Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Migliori casse Bluetooth: come e quali scegliere

Migliori casse Bluetooth: come e quali scegliere

di Giovanni Mattei
Specialist Casse bluetooth
aggiornato il 7 agosto 2019
3899 utenti hanno trovato utile questa guida

Non avete mai provato il servizio di streaming di casa Amazon? Attenzione, perché c’è un’offerta per voi: fino al 4 novembre potete attivare ben tre mesi completamente gratuiti (90 giorni) di Amazon Music Unlimited, utilizzando il codice coupon che trovate all’interno di questa pagina ufficiale. Qui vi basterà cliccare “Utilizza codice di sconto“, incollare il coupon e… fatto! Avrete tre mesi di musica completamente gratuiti.

Vi segnaliamo inoltre tantissime offerte per la eBay Halloween Super Week: fino al 60% di sconto su articoli di tutti i tipi. Datele un’occhiata alla seguente sezione dedicata.

N.B. La guida Migliori casse Bluetooth è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Novembre 2019.

In questo articolo parliamo delle migliori casse Bluetooth. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei diversi prodotti presenti sul mercato in modo da aiutarvi nella scelta dello speaker che meglio soddisfa le vostre esigenze.

Migliori casse Bluetooth: quale comprare

La bellezza di utilizzare soluzioni wireless è che, ovviamente, le si può portare dove si vuole. C’è chi li usa per improvvisare piccole jam session in spiaggia, per sopperire agli inadeguati altoparlanti della propria automobile o chi, semplicemente, vuole avere in casa un sistema audio che non incrementi la grande marea di cavi e cavetti che dimorano sotto le scrivanie.

In questa guida andremo a selezionare quelle che secondo noi sono le migliori casse Bluetooth. Quando si parla di soluzioni wireless, soprattutto in questo caso in cui selezioniamo prodotti generici e non pensati per soddisfare una precisa evenienza di acquisto, è molto importante andare a valutare la qualità audio dello speaker. Questo è per noi il primo criterio di scelta, quello da cui siamo partiti per selezionare le migliori casse Bluetooth.

Questo criterio fa scopa con quello visto poche righe più sopra. Oggi esistono soluzioni estremamente compatte in grado di sprigionare una potenza acustica davvero notevole. Per noi la qualità audio non è solo una questione di Watt, ma la capacità dello speaker di garantire un ascolto di un certo livello indipendentemente dal genere musicale in riproduzione. Per questo motivo, anche i modelli più economici, sono stati scelti puntando su soluzioni con una equalizzazione il più lineare possibile. Le casse Bluetooth ad inizio guida, le più economiche, sono indirizzate agli utenti meno esigenti, che non prestano troppa attenzione al tipo di equalizzazione ma piuttosto puntano a spendere poco; discorso diverso per i modelli successivi che, con un prezzo maggiore, garantiscono una qualità audio sicuramente migliore.

L’impermeabilità è un altro elemento cruciale durante la selezione delle migliori casse Bluetooth. Non tutti i modelli qui presenti escono di fabbrica con un telaio in grado di resistere al contatto con i liquidi. Le soluzioni più economiche sono pensate per essere utilizzate anche all’aperto, purché si faccia attenzione a non farle entrare in contatto con l’acqua. Salendo di prezzo, invece, si possono notare casse Bluetooth con certificazione waterproof, IPX7 o superiori. Questi modelli sono indirizzati ad utenti che cercando speaker Bluetooth da utilizzare a bordo piscina o da portare a mare. La certificazione waterproof e IPX7 assicura il funzionamento anche a seguito del contatto con l’acqua, mentre la certificazione IP67 è quella a cui dovete fare riferimento in caso vogliate portare lo speaker dentro la piscina.

L’autonomia, poi, è un altro criterio estremamente rilevante. Le casse Bluetooth non dispongono di un cavo di alimentazione, basano quindi la durata del loro funzionamento sulla batteria integrata al loro interno. Durante la selezione delle migliori casse Bluetooth abbiamo scartato prodotti con un’autonomia che costringeva gli utenti ad una ricarica continua, o comunque che non superava almeno le 10 ore di diffusione continua. Questo valore è perfetto per ascoltare musica un paio d’ore ogni giorno, in modo da dover ricaricare lo speaker una volta a settimana. Nella guida troviamo però soluzioni che riescono a raggiungere anche 15 ore di autonomia; questi sono indirizzati ad utenti disposti a spendere qualcosa in più pur di assicurarsi una riproduzione audio molto duratura.

