Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Batteria esterna 20000mAh: quale scegliere e come sfruttarla al massimo

Batteria esterna 20000mAh: quale scegliere e come sfruttarla al massimo

di Claudio Carelli
Specialist Caricabatterie portatile
aggiornato il 10 giugno 2018
4725 utenti hanno trovato utile questa guida
4725 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Batteria esterna 20000mah è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Giugno 2018.

Siete tutti i giorni, puntualmente, fuori casa e i vostri dispositivi portatili tendono ad esaurire la propria carica proprio sul più bello? Una batteria esterna, volente o nolente, è quello che ci vuole. Ma in tutte le batterie giunte sul mercato, ormai sempre più capienti per andare incontro appunto alle necessità degli utenti più esigenti, quale scegliere? In questa guida vedremo oggi come classificare una batteria esterna 20000mAh, cosa tenere in considerazione nella scelta della migliore e quali sono tutti gli accessori da considerare per avere il meglio dal proprio nuovo powerbank.

Batteria esterna 20000mah quale comprare

Che vantaggi offre avere con sé una batteria esterna 20000mah? Sicuramente quello principale è il dimenticarsi completamente l’ansia da batteria a terra, con risparmi energetici attivi, app freneticamente chiuse dalla schermata del multitasking e operazioni simili. Purtroppo sono diventati una necessità, non fraintendetemi, ma con una ampia batteria esterna 20000mah si ha sempre la sicurezza di rientrare fino a notte inoltrata (o al mattino presto, se preferite) sempre col telefono, il tablet o altri dispositivi più piccoli pronti a funzionare.

Non è una cosa da poco, visto che ad esempio con una batteria esterna 10000mah non si può stare tranquilli al 100% soprattutto di sera, anche nell’offrire eventualmente anche un po’ di carica a qualche amico o parente in emergenza (non vi è mai capitato?). Con una 20000mah, siamo apposto. Sicuramente si va incontro a portare con sé un accessorio più ingombrante, che necessita senza dubbio di un borsello, di uno zainetto, di un apposito spazio nell’automobile o nella borsa (da donna, s’intende).

Se però non volete mai essere in emergenza e volete avere la libertà di ricaricare più di un dispositivo al massimo della velocità simultaneamente, cosa che le batterie di capacità inferiore raramente offrono, allora sì: vi serve una 20000mAh.

 

Ma a questo punto è lecito chiedersi: con una batteria da 20000mah, quante cariche faccio? Rispondere non è semplice, poiché dipende ovviamente da cosa andremo a ricaricare. Ragioniamo per esempi: con 20000mah è possibile, ad esempio circa sei volte un Samsung Galaxy S7, oppure almeno nove volte un nuovo iPhone 7. Se facciamo riferimento ai tablet invece, allora sappiate che una batteria esterna da 20000mah può ricaricare almeno tre volte un nuovo ASUS ZenPad 3s 10 e, generalmente, anche tutti i tablet da 10″ (sempre tre volte circa).

E se invece avete un notebook di nuova generazione, dotato di porta USB Type-C? Niente paura, per ché siete davvero finiti nel posto giusto: alcuni modelli infatti, che vi indicheremo in modo esplicito, dispongono della carica a 3 Ampere / 5 Volt, la quale è sufficiente per mantenere in carica tutti gli Ultrabook di recente generazione, a partire da un MacBook 2015 ad esempio, fino ad un prodotto più economico come un tablet ibrido piuttosto che un notebook cinese. Lo standard Type-C rimane su queste due specifiche tecniche, ovvero 3 A / 5 V, e grazie ad una batteria 20000mah possiamo pensare di guadagnare ore di lavoro intenso anche lontani da una presa di corrente, cosa fino a qualche anno fa davvero impensabile.  Tenete presente inoltre la tecnologia Quick Charge 3.0, supportata da alcuni dispositivi per la ricarica più rapida e anche da alcune batterie esterne 20000mah.

Che abbiate quindi cuffie Bluetooth, auricolari, smartphone, tablet, sigarette elettroniche o perché no, altre batterie esterne magari tascabili da 3000mah più facili da portare in tasca, una batteria esterna 20000mah è ciò che dovete acquistare. Avendo una capacità decisamente elevata inoltre è doveroso notare che, se la usate per uno o due smartphone giornalmente, per scaricarla del tutto ci vorranno giorni e giorni (di solito si parla di circa una settimana per gli usi moderati). Se non avete quindi voglia di preoccuparvi, oltre che della carica dei vostri dispositivi, di quella della batteria esterna, continuate la lettura sui migliori prodotti appartenenti a questa categoria.

