Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Mirrorless Olympus, i migliori modelli su cui puntare

Mirrorless Olympus, i migliori modelli su cui puntare

di Antonino Clemente
Specialist Fotocamere Mirrorless
aggiornato il 28 giugno 2019
3858 utenti hanno trovato utile questa guida

Il Natale 2019 sta per arrivare! Se stai cercando le offerte migliori del periodo o non sai cosa regalare ai tuoi cari, niente paura: ti aiutiamo noi! All’interno della sezione Migliori regali di Natale trovi consigli utili e i migliori sconti natalizi su una vasta serie di categorie.

 

Paura di non ricevere in tempo i tuoi prodotti per Natale? Nessun problema, la spedizione è rapidissima con Amazon Prime! Ti invitiamo a provarlo nella versione classica e Student qui ai link di seguito:

 

N.B. La guida Mirrorless Olympus è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Dicembre 2019.

Olympus è un’azienda molto conosciuta a livello fotografico, in particolar modo dai più appassionati ed esperti del settore. Nonostante venga a volte oscurate da colossi come Canon, Nikon, o Sony, è riuscita a ritagliarsi uno spazio nel campo delle mirrorless grazie a prodotti ben costruiti e allo sviluppo dei sensori in formato micro 4/3. Attualmente il catalogo del produttore giapponese è abbastanza ampio, ed offre opzioni per tutte le tasche e per tutti i tipi di esigenza. Andiamo a scoprire insieme i migliori modelli di mirrorless Olympus disponibili sul mercato.

Migliori mirrorless Olympus: quale comprare

Olympus è un’azienda molto conosciuta a livello fotografico grazie alla sua esperienza decennale nella costruzione di macchine fotografiche. L’obiettivo della casa giapponese è sempre stato quello di offrire delle ottime prestazioni, in corpi macchina dalle dimensioni ridotte. È così che ha conquistato il mercato delle fotocamere compatte digitali, e ora è uno dei noi nomi di punta nel panorama delle mirrorless. Insieme a Panasonic, Olympus ha puntato molto sullo sviluppo del formato micro 4/3, un tipo di sensore grande esattamente la metà di un Full Frame (il quale ha le stesse dimensioni della classica pellicola analogica 35 mm).

L’uso di sensori dalle dimensioni così contenute garantisce alcuni vantaggi: intanto, permette la costruzione di fotocamera ancora più piccole e maneggevoli, perfette per la street photography o da portare in viaggio con sé. Inoltre, il fattore di crop del 2x rispetto ai Full Frame comporta che è molto più facile ed economico produrre tele-obiettivi con grandi lunghezze focali per sistemi micro 4/3 che per quelli a pieno formato. Non mancano i contro però: sensori piccoli integrano pixel singoli di dimensioni molto ridotte, che non riescono a catturare molta luce. Per questo motivo, le fotocamere con sensori 4/3 in linea generale fanno più fatica quando si scatta ad alti valori ISO rispetto a sensori APS-C e Full Frame.

Le mirrorless Olympus si distinguono per il loro design, curato nei minimi dettagli con forme vintage, la qualità dei materiali selezionati e il loro prezzo, davvero molto competitivo. Il mirrorless del produttore giapponese è abbastanza vario, e sia che siate principianti assoluti o appassionati avanzati, è molto probabile che riuscirete a trovare una mirrorless Olympus adatta a voi. Ma come fare a scegliere la fotocamera che più si avvicina alle proprie necessità? Bisogna prendere in considerazione alcuni criteri.

 

Sensore

Il primo criterio di scelta è la qualità del sensore. Come già detto, le fotocamere mirrorless Olympus integrano tutte dei sensori di tipo micro 4/3. Questo consente di mantenere delle dimensioni contenute, sia della macchina che degli obiettivi abbinati. I sensori micro 4/3 sviluppati da Olympus hanno raggiunto dei livelli di qualità altissimi, e offrono dei risultati soddisfacenti nella maggior parte delle situazioni. Da considerare anche il numero di megapixel integrato nel sensore. Se per lavoro o per altri motivi avete bisogno di stampare le vostre foto in formati di grande dimensione, è consigliato scegliere fotocamere con sensori da oltre 20 megapixel. Al contrario, per altri tipi di utilizzo come la condivisione delle immagini su internet, non è rilevante.

Velocità di scatto

Il secondo elemento da prendere in considerazione riguarda la velocità di scatto. Si tratta di una caratteristica fondamentale per gli appassionati di fotografia sportiva o naturalistica. Viene misurata in FPS, che rappresenta il numero di frame per secondo che la fotocamera è in grado di catturare. Per non perdere mai il momento giusto nello scatto, scegliete fotocamere capaci di almeno 10 fps.

Da valutare anche la lentezza del buffering, ovvero del salvataggio dei file sui supporti di memoria. Raggiunto un certo numero di scatti continui, le fotocamere mirrorless si interrompono in modo da permettere al processore di trasferire le immagini sull’SD. Per avere un’esperienza di scatto ottimale, considerate fotocamere capaci di catturare almeno 20 file RAW in maniera continuata, o 30 in formato JPEG.

Video

Passiamo adesso al terzo criterio di scelta, la capacità video delle mirrorless Olympus in esame. Per valutare al meglio, dobbiamo considerare due elementi: la risoluzione massima e il frame rate. Per risoluzione si intende la grandezza dei filmati in termini di pixel. La risoluzione Full HD, che misura 1920 x 1080 pixel, è considerata uno standard, ed è presente in tutti i modelli in questa guida. Alcune fotocamere invece si spingono fino a supportare il 4K, un formato grande esattamente il doppio del Full HD, e che permette di catturare una maggior quantità di dettagli. Se volete il massimo della qualità, e volete una fotocamera pronta per il futuro, scegliete modelli che registrano in 4K. Se questo non è fondamentale per voi, e anzi preferite avere filmati con un peso minore in termini di mb, il Full HD andrà benissimo.

Il frame rate indica invece il numero di frame per secondo che è possibile registrare. Maggiore è il numero, più fluidi saranno i video ottenuti. 24/30 fps è uno standard abbastanza diffuso in particolare nel mondo del cinema. Al giorno d’oggi però si usano molto i contenuti a 60 fps, in particolare su internet. Se poi desiderate registrare video in slow motion, dovrete considerare modelli che offrono la possibilità di registrare in 120 fps e oltre.

Mirino

Il quarto ed ultimo criterio di scelta è il mirino elettronico. La prima considerazione da fare è: quanto è fondamentale per voi il mirino? Infatti, alcuni modelli di mirrorless Olympus, in particolare di fascia bassa, non sono dotati di mirino, ma si affidano al display posteriore per l’inquadratura di foto e video. Se per voi utilizzare il mirino è importante, dovrete escludere questi prodotti.

Importante anche la qualità del mirino: se volete la migliore esperienza di scatto, scegliete fotocamere con mirini elettronici definiti da almeno 2.000.000 di punti.

 

Dopo aver visto i criteri di scelta, andiamo a scoprire quali sono i migliori modelli di mirrorless Olympus attualmente sul mercato. Li abbiamo divisi in 4 fasce. Nella fascia bassa abbiamo prodotti perfetti per i fotografi alle prime armi, o per appassionati con un budget ridotto. Se volete una qualità superiore, senza spendere un capitale, dirigetevi verso la fascia media. Nella fascia alta troviamo invece mirrorless avanzate, che possono dare molte soddisfazioni ai fotografi con una certa esperienza. Infine, nella fascia pro trovano posto le top di gamma di casa Olympus, le fotocamere che offrono le ultime tecnologie sviluppate dall’azienda.

Migliori Mirrorless Olympus: fascia bassa

Olympus PEN E-PL8

Olympus PEN E-PL8 è l’ottava edizione di questo modello che può vantare sicuramente di un design unico e accattivante, che ci riporta indietro nel tempo negli anni d’oro di Olympus, ma allo stesso tempo ci dà quella stessa idea di freschezza e innovazione che si poteva percepire alla fine degli anni 50. La compattezza e leggerezza di questa mirrorless sono assolutamente invidiabili: pesa appena 326 grammi. Guardando le performance troviamo un sensore Live MOS da 16.1 megapixel, unito ad un processore d’immagine TruePic VII. Questa mirrorless Olympus ha una capacità ISO che si può estendere fino a 25.600 ISO, e al suo interno è presente anche un chip WiFi per il controllo remoto e la condivisione degli scatti davvero molto utile e pratico. Per quanto riguarda la parte video troviamo uno stabilizzatore d’immagine a 3 assi, pensato proprio per garantire una certa stabilità nelle riprese a mano libera, riprese che verranno effettuate a 1080p@30fps. Non è possibile registrare video in 4K, un vero peccato ma si tratta comunque di un dettaglio che può mancare su una fotocamera di questo tipo visto il suo prezzo molto competitivo.

Nonostante le numerose qualità presenti su questa mirrorless Olympus, la fotocamera presenta anche qualche difetto che potrebbe infastidire il pubblico più esigente. La prima mancanza è il mirino integrato, Olympus E-PL8 infatti non è dotata di un mirino proprio anche se c’è la possibilità di aggiungerne uno opzionale. Questa caratteristica può però trasformarsi in un vantaggio nel momento in cui avete un budget ridotto e potete quindi scegliere voi il tipo di mirino in base alle vostre esigenze e alle vostre tasche. La gamma di mirini elettronici opzionali compatibili Olympus VF è arrivata oggi alla serie 4, è possibile quindi scegliere i modelli più vecchi che offrono prestazioni più basse ma sono disponibili ad un prezzo davvero accessibile. Il secondo difetto che abbiamo trovato è la poca intuitività del menu, che magari risulterà più semplice se avete già familiarità con il marchio Olympus, ma potrebbe mettervi in difficoltà se siete alle prime armi o non avete mai utilizzato un prodotto Olympus.

Olympus PEN E-PL8 è la migliore mirrorless Olympus della serie PEN se consideriamo il prezzo, ideale per chi vuole una fotocamera ad un prezzo abbastanza accessibile e beneficiare della portabilità unica della serie PEN. Consigliamo anche l’acquisto del mirino elettronico opzionale Olympus VF-4 su Amazon.

Puoi acquistare Olympus PEN E-PL8 su Amazon o se preferisci su eBay

Olympus OM-D E-M10 Mark II

OM-D E-M10 Mark II è la mirrorless Olympus ideale per iniziare ad approcciarsi alla serie dedicata ai fotografi più esigenti, un modello che abbiamo anche provato e recensito. Questa mirrorless la vediamo più per un pubblico amatoriale che professionale, al suo interno troviamo il solito processore TruePic VII e il sensore Sensore Live MOS 4/3 da 16,1 megapixel che permette un’ottima resistenza agli ISO che arrivano a 25600 e gestire la messa a fuoco a rilevamento di contrasto con 81 punti croce. Quello che convince di questa mirrorless Olympus è il mirino EVF con copertura del 100% dell’area e 2.360.000 pixel, un’ottimo mirino quindi che difficilmente si trova integrato su mirrorless posizionate in questa fascia di prezzo. Il corpo in questo caso non è tropicalizzato, ma non ci aspettavamo nemmeno di trovare questa caratteristica su un modello di fascia economica, troviamo invece come ogni mirrorless che si rispetti il chip WiFi ideale per condividere subito le foto sui propri dispositivi portatili.

OM-D E-M10 Mark II è la migliore mirrorless Olympus economica, ideale per chi vuole approcciarsi seriamente al mondo delle fotocamere senza specchio e con sensore micro 4/3.

Puoi acquistare Olympus OM-D E-M10 Mark II su ePrice. In alternativa Olympus OM-D E-M10 Mark II è disponibile nelle varianti Olympus E-M10 Mark II o nella variante Olympus E-M10 Mark II.