Anker SoundCore

La nostra offerta di chiusura per la gamma di prezzo fino ad un massimo di 50€. L’Anker SoundCore è uno speaker wireless di indubbia qualità costruttiva e acustica. Caratterizzato da due driver da 3 Watt incorpora anche un radiatore passivo a forma di spirale per garantire bassi caldi e corposi. Purtroppo è presente un modulo Bluetooth 4.0 – ci saremo aspettati di trovare come minimo la versione 4.1 che, come abbiamo visto, trova posto in soluzioni più economiche -, ma chiudiamo un occhio grazie alla presenza di una batteria integrata da 4400 mAh. Questo comporta che l’Anker SoundCore duri per una bellezza di 24 ore (stimate) con l’asticella del volume fissata all’80% di potenza – mica male! Per ricaricarla servono poi circa cinque ore attraverso un banalissimo cavo micro USB.

Lo speaker wireless dispone lateralmente dell’ingresso aux in, l’entrata micro USB di cui sopra e il foro per il microfono. La faccia superiore vede invece, da sinistra verso destra, il tasto accensione, il bilanciere per il volume spezzato dal tasto play/pause che funge anche da tasto per accettare le chiamate entranti e, infine, il tasto per avviare il “pairing” dei dispositivi Bluetooth. Con un ingombro pari a 165 x 45 x 54 mm per un peso di circa 358 grammi, l’Anker SoundCore è uno dei migliori speaker wireless nella soglia delle 50€.

Puoi acquistare Anker SoundCore su Amazon o se preferisci su eBay

UE Wonderboom

Se state cercando una fra le migliori casse Bluetooth per l’arrivo della bella stagione, UE Wonderboom potrebbe essere la giusta soluzione alle vostre richieste. Con un corpo estremamente compatto, di tante diverse colorazioni, ergonomico, robusto e con la resistenza al contatto con i liquidi, è un prodotto da prendere assolutamente in considerazione se ci si avvicina alla soglia dei 100€.

Come abbiamo scritto all’interno della recensione UE Wonderboom, la piccola cassa è anche capace di diffondere un audio di discreta qualità, soprattutto per quanto riguarda i bassi, sempre corposi e caldi. Può essere ricaricata con un semplice cavo micro USB – incluso in confezione – e l’autonomia si spinge senza problemi verso le 10 ore, anche qualcosa in più se non si spinge troppo in alto il volume.

Puoi acquistare UE Wonderboom su Amazon o se preferisci su eBay

UE Wonderboom
Prezzo consigliato: € 99.99Prezzo: € 46.75

JBL Flip 4

JBL è un’azienda molto rinomata in ambito musicale. È etichettata come una in grado di sviluppare le migliori casse Bluetooth tali da garantirle spesso collaborazioni con altri nomi importanti del panorama hi-tech. Ricordiamo infatti la collaborazione con OnePlus per il rilascio delle cuffie in-ear JBL E1+. Dopo aver deliziato milioni di utenti con la precedente versione della serie Flip, l’azienda statunitense continua a seguire il form factor a mo di siluro, presentando la Flip 4. Come dicevamo è presente lo stesso design cilindrico da 68 x 175 x 70 mm per un peso di 515 grammi. Il modulo Bluetooth 4.2 permette una ricezione fino a 10 metri di distanza e il microfono integrato garantisce un’audio più che sufficiente per brevi telefonate in vivavoce. La potenza in uscita è di 16 Watt e la batteria ricaricabile garantisce un’autonomia di cinque ore.

