Batteria esterna portatile per dispositivi mobili: come e quale scegliere

Attenzione: in questo periodo natalizio, abbiamo selezionato le offerte migliori per trovare regali di Natale di diversa fascia di prezzo e categoria. Aggiorneremo le nostre pagine costantemente, intanto, come ogni anno, ti consigliamo anche di dare un’occhiata alle offerte di Natale 2017 di Amazon.

Oltre a ciò, grazie ad una partnership ufficiale vi suggeriamo lo sconto esclusivo per svariati prodotti RAVPower. Tale sconto necessita dell’inserimento del codice coupon “IPHONE8X” in fase di acquisto, dopo aver messo il prodotto nel carrello di Amazon. Tale coupon applicherà uno sconto fino anche oltre al 20% sui seguenti prodotti:

 

N.B. Questo articolo è monitorato mensilmente e aggiornato con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a dicembre 2017.

 

Uno dei difetti che affligge maggiormente i dispositivi di ultima generazione, così potenti e ricchi di funzioni, è sicuramente la scarsa autonomia. Capita infatti di non riuscire ad arrivare a fine giornata col proprio dispositivo e ad essere costretti a doverlo ricaricare più volte (ve ne abbiamo parlato anche in un editoriale). Non sempre però si ha il caricabatterie o una presa elettrica a disposizione, soprattutto durante lunghi viaggi o passeggiate all’aperto. È allora necessario avere sempre a portata di mano una batteria esterna portatile in grado di garantire la ricarica di uno o più dispositivi, in base alle proprie esigenze. Grazie infatti a soluzioni di ogni genere, catalogabili per grandezza, funzionalità e amperaggio, è possibile scegliere la migliore, sia in quanto a qualità che a prezzo –  trovando magari un giusto compromesso tra le due cose. Andiamo allora a vedere in questa nostra guida quali secondo noi sono le migliori e come sceglierle.

Migliore batteria esterna quale comprare

Innanzitutto è necessario constatare che non tutte le batterie portatile esterne sono uguali, e che bensì si diversificano tra di loro per varie caratteristiche; dimensioni e capacità e in primis. Come sono molte le differenze, altrettante sono le esigenze di ogni utente, e quindi è bene scegliere, in base al tipo o ai tipi di prodotti in possesso, la più giusta da acquistare. Questa guida è stata suddivisa appositamente in grandi, medie e piccole capacità.

Se avete uno smartphone come un iPhone 6, che non ha una batteria molto grande (1810 mAh), potete puntare su una batteria esterna da 3000 o da 6000 mAh per fare 2-3 ricariche. Se invece avete un prodotto o più prodotti dotati di una batteria più capiente, è meglio “buttarsi” su prodotti che offrono una capacità media, come batterie da 7000-10000 mAh. Per farvi un esempio, avendo un phablet come LG G4 (3220 mAh) e un iPad mini 4 (circa 6000 mAh); essi richiedono una batteria da almeno 10000 mAh per una ricarica completa di entrambi. Volete esagerare perché avete uno smartphone, un tablet e magari uno smartwatch da ricaricare sempre e comunque oppure lontani da una presa? Allora è il caso di andare oltre, dai 15000 mAh in su.

Migliore batteria esterna

Comunque sia il discorso è molto semplice: quantificate la capacità del vostro o dei vostri device e in base a tale parametro scegliete l’opzione più adatta. Se non sapete come calcolare il tutto in base ad esigenze e capacità non esitate a contattarci tramite i commenti a fine articolo; saremo pronti ad aiutarvi.

Il nuovo standard USB Type-C inoltre, presenti nelle batterie esterne più costose e di dimensioni maggiori, rende questi prodotti per la prima volta compatibili anche con notebook (vedi MacBook 2015) o altri apparecchi dotati di alimentazione Type-C. Ovviamente vi guideremo alla scelta di eventuali modelli dotati di tale compatibilità. Stesso discorso per quanto riguarda le dimensioni fisiche: se avete bisogno di portare qualcosa di molto compatto sempre nella vostra tasca, allora preferite una batteria esterna non troppo grande (anche se la cosa va sicuramente a discapito della capacità). Se invece potete ricaricare tranquillamente magari sul posto di lavoro o in situazioni dove lo spazio è ampio potete preferire batterie più massicce.