Come abbiamo già detto, la batteria esterna 20000mah è il nuovo trend di mercato delle batterie esterne. Infatti, il focus dei produttori si è spostato notevolmente verso i tagli da 20000mah, proprio perché le batterie dei dispositivi tendono ad essere sempre più capienti. In questa guida elenchiamo solo le migliori, divise per brand, poiché ognuno di questi ha più di una proposta che potrebbe interessarvi. Per utilità elencheremo anche i tagli che superano i 20000mah, poiché facenti parte comunque della stessa categoria “batterie esterne mostro dalla massima capacità”, quindi non temete se siete amanti dell’esagerazione.

Anker PoweCore 20100mah

Se cercare una batteria 20000mah semplice, in grado di ricaricare svariate volte il vostro smartphone Android di fascia alta, piuttosto che tanti dispositivi (massimo due contemporaneamente) ma senza spendere troppo, allora date un’occhiata ad Anker PowerCore 20100mah. Questa, dotata di un input a 2 A e di due porte USB da 2.4 A, riesce ad erogare fino a 4.8 Ampere complessivi contemporaneamente, adatti a rifocillare in tempi brevi due tablet o due smartphone. Chiaramente non si raggiungono i 3 Ampere, quindi tutto ciò che è certificato come Quick Charge 3.0 in questo modello non riesce a ricaricarsi al massimo della velocità, ma è il compromesso da raggiungere se non si vuole spendere troppo, avere un prodotto molto portatile – è stretto, leggero. compatto ed offre un sacchettino per il trasporto. In dotazione troviamo anche un cavetto micro USB.

Puoi acquistare Anker PoweCore 20100mah su Amazon.

Anker PoweCore 20100mah
Prezzo consigliato: € 25.99Prezzo: € 31.99

RAVPower 20000mah

Il primo è la nuova RAVpower 20000mah, l’ultima edizione RP-PB006 giunta sul mercato nella fine del 2017. Questa è una 20000mah molto semplice e leggera, che non ha particolari funzionalità, se non quella di offrire in output un amperaggio molto ridotto, pari a 2.4 A per porta, per un complessivo di 3.4 A. Ciò significa in pillole che, ricaricando un tablet, l’altra porta USB – sono due in totale – eroga solo 1 A, utile magari per rifocillare smartphone datati, iPhone precedenti all’8/X, piuttosto che periferiche di piccola portata.

Puoi acquistare RAVPower 20000mah su Amazon.

RAVPower 20000mah
Prezzo consigliato: € 35.99Prezzo: € 25.99

RAVPower 20100mah con Quick Charge 3.0

Se invece volete acquistare la migliore batteria esterna 20000mah di RAVPower, allora date un’occhiata a quest’ultimo modello. Il suo nome è RAVPower 20100mah con Quick Charge 3.0 e, nel design, ricorda molto il modello da 26800mah visto poco più su, quindi largo, un po’ pesante, ma assolutamente molto efficiente.

Dal punto di vista energetico questa 20000 mah può essere sfruttata al meglio tramite tre porte, tutte distinte fra di loro: la prima è una USB iSmart da 2.4 Ampere massimi, la seconda è una USB compatibile con la Quick Charge 3.0 (2.4 Ampere massimi) e la terza è una USB Type-C di nuova generazione, la quale consente di ricaricare in mobilità tutti i nuovi Ultrabook dotati di tale porta senza il minimo problema, garantendo un’uscita a 5 Volt / 3 Ampere.

Oltre a ciò, questo powerbank dispone anche del supporto Quick Charge 3.0 in ingresso sulla micro USB presente vicino alle classiche USB, consentendo una ricarica completa, dallo 0 al 100%, in sole 5 ore scarse, un vero e proprio record per la categoria.Se siete quindi utenti che non hanno tanto tempo a disposizione e vogliono portarsi anche due ore circa 10000 mah, allora è questo il prodotto che dovete scegliere. Inutile sottolineare che se vi serve una batteria esterna 20000mah per Ultrabook, allora è il prodotto adatto. In dotazione esso arriva con una custodia per il trasporto e due cavi micro USB.

Puoi acquistare RAVPower 20100mah con Quick Charge 3.0 su Amazon.