La sua scocca in gomma dura permette di portarlo tranquillamente a mare o durante le escursioni fuori porta. È presente un piccolo vano in cui assicurare un laccio, oltre ai tasti per modulare la potenza del volume e attivare/disattivare il Bluetooth. Infine, in una piccola tasca, è presente l’entrata micro USB oltre che all’ingresso per il classico jack audio da 3,5 millimetri. Unico neo di questo speaker wireless è il tempo di ricarica della batteria interna; a fronte di cinque ore di utilizzo, ne servono altrettante per ricaricare completamente il piccolo dispositivo. C’è però la certificazione IPX7 che permette di portare il piccolo speaker Bluetooth anche in piscina, a diretto contatto con l’acqua.

Puoi acquistare JBL Flip 4 su Amazon o se preferisci su eBay

UE Boom 3

Continua l’ottimo lavoro di Ultimate Ears – UE per il pubblico – nel campo degli speaker Bluetooth. Se il Wonderboom visto poco più su vi stuzzica l’idea ma state cercando qualcosa di più “serio”, allora il nuovo Boom 3 potrebbe fare al caso vostro. Per chi conosce il brand, riconoscerà nel Boom 3 la stessa linea presente nelle presenti nelle vecchie versioni del famoso speaker cilindrico.

Dal punto di vista estetico, il Boom 3 si presenta quindi con una forma cilindrica piuttosto compatta, fatta interamente di tessuto industriale che conferisce allo speaker resistenza contro agenti atmosferici, polvere e sporco, grazie alla certificazione IP67. Frontalmente troviamo due grandi tasti + e – per il controllo del volume, mentre la facciata superiore ospita i tasti di accensione, pairing del Bluetooth e il nuovo Magic button.

Questo, tramite una pressione prolungata di un paio di secondi, permette di lanciare rapidamente una playlist oppure di passare immediatamente a quella successiva (le playlist si gestiscono facilmente dal proprio smartphone). La novità è davvero interessante in quanto permette di far partire i propri brani preferiti tramite la pressione di un singolo tasto; attenzione però: la feature è attualmente disponibile solo per i clienti Deezer ed Apple Music.

Dal punto di vista audio, il Boom 3 è caratterizzato da due driver da 2 pollici e due radiatori da 4 pollici. La qualità audio è di buon livello e permette di ascoltare qualsiasi genere musicale senza andare incontro a deformazioni dello spettro acustico. È inoltre presente la funzione che permette di associare fra loro fino a 150 speaker Boom in modo da creare un vero e proprio concerto in casa propria.

Puoi acquistare UE Boom 3 su Amazon.

UE Boom 3
Prezzo consigliato: € 149Prezzo: € 106.29

Philips Izzy BM5B

Quando si varca la fascia di prezzo delle 100€, è fisiologico aspettarsi prodotti decisamente più curati nell’aspetto e nella qualità acustica di quelli appartenenti, per così dire, alla fascia “bassa” degli speaker wireless. Philips con la linea Izzy e, nello specifico, con il BM5B inaugura la fascia delle migliori casse Bluetooth di livello medio-alto.

Guardando il prodotto si capisce bene il motivo per cui l’abbiamo scelto: l’aspetto estetico è molto curato a partire dal grande potenziometro centrale finendo alle rifiniture generali del corpo compatto dello speaker wireless. Il BM5B incorpora due altoparlanti con driver full range da 2,5 pollici capaci di erogare una potenza in uscita paria a 5 Watt. La facciata superiore, quella che fa compagnia alla manopola centrale, vede la presenza del tasto di accensione, il tasto per creare una rete di altoparlanti con i restanti speaker wireless della linea Izzy fino ad un massimo di cinque elementi e, più lateralmente, il classico tasto per attivare il modulo Bluetooth e il tasto per avviare/stoppare la riproduzione audio. Il retro invece prevede un grande foro che fa da sfiato per i bassi, l’entrata Audio IN, una porta USB, e l’entrata per l’alimentazione.

La qualità principale del BM5B è la funzionalità Izzylink; grazie al tasto che abbiamo descritto poco più su e attraverso una connessione basata sullo standard 802.11n, lo speaker è in grado di agganciarsi agli altri speaker Izzy indipendentemente dalla rete wireless presente in casa. Attraverso questa funzione è quindi possibile attivare la riproduzione audio in cinque diversi ambienti non curanti di intasare la connessione Wi-Fi diramata dal router di casa. Aspetto curato, potenza in uscita da 5 Watt, funzionalità Izzylink… tutto questo ben di Dio ad un prezzo decisamente interessante.