Doveroso però fare qualche ulteriore precisazione, legata strettamente allo standard micro USB (2.0) e ai nuovi smartphone. Se disponete di un phablet o di un dispositivo in genere che supporta la carica rapida – vedi Qualcomm QuickCharge 3.0, ma anche altri nomi di altri produttori – allora scegliete assolutamente una batteria che dispone almeno di una porta USB da almeno 2.4 A (Ampere)! Acquistando una batteria esterna che non supporta tale output potreste incappare in caricamenti decisamente troppo prolissi. Di seguito specifichiamo sempre le batterie predisposte a tale tecnologia.

Migliore batteria esternaDi seguito vi forniremo una lista di quelle che riteniamo le migliori batterie esterne presenti sul mercato, ma è bene anticiparvi che non bisogna fidarsi del primo marchio che si trova su Internet oppure al negozio. Vi sono infatti produttori ormai affermati e ampiamente apprezzati dalla propria clientela che sicuramente posso vantare, a differenza di altri, una maggiore affidabilità e qualità del prodotto. Capita infatti molto spesso, soprattutto online, di imbattersi in super batterie da miglialia di ampere senza un marchio o con generici titoli quali “External Battery” oppure “powerbank”. Fate molta attenzione a questi prodotti, che sicuramente attireranno la vostra attenzione ma potrebbero molto facilmente rivelarsi delle vere e proprie fregature, dalla dubbia longevità e qualità.

Vi consigliamo quindi di affidarvi a produttori come EasyAcc, Anker, RAVPower o fitTek che, grazie a recensioni, commenti e numerosi feedback, si sono spesso rivelati marchi affidabili. Gli stessi nomi sono riportati di seguito, in base ad alcune esigenze particolari. Ogni prodotto che vi segnaleremo si differenzia infatti per fattura, cura del design e soprattutto prezzo e capacità. Ricordatevi che da marchi come EasyAcc, ad esempio, non è il caso di pretendere elevatissima qualità costruttiva: sono batterie che funzionano, ma RAVPower e Anker sono solitamente più solide e assemblate meglio. Ciò che trovate di seguito è invece al 100% affidabile e verificato dal nostro staff.

Grandi capacità: dai 15000 mAh in poi

Anker

Iniziamo la nostra collezione di migliori batterie con un brand sicuramente noto per molti utenti: Anker. Il brand americano ha guadagnato una leadership sul mercato, producendo sempre prodotti dalla ottima fattura e dalla qualità elevata. Fra questi, nelle batterie dalla dimensione importante, troviamo una unica serie composta da più modelli: Anker PowerCore. Dopo innumerevole tempo, la linea di Anker viene semplificata e, per i tagli elevati, rimangono solo modelli con circa 20000 mAh.

Migliore batteria esternaQuello che vi suggeriamo è PowerCore 20100, dove il numero indica appunto la capacità della batteria stessa – 20100 mAh per intenderci. Esso è abbastanza simile rispetto a quelli che hanno saputo fare i record di vendita nei precedenti mesi, appartenente spesso alla serie Astro. La finitura in questo caso è diventata nera e opaca, in grado di non attirare a sé nessuna ditata visibile e di apparire invece sempre perfetta.

Anker ha scelto di svilupparla in modo affusolato, rettangolare (ma arrotondato ai bordi lunghi), più in lunghezza che in larghezza. Nel blocchetto nero con dimensioni 16,6 x 5,8 x 2,2 cm troviamo due porte USB, in grado di erogare fino ad un massimo di 4.8 A complessivi (2.4 A per porta), adatte quindi ad una eventuale ricarica simultanea anche di due phablet o due tablet mediante le tecnologie PowerIQ e VoltageBoost. Alla ricarica troviamo invece una porta micro USB con amperaggio da 2 A che le consente una ricarica non eccessivamente prolungata. Ovviamente si parla di grandi capacità, quindi si parla sempre di ore.

