Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Batteria esterna Nintendo Switch: le migliori per caricare la console in mobilità

Batteria esterna Nintendo Switch: le migliori per caricare la console in mobilità

di Stefano Zocchi
Specialist Accessori Nintendo Switch
aggiornato il 24 luglio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Batteria esterna Nintendo Switch è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Agosto 2019.

In questa guida ci occupiamo di un elemento fondamentale della console ibrida di Nintendo: Batteria Esterna Nintendo Switch. Spiegheremo perchè si tratta di un acquisto quasi obbligatorio, di quali criteri usare per selezionare i modelli più utili e di quali siano i prodotti migliori disponibili sul mercato in questo momento.

Batteria esterna Nintendo Switch: quale comprare

L’utilizzo in portabilità rappresenta uno dei punti chiave su cui si fonda l’intera filosofia di console ibrida che è Switch. Tuttavia, al contrario di predecessori come Nintendo 3DS, Switch dispone di una configurazione ben più performante e di un parco titoli decisamente più esigente. L’impatto riguardo ai consumi, che fanno affidamento su una batteria da 4300 mAh, è quindi considerevole. Esattamente come per un normale smartphone o tablet, l’utilizzo intensivo della console può portare a dei consumi notevoli e al conseguente scaricamento della batteria; magari proprio nel momento cruciale della partita, o mentre la console è in modalità riposo, portando alla perdita di tutti i progressi. Sapendo però esattamente quanta capacità bisogna supplementare, a differenza di cellulari e tablet in cui ogni modello ha batterie diverse, è più semplice identificare quello di cui si ha bisogno.

In questo senso, è bene notare come Nintendo Switch sia dotata di una porta USB Type-C per quanto riguarda la ricarica, con supporto alla ricarica rapida sia in modalità portatile sia una volta collegata alla sua dock station per l’utilizzo su TV. Grazie a questa opzione, la console può essere ricaricata sia tramite collegamento USB > Type-C, sia con una connessione Type-C > Type-C se supportata dalla batteria esterna. Nel primo caso, anche in modalità Quick Charge la console si potrà ricaricare tranquillamente se tenuta in stand-by, mentre rimarrà in una sorta di stasi se utilizzata durante il collegamento alla batteria esterna.

Al contrario, una ricarica da Type-C a Type-C riesce a garantire una ricarica costante anche durante il gameplay; un vantaggio, quest’ultimo, tutt’altro che indifferente. Vediamo dunque quali soluzioni sono in grado di soddisfare questi tipi di necessità nella nostra selezione batteria esterna Nintendo Switch. Infine, se hai trovato il prodotto che cercavi puoi dare un’occhiata anche alle nostre guide all’acquisto Nintendo Switch accessori o Nintendo Switch giochi in uscita per non perderti tutte le ultime novità sulla nuova console della grande N.

Capacità

Per poter valutare la batteria esterna più adatta, il primo fattore da considerare è la quantità di energia in grado di essere immagazzinata, misurata in mAh (milliAmpere-ora). Certo, questa quantità non è mai esattamente la capacità esatta segnalata dai produttori: l’energia viene dispersa in parte durante la ricarica, e inoltre la stessa console, se ricaricata durante il gioco o l’accensione, consuma parte dell’energia ricevuta direttamente senza immagazzinarla. È comunque possibile quantificare la quantità di energia ideale per una batteria esterna Nintendo Switch, dato che a differenza di tablet e cellulari viene usata con un solo prodotto. A nostro parere la fascia dei 20000 mAh è il punto d’incontro perfetto tra costo e capienza, consentendo ricariche multiple con una sola carica.

Velocità di ricarica e uscite

Come dicevamo, per ricaricare la console durante il gioco è necessaria una connessione Type-C > Type-C, cioè che usi lo stesso tipo di spinotto su entrambe le punte del cavo. Una batteria deve quindi avere quel tipo di uscita per poter essere considerata, in aggiunta ad altri tipi per ricaricare altri device. In questo caso, la presenza di tecnologie come Quick Charge 3.0 è assolutamente un plus, dato che velocizzano la ricarica in maniera netta rispetto alle uscite USB normali.

Batteria esterna Nintendo Switch: le migliori

Vinsic batteria esterna da 20000 mAh

Non solo maggiore capacità, ma anche più possibilità di connessione per la batteria esterna proposta da Vinsic. In questo caso si parla di una capacità di 20000 mAh, ma anche di dimensioni leggermente più ingombranti. Rispetto ad altre batterie, infatti, la larghezza di quasi 10 cm comporta qualche difficoltà per essere riposto comodamente in tasca, tuttavia le dimensioni sono anche giustificate dalle maggiori possibilità di input ed output.

La Vinsic, infatti, presenta due possibilità di input tramite Micro USB o Type-C e tre output con USB standard, USB con Quick Charge 3.0 e, naturalmente, sempre tramite Type-C. Lo schermo digitale posto direttamente a fianco delle porte, inoltre, permette di monitorare costantemente la capacità rimasta nel powerbank con un semplice sfioramento. In questo caso, tuttavia, per poter giocare e ricaricare Nintendo Switch in contemporanea è necessario acquistare separatamente un doppio cavo Type-C, non incluso nella confezione.

Vinsic batteria esterna 20000 mAh: la nostra prova

Credo che l’esperienza più interessante che ho avuto con questa Vinsic sia stata quando l’ho estratta per ricaricare un tablet e la persona con cui stavo parlando si è fatta scappare un “ellamadonna”.  La batteria è grossa, con dimensioni di 155x92x20 mm che la portano quasi alle dimensioni dello stesso tablet (senza Joy-Con) e uno spessore notevolmente maggiore. Non è significativamente pesante, aggirandosi sul chilo; ma più che da borsetta si tratta di un prodotto da zaino e decisamente non tascabile, salvo pantaloni particolarmente capienti.

