Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Cuffie gaming economiche: le migliori soluzioni ad un prezzo contenuto

Cuffie gaming economiche: le migliori soluzioni ad un prezzo contenuto

di Matteo Gobbi
Specialist Accessori PC Gaming
aggiornato il 13 giugno 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Cuffie gaming economiche è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Giugno 2019.

Questo articolo racchiude al suo interno la nostra selezione di cuffie gaming economiche, ovvero quei modelli di headset che hanno un prezzo di listino tra i 40 ed i 60€. Al di sotto di questa cifra non raggiungerebbero degli standard qualitativi adeguati, mentre al di sopra non sarebbero più considerabili come economiche. La scelta non sarà immensa, però esistono alcune opzioni con un occhio di riguardo al budget migliori delle “cuffiette di fortuna da 10€”. Partiamo analizzando quali sono le qualità da guardare in un paio di cuffie gaming economiche per evitare di comprare una bidonata, passando infine alla nostra cernita di prodotti.

Cuffie gaming economiche: quale comprare

Per distinguere un paio di cuffie mirate all’ambito videoludico da quelle generiche per ascoltare musica, bisogna capire un concetto essenziale, così da non farsi aspettative sbagliate sulla potenziale resa del prodotto. Un paio di cuffie gaming oriented avrà primariamente una finalità comunicativa. Di conseguenza, è importante capire che tra i parametri da valutare gli speaker (o “driver”) non sono assolutamente importanti come parametro di valutazione delle cuffie gaming economiche.

Questo concetto è già stato citato nella nostra guida generica delle migliori cuffie gaming, ma se in quel caso si trattava di definire i driver semplicemente come “ultimo fattore in ordine d’importanza”, con le cuffie gaming economiche è quasi un non-fattore. Il prezzo ridotto comporta infatti il sacrificio di alcuni aspetti del prodotto, e (saggiamente, aggiungerei) i produttori spesso tendono a tagliare proprio la qualità dei driver piuttosto che rinunciare a comfort ed un buon microfono. L’unica vera necessità a cui devono adempiere gli speaker, dunque, è far sentire bene la voce del nostro interlocutore, e non servono certo driver da urlo per fare questo lavoro. Conoscere cosa ci si può aspettare a livello di impedenza e range di risposta di frequenza può essere però chiaramente utile, quindi citeremo comunque questi elementi.

Comfort

Essendo prodotti che devono essere indossati anche per numerose ore consecutive, capire cos’ha da offrire un paio di cuffie gaming economiche a livello di comfort è imperativo. La comodità di headset è legata intrinsecamente a due aspetti: il suo design, che include elementi come la forma del padiglione o dell’archetto di sostegno, e la bontà dell’imbottitura.

Un aspetto che gioca tendenzialmente a sfavore dei prodotti economici è la qualità del materiali impiegati per il rivestimento delle imbottiture, oltre che gli elementi di sostegno della scocca. Difficilmente, infatti, si potranno trovare modelli che adottano materiali dalla morbidezza, piacere al tatto e robustezza notevoli, ma questo tratto se non altro dona un beneficio indiretto ai prodotti di questa guida. Le cuffie economiche gaming, infatti, sono solitamente molto più leggere della media, quindi se per voi il peso può essere una fonte di fastidio questo tipo di prodotto è davvero adatto per voi.

Microfono

Subito dopo aver valutato il comfort è essenziale constatare il modello in questione disponga di un buon mic. Questo può essere omnidirezionale o unidirezionale, e la differenza fra le due tipologie è che mentre una coglierà suoni indipendentemente dalla direzione di provenienza, i prodotti unidirezionali cercheranno il più possibile di registrare e trasmettere solo suoni che provengono dalla parte frontale del mic.

Dopo aver constatato questo aspetto, possiamo valutare infine quali sono il range di risposta di frequenza (Hz/MHz) e sensibilità (dB) del microfono. Queste specifiche stanno ad indicare rispettivamente quante frequenze è in grado di registrare il prodotto, dove l’ideale sarebbe avere un gap tra valore minimo e massimo il più grande possibile, ed il livello di pressione sonora percepito.

