Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Mirrorless Nikon: ecco la gamma del produttore

Mirrorless Nikon: ecco la gamma del produttore

di Marco Rotunno
Specialist Fotocamere Mirrorless
aggiornato il 27 agosto 2018
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Mirrorless Nikon è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Agosto 2019.

I motivi per cui potreste scegliere di passare a una mirrorless possono essere diversi. In generale, se amate questo brand o avete già delle ottiche del famoso marchio giallo e nero, potrebbe essere una scelta intelligente acquistare una mirrorless Nikon.

Quando si tratta di scegliere una mirrorless Nikon, bisogna considerare prima di tutto il fatto che Nikon ha avuto un percorso molto particolare con la propria gamma di mirrorless. Attualmente è in una fase transitoria, che la vede protagonista di un cambiamento strutturale su tutta la serie mirrorless molto importante. Per questo motivo in questo articolo per il momento non troverete nessun prodotto che fa parte delle mirrorless Nikon, nel prossimo paragrafo scoprirete il motivo.

Mirrorless Nikon quale comprare

Parlando nello specifico delle mirrorless Nikon, come abbiamo detto in precedenza possiamo dire che l’azienda ha avuto un percorso travagliato con questa tipologia di fotocamere. Forte della sua presenza del mondo delle reflex, la casa giapponese ha inizialmente visto il mercato delle mirrorless come un mondo poco coerente con il proprio brand, ancora molto legato alla presenza delle fotocamere con specchio. L’azienda ha comunque deciso di inserirsi sul mercato con una gamma molto particolare, totalmente unica, che però non ha avuto il successo sperato.

La serie dedicata che nel 2018 è stata dichiarata fuori produzione prende il nome di Nikon 1.  Questa serie non è stata particolarmente fortunata forse perché si tratta di prodotti che non sono realmente convincenti, con alcune caratteristiche abbastanza simili tra loro. Tutti i modelli montano un sensore CMOS CX di Nikon, molto più piccolo rispetto ai classici formati APS-C e decisamente inferiore ai Full Frame. Questo sensore, ideato proprio dall’azienda giapponese, è anche più limitato, seppur di poco, dei sensori quattro terzi e micro 4/3. Le sue dimensioni da 13,2×8,8 mm, permettono in ogni caso di catturare immagini di ottima qualità, essendo comunque molto più grandi della stragrande maggioranza di quelli usati nelle compatte di fascia alta. Se avete già una reflex, sapete benissimo che le fotocamere APS-C di Nikon hanno un fattore di crop pari a 1,5x; con il sensore CX questo fattore sale, arrivando a 2,7x, proprio a causa delle dimensioni inferiori. Il nuovo sensore CX è stato inventato proprio per le versioni mirrorless Nikon serie 1 in quanto rivolgendosi ai possessori di reflex, si è creato il bisogno di produrre un formato che fosse abbastanza grande, come ad esempio un micro 4/3, ma che avesse lo stesso aspect ratio dei formati APS-C e Full Frame, ovvero un 3/2 (1.5).

Queste fotocamere quindi integravano un sensore unico, che rendeva effettivamente i modelli ultra leggeri e compatti, si tratta forse delle mirrorless più compatte che siano mai state realizzate. Anche le ottiche, studiate appositamente per questo sensore risultano più leggere e compatte. Purtroppo però Nikon in questo modo è andata a creare un prodotto che non è né carne né pesce: poco adatta a chi cerca un’alta qualità delle immagini a causa del sensore più piccolo; e poco adatta anche ai principianti che a parità di prezzo preferiscono orientarsi su modelli di mirrorless con sensori più grandi. Non è servito a molto quindi inserire WiFi e Bluetooth su tutta la gamma delle mirrorless Nikon 1, né tantomeno inserire prestazioni molto elevate sopratutto per quanto concerne la messa a fuoco e gli fps.  Non è servito nemmeno l’adattatore  Nikon, pensato a tutti gli appassionati di fotografia che vogliono rimanere fedeli a questo marchio, consapevoli della storia e del percorso che ha fatto di quest’azienda uno dei leader mondiali a livello fotografico. Forse perché bisogna tenere sempre in considerazione il fattore di crop di 2,7x.  Per fare un esempio un 50 mm sarà da considerarsi come un 135mm, una distanza focale totalmente diversa da quella pensata al momento dell’acquisto.

In definitiva la serie di Mirrorless Nikon 1 può considerarsi un fallimento. Ma è proprio dai fallimenti che si riconoscono le grandi aziende, e Nikon ha dimostrato di saper imparare dai propri errori andando a creare per il momento due modelli totalmente nuovi e, finalmente degni di un marchio storico come Nikon. L’azienda il 28 agosto presenterà infatti ufficialmente le sue due nuove creature: Nikon Z6 e Nikon Z7. Si tratta in questo caso di due mirrorless che montano un sensore full frame, e che promettono un’elevata qualità e caratteristiche all’avanguardia per competere nel mondo delle mirrorless professionali. Si tratta di un evento storico per l’azienda e per tutto il mondo della fotografia, dal momento che attualmente esiste solo un brand per le mirrorless con sensore full frame ed è Sony. Un cambio di marcia importante quindi per Nikon, che rappresenta un nuovo punto di partenza per il brand che ha passato momenti molto difficili negli ultimi anni. Già con l’arrivo della Nikon D850, la reflex professionale di altissimo livello presentata a settembre 2017, l’azienda ha dimostrato di aver ritrovato la propria strada e il proprio spirito. Oggi con l’arrivo di queste due nuove mirrorless, potrebbe rialzarsi definitivamente e tornare ad essere la grande Nikon che tutti conosciamo. Continuate a seguire questa guida per aggiornarvi sulle novità sui prodotti e sulla serie di mirrorless Nikon Z dal sensore full frame e la qualità straordinaria.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Marco Rotunno tramite i commenti.