Puoi acquistare Philips Izzy BM5B su Amazon o se preferisci su eBay

Sony SRS-X33

Sony ha veramente fatto le cose in grande con questo SRS-X33. L’aspetto di questa cassa Bluetooth che potrebbe apparire anonima e spartana ai più, nasconde invece caratteristiche decisamente valide. Partendo dalle dimensioni, lo SRS-X33 è un parallelepipedo da 185 x 59 x 60 mm per un peso di 730 grammi. Sulla facciata superiore, di fianco il logo Sony, è presente anche quello dell’NFC per il pairing con i dispositivi affini. Seguono, in linea orizzontale, il LED per lo stato di carica, i controlli del volume, il pulsante per attivare il modulo Bluetooth e il tasto di accensione/spegnimento.

È sul retro però che lo speaker dà il meglio di sé; sono presenti infatti due radiatori passivi, ovvero due unità che ricevendo la massa d’aria smossa dallo speaker da 20 Watt, per generare bassi potenti e profondi. La troviamo all’interno della nostra guida sulle migliori casse Bluetooth anche per a tecnologia DSEE (Digital Sound Enhancement Engine). Essa permette di ripristinare l’onda acustica originale dei file compressi (che normalmente viene alterata), garantendo la riproduzione del suono il più vicino possibile all’originale. Il microfono integrato permette di effettuare rapidamente chiamate in vivavoce (la musica si stoppa e riparte automaticamente) e le dodici ore di autonomia dovrebbero garantire un ascolto decisamente prolungato lontano dalla prese di corrente.

Puoi acquistare Sony SRS-X33 su Amazon o se preferisci su eBay

Razer Leviathan Mini

Razer è certamente nota per le sue soluzioni pensate per i videogiocatori ma, come abbiamo visto nella nostra recensione Razer Leviathan Mini, il piccolo speaker Bluetooth è una delle migliori casse Bluetooth della sua categoria in grado di offrire davvero tante soddisfazioni. La sua qualità principale, oltre a quelle prettamente audio, è la batteria da 2600 mAh che riesce a garantire davvero un copioso numero di ore di playback lontani dalla presa di corrente.

La profusione audio è bidirezionale e frontalmente si manifesta nella presenza di due driver da 1,77″ da 12 W; posteriormente, invece, trovano posto due radiatori passivi da 40 millimetri. L’audio in uscita, anche a volumi sostenuti, è sempre chiaro e ben bilanciato. Si ha una certa predilezione per le frequenze basse ma tutto sommato il Leviathan Mini garantisce una resa audio più che soddisfacente. Il corpo è solido e robusto ed il modulo Bluetooth 4.0 permette di coprire senza troppi problemi anche 6-7 metri di distanza fra lo speaker e il dispositivo mobile associato. Se le specifiche audio vi intrigano così come la possibilità di avere una cospicua batteria integrata per il playback in mobilità, il Leviathan Mini è la risposta alle vostre domande.

Puoi acquistare Razer Leviathan Mini su Amazon o se preferisci su eBay

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Trust Urban Fiësta Go

Esistono situazioni in cui la portabilità di uno speaker Bluetooth può essere intesa in modo leggermente diverso rispetto ai modelli proposti lungo questa guida. Certamente i prodotti tascabili o facilmente trasportabili in una borsa (o uno zaino) vincono facile ma, a meno di un prodotto particolarmente potente, compattezza e trasportabilità vedono sacrificata la potenza cruda di diffusione audio.

Il Trust Urban Fiësta Go è invece un prodotto in grado di generare un mostruoso muro di suono con picco da 60 W ma al contempo portatile – pesa più o meno come una comune cassa d’acqua. Già dall’immagine si capisce perfettamente che l’Urban Fiësta Go integra tutti quei comandi che la rendono una delle migliori casse Bluetooth da portare ad una festa o una serata a mare, magari davanti ad un falò ed in compagnia dei propri amici. La porzione frontale presenta infatti il gain per il microfono, il gain principale, l’entrata AUX IN, una porta USB per ricaricare il proprio dispositivo mobile e il LED di stato per il modulo Bluetooth presente al suo interno.

