Migliore micro SD: guida all’acquisto

N.B. Questo articolo è aggiornato periodicamente, di mese in mese, con eventuali nuove proposte ritenute estremamente valide alla nostra collezione. L’ultimo aggiornamento risale a gennaio 2017.

In questo articolo parliamo della migliore micro SD. L’obiettivo e offrivi una panoramica completa delle diverse famiglie di schede di memoria in modo da aiutarvi nella scelta della soluzione che meglio soddisfa le vostre esigenze.

Migliore micro SD e quale scegliere

Le schede di memoria sono tra gli accessori più venduti per i nostri dispositivi. Inizialmente commercializzate con prezzi folli per la loro capacità, le micro SD hanno adesso un costo irrisorio e permettono di espandere la capacità di telefoni e tablet con pochi euro. C’è solo un problema: comprarne una è, talvolta, come infilarsi in una giungla. Centinaia di produttori, mille sigle diverse, classi e capacità che non aiutano a capire le vere prestazioni di ciò che si sta andando ad acquistare.

Non tutte le micro SD sono uguali, anzi: lo standard si è evoluto parecchio nel corso degli anni, andando di pari passo con quello della sorella maggiore SD (Secure Digital). In principio erano solo disponibili in tagli minuscoli: 32, 64 e 128 MB. Successivamente, a partire dal 2006, sono state introdotte le prime microSDHC (Secure Digital High Capacity, cioè ad ampio quantitativo di memoria) da 4 GB di storage, e infine sono cresciute di taglio: prima 8 GB, poi 16 e così via fino a ben 64 GB.

Di conseguenza, le piccole schedine sono disponibili in ogni taglio desiderabile: va anche fatto notare che, più passano i mesi e gli anni, più sarà difficile trovare micro SD di capacità inferiori. Già adesso quelle da 2 e 4 GB sono quasi un miraggio, e se le trovate nei negozi probabilmente avranno prezzi non convenienti.

micro sd

Come si classifica, oltre alla sua capacità, una micro SD? Semplice: le schedine utilizzano lo stesso sistema di rating della loro velocità delle più grosse SD – se state cercando una SD formato standard, vi rimandiamo alla nostra guida alla migliore scheda SD. Parliamo quindi delle classi, un termine che ne indica la loro velocità minima di funzionamento. Il numero della classe indica esattamente a quanti MB/s minimi avviene il trasferimento: 2 MB/s per una Classe 2, 10 MB/s per la Classe 10. Questo sistema non va ad indicare quindi una velocità massima della scheda: quel valore lo andrà a specificare il produttore nella scheda prodotto, o direttamente sulla micro SD stessa. Come vediamo dall’immagine sovrastante, la classe ha come logo una “C” con all’interno il numero che ne indica, appunto, la velocità minima.

Le ultimissime schede riportano la sigla UHS Speed Class 1, che assicura performance di 10 MB/s minimi in scrittura e lettura, e UHS Speed Class 3, con 30 MB/s assicurati, adatti per la gestione di contenuti multimediali in 2K e 4K. Tale simbologia viene espressa con una “U”, integrante i numeri 1 o 3. Per la scelta di queste nuove schede di memoria, consigliamo sempre di controllare il libretto delle istruzioni del vostro terminale per avere la certezza che lo smartphone sia in grado di gestirla.

Infatti la schede di memoria UHS inserite in dispositivi non-UHS perderanno tutte le qualità aggiuntive promosse da questo nuovo sistema fermandosi alla trasmissione dei dati a velocità “classica”.

Scegliere il modello che fa al caso nostro

Prima di buttarci nell’acquisto di una micro SD, è necessario considerarne il suo utilizzo finale. Gli smartphone attuali sono sempre più potenti: mostri come il Samsung Galaxy S7 mostrano contenuti in Full HD senza problemi, e sono capaci di riprendere video a risoluzione 4K. Ma magari si ha tra le mani un terminale più modesto, al quale si vuole semplicemente aggiungere della memoria in più rispetto a quella montata dal produttore.

Va però constatato che la differenza di prezzo fra memorie di classi basse o alte è sempre più risicato: comincia a non avere senso comprare una Classe 4 da 8 GB spendendo 7€, se per 9€ si acquista una velocissima UHS-1. L’unico problema potrebbe mostrarlo il device: se ha qualche anno sulle spalle, potrebbe non essere propriamente compatibile con la scheda in questione, oppure non mostrare nessun vantaggio tangibile sui modelli più lenti. Di conseguenza, se si pensa di comprare una micro SD molto veloce sperando di dare nuova linfa a telefoni con qualche rallentamento, che magari non sono velocissimi a salvare le foto appena scattate, sappiate che potrebbe non esserci nessun miglioramento.