L’avvio della ricarica o lo spegnimento sono possibili tramite un tasto posto sul lato, non troppo vistoso. Questo azionerà dei piccolissimi LED azzurri (quattro) presenti sulla faccia posteriore, che in base all’illuminazione andranno a far dedurre quanta energia è rimasta a disposizione. Le cariche per questa capacità ammontano a circa quattro phablet (circa 3000 mAh di batteria) ricaricati prima di dover passare dalla presa. Corredano il tutto una garanzia da 18 mesi, un cavo micro USB e un astuccio per il trasporto forniti in dotazione.

Vi sembra la batteria che al caso vostro? Potete portarla a casa ad un prezzo davvero estremamente ridotto direttamente su Amazon.

Per questo 2017 Anker ha voluto stravolgere un po’ il suo standard di batterie esterne 20000mah. Il risultato è Anker PowerCore II 20000mahpowerbank adatto a chi cerca un prodotto dal design compatto e robusto, ma anche con performance elevate. Questa è totalmente rivista nel design rispetto alla sua precedente generazione vista poco più su, con un look meno stiloso e più attento all’essenza, senza giustificare l’esistenza di eventuali versioni particolari migliorate – vedi edizione con QC 3.0 o versione Speed, che hanno confuso non poco gli utenti nei mesi scorsi.

Migliore batteria esternaNella struttura di policarbonato dalle interessanti dimensioni e con una serigrafia decisamente enorme sul retro, la PowerCore II è facile da trasportare, nonostante abbia ben tre porte USB. Con un solo powerbank in questo caso sarete in grado di rifocillare tre dispositivi contemporaneamente, ovviamente portata energetica permettendo. All’interno della nostra PowerCore II 20000mah troviamo due celle parallele che possono innanzitutto ricaricarsi contemporaneamente grazie alla presenza, sul bordo laterale, di un doppio ingresso micro USB da 2 Ampere – purtroppo non USB Type-C. Questa caratteristica consente di sfruttare due connessioni USB simultanee e ricaricare completamente la batteria in circa sei ore, un tempo record per una 20000mah.

In uscita, invece, PowerCore II 2000mah consente di raggiungere fino ad un massimo di 5 Volt per 6 Ampere, dei quali 3 Ampere massimi per ogni porta. Ciò significa che si possono raggiungere i 5 Volt / 3 Ampere per ricaricare i recenti dispositivi che si alimentano con USB Type-C (necessita di un cavetto ad hoc, non presente in confezione), ma solo se si usa una sola porta. Per tutti gli altri prodotti invece fa tutto la tecnologia PowerIQ, purtroppo non certificata Quick Charge 3.0; chiaramente se volete ricaricare tablet e smartphone contemporaneamente potete farlo, perdendo un po’ di spinta in termini di velocità di ricarica a notebook acceso. Per i dispositivi che usano la 2.4 Ampere, invece, potete optare anche per una doppia o triplice carica.

Nella confezione sono presenti un sacchetto per il trasporto e due cavetti micro USB; il terzo va reperito a parte, così come un eventuale USB Type-C.

Anker PowerCore II 20000mah è sicuramente la migliore batteria esterna di grande capacità per chi non vuole fare nessuna rinuncia. Potete acquistarla direttamente su Amazon. Se volete, potete approfondire all’interno della nostra recensione di Anker PowerCore II 20000mah.

EasyAcc

Un altro brand abbastanza noto, in grado di risalire la china rispetto ai competitor sul mercato da più tempo, è sicuramente EasyAcc. La sua mission è abbastanza chiara: realizzare prodotti vincenti, dalle caratteristiche anche molto particolari ma senza andare a pesare eccessivamente sul prezzo, anzi.