Interessante notare come la testa della cassa sia predisposta ad accogliere un dispositivo mobile – vista la dimensione sicuramente un tablet – in modo da lasciarlo lì pronto ad essere sempre utilizzato. Lateralmente sono presenti delle comode maniglie retrattili e internamente trova posto una batteria ricaricabile con autonomia di ben 50 ore. Tramite il cavo in dotazione da 3,5 mm è possibile collegare anche sorgenti esterne quali lettori CD, MP3 ed altro.

Puoi acquistare Trust Urban Fiësta Go su Amazon.

Trust Urban Fiësta Go
Prezzo consigliato: € 159.99Prezzo: € 179.96

Bose SoundLink Color II

La categoria di fascia alta la apriamo con il Bose SoundLink Color II, speaker Bluetooth dell’azienda statunitense. Lo speaker Bluetooth è caratterizzato da un design molto solito solido e raffinato con la griglia anteriore in cui è inserito il logo dell’azienda. Sulla porzione superiore troviamo i comandi per l’accensione/spegnimento del dispositivo, controllo del volume e dell’attivazione/disattivazione del modulo Bluetooth.

Grazie alla sua forma compatta il SoundLink II può essere portato in borsa o in uno zaino e grazie al peso di 540 grammi dovrebbe essere perfetto per trasportarlo senza problemi in gita fuori porta. Sono inoltre presenti l’entrata micro USB per ricaricare la batteria interna e il classico connettore per il jack da 3,5 millimetri. Parlando di batteria, il produttore garantisce un’autonomia di circa 8 ore lontano dalla presa di corrente e l’audio in uscita è di ottima qualità – tipico del brand – sebbene i bassi tendono ad essere un po’ troppo carichi sopratutto quando si ascolta il genere Rock. Infine il software incluso nel SoundLink Color II è capace di memorizzare fino a sei dispositivi per permettere un pairing istantaneo le volte successive.

Puoi acquistare Bose SoundLink Color II su Amazon o se preferisci su eBay

IK Multimedia iLoud

Assieme alle altre migliori casse Bluetooth non poteva mancare IK Multimedia con il suo iLoud. Il prodotto è fortemente inclinato verso il musicista vero e proprio. Infatti grazie al suo ingresso diretto del jack della chitarra (e del basso, volendo), lo speaker si trasforma in battito di ciglia in una discreta cassa monitor.

Lo speaker Bluetooth è caratterizzato da un aspetto solido e resistente, che sacrifica leggermente la sua portabilità (è poco più grande di un iPad). Si tratta infatti di un dispositivo grande 250 x 160 x 60 millimetri per il peso di ben 1,3 Kg. Frontalmente è presente una grande manopola per il volume mentre sul lato posteriore troviamo una piccola linguetta che serve da stand, un ingresso jack da 3,5 millimetri, un ingresso diretto jack da chitarra da 6,3 millimetri, un ingresso per microfono dinamico, il tasto per accendere/spegnere il modulo Bluetooth, il LED di accensione, interruttore ON/OFF e un piccola manopola per bilanciare il volume del gain. La potenza in uscita è da ben 20 Watt suddivisi in 16 Watt sui due piccoli altoparlanti al neodimio e altri 4 Watt per i due tweeter. Presente, infine, l’elaboratore numerico di segnali (DSP) oltre al circuito iRig integrato.

