per valutare l’effettivo merito che ha un prodotto nello scenario del mercato attuale. Ciò non toglie però che un buon monitor da gaming debba risultare valido indipendentemente dalla fascia di prezzo a cui appartiene, e son proprio questi aspetti che siamo andati a considerare durante la nostra prova.

Il nostro metro di valutazione va a coprire tutti i punti principali che ogni monitor, indipendentemente dal tipo di target a cui è indirizzato, deve andare a coprire. A prescindere dalle specifiche, infatti, ogni prodotto deve vantare un pannello meritevole e valido in relazione alla tipologia di retroilluminazione utilizzata, che può essere TN, VA o IPS. È nostra premura, dunque, andare a constatare non solo la veridicità ed i meriti di elementi più tecnici come la risoluzione, gli angoli di visuale ed il tempo di risposta ma anche di osservare all’atto pratico qual è la resa del monitor a livello cromatico e di nitidezza dell’immagine.

Non sono però solamente queste le qualità che guardiamo in un display. Ogni monitor da gaming infatti vanta uno specifico refresh rate, e per molti giocatori ricevere garanzie su questa specifica è più determinante di ogni altro aspetto. Di conseguenza, testiamo questo aspetto a dovere ed in aggiunta teniamo particolarmente attenzione a valutare, qualora siano presenti, tutte le feature software proposte dal produttore per aiutare a massimizzare le prestazioni del monitor su questo frangente.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Matteo Gobbi tramite i commenti.