Migliori Mirrorless Olympus: fascia alta

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Olympus OM-D E-M5 Mark II

OM-D E-M5 Mark 2 è la mirrorless Olympus che vanta del miglior rapporto qualità prezzo, tanto da meritarsi la presenza nella nostra guida dedicata alla migliore mirrorless. Infatti questo modello ha un prezzo che possiamo definire abbastanza contenuto per la fascia in cui si trova, ed è in grado di offrire prestazioni che fanno invidia a molti modelli reflex. Al suo interno troviamo infatti un sensore Live MOS da 4/3 con 16,1 megapixel, affiancato dal processore d’immagine TruePic VII, una combinazione che permette di supportare un sistema di autofocus veloce e preciso con 81 aree multiple di messa a fuoco a rilevamento di contrasto. Anche la parte video è molto interessante dal momento che questo modello integra un sistema di stabilizzazione su 5 assi e compensa ben 5 stop, registrando filmati a 77 mps a 1080p di risoluzione. La cosa interessante è la funzione 40M High Res Shot, che permette di ottenere una foto da 40 megapixel unendo 8 immagini differenti e riunendole. Questa funzione risulta davvero molto utile nel momento in cui si ha bisogno di stampare una foto di grandi dimensioni, ma anche se ci si vuole divertire a post produrre una foto di alta qualità e migliorarla nei minimi dettagli. Tutte queste funzioni, unite al fatto che il corpo è tropicalizzato contro polvere e acqua, e il prezzo competitivo, rendono questo corpo macchina uno dei migliori in assoluto per qualità prezzo.

Olympus OM-D E-M5 Mark II è la migliore mirrorless Olympus per rapporto qualità prezzo, ideale per chi vuole scegliere i giusti compromessi tra prestazioni e portabilità. Per questa mirrorless potreste orientarvi su un’ottica abbastanza economica che copre una buona distanza focale, come ad esempio Olympus M.ZUIKO ED 40-150 mm f4.0-5.6 se preferite orientarvi su un medio tele, se invece preferite una distanza focale più standardizzata allora c’è Olympus M.Zuiko Digital ED Obiettivo 12-50 mm f 3.5-6.3

Puoi acquistare Olympus OM-D E-M5 Mark II su Amazon su eBay o su ePrice

Migliori Mirrorless Olympus: fascia pro

Olympus OM-D E-M1 Mark II

OM-D E-M1 Mark II è l’ammiraglia delle mirrorless Olympus, il modello pensato sopratutto per i professionisti che apprezzano il formato micro 4/3 e ne hanno fatto un proprio stile fotografico. Abbiamo avuto modo di provare in anteprima al Photokina 2016 Olympus OM-D E-M1 Mark II e già ai tempi avevamo capito le potenzialità di questo corpo macchina davvero prestante e funzionale. Da vera top di gamma questa mirrorless Olympus è l’unica di tutta la serie ad avere l’ultimo processore d’immagine TruePic VIII, assieme al nuovo sensore Live MOS micro 4/3 da 20M. Qui troviamo ben 121 punti di messa a fuoco tutti a croce e a rilevamento di fase, che come abbiamo anche descritto nella guida sull’autofocus è uno dei sistemi migliori ed efficaci per quanto riguarda la messa a fuoco automatica. Il corpo è decisamente robusto e compatto ed è ovviamente tropicalizzato contro polvere e acqua. Nonostante la sua costruzione che ricorda molto quella di una reflex, il suo peso è leggerissimo: pesa appena 500 grammi, questo si traduce in un’ottima portabilità, ma sopratutto la rende ideale per le riprese video a mano libera anche di lunghe sessioni. Infatti questo modello è in grado di effettuare ottime riprese video in 4K e contare su un affidabile sistema di stabilizzazione a 5 assi.

OM-D E-M1 Mark II è la migliore mirrorless Olympus che è possibile acquistare, la top di gamma della serie O-MD che può garantire risultati di qualità professionale. Per questo modello va scelta una lente pro. Secondo noi le più adatte sono Olympus M.Zuiko Digital ED Obbiettivo 25 mm f 1.2 PRO, Olympus M.Zuiko Obiettivo Digital 40‑150 mm f 2.8 PROOlympus M.Zuiko Digital Obiettivo 12-40mm f 2.8.

In alternativa Olympus OM-D E-M1 Mark II è disponibile nelle varianti Olympus OM-D E-M1 Mark II o nella variante Olympus OM-D E-M1 Mark II.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

3858 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Antonino Clemente tramite i commenti.