Puoi acquistare IK Multimedia iLoud su Amazon o se preferisci su eBay

Philips Izzy BM50B

Quanto il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare. Frase non fu mai così congeniale come per il Philips Izzy BM50B, speaker wireless – in realtà è più un sistema attivo – che non ha proprio nulla da invidiare alle altre migliori casse Bluetooth presenti nella fascia di prezzo tipica per gli audiofili. Come si può notare dalla immagine qui di fianco, il BM50B è quasi povero di comandi fisici ad eccezione della sottile linea centrale che incorpora il tasto per avviare la riproduzione audio condivisa attraverso la soluzione proprietaria Izzylink. La funzionalità Bluetooth è ovviamente presente e viene notificata attraverso la piccola serie di LED in alto a destra che indicano proprio la dicitura “BT” – un piccolo tocco di classe che va ad impreziosire il prodotto della casa europea. Le specifiche tecniche prevedono la presenza di due altoparlanti Bass Reflex integrati con driver da 2,5 pollici, una potenza in uscita RMS da 40 Watt, possibilità di collegare una cuffia attraverso il cavo jack da 3,5 mm, una porta USB e, particolarità di questo prodotto, l’antenna FM integrata – piccola chicca che la rende una fra le migliori casse Bluetooth presenti sul mercato.

Come dicevamo i comandi di riproduzione audio sono completamente assenti in questo prodotto in quanto vengono tutti incorporati in un piccolo telecomando da 21 tasti che è ovviamente incluso nella confezione. Il peso di 4,4 Kg è sicuramente un valore importante sebbene non ci poteva sicuramente aspettare di meno da un prodotto di questo tipo; interessante notare la possibilità di installare il BM50B a parete, quasi fosse un componente da arredamento. Chicca finale: la porzione superiore dello speaker wireless incorpora un vano per CD (CD-MP3, CD-R/RW) a scomparsa permettendo l’inserimento di un audio CD il cui contenuto può essere diramato in tutta la casa.

Puoi acquistare Philips Izzy BM50B su Amazon.

B&O Play A1

Quando si parla di migliori casse Bluetooth è difficole non nominare Bang & Olufsen. L’azienda sviluppa un piccolo universo fatto da dispositivi che potremmo definire “pensati per un paio di orecchie diverse dalle solite”. Cosa vogliamo dire con questo? Mentre la maggior parte delle persone solo in questi mesi stanno imparando ad apprezzare il brand (merito soprattutto dell’LG G5 che è stato uno dei primi top di gamma ad averlo integrato), da decenni l’azienda allieta i padiglioni auricolari di milioni di utenti che si affidano al brand per la chiara capacità di coniugare sapienza acustica a design ricercato e curato.

Ne è la controprova il nuovo B&O Play A1, ovvero uno speaker Bluetooth che già dall’aspetto estetico si manifesta come una soluzione profondamente diversa da quelle consigliate in questa nostra guida. Partendo dalle dimensioni minute della cassa Bluetooth (ha più o meno le dimensioni di un comune portacipria) e dal peso di appena 600 grammi, quello che sbalordisce del B&O Play A1 sono i picchi di potenza da ben 140 W che vengono diffusi tramite la ghiera forata che accompagna tutta la parte superiore della facciata. Il dispositivo caratterizzato da un corpo fatto completamente in alluminio, presenta unicamente i tasti di accensione, il bilanciere del volume, il piccolo foro per il microfono, jack audio da 3,5 millimetri, il LED per il Bluetooth 4.2 e l’entrata USB Type-C per ricaricare la batteria al litio da 2200 mAh che, secondo quanto dichiarato dal produttore, dovrebbe durare 24 ore. Come dicevamo, l’audio viene diffuso da due tweeter e woofer (classe D) da 30 W che possono raggiugnere picchi di 140 W di potenza. Il B&O Play A1 permette inoltre di affiancare ad esso un ulteriore speaker in modo da creare una diffusione audio multi-stanza.

Il prezzo è sicuramente alto ma più economico di alcuni speaker che troviamo in questa stessa guida. Questo ci indica chiaramente che, a fronte di un design sicuramente unico e ricercato, una potenza audio in uscita decisamente importante, l’azienda è riuscita a tenere giù i prezzi al fine da renderlo accessibile un po’ a tutti.

Puoi acquistare B&O Play A1 su Amazon o se preferisci su eBay

B&O Play A1
Prezzo consigliato: € 250Prezzo: € 224

La nostra analisi

Ridble è il primo sito in Italia dedicato alle guide all’acquisto per tre motivi: è, innanzitutto, il sito dedicato alle guide all’acquisto più longevo, avendo compiuto 6 anni il 18 febbraio 2019. Inoltre è il primo sito di guide all’acquisto per numero di guide a disposizione: ne offriamo oltre 2000, sempre accessibili per gli utenti. Ridble è, infine, il primo sito in Italia di guide all’acquisto per numero di ordini online generati: sono stati oltre 100.000 quelli effettuati nel 2018.