Per quanto riguarda i test oggettivi, la batteria Vinsic ricarica il tablet di Nintendo Switch da 0 a 80 per cento in poco meno di un paio d’ore, mentre per arrivare alla carica completa il tempo si aggira tra le due ore e mezza e le tre. Un buon risultato, in linea con le aspettative di un accessorio che sfrutta uscite USB Type C, e che a fronte di un prezzo di listino molto economico ne giustifica perfettamente l’esistenza. Non è decisamente un prodotto premium, e alla mano non ne vuole nemmeno dare l’impressione: si tratta di una batteria semplice e senza fronzoli, con limitazioni molto probabilmente dovute al non voler sprecare risorse nel settore del design o nella compattezza dei componenti. Apprezzabile l’inclusione di un indicatore numerico per la carica, e la possibilità di caricare anche durante il gioco: molte batterie non riescono a trasmettere abbastanza energie, e si limitano a fermare lo scaricamento.

In conclusione, siamo davanti a un prodotto ingombrante e performante a livelli medi, ma dal prezzo molto contenuto per questa fascia. Se stai considerando un acquisto rapido ed economico e non hai grandi pretese, è decisamente consigliato; se invece preferisci investire qualcosa di più i modelli seguenti offrono caratteristiche migliori a prezzi più alti.

Puoi acquistare Vinsic batteria esterna su Amazon o se preferisci su eBay

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

RAVPower batteria esterna da 26800 mAh

RAVPower da 26800 mAh si distingue sicuramente come uno dei migliori prodotti della categoria per qualità, affidabilità e durabilità, ma soprattutto per una capienza molto alta per la sua fascia di prezzo. Lato form factor e dimensioni, questa batteria esterna Nintendo Switch presenta la classica forma a parallelepipedo come la maggior parte dei prodotti della categoria, ma è in grado di mantenere un aspetto sobrio e compatto e, soprattutto, ricco di possibilità se la si usa come batteria esterna Nintendo Switch.

Per quanto riguarda le possibilità di connessioni, infatti, la RAVPower offre due output iSmart, una porta in/out con micro USB standard A ed una porta in/out Type-C, con uscita fino a 3A. In questo caso il cavo Type C è incluso nella confezione, assieme ad altri due micro USB.

RAVPower batteria esterna da 26800 mAh: la nostra prova

Con dimensioni di 173x80x20 mm, alla mano questa batteria risulta vagamente oblunga. Ma partendo dal test principale, sono molto soddisfatto della velocità di ricarica di Nintendo Switch. Il tablet viene caricato da 0 a 80 per cento in un’ora e 45 minuti, mentre per arrivare a 100 si superano abbondantemente le 2 ore e mezza, utilizzando la presa USB Type C. A mio parere un ottimo risultato, che permette una ricarica significativa in un tempo ridotto e consente di caricare senza problemi durante il gioco, mentre altre batterie si limitano a rallentare lo scaricamento.

Un fattore interessante è il peso della batteria. Leggermente oltre il chilo, risulta molto più notevole grazie alle dimensioni – curiosamente, nonostante la batteria di Vinsic offra all’incirca lo stesso peso, le dimensioni più tozze lo fanno percepire di meno durante il trasporto. Un fattore di cui la stessa RAVPower sembra essere a conoscenza, a giudicare dal foglietto che ricorda all’utente che “batterie più capienti hanno un peso maggiore”. Lo conto più come una curiosità che come un lato negativo, dato che RAVPower ha ragione, ma è un fattore di cui dovresti essere a conoscenza se progetti di trasportarla con te nell’arco della giornata.

Per quanto riguarda un lato negativo vero e proprio, la mancanza di un indicatore numerico è a mio parere difficile da giustificare. Se è vero che le quattro luci possono dare un’idea di quanta carica resti nella batteria, quando si arriva a queste capacità un indicatore che scatta ogni 25% è troppo poco, e sapere esattamente quanta carica resta per caricare device multipli è necessario. Ma in questa fascia di prezzo significa poco: per quasi 27000 mAh, è un ottimo prodotto in grado di offrire sia velocità di ricarica alta che grande capienza.

Puoi acquistare RAVPower batteria esterna su Amazon o se preferisci su eBay

AUKEY Power Bank da 20000 mAh

Batteria dalla capienza simile a quelle già indicate in questa pagina (ricordiamo che la batteria interna del Nintendo Switch ha una capacità di circa 4300 mAh), AUKEY punta molto sul form factor e sul design per questo prodotto, cercando di produrre una batteria il più sottile possibile (per uno spessore di soli 1,4 cm, il più basso tra tutti quelli presentati) ma senza compromettere sul lato uscite, anzi. Il prodotto presenta tre porte USB-A, una USB-C, una Micro USB e una Lightning. Questa power bank è quindi un prodotto pensato per poter caricare un vastissimo numero di device, dal nostro Nintendo Switch a tablet e cellulari di diverse aziende.

La batteria fornisce 3A in uscita totali – con la porta USB-C in grado di erogarli interamente da sola. Considerate le dimensioni, che consentono di poterlo infilare all’interno di una custodia Nintendo Switch, potrebbe essere la soluzione migliore per le tue esigenze. E, anche per questa batteria esterna Nintendo Switch, è necessario acquistare il cavo USB C – USB C a parte, sempre disponibile  direttamente da Amazon.

Puoi acquistare AUKEY Power Bank da 20000mAh su Amazon o se preferisci su eBay

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Stefano Zocchi tramite i commenti.