Migliore batteria esternaVolete esagerare e arrivare alla capienza impressionante di 20000 mAh? Nessun problema, perché la stessa batteria è proposta appunto con celle maggiorate, e viene nominata EasyAcc 20000 mAh. Questa presenta caratteristiche molto simili rispetto a quelle citate poco fa – 4.8 A in uscita, design semplice -, se non per le USB che diventano ben quattro, accompagnate anche da una torcia integrata attivabile tramite tasto principale. All’interno della confezione inoltre i cavi micro USB forniti diventano due, e per un motivo singolare: l’input per questo modello è doppio, consentito da due porte micro USB poste sul lato che riescono simultaneamente connesse ad un alimentatore adatto. In tal modo i tempi di ricarica scendono a sei ore, davvero un record per la categoria. Tenete però presente appunto – ribadiamo – che è necessario un alimentatore da 4.8 A oppure due da 2.4 A per poter sfruttare tale meccanismo. Con 20000 mAh sempre con sé, ovviamente, potrete arrivare a lungo lontani dalla presa: basta tenere presente che ci si ricarica circa sei volte uno smartphone.

Se ha saputo convincervi, vi rimandiamo ad Amazon, dove trovate questo gioiellino ad un prezzo davvero contenuto. Tenete presente che la scocca esterna tende a graffiarsi un po’ troppo facilmente ed è preferibile acquistare anche una custodia come quella che trovate di seguito nel capitolo dedicato agli accessori – non è fondamentale.

Sempre da EasyAcc abbiamo inoltre delle alternative molto interessanti e, almeno visivamente parlando, molti simili al modello da 20000mah illustrato poco più su. I modelli in questione sono due. Il primo è estremamente simile a quello visto poco più su, ad eccezion fatta del pieno supporto alla tecnologia Qualcomm Quick Charge 3.0 su una delle porte USB a disposizione, mentre il secondo è fondamentalmente solo più grande, con una capacità massima di ben 26000mah che le attribuisce l’appellativo “Mostro” sui vari store. Potete acquistare entrambe le alternative direttamente su Amazon ad un prezzo solitamente identico ai link di seguito:

RAVPower

Se avete almeno una volta cercato una batteria esterna da acquistare, il nome RAVPower non dovrebbe esservi affatto nuovo. Il produttore infatti, giunto sul mercato fin dai primi tempi con un po’ di scetticismo per i suoi prezzi molto contenuti, ha saputo invece risalire la china nel tempo e ora è uno dei principali.

Negli ultimi anni le proposte RAVPower sono state moltissime e, come detto, molto economiche. L’azienda ha voluto un po’ cambiare strada, andando a puntare per le batterie esterne dalla grande capacità, su una fascia di prezzo più elevata.

Migliore batteria esternaLa batteria che vogliamo consigliarvi è la RAVPower 20100, batteria dotata di un design estremamente minimale, nero e, sebbene possa risultare anonimo, elemento distintivo di RAVpower da tempo. Questa monta una batteria interna da 20100 mAh, la quale ricordiamo consente di fare circa sei cariche medie di smartphone come LG G5, due porte USB classiche e una nuova Type-C, in grado di sfruttare eventualmente cavi a doppio dock di tipo C per i nuovi dispositivi – inclusi i portatili, ribadiamo.

La ricarica della batteria può essere eseguita sia tramite un ingresso micro USB, che ne completa il comparto porte, oppure tramite la USB Type-C stessa, in grado di essere reversibile: utilizzando ufficialmente lo standard Qualcomm QuickCharge 3.0 e appunto il connettore di tipo C, la RAVPower 20100 è in grado di ricaricarsi in sole quattro ore e mezza, tempo davvero spaventoso e sicuramente il più fenomenale. Il tutto è possibile grazie alla possibilità di erogare fino a 3 A sul nuovo connettore; solo fino a 2 A invece sul micro USB. Attenzione: per arrivare ai tempi di ricarica minimi è necessario utilizzare un caricatore da presa da 3 A, solitamente fornito in dotazione con un dispositivo, e non solo un semplice cavetto nuovo con un caricatore classico.

