Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Batteria esterna Lightning: una fantasia difficile, ma possibile

Batteria esterna Lightning: una fantasia difficile, ma possibile

di Claudio Carelli
Specialist Caricabatterie portatile
aggiornato il 17 luglio 2018
1 utenti hanno trovato utile questa guida

Gli Imperdibili eBay non vanno mai in vacanza! Per tutto agosto abbiamo offerte super convenienti in tutte le categorie: mettiti comodo e approfitta delle promozioni, la spedizione è rapida e gratuita.  Puoi visualizzare tutte le offerte cliccando qui.

N.B. La guida Batteria esterna Lightning è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Agosto 2018.

Vi siete mai chiesti come mai le batterie esterne siano quasi tutte prettamente micro USB? Volete provare qualche altra soluzione per ricaricare il vostro iPhone tramite il classico connettore Lightning, adottato da Apple ormai da anni? Scopriamo in questa guida cos’è una batteria esterna Lightning. Proviamo a chiarire tutti i vostri dubbi, vedendo poi di seguito quali sono i prodotti su cui fare affidamento se cercate una soluzione di ricarica dotata di connettore Lightning.

Batteria esterna Lightning quale comprare

Sicuramente, se siete all’interno di questa guida, avete un dispositivo Apple e quasi sicuramente un iPhone. Come avrete notato, l’industria vuole spingervi all’acquisto di batterie esterne tutte dotate di porte USB e di cavetti micro USB, e questi non sono compatibili con nessun dispositivo Apple. E quindi, cosa fare, oltre che acquistare un buon cavetto Lightning compatibile oppure un adattatore micro USB / Lightning per poter sfruttare qualsiasi cavo micro USB? Semplice, ci si domanda sull’ipotetica esistenza di batterie esterne che abbiano di base un connettore Lightning. Esistono? Sì, non temete.

Diciamo comunque che acquistare un prodotto dotato di un connettore integrato, a prescindere che esso sia Lightning o meno, non è molto conveniente. Qualora doveste ricaricare altro ad esempio, non poteste farlo, quindi in generale vi consigliamo di acquistare una batteria esterna classica, dotata di porta USB alla quale è possibile collegare qualsiasi tipo di cavetto. Se invece volete puntare a qualcosa che ha il Lightning integrato per questioni di praticità e per evitare qualsiasi presenza di cavetto da collegare, allora continuate la seguente lettura.

Innanzitutto, facciamo una specificazione per distinguere una batteria esterna Lightning: quelle che integrano un cavetto con connettore Lightning, e che quindi non necessitano di portare con sé un cavetto secondario, e quelle che hanno un connettore Lightning in ingresso per ricaricare la batteria alla presa sfruttando un cavetto made by Apple.

Aukey 20000mah Type-C con Lightning

Giunta decisamente a sorpresa sul mercato verso la fine del 2017, la nuova Aukey 20000mah Type-C (modello PB-Y14) rappresenta sicuramente una delle (se non la prima) batterie esterne Lightning più sottili e facili da accompagnare ad uno smartphone, sovrapponendo i due prodotti. Oltre alle dimensioni estremamente contenute però, questo powerbank da 20000mah, in grado di ricaricare otto volte un iPhone non Plus e circa sei volte un iPhone Plus, dispone di un numero di porte davvero disarmantei.

Sono infatti presenti, lungo il bordo corto superiore e giusto un po’ sul bordo largo adiacente, ben sei connettori: tre sono USB classiche Type-A, una è USB Type-C, una è Lightning e l’ultima, sul bordo, è micro USB. Sono praticamente presenti, all’atto pratico, tutte le porte a disposizione al momento sul mercato, almeno per ciò che concerne la ricarica. Wow!

Le USB possono essere utilizzate per il collegamento di un po’ tutte le tipologie di cavetti, mentre la Type-C funge da porta per ricaricare i prodotti di nuova generazione. Quest’ultimo può fungere sia da input che da output, mentre Lightning e micro USB servono solo per ricaricare la batteria stessa in input.

Interessante fare due considerazioni sull’output energetico: le USB spingono fino a 2.4 Ampere, la Type-C invece decolla fino ai 5 Volt / 3 Ampere, ideali per ricaricare anche notebook in mobilità. Cambia però anche l’input: sebbene sia comodo, quello Lightning viaggia a 1.5 Ampere, quello micro USB a 2 Ampere, mentre quello Type-C a 3 Ampere, con un tempo di ricarica pari a 10 ore.