Se invece avete un terminale in grado di registrare video in 4K, è necessario puntare ai modelli un po’ più costosi, ovviamente UHS-1 Speed Class 3 (evitate di comprare quelle di classe inferiore), ma anche molto capienti – proprio perché i video in 4K sono molto complessi e necessitano di spazio in memoria per essere catturati. Per far fronte a questa necessità abbiamo indicato, in base al taglio, i modelli adatti ai dispositivi che registrano video in 4K, che hanno fondamentalmente velocità di scrittura e lettura elevate (sono questi i valori che dovete tenere sotto controllo).

Vediamo quindi cosa comprare: le marche a cui ci affideremo sono due, cioè Samsung e SanDisk, vere aziende campionesse nella produzione di memorie.

16 GB

migliore micro sdIl taglio minimo che andiamo ad analizzare è quello da 16 GB di memoria. Perché non 8? Semplice: la differenza di prezzo è così minima che scegliere poco storage non ha davvero senso. Meglio puntare su almeno 16, capaci di offrire (per alcuni device) anche il quadruplo della memoria montata di serie – di solito si parla di una differenza di 2 o 3€ in meno per la 8 GB, disponibile a questo link,  salvo particolari offerte. La scelta è semplice: le migliori micro SD per rapporto qualità/prezzo le offre Samsung.

La serie EVO e, come vedremo la serie EVO Plus, regalano velocità impressionanti (fino a 48 MB/s in lettura e scrittura) ad un prezzo interessante su Amazon (potete trovarla a poco più del doppio del prezzo in versione con adattatore USB incluso nella confezione qui). Se ciò non dovesse bastarvi, abbiamo realizzato un approfondimento sulle micro SD Samsung EVO in modo da spiegarvi perché scegliere questo modello.

Alternative? Ce ne sono. Se si vogliono prestazioni più elevate vi consigliamo la Sandisk Extreme Pro da 16 GB; è il meglio che potete comprare ed è disponibile a questo link di Amazon. Sono anche troppo per un normale smartphone, e le indichiamo a chi ha esigenze particolari con videocamere come le GoPro, capaci di riprendere video in 4K.

32 GB

Micro SD32 GB sono davvero tanti, ma è il taglio che consigliamo – è una quantità di memoria capace di contenere una mole importante di dati, e conviene spendere magari qualcosa di più per evitare di riempire facilmente una con taglio inferiore (per poi doverne comprare un’altra). Nuovamente, troviamo Samsung e la sua linea EVO Plus, ovvero la naturale evoluzione della piccola scheda di memoria prodotta dal colosso sudcoreano.

Ad un prezzo davvero interessante, a questo link di Amazon. potete portare a casa una scheda rapida e capiente, garantita 10 anni e resistente alle condizioni atmosferiche più estreme, comprese la capacità di resistere a contatto con l’acqua salmastra per 72 ore o esposizione ai raggi X. Questa è la migliore micro SD in assoluto attualmente presente sul mercato, per tantissimi fattori (oltre a quelli elencati, per qualità/prezzo, velocità in lettura/scrittura).

Micro SDCome abbiamo visto però, sempre più smartphone vengono commercializzati con la possibilità di registrare video a tale risoluzione e con il passare del tempo e il conseguente supporto anche delle reti, sempre più dispositivi integreranno sensori capaci di offrire una qualità del genere. Se si vuole riprendere occasionalmente video in 4K di qualche minuto, i 32 GB offerti da SanDisk con la serie Extreme vanno più che bene.

Come vedremo fra poco per la linea da 64 e 128 GB di Samsung, la piccola scheda di memoria da 32 GB commercializzata da SanDisk incorpora al suo interno tutte quelle tecnologie che garantiscono una resa ottimale quando si va a riprendere un video in 4K. La SanDisk Extreme è progettata per essere adatta alla modalità a scatto continuo e/o riprese video dal Full HD in poi con velocità di lettura e scrittura pari a 90 e 40 MB/s. Come sempre troviamo inoltre la iconica resistenza alle intemperie, contatto con liquidi, urti e raggi X.

La SanDisk Extreme è disponibile su Amazon a questo link.

64 GB

Micro SDPer i 64 GB, è necessaria una considerazione in più: i vostri device devono supportare lo standard SDXC, cioè Secure Digital eXtended Capacity. Se vedete sul manuale del proprio telefono la limitazione al supporto di schede fino a 32 GB, è questa la causa. Dispositivi molto recenti non dovrebbero avere questo problema: è il caso di smartphone come il già citato Samsung Galaxy S7, LG G5, ma è compatibile anche con Nokia Lumia 1520 o Sony Xperia X Performance o prodotti anche di fascia più bassa.

Se volete puntare quindi ai 64 GB, taglio che sicuramente vi permette di stare più tranquilli soprattutto su quei device in grado di acquisire grossi video in 4K, consigliamo sempre Samsung e la sua linea EVO Plus, acquistabile a questa pagina. Nel caso in cui si volesse invece passare del tempo a riprendere tanti video a risoluzione 4K, risulta davvero difficile non andare a proporre la Samsung Pro Plus da 64 GB.

Micro SDQuesto perché riprendere feed video a risoluzione così densa causa un peso in termini di MB del video girato altrettanto importante che potrebbe essere facilmente aggirabile per piccoli filmati di qualche decina di secondi, ma diventare paurosamente ingombrante nel momento in cui si dovessero girare diversi minuti di filmato.

La Pro Plus è sono compatibile con lo standard UHS-I Classe 3 (U3) e classe 10 assicurando quindi la possibilità per le piccole schede di memoria di essere ideali per registrare e riprodurre video a risoluzione 4K UHD ed offre una velocità di lettura e scrittura pari a 95 e 90 MB/s. Il modello da 64 viene infatti commercializzato su Amazon a questo link.

128 GB

micro SDSe si ha necessità di ancora più spazio, SanDisk ci viene in soccorso: è disponibile anche una scheda micro SD da 128 GB, dal prezzo sicuramente stuzzicante considerando la capacità veramente elevata. Vale la stessa avvertenza delle schede da 64 GB: verificate che il vostro terminale ne sia compatibile, guardando anche il manuale o le specifiche tecniche complete. La scheda Sandisk Ultra da 128 GB la trovate a questa pagina di Amazon. È una cifra interessante considerato che potrete raggiungere una ragguardevole quantità di spazio disponibile con una spesa accettabile.

Miglior micro sdAnche in questo caso, come per i precedenti tagli di memoria, iniziano ad essere commercializzate micro SD da 128 GB per il 4K. Per chi sono consigliate? Sicuramente non per chi fa occasionalmente video a tale risoluzione o ha pochi dati da salvare al suo interno; chi ama girare tanti video e vuole racchiudere all’interno del filmato tutte le informazioni che normalmente verrebbero sacrificate durante la ripresa di un video a risoluzione inferiore, non può che non tenere sotto osservazione la Samsung Pro Plus da 128 GB.

Si tratta ovviamente dello stesso modello che abbiamo visto nel taglio di memoria da 64 GB e integra al suo interno le stesse specifiche di velocità che la rendono attualmente una delle migliori scelte per salvare e riguardare senza impedimenti i video 4K girati con il proprio smartphone. Il taglio da 128 GB, come abbiamo visto anche per la SanDisk Ultra, implica ovviamente un prezzo leggermente superiore. La Samsung Pro Plus da 128 GB viene commercializzata su Amazon  ad un prezzo tutto sommato non poi così esorbitante considerando il taglio di memoria.

200 GB e oltre

micro SDSe volete davvero esagerare, sia SanDisk che Samsung sono ancora pronte a venirvi incontro con una micro SD dal prezzo – e dalla capacità – davvero alto ma, se ci pensate, non così tanto per il tagli di memoria: 200 GB per la SanDisk e 256 GB per la micro SD di Samsung. Verificate se il vostro device può supportarle (ad esempio, sappiamo per certo che LG G5 può farlo) e soprattutto se ve la sentite di investire tale cifra per espandere la memoria del vostro terminale.

Migliore micro SDSe vi interessa la micro SD di SanDisk la trovate a questo link; di contro, se non avete paura di spendere un po’ di più ma godere di un taglio di memoria ancora più elevato, la Samsung EVO Plus viene commercializzata a questo link di Amazon con adattatore incluso. Tenete ben presente però che se avete intenzione di acquistare una micro SD pensata specificamente per registrare contenuti in 4K, vi conviene scegliere la Samsung EVO Plus.

Questo perché, come riportato dalle specifiche della micro SD Samsung, la velocità di 95 MB/s è più che sufficiente per gestire un carico di dati massiccio come quello richiesto per i video ad alta risoluzione.

 

Avete qualche dubbio nello scegliere un modello che fa al caso vostro, oppure volete suggerire qualche modello da inserire all’interno della collezione? Usate il box dei commenti qui sotto!

  • Francesco Barna

    Una domanda: che accade se metto in un lumia 620 una evo+ 32gb???

    • Claudio Carelli

      Non dovresti avere problemi

  • Alessandro

    Ciao,
    è possibile usare le suddette schede come memoria aggiuntiva su Mac, ma per un uso normale ( tipo hard disk esterno per intenderci … ), se si quali vantaggi o svantaggi escludendo il rapporto Gb/Euro. Grazie

    • Claudio Carelli

      Puoi usarle, sicuramente, se utilizzi un adattatore da micro SD ad SD. Cosa ne comporta? hai una periferica esterna sempre pronta all’utilizzo. Sicuramente non ti aspettare grosse velocità di trasferimento dei dati, perché non sei su una USB 3.0 o su un SSD 🙂

Top