Le porte sulla scocca, che si presenta comunque molto compatta per la categoria – 17,3 x 8,1 x 2,2 cm -, sono decisamente singolari anche in come vengono rappresentate. Sul lato più stretto inferiore troviamo infatti USB Type-C con indicato espressamente l’amperaggio, di fianco la porta Quick Charge ad amperaggio variabile in base al dispositivo (fino a 2.4 A) e sulla destra, infine, una porta iSmart a 2.4 A. Il tutto è corredato da un astuccio per il trasporto e due cavi micro USB (quindi Type-C non incluso). La ricarica è ovviamente disponibile come al solito tramite la pressione del tasto sulla faccia superiore e verificabile tramite la serie di piccoli LED. Vi interessa? Potete trovarla su Amazon, assolutamente non male per la tipologia di prodotto.

Batteria esterna notebookArriviamo alle batterie RAVPower che fanno “sul serio”, adatte praticamente anche a tutti i tipi di notebook, siano essi dotati di USB Type-C – potreste accontentarvi dei modelli precedenti oggettivamente -, siano essi dotati di un connettore proprietario o uno su standard DC classico. Il primo di questi è RAVPower 20100mah AC, un prodotto unico nel suo genere a partire dal design. Questo ricorda, in tutto e per tutto, quello utilizzato da Apple sui suoi Time Capsule, dispositivi completamente differenti in termini di utilizzo: si tratta di un parallelepipedo esteso particolarmente in altezza, con faccia superiore tendente al quadrato, ma con i bordi estremamente arrotondati.

Facile da impugnare e da trasportare, grazie anche al pratico sacchettino protettivo, questa batteria esterna mette a disposizione sul lato superiore, oltre ad una USB classica da 2.4 Ampere e una USB Type-C fino a 3 Ampere per 5 Volt, anche una vera e propria presa di corrente, nascosta da un apposito portellino. Qui è possibile collegare tutti i dispositivi che vogliamo e, nel nostro caso specifico, l’alimentatore di un notebook. La presa è a tre pin, ma è in grado di accogliere sia le prese tedesche, sia quelle italiane che quelle inglesi. In dotazione è presente inoltre un economico adattatore tramite la quale è possibile inserire davvero tutte le prese del mondo.

Ma quanta autonomia è possibile portare con sé? Difficile rispondere a questa domanda, visto che i consumi dei notebook sono decisamente variabili in base ai modelli. Vi basti però sapere che l’output energetico è da 65 Watt, quindi decisamente consono per mettere in ricarica tutti i tipi di PC o tablet ibridi portatili, mentre le celle hanno una capacità massima di 20100mah nominale che, se dati tutti singolarmente ad un notebook, potrebbero essere un ottimo numero per arrivare sempre a fine giornata lontani da una presa con un ovvia attenzione ai consumi del dispositivo tramite le varie modalità di risparmio energetico. Ovviamente per ricaricarla è presente anche un ingresso DC, nel quale è necessario inserire l’alimentatore fornito in dotazione – il tempo di ricarica ammonta, sulla carta, a 4 ore. Sempre in dotazione troviamo inoltre un grande astuccio per conservare il tutto magari in valigia, e due cavetti a trama piatta purtroppo solo micro USB. Tale astuccio è decisamente ben strutturato e organizzato, molto pratico per chi vuole riporre al suo interno anche altri prodotti.

Il tutto è acquistabile direttamente su Amazon ad un prezzo sicuramente importante, sebbene sia da considerare che con un prodotto del genere è anche evitabile acquistare altri powerbank, qualora foste sempre in grado di portare con voi uno zainetto o un borsello col quale trasportare il dispositivo, sicuramente più grande e impegnativo rispetto alle batterie esterne classiche – 20,1 x 18,3 x 8,9 cm, per 1,2 Kg di peso complessivi, comprendendo custodia per il trasporto e tutto il materiale in dotazione. Se volete approfondire vi rimandiamo alla nostra recensione di RAVPower 20100mah AC.

Vinsic 20000mah QC 3.0

Migliore batteria esternaIl rapporto qualità/prezzo elevato è l’aspetto che più vi interessa? Date un’occhiata alla Vinsic 20000mah QC 3.0. Questa non è altro che la nuova proposta di Vinsic, noto ai più per progettare sempre powerbank di livello, con caratteristiche particolari, con un gran numero di porte e con un prezzo comunque molto contenuto, per la serie Type-C.