Sono infatti migliaia i lettori che si sono già fidati di noi per trovare il miglior prodotto per le loro esigenze, ed il perché è semplice: il nostro compito è quello di monitorare e seguire costantemente i prodotti al fine di testarli, analizzarli e confrontarli fra loro per suggerire solo i più degni di nota. La qualità del nostro lavoro è testimoniata dal fatto che il 98% degli utenti che hanno fatto un acquisto attraverso le nostre guide hanno dichiarato di essere rimasti pienamente soddisfatti del prodotto consigliato. Infatti solo il 2% degli utenti ha richiesto il reso del prodotto acquistato tramite una nostra guida. Nel corso di questi anni abbiamo risolto i più disparati dubbi sugli acquisti non solo in Italia, ma affermandoci anche in mercati più complessi e sensibilmente diversi, come quello spagnolo. Possiamo quindi dire che in questi anni abbiamo creato un vero e proprio “metodo Ridble” per consigliare i prodotti da acquistare.

Uno dei cardini di questo modello è rappresentato dalle competenze e conoscenze che i nostri Specialist devono necessariamente arrivare ad avere anche solo per realizzare una guida all’acquisto. Difatti, per diventare Specialist di Ridble è necessario studiare e testare circa 100 prodotti, al fine di dimostrare di essere realmente degni di aiutarvi nelle scelte più difficili. Inoltre ogni Specialist si dedica interamente ad una specifica categoria merceologica, perché non crediamo nei “tuttologhi”: ognuno ha delle aree di competenza, e non scrive di tutto solo per generare traffico.

Ad esempio, come specialist e responsabile su Ridble dei tablet, mi occupo di testare in prima persona qualsiasi tipo di tablet rilasciato sul mercato. Nel corso degli anni, questo iter mi ha permesso di accumulare una grandissima esperienza in questo settore, oltre ad avermi garantito la possibilità di mettere le mani su alcuni modelli di tablet iconici come la prima generazione di iPad.

Un altro importante fattore del nostro modello è che le nostre guide all’acquisto sono sempre aggiornate. Infatti ogni mese aggiorno personalmente tutte le guide di mia competenza. Potete quindi essere certi che ogni volta che consulterete una nostra guida troverete i migliori prodotti da comprare in quello specifico momento.

A conferma del nostro impegno, vi basti pensare che la nostra competenza in materia di guide all’acquisto è riconosciuta dai brand più importanti al mondo. Siamo, ad esempio, tra i pochi siti al mondo ad aver realizzato una guida all’acquisto direttamente su Amazon Italia.

Come selezioniamo i prodotti

Tutti i prodotti presenti all’interno delle nostre guide agli acquisti sono selezionati attraverso una serie di passaggi che definiamo come “metodo Ridble”. Si tratta di un modus operandi che abbiamo sviluppato e perfezionato nel corso del tempo e che si compone di 4 fasi.

I prodotti, in questo caso le migliori casse Bluetooth, entrano nei nostri radar a seguito della loro ufficializzazione da parte dell’azienda. Elementi come rumors, indiscrezioni, fughe di notizie e quant’altro non ci interessano. Attraverso l’utilizzo di varie fonti (comunicati stampa, inviti ad eventi ecc..) ogni specialist raccoglie l’ufficialità sull’esistenza dei prodotti appartenenti alla sua categoria di competenza.

L’annuncio non è però un requisito di per sé valido per poter essere preso in considerazione per l’inserimento nelle nostre guide all’acquisto. Il dispositivo di turno deve, infatti, raggiungere un requisito necessario: l’eleggibilità. È necessario che la cassa Bluetooth in analisi sia realmente acquistabile in Italia (online o offline) per poter essere oggetto di scelta.

A questo punto, se i primi due criteri sono stati rispettati, allora passiamo alla terza fase, quella della prova. Testiamo i prodotti in vendita per conoscerne da vicino punti di forza e di debolezza, e poter esprimere un giudizio generale. In questa fase ogni specialist capisce quali esigenze di acquisto il prodotto è in grado o meno di soddisfare, in modo da riuscire ad identificare, come in questo caso le migliori casse Bluetooth.