Cuffie gaming economiche: i migliori modelli

Turtle Beach Recon 50P

Queste cuffie gaming economiche vantano connettività con jack da 3,5 mm e adottano un microfono omnidirezionale. I driver sono da 40 mm di diametro, hanno un’impedenza di 32 Ohm ed una risposta di frequenza di 20 Hz – 20 KHz.

Sicuramente Turtle Beach nel settore delle cuffie gaming oriented è una delle marche più note e diffuse, e per questo articolo abbiamo deciso di evidenziale Recon 50P. Semplici, poco costose e con una leggerezza notevole (circa 180 grammi) senza però sacrifici sul fronte del comfort, queste cuffie vantano un rapporto qualità/prezzo davvero interessante.

I padiglioni e (parte) del cerchietto sono rivestiti in pelle sintetica ed imbottiti, ed anche se lo spessore della memory foam è limitata risulta comunque sufficiente. Il microfono, infine, è omnidirezionale e removibile a vostra discrezione. Non c’è molto altro da dire di queste cuffie gaming economiche, se non che nonostante la semplicità difficilmente potreste trovare opzioni migliori sotto i 40€.

Puoi acquistare Turtle Beach Recon 50P su Amazon o se preferisci su eBay

Logitech G231 Prodigy

Queste cuffie gaming economiche vantano connettività con jack da 3,5 mm e adottano un microfono unidirezionale con sensibilità di -40 dB e range di 50 Hz – 20 KHz. I driver sono da 40 mm di diametro, hanno un’impedenza di 32 Ohm ed una risposta di frequenza di 20 Hz – 20 KHz.

Un paio d’anni fa stilammo una recensione di Logitech G231 Prodigy arrivando alla conclusione che si trattava di un prodotto buono ma vittima di un prezzo di listino un po’ troppo elevato. Ebbene, da qualche mese il prezzo è sceso considerevolmente ed ora si trovano intorno ai 40€. Grazie a questo, ora sono una validissima scelta per chiunque cerchi cuffie gaming economiche con un microfono eccellente per la categoria.

I driver sono discreti, come quasi tutti quelli di questa fascia, ma la qualità di trasmissione della voce è nettamente migliore della concorrenza. La qualità di costruzione è valida e l’intero corpo delle cuffie risulta molto leggero, fermandosi a circa 250 grammi pur vantando comunque un design sufficientemente robusto. I padiglioni e le imbottiture, infine, sono più che adeguate e rivestite in materiale traspirante.

Puoi acquistare Logitech G231 Prodigy su eBay.

Kingston HyperX Cloud Stinger

Queste cuffie gaming economiche vantano connettività con jack da 3,5 mm e adottano un microfono unidirezionale con sensibilità di -40 dB e range di 50 Hz – 18 KHz. I driver sono da 50 mm di diametro, hanno un’impedenza di 30 Ohm ed una risposta di frequenza di 18 Hz – 23 KHz.

Il massimo che desideriamo consigliarvi parlando di cuffie gaming economiche è questo headset, che suggeriamo da mesi ormai nei nostri commerciali. Da un punto di vista prettamente tecnico l’aspetto migliore è il microfono, essendo unidirezionale e vantando una buonissima qualità di registrazione per la categoria. La bontà dei driver è più che soddisfacente, e l’unica cosa non “da urlo” è il volume massimo raggiungibile (102 dB).

Il comfort è assolutamente meritevole, grazie ad una combinazione di fattori come notevole leggerezza del prodotto (appena 200 grammi). Anche le imbottiture in memory foam rivestite in pelle sono valide, sia per i padiglioni, sia per l’asta di sostegno. Comode da indossare, dotate di un ottimo microfono e con un ottimo rapporto qualità/prezzo, non è difficile capire come mai siano facilmente consigliabili.

Puoi acquistare Kingston HyperX Cloud Stinger su Amazon o se preferisci su eBay

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Matteo Gobbi tramite i commenti.