Vinsic 20000mah ha uno schermo a LED touch sul bordo principale, che mostra la carica residua in ogni momento. Oltre a ciò, presenta ben quattro porte: una micro USB per la ricarica classica fino a 2.4 Ampere, due USB (una a 2.4 Ampere e l’altra con supporto anche alla tecnologia Quick Charge 3.0) e una USB Type-C, sfruttabile sia in ingresso e in uscita, in grado di erogare fino a 3 Ampere a 5 Volt. Tale requisito energetico è essenziale se siete possessori di un notebook che si alimenta tramite USB Type-C, perché potrete sfruttare la Vinsic in questione anche per ricaricarlo mentre siete lontani dalla presa, magari mentre non vi serve ricaricare il vostro tablet. La capacità complessiva di 20000mah come al solito vi consente di ricaricare circa 2-3 volte un tablet 10″, piuttosto che alimentare a lungo un notebook. In dotazione è presente un solo un cavo micro USB, per cui munitevi di eventuale cavi secondari se puntate a farvi un piccolo “arsenale di ricarica”

Che altro dire? Se state cercando un prodotto anche molto facile da portare con voi, dotato di tutti i recenti standard, lo potete acquistare direttamente su Amazon ad un prezzo molto interessante.

Medie capacità: dagli 8000 ai 14000 mAh

RAVPower

migliore batteria esternaIniziamo a parlare di powerbank di taglia media e troviamo RAVPower con un prodotto decisamente curioso. Giunta da poco sul mercato, la nuova RAVPower 10000mah RP-PB005 rappresenta quasi una scelta anacronistica da parte del produttore, che vuole però continuare a spingere sui powerbank economici. Se non avete troppe pretese, volete conservare spazio, portare con voi due porte USB e non spendere troppo, RAVPower 10000mah può essere una delle scelte migliori.

Con un formato tendente al quadrato, questa batteria esterna si ispira molto a quella che trovate di seguito prodotta da Anker. Cambia un po’ il design del LED di stato, integrato in un unico blocchettino, e il tasto di interazione. Per il resto, le porte sono due, in grado di spingere fino a 2.4 Ampere ma solo fino a 3.4 Ampere in toto. Ciò significa che è in grado di caricare a buona velocità anche gli smartphone recenti, sebbene manchi il supporto alla Quick Charge 3.0. In dotazione arriva anche con un sacchetto per il trasporto e due cavetti micro USB, semmai ve ne dovesse servire uno per altri scopi.

Se volete potete acquistarla alla seguente pagina Amazon. Se volete approfondire, vi rimandiamo alla nostra recensione di RAVPower 10000mah RP-PB005.

migliore batteria esternaSiete degli appassionati di escursioni, rafting, passeggiate fra le cascate e simili? Allora vi serve un powerbank waterproof, a patto che non vogliate rimanere a secco di carica! Sì, esistono anche soluzioni del genere, e quella nuovissima offerta da RAVPower potrebbe fare proprio al caso vostro. La batteria esterna in questo caso è la RAVPower 10500 mAh waterproof (RP-PB044), prodotto dalle dimensioni piuttosto contenute (11,6 x 7 x 2,2 cm) per un peso complessivo che va oltre ai 200 grammi. Sì, non è leggerissima, ma ha delle caratteristiche che giustificano sicuramente la cosa: è waterproof, quindi resistente al contatto con l’acqua, e antishock, e quindi resiste agli urti. La cosa è siglata da una certificazione IP66, che consente di far bagnare dall’esterno la batteria (non vi potete immergere in attività sottomarine), di sporcarla e di farle prendere qualche volo, anche se non di altezza esagerata. La batteria in questione mette a disposizione due porte USB nascoste da un pratico sportellino che ne assicura l’idrorepellenza, le quali consentono di ricaricare ad una portata massima di 3.4 A (1 A una, 2.4 A), quindi adatte sia ai tablet che agli smartphone di nuova generazione. In dotazione troviamo forniti anche due cavi micro USB e un pratico moschettone per l’aggancio a zaini, cinture e simili. La capacità di 10500 mAh consente di raggiungere fino alle quattro cariche di un iPhone 6S. Volete acquistarne una? Basta recarsi alla seguente pagina Amazon.

