Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Guida alla scelta: ecco le migliori action cam

Guida alla scelta: ecco le migliori action cam

di Carlo Carlino
Specialist Action Cam
aggiornato il 30 agosto 2019
2294 utenti hanno trovato utile questa guida

Nasce Amazon Prime Students: tutti i privilegi dell’abbonamento Amazon Prime, ma alla metà del prezzo se siete studenti. Per saperne di più ed eventualmente attivarlo clicca qui.

Portiamo inoltre all’attenzione alcune promozioni attive:

  • eBay Tech Week: fino al 50% di sconto su prodotti di elettronica dal 14 al 20 ottobre;
N.B. La guida Migliori action cam è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Ottobre 2019.

Negli ultimi anni le fotocamere sportive hanno subito un grande incremento, sia delle vendite, sia della produzione. Ormai sono molte le aziende che producono action cam e questo non fa che mandare in confusione l’utente che vuole acquistare una fotocamera di questa categoria, soprattutto se poco esperto. Con questa guida alle migliori action cam cercheremo di guidarvi nella scelta della fotocamera sportiva più adatta al vostro budget e alle vostre esigenze. Siamo sicuri che l’action cam che fa per voi si trova in questa guida.

Migliori action cam: quale comprare

Le action cam stanno sicuramente spopolando negli ultimi anni tra gli utenti di ogni tipo e con diverse esigenze. Settore lanciato in principio da GoPro, marchio storico nel settore e predominante fino a poco tempo fa, negli ultimi mesi stiamo assistendo a vere e proprie rivoluzioni in questo tipo di mercato. Gli utenti hanno ormai chiaro il concetto di “action cam”, cioè quel dispositivo miniaturizzato in grado di registrare foto e video con un’inquadratura grandangolare (sempre più estrema) e con possibilità di essere montata su ogni tipo di superficie per quasi ogni tipo di esigenza. Abbiamo visto i più svariati utilizzi per quanto concerne le action cam, come ad esempio gare di auto, moto, paracadutismo, BMX e altri sport estremi. Il vantaggio di una action cam è sicuramente la dimensione molto contenuta e un peso praticamente piuma, spesso tra i 50 e i 150 grammi al massimo. Queste caratteristiche, unite all’ormai incredibile mole di accessori disponibili, le rende perfette per essere montate negli angoli più impensabili (tipo sotto al parafango di una moto da cross) e produrre riprese da angolazioni che prima non era possibile sperimentare. Le action cam hanno senz’altro segnato l’inizio di una nuova era nel settore multimediale, sia per quanto concerne i video, sia per quanto concerne le foto. Il problema per l’utente, soprattutto per quello meno esperto, è scegliere il modello migliore per le proprie esigenze e il proprio budget. In questa guida alle migliori action cam troverete i dispositivi a nostro parere più meritevoli e una descrizione dei criteri di valutazione che bisogna seguire per riuscire a scegliere la fotocamera più adatta.

Qualità video

Quando si ha intenzione di acquistare un’action cam bisogna per prima cosa valutare con attenzione la qualità video. Queste fotocamere vengono utilizzate perlopiù per registrare video piuttosto che foto, quindi la qualità con la quale riescono a registrare è fondamentale. I componenti più importanti che determinano la qualità dei filmati sono sensoreprocessore d’immagine. La maggior parte dei modelli utilizzano sensori Sony IMX, una garanzia per quanto riguarda la qualità, mentre per quanto riguarda i processori i più utilizzati sono gli Ambarella e i Novatek. Questi componenti permettono di registrare filmati con una risoluzione ottima. Per i meno esigenti che vogliono catturare le proprie gesta i video in Full HD 1080p bastano, in quanto si tratta di un buon compromesso visti gli attuali standard. Questa risoluzione viene raggiunta tranquillamente anche dai modelli più economici, quindi è quella più accessibile. I più esigenti devono invece orientarsi sul 4K, ovvero una risoluzione doppia del Full HD. In ambito consumer la risoluzione Ultra HD è il meglio che si può avere, infatti i modelli che la supportano partono dalla fascia media e arrivano fino a quella alta. Ma non è solo la risoluzione che bisogna considerare quando si parla di video, in quanto anche il frame rate è importante. Quest’ultimo non è altro che il numero di fotogrammi che vengono impressi in un secondo per registrare il video. Viene indicato con l’acronimo FPS (frame per secondo), il quale più è alto e maggiore sarà la fluidità del video. In ambito cinematografico si registra a 24fps, ma per dei video fluidi durante le sessioni di sport vi consigliamo almeno 30fps. Quindi se nelle specifiche di una fotocamere leggete 4K 24fps tenete in considerazione che non avrete una grande fluidità nel video.

Stabilizzazione

La seconda valutazione va fatta per quanto riguarda la stabilizzazione. Le action cam vengono utilizzate per riprese dinamiche, magari su veicoli o durante una discesa in snowboard, quindi le vibrazioni a cui vengono sottoposte sono abbastanza importanti. Per questo motivo è necessario valutare bene la stabilizzazione della fotocamera, in quanto si tratta del sistema che permette di eliminare il più possibile i tremolii e le vibrazioni. La maggior parte delle action cam utilizza la stabilizzano elettronica, cioè un sistema che agisce via software per evitare il più possibile le vibrazioni. Molte aziende stanno perfezionando i propri software di stabilizzazione, riuscendo ad arrivare a risultati ottimi. Alcuni modelli, anche se sono molto rari, utilizzano la stabilizzazione ottica, ovvero una stabilizzazione che utilizza dei componenti mossi meccanicamente al fine di mantenere sempre stabile l’immagine. Lo svantaggio di quest’ultima tipologia di stabilizzazione è l’ingombro, in quanto servono componenti che vanno aggiunti all’interno della lente. In questa guida alle migliori action cam troverete prodotti economici che utilizzano una stabilizzazione mediocre e prodotti professionali che riescono ad eliminare qualunque vibrazione. Sta quindi a voi capire quanto volete spendere e di cosa avete veramente bisogno.

Funzioni specifiche

Le funzioni specifiche di ogni modello sono molto importanti da valutare, perché potrebbero cambiare la nostra scelta finale. Con “funzioni specifiche” si intendono tutte quelle caratteristiche che ogni produttore sviluppa per rendere unica la sua action cam. Molti potrebbero infatti pensare che le action cam sono tutte uguali, che una vale l’altra, ma non è così. Alcune possono essere comandate mediate i comandi vocali, altre sono dotate di GPS e possono salvare dati sulla velocità, altitudine e molto altro, altre ancora registrano video in slow motiontime lapse. Ogni utente potrebbe avere delle esigenze particolari che solo alcuni modelli riescono a soddisfare, quindi le funzioni specifiche di ogni prodotto possono giocare un ruolo fondamentale.

Autonomia

Come quarto criterio bisogna valutare l’autonomia. Essendo dei prodotti molto piccoli, le action cam non possono disporre di batterie molto capienti, quindi l’autonomia potrebbe far preferire un modello ad un altro. Come prima cosa bisogna considerare se la batteria è integrata o intercambiabile. Avere la possibilità di cambiare la batteria della fotocamera permette di acquistarne diverse e riuscire a registrare molti più video, mentre una batteria integrata potrebbe risultare limitante nei casi in cui si vogliono registrare molte clip. Ovviamente tutto dipende dall’utilizzo che si fa della fotocamera, perché la connessione WiFi, la stabilizzazione ecc. possono ridurre drasticamente l’autonomia. La maggior parte delle action cam possono però essere ricaricate tramite una batteria portatile, quindi se pensate di aver bisogno di tanta autonomia, magari per registrare un time lapse molto lungo, tenete in considerazione questa caratteristica.

Display

L’ultimo criterio di valutazione è il display, il quale è ormai presente su praticamente qualsiasi action cam. In passato alcuni modelli non erano dotate di display, quindi per controllare l’inquadratura o vedere i video e le foto scattate bisognava passare tutto su un computer oppure, qual’ora ci fosse la possibilità, collegare la fotocamera al telefono via WiFi. Avere a disposizione un display è quindi fondamentale per evitare di dover collegare sempre l’action cam al proprio smartphone. Nella maggior parte dei casi il display è touch screen, quindi bisogna fare attenzione che questo elemento funzioni bene. Inoltre va valutata la luminosità, in quanto solitamente le action cam vengono utilizzate all’aperto in giornate soleggiate, quindi si potrebbe avere qualche problema nel guardare il display.

Di seguito troverete quelle che secondo noi sono le migliori action cam sul mercato divise in 3 categorie: fascia bassa, fascia media e fascia alta. Sono state inserite in ordine di prezzo partendo dalla più economica fino ad arrivare alla più costosa. La fascia bassa comprende i modelli che presentano prezzi molto contenuti e sono perfette per chi non ha grandi pretese, la fascia media integra i prodotti con un rapporto qualità/prezzo perfetti per chi cerca delle prestazioni molto buone ma non vuole strafare, mentre la fascia alta è composta da prodotti professionali che offrono prestazioni ottime e dispongono di funzioni specifiche uniche.

Migliori action cam: fascia bassa

Apeman Action Camera A66

Il dispositivo che apre questa guida alle migliori action cam è la Apeman Action Camera A66. Si tratta di una videocamera sportiva molto economica prodotta da un’azienda cinese. Nonostante questo monta componenti di tutto rispetto e garantisce prestazioni buone. Il processore d’immagine è un Novatek che permette di registrare video in 1080p con compressione H.264 e scattare foto a 12 megapixel. Il campo visivo della lente è di 170°, quindi è perfetta per scattare foto panoramiche e per registrare video molto immersivi. Per controllare le riprese, cambiare le impostazioni e visionare foto e video è presente un display nella parte posteriore. La A66 supporta schede microSD fino a 64 GB e ha un’autonomia di circa 120 minuti di registrazione. In dotazione sono anche forniti molto accessori, tra cui la custodia subacquea che permette di immergere l’action cam fino a 30 metri di profondità. La Apeman A66 è l’action cam da scegliere se si vuole spendere poco e si è disposti a rinunciare al WiFi.

Puoi acquistare Apeman Action Camera A66 su Amazon o se preferisci su eBay

GoPro HERO 7 White

La gamma GoPro è ormai arrivata alla sua settima edizione, e la GoPro HERO 7 White è la entry-level che fa parte della fascia bassa, un prodotto che non poteva mancare in questa guida alle migliori action cam. Si tratta di un prodotto che monta un sensore da 10 megapixel affiancato da un processore Qualcomm. Queste caratteristiche le permettono di registrare video in Full HD 1080p 60fps, una risoluzione non altissima visti gli standard a cui è possibile arrivare ad oggi, ma è comunque la risoluzione ancora più utilizzata. La lente è la stessa di tutta la gamma: un grandangolo con campo visivo di 170° con apertura f/2.8. Grazie a questo componente si possono registrare foto e video di forte impatto che riprendono molti particolari nell’inquadratura. È anche presente uno stabilizzatore d’immagine elettronico per evitare tremolii durante le riprese, un chip WiFi per il collegamento con il proprio smartphone, un display LCD touch screen da 2″, modalità time lapse, slow motion 2x e una USB Type-C per la ricarica e il trasferimento dei dati. Tutto questo è racchiuso all’interno di un corpo dal design molto pulito in grado di essere immerso fino a 10 metri di profondità senza l’ausilio di specifici case.

GoPro HERO 7 White: la nostra prova

La GoPro HERO 7 White è l’action cam più semplice dell’azienda statunitense. Il sensore da 10 megapixel consente di registrare video con una risoluzione massima di 1080p a 60fps con una qualità sufficiente. Quando si utilizza in condizioni di luce buona le immagini risultano abbastanza nitide con colori belli da vedere, anche se la gamma dinamica non è molto alta. Se le condizioni di luce sono invece scarse iniziano a sorgere i primi problemi perché è presente molto rumore digitale che rende le immagini quasi inutilizzabili. Lo stesso discorso vale per la stabilizzazione (la quale non può essere attivata o meno dall’utente) che si comporta bene quando la luce è buona riuscendo a stabilizzare le immagini eliminando i tremolii, ma che fa tanta fatica in luoghi con poca luce come ad esempio un negozio. In questi casi sono visibili delle fastidiose vibrazioni dovute probabilmente alla stabilizzazione che cerca di agire senza grandi risultati. Per quanto riguarda la lente sono rimasto piacevolmente sorpreso, perché consente di creare immagini molto immersive.

Il display mi è sembrato di buona qualità, anche se ho notato qualche ritardo dei tocchi in alcuni casi. Il WiFi, come su ogni GoPro, è sempre stabile e affidabile, perfetto per controllare la camera da remoto o per trasferire i file al proprio smartphone. Per quanto riguarda l’autonomia sono riuscito a registrare circa 120 minuti di video al massimo della risoluzione con una carica completa, quindi non si avranno problemi nell’utilizzo quotidiano. Le funzioni di questo modello non sono molte, in quanto è presente lo slow motion 2x (l’opzione che fa passare la risoluzione dei video da  30fps a 60fps), i comandi vocali e i time lapse. Quest’ultimo funziona molto bene, anche se non è possibile modificare nessuna impostazione.

Puoi acquistare GoPro HERO 7 White su Amazon o se preferisci su eBay

Migliori action cam: fascia media

SJCAM SJ8 Pro

La SJCAM SJ8 Pro è stata inserita nella fascia media delle migliori action cam per via del prezzo a cui viene venduta, ma in realtà potrebbe stare tranquillamente nella fascia alta viste le prestazioni che offre. All’interno monta un sensore Sony IMX377 da 12 megapixel e un processore d’immagine Ambarella H22. Grazie a questi componenti è in grado di registrare filmati in 4K 60fps, una risoluzione che davvero pochissime action cam sono in grado di raggiungere. Monta inoltre due display: uno nella parte frontale in bianco e nero che indica le informazioni più importanti e un LCD da 2.33″ touch screen nella parte posteriore per controllare l’inquadratura e cambiare le varie impostazioni. L’obiettivo ha un campo visivo pari a 170° per riprese molto immersive e grandangolari e dispone di uno zoom digitale 8x. Ottima la presenza di una porta USB Type-C per la ricarica della batteria da 1200 mAh e per il trasferimento dei dati. Per quest’ultimi è disponibile anche il WiFi, il quale consente la connessione con un dispositivo mobile anche per il controllo da remoto della fotocamera. Infine non manca la possibilità di registrare time lapse, slow motion in Full HD 1080p a 120fps e un case che permette di immergere la camera fino a 30 metri di profondità presente in confezione. La SJCAM SJ8 Pro è sicuramente una delle migliori action cam per quanto riguarda il rapporto prezzo/prestazioni, ed è consigliata a tutti coloro che cercano una risoluzione con frame rate elevato e non vogliono spendere troppo.

Puoi acquistare SJCAM SJ8 Pro su Amazon.

SJCAM SJ8 Pro
Prezzo consigliato: € 199.99Prezzo: € 199.99

Migliori action cam: fascia alta

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Yi 4K Plus

L’ultima videocamera sportiva di Yi Technology presente in questa guida alle migliori action cam è la Yi 4K Plus. Si tratta di un’evoluzione del modello visto sopra che, grazie ad alcuni componenti, riesce ad offrire prestazioni altissime. Il sensore resta il Sony IMX377 da 12 megapixel ma il processore d’immagine è l’Ambarella H2, quindi una versione più aggiornata e recente. Queste caratteristiche permettono di registrare video in 4K Ultra HD a 60fps e in 1080p a 120fps. È anche presente la stabilizzazione d’immagine su 3 assi e una lente con campo visivo di 155° e un’apertura di f/2.8. Ma le novità non finiscono qui. La 4K Plus è, infatti, dotata di comandi vocali per comandare la fotocamera con la propria voce, una porta USB Type-C per ricaricarla e collegare accessori esterni ed è presente il supporto al formato RAW delle foto. Infine non manca il WiFi per la connessione con i dispositivi mobili, la modalità time lapse e la modalità slow motion. La Yi 4K Plus è sicuramente una delle migliori action cam attualmente in commercio visto il prezzo a cui viene venduta e le caratteristiche che offre. Per ulteriori informazioni vi rimandiamo alla nostra recensione di Xiaomi Yi 4K Plus.

Puoi acquistare Yi 4K Plus su Amazon.

Yi 4K Plus
Prezzo consigliato: € 384.99Prezzo: € 384.99

GoPro HERO 7 Silver

Tra le migliori action cam non poteva mancare la GoPro HERO 7 Silver, la fotocamera sportiva della casa statunitense che si colloca a metà tra la entry-level White e la professionale Black. L’aspetto è identico alla sorella minore, tranne per quanto riguarda il colore. Anche in questo caso troviamo una lente da 170° f/2.8, un display LCD touch screen da 2″, impermeabilità fino a 10 metri, stabilizzazione delle immagini, modalità time lapse e WiFi. Quello che cambia è però la risoluzione massima che si può raggiungere per quanto riguarda i filmati. Nonostante anche in questo caso sia presente un sensore da 10 megapixel, è possibile registrare video in 4K 30fps. Inoltre sono presenti i comandi vocali per comandare la camera con la propria voce (è possibile scattare foto, registrare video o spegnere la camera) e il GPS. Grazie a quest’ultimo è possibile registrare alcuni dati, come velocità altitudine e forza G, i quali possono essere inseriti in sovraimpressione sul video tramite l’applicazione per mobile e desktop di GoPro. GoPro HERO 7 Silver è sicuramente un buon prodotto che va ad inseristi a metà tra il modello entry-level e il modello top di gamma, per questo motivo non poteva mancare all’interno della guida alle migliori action cam.

Puoi acquistare GoPro HERO 7 Silver su Amazon o se preferisci su eBay

Garmin VIRB Ultra 30

Garmin VIRB Ultra 30 è sicuramente un prodotto diverso dagli altri presenti all’interno di questa guida alle migliori action cam, soprattutto per quanto concerne le esigenze sportive specifiche di un utente. Garmin VIRB Ultra 30 integra un controllo vocale chiamato Sensory TrulyHandsfree che ha preceduto GoPro solo di un paio di settimane e, come HERO5, permette di controllare l’action cam con frasi come “Ok Garmin: start recording” nelle situazioni più difficili. A differenza di GoPro però, questa funzione è disponibile soltanto in inglese per ora, non sappiamo se un giorno ci sarà un supporto italiano. Garmin VIRB Ultra 30 registra video in 4K@30fps e foto a 12 megapixel, integra un GPS a 10Hz per geotaggare foto e video e la funzione G-Metrix, nota agli utenti Garmin, che permette di aggiungere all’interfaccia dell’action cam (e al filmato definitivo) un HUD completo di informazioni e grafici relativi alla propria performance, come velocità in km, posizione sulla mappa e tanto altro.

È presente un display a colori touchscreen e la possibilità, tramite l’app per iPhone, di effettuare uno streaming live direttamente su YouTube, in questo modo diventa un dispositivo utile anche per dirette interessanti, appuntamenti e rubriche varie. Il peso è pari a 88 grammi (batteria inclusa) e nella scatola sono presenti diversi accessori come la cover protettiva che la rende impermeabile fino a 40 metri di profondità. La Garmin VIRB Ultra è sicuramente una delle migliori action cam che è possibile acquistare attualmente, soprattutto per via dell’ecosistema che la circonda.

Puoi acquistare Garmin VIRB Ultra 30 su Amazon o se preferisci su eBay

DJI Osmo Action

La DJI Osmo Action è l’action cam della famosa azienda cinese che cerca di contrastare la più blasonata HERO 7 Black. Come quest’ultima è in grado di registrare video in 4K Ultra HD a 60fps, scattare ottime fotografie e dispone di una stabilizzazione delle immagini molto efficace. Per riuscire ad offrire delle prestazioni alla pari della diretta concorrente è presente un sensore CMOS da 12 megapixel in grado di scattare foto con un’ottima gamma dinamica e dei colori fantastici, anche se leggermente inferiori rispetto alla GoPro. I video in 4K a 60fps possono essere stabilizzati come se si usasse un gimbal grazie alla stabilizzazione RockSteady che elimina qualsiasi tipo di vibrazione. Fino alla risoluzione 4K a 30fps è anche possibile registrare video HDR con una gamma dinamica molto estesa, mentre per quanto riguarda gli slow motion è in grado di arrivare fino a 8x, cioè a 240fps in Full HD 1080p. L’aspetto è molto simile a quello della GoPro ed è resistente fino a 11 metri senza l’ausilio di nessun accessorio. Inoltre sono presenti i comandi vocali e la modalità SnapShot per far partire un video anche quando la fotocamera è spenta. I display montati su questo modelli sono ben due: un LCD da 2,25 pollici montato nella parte posteriore e un LCD da 1,4 pollici a colori nella parte anteriore. Quest’ultima è la caratteristica più particolare di questo modello, quella che lo contraddistingue maggiormente dalla HERO 7 Black. Infine non mancano Bluetooth e WiFi per la connessione con i dispositivi mobili e un tasto completamente personalizzabile per cambiare alcune impostazioni scelte dall’utente.

La DJI Osmo Action è un’ottima scelta se cercate un’action cam professionale che offra le massime prestazioni. È da preferire alla più blasonata Hero 7 Black per via del secondo LCD presente sulla parte anteriore e per la maggiore personalizzazione delle impostazioni.

Puoi acquistare DJI Osmo Action su Amazon o se preferisci su eBay

GoPro HERO 7 Black

L’ultima GoPro di questa guida alle migliori action cam non poteva non essere la GoPro HERO 7 Black, la fotocamera sportiva ormai arrivata alla sua settima generazione che ha di fatto alzato l’asticella delle prestazioni di questo settore. Grazie al sensore da 12 megapixel e al processore proprietario GP1 rivisto, questa piccola fotocamera è in grado di registrare filmati in 4K 60fps con una delle migliori stabilizzazioni mai viste su una fotocamera. L’azienda ha infatti sviluppato una stabilizzazione delle immagini denominata HyperSmooth, la quale consente di stabilizzare i video come se si stesse utilizzando un gimbal. Anche in questo caso la lente utilizzata ha un campo visivo di 170° e un’apertura di f/2.8 e una funzione che permette di eliminare la distorsione dovuta al grandangolo. L’azienda ha lavorato molto bene anche per quanto riguarda il reparto fotografico, sviluppando la funzione SuperFoto che consente di scattare immagini fisse di altissima qualità, con colori vividi e una gamma dinamica ottima, oltre a permettere di scattare foto in formato RAW. Inoltre gli slow motion possono arrivare a ben 240fps in risoluzione Full HD, quindi è possibile ottenere dei video a rallentatore di ottima qualità. E non è finita qui, perché la casa statunitense ha sviluppato anche un’altra modalità esclusiva, il TimeWarp. Grazie a questa modalità è possibile registrare dei video stabilizzati e velocizzati fino a 15x. Infine non manca l’impermeabilità fino a 10 metri senza bisogno di case specifici, due display (uno in bianco e nero per le info più importanti e un LCD touch screen da 2″), WiFi, GPS e la possibilità di trasmettere video in diretta streaming. La GoPro HERO 7 Black è sicuramente una delle migliori action cam presenti sul mercato viste le sue prestazioni e le tante funzioni esclusive. Per maggiori informazioni vi rimandiamo alla nostra recensione di GoPro HERO 7 Black.

Puoi acquistare GoPro HERO 7 Black su Amazon o se preferisci su eBay

Sony FDR-X3000R

L’ultimo dispositivo di questa guida alle migliori action cam è la Sony FDR-X3000R. Si tratta di una fotocamera sportiva diversa da tutte le altre viste fin’ora, soprattutto per quanto riguarda il suo aspetto. Ha una forma allungata, un po’ insolita per una fotocamera di questa categoria. All’interno è dotata di un sensore CMOS Exmor R da 8,2 megapixel che nonostante possa sembrare poco definito, riesce ad assicurare prestazioni altissime. La registrazione dei filmati arriva fino al 4K a 30fps e grazie alla stabilizzazione delle immagini SteadyShot si avranno filmati fluidi e privi di vibrazioni. Se si abbassa la qualità dei video in Full HD è possibile arrivare ad un frame rate di 120fps, ottimo per realizzare rallenti ad alta risoluzione. L’obiettivo è costruito dalla Zeiss e permette di selezionare 3 diverse focali: 17mm, 23mm e 32mm (le ultime due sono non sono altro che un crop digitale). Vista la strana forma che è stata scelta per la scocca, non è stato possibile inserire un display per controllare l’inquadratura o per consultare la galleria. Per ovviare a questo problema Sony ha ben pensato di vendere insieme alla camera un telecomando Live View remoto. Si tratta di un bracciale che integra un display ad alta definizione, il quale si collega via wireless all’action cam. In questo modo è possibile controllare le impostazioni e la scena anche se la fotocamera si trova su un accessorio. Non manca il WiFi, il GPS, il Bluetooth, l’NFC e la possibilità di registrare fantastici time lapse. Infine in confezione è presente una custodia che permette di immergere la camera fino a ben 60 metri di profondità. La Sony FDR-X3000R è un’action cam particolare, pensata per chi cerca una stabilizzazione delle immagini fantastica e che ha esigenze professionali.

Sony FDR-X3000R: la nostra prova

©Trustedreviews

L’action cam top di gamma di Sony è stata testata a fondo da Trusted Reviews, in modo da scoprire tutti i pro e i contro. La qualità delle immagini della Sony FDR-X3000R è molto alta, grazie all’accoppiata sensore e processore d’immagine. I video hanno una risoluzione massima di 4K a 30fps con colori, esposizione e dettagli tipici delle fotocamere della casa giapponese. La stabilizzazione ottica è sicuramente la specifica che più spicca per quanto riguarda la qualità, in quanto riesce a stabilizzare al meglio tutte le riprese, anche alla massima risoluzione, rendendole fluide e prive di tremolii. La lente ha un punto di vista di 170° il quale può essere modificato digitalmente in modo da eliminare la distorsione. Pochi problemi per quanto riguarda i video con poca luce che riescono ad avere una buona qualità, mentre è presente troppo rumore digitale per quanto concerne le foto.

Il display è esterno, presenta alcuni comandi per la camera ed è indossabile come se fosse un bracciale. Non ha una grande qualità video ed è lento se lo si utilizza per accendere la fotocamera da remoto. Inoltre ha bisogno di una specifica base di ricarica, questo comporta il doversi portare dietro ben due accessori in più. In confezione è presente la custodia impermeabile che rende la fotocamera ingombrante ma permette di immergerla fino a 60 metri. Per quanto riguarda l’autonomia si coprono i 60 minuti di registrazione alla massima qualità, che si trasformano in 2 ore e 15 minuti se si utilizza il 1080p. Infine sono presenti WiFiBluetoothGPS che funzionano molto bene e permettono di interfacciarsi con un software molto utile, e la modalità time lapse 4Kslow motion a 120fps che chiudono il cerchio di un’action cam di ottimo livello.

Puoi acquistare Sony FDR-X3000R su Amazon o se preferisci su eBay

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2294 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Carlo Carlino tramite i commenti.