Puoi acquistare Aukey 20000mah Type-C su Amazon o se preferisci su eBay

Se volete invece puntare sul formato classico, sappiate che Aukey mette a disposizione da tempo svariate batterie esterne “mattoncino” con porte e caratteristiche diverse, che si stagliano dalla tecnologia di ricarica rapida Quick Charge 2.0 alla più recente 3.0, nonché all’impiego di vari connettori e capacità maggiorate. Potete approfondire direttamente di seguito, detto che è la Aukey suggerita più su quella che ad oggi vi consigliamo realmente all’acquisto oggi. Se non siete convinti, allora date un’occhiata a:

EasyAcc 6000mah Lightning

Un’altra batteria esterna Lightning, sparita incredibilmente per alcuni mesi dagli scaffali di Amazon nonostante sia stata vendutissima è la nostra Easyacc 6000mah. Questa è certificata MFI e rappresenta, al momento, la batteria esterna con connettore Lightning integrato con la capacità maggiore. Con 6000mah infatti, questa è in grado di ricaricare circa tre volte un iPhone non Plus, oppure un paio di volte scarse uno Plus più grande.

Le sue caratteristiche sono semplici: i cinque piccoli LED mostrano la carica residua, mentre il cavetto estraibile integrato sulla sinistra, lungo tanto quanto il lato lungo appunto, è Lightning e dispone della certificazione Apple. Se utilizzata con un caricabatterie da 2 Ampere, si ricarica in 3 ore e mezza, non tempi da record – se si usa quello di iPhone, i tempi si dilatano di almeno il doppio. Volendo è possibile sfruttare anche una porta USB classica, alla quale poter collegare anche tutti gli altri tipi di cavetti, utile soprattutto se avete più di un dispositivo o volete soccorrere lo smartphone di un amico. Buone le dimensioni e il peso: 134 × 70 × 13 millimetri, per 150 grammi.

Puoi acquistare Easyacc 6000mah su Amazon o se preferisci su eBay

Accessori: occorrente necessario per una batteria esterna Lightning

Le batterie esterne, per funzionare al meglio, hanno bisogno di accessori . Spesso si sottovaluta questo punto, ma non c’è alcun motivo al mondo per farlo. Non usare tutta la componentistica adatta implica non sfruttare al meglio dalla propria batteria.

Vediamo quindi brevemente cosa di certo non può mancare utilizzando una batteria esterna Lightning:

  • Dei buoni cavi micro USB o Lightning
  • Un buon caricabatterie da presa

Le batterie esterne mettono a disposizione almeno un cavetto micro USB o Lightning di media fattura per ricaricare i vostri dispositivi. C’è però da notare che, se volete ricaricare la batteria e il vostro dispositivo contemporaneamente, avete bisogno di due porte USB su un caricatore da presa, oltre che di un cavetto aggiuntivo.

Per far fronte a ciò quindi, se non disponete di cavetti addizionali e ne volete più di uno rispetto a quello fornito con la vostra batteria esterna, vi consigliamo l’acquisto di questo set di tre micro USB RAVpower davvero ottimi, oppure di reperire un nuovo cavetto Lightning di Syncwire ultraresistente ed adatto ad essere maltrattato.

Superato lo scoglio dei cavi, passiamo al secondo più importante, ovvero il caricabatterie da presa . Se volete ricaricare in tempi umani la vostra batteria esterna, dovete averne uno che dispone almeno di un output da 2 Ampere . Potrebbe andare benissimo il caricabatterie fornito in dotazione col vostro tablet o col vostro smartphone ovviamente, ma è chiaro che se di sera volete ricaricare sia il dispositivo in questione e sia la batteria esterna, con una sola porta USB alla presa non potete farlo. Per questo motivo vi invitiamo caldamente ad acquistarne uno secondario o uno doppio in grado di ripristinare la carica di entrambi in contemporanea. A tal proposito vi rimandiamo alla nostra guida dedicata al miglior caricatore USB , sempre aggiornata con i migliori prodotti, raccomandandovi di sceglierne uno dotato di porta USB Type-C qualora sceglieste la iVoler (sfrutta USB Type-C per la ricarica), oppure uno tradizionale se scegliete la RAVPower (sfrutta micro USB per la ricarica).

1 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Claudio Carelli tramite i commenti.