Tronsmart Presto 10400mah

Migliore batteria esternaArrivata verso la fine del primo trimestre del 2017 anche in Italia con le soluzioni energetiche, Tronsmart ha lanciato sul mercato, con la sua esperienza consolidata nel settore della ricarica, la nuova batteria esterna Tronsmart Presto 10400mah. Si tratta di un vero e proprio prodotto economico, che rappresenta sicuramente una delle scelte più attraenti per ciò che riguarda i powerbank da 10000mah per ricaricare gli smartphone e altri dispositivi che hanno abbandonato la micro USB.

Perché? La risposta è presto detta: si tratta di una delle poche batterie esterne che dispone del supporto alla ricarica 5 Volt / 3 Ampere, idonea alla ricarica anche dei più recenti notebook dotati di porta USB Type-C piuttosto che dei recenti smartphone Android. Con un design molto semplice ed industriale, caratterizzato da un corpo plastico nero stretto, lungo e leggero (15,7 x 5,3 x 1,8 cm per 240 grammi), Tronsmart Presto mette a disposizione sul lato corto una porta con standard di ricarica Quick Charge 3.0 di Qualcomm e output in uscita da 2.4 Ampere, oltre che una USB Type-C affiancata, in grado da operare sia da ingresso per la ricarica del powerbank che in uscita per la ricarica dei dispositivi, con output fino a 3 Ampere.

In dotazione troviamo inoltre un sacchettino per il trasporto e, udite udite, due cavetti: uno USB / Type-C, e uno Type-C doppio. Sebbene siano decisamente corti, sono molto utili e di rara presenza nella confezione di un powerbank, quindi davvero molto apprezzabili. Potete portarvi questo piccolo gioiellino a casa ad un prezzo promozionale di lancio molto interessante. La trovate alla seguente pagina Amazon.

Piccole capacità: dai 3000 ai 7000 mAh

Anker

Migliore batteria esternaLa prima batteria esterna di piccola capacità che vogliamo proporvi è la Anker PowerCore 5000mah, un modello cilindrico molto recente che consente di portare con sé ben 5000mah di carica all’interno di un corpo piccolo, dinamico e sì, anche simpatico. Dalla forma cilindrica e arrotondata, questa può essere trasportata facilmente all’interno di qualsiasi tasca o qualsiasi borsa, offrendo praticamente sempre una carica certa secondaria da sfruttare nelle emergenze.

È alta solo 10 centimetri e larga appena 3, eppure al suo interno presenta una porta micro USB e una USB classica, che consente di erogare corrente fino a 2 Ampere, ovvero un quantitativo più che adatto a rifocillare in rapidità gli smartphone più o meno recenti, magari senza puntare troppo su Quick Charge o simili – nessuna tecnologia di ricarica rapida è supportata ai 2 A, se non quelle di qualche anno fa, ma comunque un amperaggio buono per poter tenere in vita qualsiasi smartphone. Con 5000 mah, sicuramente ricaricherete una o due volte il vostro smartphone, in base alla batteria che monta al suo interno.

Se volete, potete acquistare Anker PowerCore 5000 direttamente su Amazon ad un prezzo decisamente accessibile.

RAVPower

Migliore batteria esternaSiete alla ricerca di qualcosa ancora di più economico? Allora è il caso di dare un’occhiata alla RAVPower Luster da 3350 mAh, la quale mette a disposizione una sola carica per gli smartphone più recenti da portare sempre con sé. Le dimensioni sono alla base del motivo per cui la consigliamo: 10,2 x 2,3 x 2,3 cm, praticamente negli standard di un rossetto classico. Dalla forma cilindrica, la piccola e leggerissima Luster consente di essere adatta ad ogni circostanza e vuole offrire massimo una carica completa dei vostri smartphone, o qualche percentuale in più per più eventuali emergenze mentre siete in giro.