I prodotti che ottengono un giudizio positivo sono selezionati e inseriti nelle guide all’acquisto. Questa fase si ripete ogni volta durante l’aggiornamento mensile delle guide all’acquisto. Quindi almeno una volta al mese lo specialist mette di nuovo in discussione tutti i prodotti selezionati in precedenza e decide se inserirne o meno di nuovi.

Se vuoi saperne di più del metodo Ridble visita la nostra pagina come lavoriamo.

Test tecnici

I test che porto avanti per valutare le dimensioni di una cassa Bluetooth, sono vari e diversi fra loro. Parto prendendo in considerazione l’utilizzo che ne farebbe un utente che sta cercando uno speaker da portare in giro, magari da riporre in uno zaino o in una borsa. Per gli speaker di piccole dimensioni che ho modo di provare come papabili prodotti da inserire nella guida, determino quanto sia effettivamente possibile da trasportare in giro senza creare problemi.

Utilizzo un normale zaino da campeggio che, una volta indossato, mi dà modo di capire se lo speaker in prova è troppo voluminoso oppure troppo pesante. Molto spesso gli utenti sono alla ricerca di uno speaker piccolo e leggero, pertanto questo test riesce a mimare al 100% i dubbi legati all’ingombro di una cassa Bluetooth. La qualità audio è ovviamente un altro aspetto molto importante dei miei test.

Oltre a prendere in considerazione il numero di Watt in uscita, faccio macinare allo speaker Bluetooth una playlist di Spotify contenente un gran numero di generi diversi. Questi spaziano dal cantautorato italiano, al pop, l’elettronica, hard rock, metal, musica classica e molto altro. I miei test valutano come lo speaker è in grado di diffondere l’audio di queste canzoni senza perdita di qualità. Ad esempio, mettendo su qualche canzone di De André, ascolto con attenzione se lo speaker in prova dà libero sfogo alla voce del cantautore oppure se non riesce a separarla correttamente dal resto degli strumenti.

La cosa assume connotati ancora più importanti quando valuto il comportamento della cassa Bluetooth durante l’ascolto di musica rock, magari qualche brano degli AC/DC. Qui capita spesso di trovarmi di fronte a soluzioni tendenti a mischiare un po’ tutti i suoni, oppure limitare le alte frequenze rendendo così le chitarre meno squillanti. Gli speaker che inserisco nelle mie guide escono vincitori da questo genere di test, ovviamente con le dovute differenze del caso. Alcune casse Bluetooth escono di fabbrica con una equalizzazione più spostata verso i bassi o i medi, ma scarto tutte quelle soluzioni che tendono a denaturare la qualità della traccia in ascolto.

Il test della qualità audio prende anche in considerazione l’eventuale presenza di aberrazioni acustiche in caso di ascolto ad alto volume, più o meno attorno al 70% della potenza massima. Oltre a permettermi di capire se lo speaker è adatto o meno all’ascolto all’aperto, mi fornisce importanti informazioni su quanto l’equalizzazione è in grado di offrire all’utente la versione più genuina della traccia in riproduzione.

L’autonomia delle casse Bluetooth è un elemento che non andrebbe mai sottovalutato. I miei test iniziano caricando lo speaker al 100%, facendo poi partire una playlist di Spotify da più 600 brani per un totale di più di 45 ore di ascolto. Mi appunto l’orario di inizio test e di fine, andando poi a ricaricare lo speaker una seconda volta. A questo punto segno anche il tempo impiegato dallo stesso per raggiungere la carica massima.

Tendo a scartare casse Bluetooth con un tempo di ricarica superiore alla metà del tempo di autonomia dichiarato. Se, ad esempio, incappo in uno speaker Bluetooth con autonomia di 10 ore e con un tempo di ricarica di 5 ore, considero l’idea che forse non è il caso di consigliarlo, a meno di particolari feature che riescono a farmi chiudere un occhio sul tempo di ricarica.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

3899 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.