RAVPower 20100mah con Quick Charge 3.0
Prezzo consigliato: € 39.99Prezzo: € 39.99

Vinsic 20000mah QC 3.0

New entry all’interno della nostra collezione, sebbene si tratti di una vera e propria vecchia conoscenza, troviamo Vinsic, azienda che notoriamente progetta batterie esterne particolari, con materiali di prima scelta e con un prezzo non troppo eccessivo. All’interno della nostra collezione troviamo infatti Vinsic 20000mah QC 3.0. Questa non è altro che il suo ultimo prodotto, non eccessivamente grande e molto piacevole alla vista.

Vinsic 20000mah ha uno schermo a LED, un classico di quasi tutti i prodotti dell’azienda. Questo è touch, e mostrerà la percentuale di carica residua con precisione. Oltre a ciò, presenta ben quattro porte: una micro USB per la ricarica classica fino a 2.4 Ampere, due USB (una a 2.4 Ampere e l’altra con supporto anche alla tecnologia Quick Charge 3.0) e una USB Type-C, sfruttabile sia in ingresso e in uscita, in grado di erogare fino a 3 Ampere a 5 Volt. Tale requisito energetico è essenziale se siete possessori di un notebook che si alimenta tramite USB Type-C, perché potrete sfruttare la Vinsic in questione anche per ricaricarlo mentre siete lontani dalla presa, magari mentre non vi serve ricaricare il vostro smartphone. Sicuramente siamo di fronte alla batteria esterna 20000mAh che suggeriamo maggiormente per questo 2018 al momento.

Puoi acquistare Vinsic 20000mah QC 3.0 su Amazon.

Vinsic 20000mah QC 3.0
Prezzo consigliato: € 39.99Prezzo: € 29.99

Accessori: occorrente da abbinare ad una batteria esterna 20000mAh

Le batterie esterne, per funzionare al meglio, hanno bisogno di accessori. Spesso si sottovaluta questo punto, ma non c’è alcun motivo al mondo per farlo. Non usare tutta la componentistica adatta implica non sfruttare al meglio dalla propria batteria esterna 20000mAh.

Vediamo quindi brevemente cosa di certo non può mancare utilizzando una batteria esterna 20000mah:

  • Dei buoni cavi micro USB
  • Dei cavi Lightning che non sono mai inclusi nella confezione
  • Un buon caricabatterie da presa
  • Una cover (sicuramente più opzionale)

Le batterie esterne mettono a disposizione almeno un cavetto micro USB di media fattura per ricaricare i vostri dispositivi. C’è però da notare due cose: la prima, è che sicuramente ne avete già uno fornito col vostro dispositivo che volete ricaricare, ma che è nettamente più comodo averne un altro da tenere sempre con la batteria esterna da portare in giro; la seconda è che se avete un dispositivo Apple, sicuramente in dotazione non avrete un cavo Lightning secondario.

Per far fronte a ciò quindi, se non disponete di cavetti addizionali e ne volete più di uno rispetto a quello fornito con la vostra batteria esterna, vi consigliamo l’acquisto di questo set di tre micro USB RAVpower davvero ottimi, oppure di reperire un nuovo cavetto Lightning di Syncwire ultraresistente adatto ad essere maltrattato. E per i dispositivi USB Type-C? C’è anche un prodotto per quello: Aukey USB Type-C.

Superato lo scoglio dei cavi, passiamo al secondo più importante, ovvero il caricabatterie da presa. Se volete ricaricare in tempi umani la vostra batteria esterna, dovete averne uno che dispone almeno di un output da 2 Ampere. Potrebbe andare benissimo il caricabatterie fornito in dotazione col vostro tablet o col vostro smartphone ovviamente, ma è chiaro che se di sera volete ricaricare sia il dispositivo in questione e sia la batteria esterna, con una sola porta USB alla presa non potete farlo. Per questo motivo vi invitiamo caldamente ad acquistarne uno secondario o uno doppio in grado di ripristinare la carica di entrambi in contemporanea. A tal proposito vi rimandiamo alla nostra guida dedicata al miglior caricatore USB, sempre aggiornata con i migliori prodotti.

Ultimo accessorio potrebbe essere una custodia, se magari scegliete una batteria che non include un sacchettino in dotazione (Anker e RAVPower di solito li offrono, EasyAcc no) e volete essere sicuri che questa non si graffi o non si danneggi nei viaggi. A tal proposito vi consigliamo di dare un’occhiata a questo modello di EC Technology, che può sicuramente essere ottima per riporre al suo interno anche svariati cavetti ad un prezzo non esagerato.

4725 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Claudio Carelli tramite i commenti.