Sul lato lungo troviamo, solo per un paio di centimetri di circonferenza, un inserto plastico dal colore diverso rispetto a quello del cilindro (bianco, nero, rosa o blu) che integra il tasto per attivare la ricarica e dei LED per verificarne la quantità. Su un lato invece troviamo una porta micro USB per la ricarica e una USB classica, entrambe in grado di caricare a 1 A e quindi non estremamente adatto ai phablet con ricarica rapida. Il prezzo è bassissimo: la trovate a questa pagina Amazon.

EasyAcc

Le alternative a marchi di spicco come RAVPower spesso vengono offerte proprio da EasyAcc, altro produttore abbastanza noto che propone su Amazon ormai prodotti molto interessanti.

Migliore batteria esternaIl primo è sicuramente la nuova EasyAcc 2nd Gen da 6400 mAh, estremamente minuto ma anche molto curato. L’aspetto estetico è infatti senza dubbio uno dei punti a favore: gli inserti corti si incontrano infatti in un corpo di metallo, cilindrico ma schiacciato, quindi dai bordi arrotondati. Disponibile nelle colorazioni blu e nera, la 2nd Gen monta una batteria da 6400 mAh adatta a ricaricare un recente iPhone o uno smartphone dalla batteria non eccessivamente grande per due volte di seguito.  Le dimensioni sono 11 x 8,4 x 2,8 cm.

L’unico elemento che si trova sulla faccia frontale sono quattro minuscoli LED per verificare la carica residua; tutto il resto si trova sul lato superiore, dove troviamo infatti tasto di attivazione della carica (abbastanza grande), una porta micro USB e una USB classica. La micro USB supporta la ricarica rapida a 2 A, ammesso che abbiate un caricatore da presa adatto, mentre la USB arriva fino a 2.4 A, ottimale per poter rifocillare tutte le tipologie di dispositivo alla massima velocità. Volete acquistarla? Farete sicuramente un’ottima scelta. La trovate qui su Amazon.

Accessori

Migliore batteria esternaAlt: prima di procedere ai prodotti consigliati è necessario specificare alcuni dettagli relativi agli accessori. State cercando una batteria esterna iPhone o iPad? Salvo casi estremi, segnalati accuratamente, le batterie esterne forniscono in dotazione solo cavi micro USB (almeno uno) e non Lightning, ma potrete usare sempre quelli forniti in dotazione col vostro iDevice. Volete acquistarne altri ad hoc proprio per le batterie? Vi consigliamo di aggiungere all’acquisto del modello che identificate di seguito i cavi Lightning certificati Syncwire o quelli di Anker, estremamente economici e resistenti.

Migliore batteria esternaAltra specificazione importante da fare è per il caricatore da presa: anche in questo caso potete tranquillamente usare quello USB fornito all’acquisto dei vostri smartphone e tablet, ma c’è da fare una precisazione: soprattutto nei casi di batterie di grandi o medie capacità, verificate di avere un caricatore da presa in grado di erogare almeno 2 A (ampere) in uscita. Questo farà caricare le batterie al meglio e in tempi ridotti. Nei casi in cui abbiate acquistato uno smartphone di fascia media/alta oppure un tablet recentemente, il caricabatterie di cui siete in possesso dovrebbe andare già benissimo. Se avete invece un caricabatterie da 1 A e state acquistando una batteria da 2 A (viene espressamente indicato, prodotto per prodotto), oppure vi siete resi conto da tempo che i vostri dispositivi si caricano troppo lentamente e volete rimediare, ecco l’occasione adatta! Vi rimandiamo alla nostra guida specifica alla ricerca del miglior caricatore USB, consigliandovi ovviamente di scegliere quello che più fa al caso vostro, tenendo ben presente che uno da almeno due porte e con un’amperaggio da almeno 2 A per porta sarebbe la scelta più adatta.

Altro

Se non hai trovato quello che stavi cercando, non disperare. Prova a dare un’occhiata agli articoli appartenenti alla collana caricabatterie portatile:

 

Avete qualche dubbio nello scegliere un modello che fa al caso vostro, oppure volete suggerire qualche modello da inserire all’interno della collezione? Usate il box dei commenti qui sotto!

Top

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi