Guida alla scelta: migliore fotocamera bridge

Attenzione: in questo periodo natalizio, abbiamo selezionato le offerte migliori per trovare regali di Natale di diversa fascia di prezzo e categoria. Aggiorneremo le nostre pagine costantemente, intanto, come ogni anno, ti consigliamo anche di dare un’occhiata alle offerte di Natale 2017 di Amazon.

N.B. Questo articolo è monitorato mensilmente e aggiornato con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Dicembre 2017.

 

Rispondere alla domanda “quale fotocamera dovrei scegliere?” è sempre estremamente complicato. Si tratta infatti di un dubbio molto diffuso tra fotografi amatoriali e professionisti, motivo per cui, dopo numerosi confronti e analisi, con le nostre guide speriamo di chiarirvi le idee. Oggi tocca ad un nuovo episodio della nostra collana: vi abbiamo già spiegato in passato cos’è una fotocamera bridge, ma ora è giunto il momento di imparare a sceglierne una, arrivando fino al momento dell’acquisto di un preciso modello. Vediamo quindi come arrivare all’individuazione della migliore fotocamera bridge.

Migliori Bridge: come sceglierle

Abbiamo capito che uno dei valori aggiunti di una fotocamera bridge, oltre al fatto di avere una forma ed ergonomia da reflex, è lo zoom incorporato che, di solito, è davvero molto prestante e riesce ad arrivare a distanze importanti per chi vuole dedicarsi alla fotografia dalla distanza per riprendere, ad esempio, un animale nel suo habitat senza disturbarlo.

Lo zoom sarà davvero l’unico vantaggio di una bridge? Non esattamente. Di solito, infatti, una buona bridge ha anche un sensore importante e di qualità superiore rispetto ad una compatta, anche se spesso c’è molta confusione tra i due settori e una bridge viene confusa per compatta e viceversa. In un’epoca in cui ormai fanno anche fotocamere compatte con sensori da reflex, è importante capire che, di solito, una fotocamera definita “bridge” è facilmente riconoscibile dalle forme più simili ad una reflex, un’ottica non intercambiabile con uno zoom prestante (come già scritto) e un peso ridotto che le permette di collocarsi in un settore a metà tra compatte e reflex (escludendo per ora le “mirrorless“).

Migliore fotocamera bridge

In questa guida abbiamo voluto dividere le migliori bridge in tre fasce di prezzo virando dai 100 ai 250€ per quelle di fascia bassa, dai 250€ ai 500€ per la fascia media e dai 500€ in su per quelle di fascia alta.

Abbiamo deciso di scegliere questo tipo di divisione per raggruppare al meglio possibile ciò che attualmente propone il mercato e, data la diversità di sensori (in termini di qualità), rapidità di messa a fuoco, componenti aggiuntivi e materiali per il corpo, il prezzo varia decisamente. Per chiarezza, ci teniamo a specificare che abbiamo deciso di includere nelle specifiche soltanto lo zoom ottico e non quello digitale per farvi capire facilmente le potenzialità del prodotto a livello fisico.

Ecco quini, di seguito, la nostra selezione accurata sempre aggiornata in base ai vari modelli reperibili sul mercato.

Bridge fascia bassa: dai 100€ ai 250€

In questa prima fascia, la fascia bassa, troverete la base per iniziare e capire se la fotografia è la vostra passione e se vi interessa andare oltre. Qui troverete fotocamere piuttosto economiche che però non disdegnano funzioni interessanti.

Canon PowerShot SX420IS

Migliore fotocamera bridgeCanon PowerShot SX420IS è una nostra recente conoscenza. Si tratta di una bridge molto compatta e leggere con un’ottima impugnatura ergonomica e funzionalità di zoom ottico fino a 42x. Integra un sensore CCD da 20.5 megapixel, ha un ottimo obiettivo da 24-1008mm ƒ3.5-6.6, pesa solo 325 grammi ed integra anche Wi-Fi ed NFC per connettività con dispositivi esterni al fine di controllare remotamente la fotocamera o interagire condividendo scatti. La particolarità di questa fotocamera, oltre all’ottimo zoom, è sicuramente anche il sensore d’immagine DIGIC 4+ di derivazione reflex.

Consigliata sicuramente a chi cerca un dispositivo molto leggero ed estremamente portatile senza mai rinunciare ad una buona qualità complessiva. È attualmente disponibile su Amazon cliccando qui. Se volete, potete dare un’occhiata alla nostra recensione di Canon PowerShot SX420IS.

Bridge fascia media: dai 250€ ai 500€

È arrivato il momento di passare oltre andando alla fascia intermedia che inizia a comprendere fotocamere con funzionalità aggiuntive, sensori sempre più definiti e ottiche migliori. Stiamo parlando della nostra “fascia media” per il fotografo amatore che vuole già partire con un piede in più.

Nikon Coolpix B500

Migliore fotocamera bridgeÈ una delle ultime arrivate in casa Nikon e promette buone prestazioni per il prezzo a cui viene venduta: si tratta di una potente ed affidabile fotocamera pronta all’utilizzo. Risulta dotata di un sensore CMOS da 16 megapixel e zoom ottico Nikkor 40x, estendibile fino a 80x con la funzione Dynamic Fine Zoom. È presente un monitor LCD inclinabile da 7.5 cm e sarà possibile riprendere video in Full HD. Ottima per iniziare, interessante per coloro i quali desiderano avere una buona qualità e un ottimo zoom. Include varie possibilità manuali e una ghiera dei programmi completa con tutte le impostazioni di una reflex.

Nikon Coolpix B500 è disponibile all’acquisto cliccando su questo link di Amazon.

Canon PowerShot SX540HS

Migliore fotocamera bridgePowerShot SX540HS è stata presentato in concomitanza di SX420IS al CES 2016 di Las Vegas e rappresenta un po’ “l’ammiraglia” della serie PowerShot SX di Canon. Oltre alle caratteristiche già bene o male presenti in SX420IS, questa fotocamera integra un sensore CMOS (e non CCD come l’altro modello) di qualità superiore, da 12,1 megapixel, processore d’immagini DIGIC5 di derivazione reflex, ottica 24-840mm ƒ2.7-5.8 e ISO fino a 3200 per buone foto anche in scarse condizioni di luminosità, il tutto in un peso complessivo di circa 600g, sicuramente maggiore rispetto all’altro modello PowerShot, tuttavia, giustificato dalle specifiche tecniche sicuramente maggiori.

SX540HS è sicuramente consigliata a chi cerca scatti molto luminosi e grandangolari con una buona qualità complessiva. È attualmente disponibile a listino su Amazon.

Panasonic Lumix DC-FZ82

Panasonic Lumix DC-FZ82Panasonic Lumix DC-FZ82 è stata presentata al CES 2017 ed è il modello che va a sostituire Lumix DC-FZ72, già piuttosto apprezzata dal pubblico. Questa nuova bridge integra un sensore MOS da 18 megapixel e un processore Venus Engine di nuova generazione in grado di permettere fino a 10fps di raffica di scatto e registrazione video in 4K. Presente anche un mirino LVF da 1.166.000 punti e un display da 3″ con touch capacitivo così come le modalità 4K Photo e Post Focus già presenti su vari modelli Panasonic. C’è inoltre la possibilità di ricaricare la fotocamera tramite porta USB (e PowerBank) e uno stabilizzatore O.I.S. per migliorare la qualità delle immagini e dei filmati. Si tratta di una fotocamera bridge adatta a chi vuole iniziare e soprattutto sperimentare varie funzioni gloriose di Panasonic, come ad esempio il Post Focus, che permette di mettere a fuoco un’immagine dopo lo scatto effettivo.

Panasonic Lumix DC-FZ82 è disponibile su Amazon cliccando qui.

Nikon Coolpix B700

Migliore fotocamera bridgeNikon Coolpix B700 è una delle ultime fotocamere bridge presentate dal produttore giapponese. Integra un sensore CMOS da 20.3 megapixel e zoom ottico Nikkor 60x in vetro Super ED (estendibile con funzione Dynamic Fine Zoom fino a 120x). La B700 riesce a scattare immagini in formato RAW ed è fornita di autofocus (AF) ad alte prestazioni. Vanta inoltre di un sistema di stabilizzazione VR a doppio rilevamento.

Presente, infine, la possibilità di girare video 4K UHD/30p e di condividere istantaneamente i propri scatti grazie alla tecnologia Nikon SnapBridge. Nikon Coolpix B700  è disponibile su Amazon a questo link.

Panasonic Lumix DMC-FZ300

Migliore fotocamera bridgePanasonic si difende con DMC-FZ300, uno straordinario modello che, a prima vista, sembra proprio una reflex in carne e ossa. Si tratta di una incredibile bridge che integra un sensore MOS da 12,8 megapixel totali, obiettivo LEICA DC 25-600mm ƒ2.8-4.5, stabilizzatore d’immagine a 5 assi per una stabilizzazione senza eguali, registrazione video in 4K, mirino elettronico LVF OLED da 0,39″, monitor LCD TFT orientabile da 3″ e sensibilità ISO fino a 6400.

Insomma, si tratta di un modello che in molti casi se la può giocare tranquillamente con una reflex basilare in kit 18-55mm. Se cercate quel “qualcosa di più”, l’avete trovato. È attualmente disponibile su Amazon cliccando qui.

Bridge fascia alta: dai 500€ in su

Ed eccoci arrivati alla fascia più alta in assoluto tra le migliori fotocamere bridge, non solo per una questione di prezzo, bensì anche per caratteristiche importanti e ricercate da chi ha un’idea ben precisa di ciò che vuole fotografare o dell’uso generale di un modello. Modelli sicuramente adatti ad amatori avanzati e anche a chi vorrebbe lavorare con pesi contenuti (sempre a seconda del tipo di lavoro, ovviamente). Vediamo quindi i tre modelli da noi selezionati per la fascia alta a partire dai 500€.

Nikon Coolpix P900

Migliore fotocamera bridgeQuando Nikon ha presentato la nuova Coolpix P900 nel 2015 tutti gli appassionati sono rimasti a bocca aperta per l’incredibile zoom che l’azienda giapponese è riuscita a montare in questo modello: stiamo parlando di un’ottica Nikkor 24-2000mm ƒ2.8-6.5 con 16 elementi in 12 gruppi per garantire una forte riduzione di disturbi come aberrazioni cromatiche e riflessi indesiderati. Coolpix P900 monta inoltre un sensore CMOS da 16 megapixel, un sistema VR di riduzione vibrazioni a doppio rilevamento, supporto GPS per geolocalizzare le foto, Wi-Fi ed NFC per condivisione scatti e controllo remoto e un sistema di autofocus davvero rapido per non perdere mai l’attimo giusto per lo scatto che desiderate. Integra inoltre un mirino elettronico EVF, un microfono ad alta qualità pensato per registrare in modo direzionale anche dalla distanza, una modalità dedicata alla luna e al birdwatching per ottimizzare al massimo scatti di questo tipo e una durata della batteria fino a 360 scatti.

Consigliata a chi cerca una fotocamera completa con funzionalità aggiuntive per foto di qualità unica ed uno zoom davvero incredibile. Nikon Coolpix P900 è disponibile su Amazon.

Canon PowerShot G5 X

Migliore fotocamera bridgeCanon G5X integra un mirino elettronico dotato di ben 2.36 milioni di punti da cui potremo anche registrare video senza distrarci e dover essere costretti a guardare l’LCD integrato. Sensore 20.2 megapixel CMOS da 1″ con processore d’immagine DIGIC 6, un’ottica 4.2x equivalente ad un 24-100mm su 35mm con apertura fissa a ƒ/1.8, supporto al formato RAW, chip Wi-Fi e molto altro.

Si trova su Amazon  cliccando qui.

Panasonic Lumix FZ1000

Migliore fotocamera bridgeUn altro ottimo prodotto di Panasonic che vuole dimostrare quanto l’azienda non stia a guardare troppo la concorrenza, stiamo parlando di Lumix FZ1000, una bridge con un ampio sensore MOS da 1″ che cattura immagini a 20,1 megapixel. Integra un processore d’immagine VENUS e, al momento dell’uscita sul mercato, è stata la prima fotocamera al mondo con capacità di registrazione video in 4K. Integra un’ottica LEICA DC-Vario ElMarit 27-432mm ƒ2.8-4 per garantire foto nitide e luminose, che siano esse grandangolari, ritratti o macro.

Tra le specifiche troviamo anche uno stabilizzatore d’immagine a 5 assi Hybrid OIS, messa a fuoco a 49 punti, supporto al formato RAW, sensibilità ISO estesa fino a 25600 (come una Reflex di fascia media) in un peso di circa 830 grammi compreso di batteria e memoria (dispositivo piuttosto pesante ma di qualità). È una fotocamera consigliata a chi vuole un’ottica che sia facilmente adattabile a più condizioni di scatto spinta da un sensore in grado di catturare immagini anche in zone di scarsa luminosità.

Panasonic Lumix FZ1000 è attualmente disponibile su Amazon.

Canon PowerShot G3X

Migliore fotocamera bridgeAbbiamo avuto modo di provare a fondo questa Canon PowerShot G3X e abbiamo deciso di definire questo modello come “la bridge che sfida le DSLR” proprio perchè, a partire dal corpo in lega di magnesio, le caratteristiche sono quasi da Reflex. Integra un’ottica Canon Zoom Lens 24-600mm ƒ2.8-5.6, un favoloso processore d’immagine DIGIC 6 (preso direttamente dalle migliori Reflex Canon), un performante stabilizzatore d’immagine a 5 assi, sistema autofocus a 31 punti, supporto al formato RAW, Sensibilità ISO fino a 12800, Monitor LCD TouchScreen da 3.2″, modalità di scatto completamente manuale (oltre alle classiche semi-automatiche e AUTO), connessione Wi-Fi ed NFC per controllo remoto e condivisione scatti, e un’interessante modalità “Filtro ND” (che abbiamo spiegato bene nella nostra recensione di cui vi abbiamo parlato poco sopra) che farà molto piacere ai fotografi che amano le lunghe esposizioni.

È bene precisare che questo modello si trova anche nella nostra guida alla scelta delle migliori fotocamere compatte proprio perché, date le sue dimensioni e il peso contenuto, viene spesso definita “compatta” seppur appartenente al settore Bridge (lo stesso sito di Canon la definisce appartenente al settore delle fotocamere compatte e delle bridge). È una fotocamera consigliata al vero amatore evoluto che cerca materiali pregiati e un sensore d’immagine assolutamente fantastico per catturare foto di qualità elevata.

È attualmente disponibile su Amazon ed è acquistabile cliccando qui. Se volete approfondire vi rimandiamo alla nostra recensione di Canon PowerShot G3X.

Sony DSC-RX10 Mark III

Migliore fotocamera bridgeDi sicuro questa Sony DSC-RX10 Mark III (o anche RX10-M3) rappresenta il vero “lusso” del settore delle fotocamere bridge integrando componenti di tutto rispetto come un’ottica Zeiss Vario-Sonnar T* 24-600mm ƒ/2.4/4 e un sensore CMOS da 20.1 MP. Il processore d’immagine accoppiato a questa nuova bridge è il già ottimo BIONZ X che permette, tra l’altro, di registrare video in 4K e di sfruttare la tecnologia ultra telephoto super slow motion, in grado di spingersi fino ai 1000fps al fine di creare contenuti davvero incredibili. Insomma, questa fotocamera merita di essere acquistata anche solo per quest’ultima funzione di slow motion, per il resto, troviamo anche un Fast Intelligent AF che, sulla carta, è in grado di operare una messa a fuoco rapida e precisa nel giro di 0.09 secondi. Non mancano ovviamente WiFi ed NFC per la connettività con altri dispositivi.

Sony DSC-RX10 M3 è disponibile su Amazon ed è acquistabile cliccando qui.

Le fotocamere bridge non ti convincono? Visita le nostre selezioni dedicate agli altri tipi di fotocamere presenti nello Starter Kit dedicato a quale macchina fotografica comprare:

Avete qualche dubbio nello scegliere un modello che fa al caso vostro, oppure volete suggerire qualche modello da inserire all’interno della collezione? Usate il box dei commenti qui sotto!

Top