Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Batteria esterna 20000mAh: quale scegliere e come sfruttarla al massimo

Batteria esterna 20000mAh: quale scegliere e come sfruttarla al massimo

di Claudio Carelli
Specialist Caricabatterie portatile
aggiornato il 20 agosto 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Batteria esterna 20000mah è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Agosto 2019.

Siete tutti i giorni, puntualmente, fuori casa e i vostri dispositivi portatili tendono ad esaurire la propria carica proprio sul più bello? Una batteria esterna, volente o nolente, è quello che ci vuole. Ma in tutte le batterie giunte sul mercato, ormai sempre più capienti per andare incontro appunto alle necessità degli utenti più esigenti, quale scegliere? In questa guida vedremo oggi come classificare una batteria esterna 20000mAh, cosa tenere in considerazione nella scelta della migliore e quali sono tutti gli accessori da considerare per avere il meglio dal proprio nuovo powerbank.

Batteria esterna 20000mah: quale comprare

Se siete alla ricerca di una batteria esterna 20000mAh possiamo già alla base dire che avete le idee chiare su una cosa essenziale: state cercando tantissima carica da portare con voi, per poter stare lontani dalla presa anche utilizzando più dispositivi, come smartphone, tablet, cuffie e simili. Se cercate una soluzione definitiva, all-in-one e ottima anche per affrontare i viaggi, allora la scelta di una batteria esterna 20000mAh rappresenta quella più saggia che possiate fare.

Non saranno prodotti adatti al trasporto facile nelle tasche dei pantaloni (ma sono davvero molto amici degli zainetti e dei borselli), ma le batterie esterne 20000mAh sono ad oggi il miglior compromesso per avere sempre la carica e oltretutto più porte USB a disposizione per rifocillare i propri dispositivi mobili, in ogni circostanza. Se cercate invece qualcosa di più compatto e meno impegnativo da portare in giro, allora date un’occhiata alla nostra guida dedicata alla batteria esterna 10000mAh.

Vediamo ora dunque invece quali sono i punti da tenere in considerazione quando si acquista una batteria esterna 20000mAh.

Velocità di carica

La prima cosa da considerare per una batteria esterna 20000mAh è la velocità di carica per singola porta. Il grosso vantaggio che queste batterie offrono è infatti l’opportunità di ricaricare velocemente molti dei dispositivi presenti sul mercato – talvolta anche i notebook. Ecco perché dunque il criterio selettivo principale è proprio questo, ma è necessario rispondere prima ad una domanda: cosa volete ricaricare con la vostra powerbank 20000mah?

La distinzione da fare in questo caso è fondamentalmente una, almeno per rendere il tutto il più
semplice possibile: volete ricaricare prettamente dispositivi mobili di piccolo taglio, oppure volete portare della carica anche a tablet, tablet ibridi e notebook con USB-C? Il bivio prosegue in due direzioni in modo semplici: se si parla solo di smartphone, la batteria esterna 20000mAh verrà utilizzata per ricaricare più volte il proprio dispositivo mobile, con una velocità di buon livello sempre e comunque almeno a 2.4 Ampere. Se dovete sfruttare la powerbank anche per dispositivi più impegnativi, allora accertatevi che si arrivi almeno a 3 Ampere su una porta almeno per acquistare un prodotto in grado di essere longevo nel tempo.

Il tutto però è, come per tutte le altre batterie esterne, da coadiuvare alle tecnologie di ricariche rapida messe a disposizione dai produttori all’interno dei vari prodotti. Queste sono essenziali per consentire a tali dispositivi di ricaricarsi in meno tempo: a prescindere dalla corrente in uscita per singola porta, le tecnologie di ricarica rapida riescono a spingere sulla tensione per dimezzare i tempi per portare al 100% i dispositivi anche lontani dalla presa. La tecnologia fast charge più nota è ovviamente quella di Qualcomm, ovvero la Quick Charge 3.0, ma come questa ce ne sono svariate altre. Quella ormai più interessante è lo standard Power Delivery, realizzato dal Consorzio USB e messo a disposizione di tutti i produttori per superare praticamente i limiti della classica USB sfruttando il connettore USB Type-C. Con questo è possibile infatti raggiungere non solo i 3 Ampere / 5 Volt ormai impiegati su tutti gli smartphone e tablet recenti, ma anche andare oltre in un buon range di potenza per ricaricare alcuni notebook con Type-C (fondamentalmente quelli che dispongono di una alimentazione molto contenuta in termini di potenza). Nell’acquistare una batteria esterna 20000mAh vi consigliamo, ad oggi, di optare per un modello che disponga almeno di una USB Type-C con standard Power Delivery se volete farci un uso distante da quello prettamente smartphone/cuffiette/tablet classici.

Nel selezionare i vari modelli presenti all’interno di questa guida abbiamo principalmente considerato modelli dotati di tecnologie di ricariche rapida e possibilmente una USB-C. Nei casi dei modelli prettamente economici tali requisiti sono messi leggermente in secondo piano, proprio per andare incontro agli utenti prettamente mobile.

Portata

Il secondo criterio selettivo se si parla di batterie esterne 20000mAh non può che essere la portata. La portata non è altro che la somma delle correnti in uscita massime su tutte le porte USB, ed è un dato essenziale per ogni batteria esterna 20000mAh, visto che spesso queste mettono a disposizione tre o più porte per ricaricare simultaneamente altrettanti dispositivi.

Tutte le singole porte ormai erogano almeno 2.4 Ampere, che è la corrente sfruttata praticamente dalla maggior parte dei prodotti, esclusi gli ultimi che arrivano anche a 3.0 Ampere. Ciò che fa la differenza nella “batteria potente” è quante delle porte che dispone riescono ad arrivare al massimo della corrente in uscita dichiarata, e complessivamente per che amperaggio.

La portata ha un semplice e solo impatto nell’esperienza di utilizzo della batteria esterna 20000mAh: se si collegano tanti dispositivi, questi si ricaricano più lentamente. Questo non è necessariamente dunque un disagio molto grave in termini di usabilità, ma è chiaro che se per ricaricare prodotti come dei grossi tablet è necessario aspettare ore ed ore, l’esperienza finale non può che essere negativa. Tendenzialmente più è elevata la corrente in uscita, più la batteria esterna sale di prezzo, proprio perché più potente. Considerate tale criterio proprio in relazione a quelle che sono le vostre abitudini: se non avete troppe pretese allora potete accontentarvi di una con corrente in uscita massima non troppo elevata (magari un 4.8 Ampere per due porte), mentre se volete avvicinarvi verso le caratteristiche adatte ai recenti notebook sarà necessario puntare su quelle che si avvicinano ai 6 Ampere, con una porta Power Delivery.

Su questo fronte abbiamo selezionato solo i prodotti dotati di una portata almeno buona sulla fascia bassa, che diventa più che ottima invece sulle fasce più elevate – decisamente molto più ottima rispetto ai modelli che solitamente trovate in negozio.

Velocità di ricarica

Altro criterio selettivo quando si parla di batterie esterne di alta capacità è la velocità di ricarica. Essendo queste dotate infatti di celle molto ampie, necessitano di più tempo per essere ricaricate al 100%. Quest’ultima affermazione non è necessariamente vera. Perché? Semplice: tutto dipende dalle porte sfruttate in input dalla powerbank, che più è in grado di ricevere una corrente elevata, meno impiega ad essere rifocillata.

L’input è dunque un elemento cardine per stabilire la bontà della velocità della batteria esterna 20000mAh: esso può essere dotato di tecnologie di ricarica rapida in ingresso, nonché di doppia porta per dimezzare i tempi di ricarica. L’ultima soluzione citata è una delle più popolari fra i produttori, che ormai tendono a integrare sia micro USB che USB Type-C per dare la possibilità di avere due flussi di corrente simultanea che ricaricano la powerbank a 2.4 Ampere ciascuna, riducendo i tempi a numeri che si avvicinano anche a 6 ore. Ottima è la presenza, nei modelli più costosi, dello standard Power Delivery che funge anche da ottima fonte per ricaricare rapidamente anche la batteria esterna stessa.

Nel selezionare tutti i migliori di batterie esterne 20000mAh abbiamo escluso tutti quelli che necessitano troppe ore per essere ricaricati (oltre le 8-9 ore) in quanto praticamente inutilizzabili per chi ricarica i propri prodotti durante la notte, ovvero tutti.

Dimensioni e peso

Ultimo criterio selettivo assolutamente rilevante soprattutto per chi vuole utilizzare la batteria esterna 20000mAh nel quotidiano è quello delle dimensioni e del peso. Entrambe le caratteristiche sono abbastanza abbondanti sulla categoria, ma non necessariamente la migliore batteria esterna deve rappresentare un piccolo mattone, pesante da portare nel borsello in borsa.

Su questo fronte abbiamo dunque scelto solo modelli che dispongono di dimensioni e peso non particolarmente elevati, escludendo tutte le batterie eccessivamente pesanti e dotate di materiali di scarsa qualità, voluminosi e oltretutto anche fragili.

 

Passiamo dunque ai migliori modelli all’interno della nostra divisione dedicata alla batteria esterna 20000mAh migliore, ma con una premessa. Questi sono organizzati in ordine di prezzo, ma fra di essi troviamo modelli anche “maggiorati”, ovvero che superano anche i 25.000 mAh. Per praticità, vista l’esigenza di acquisto molto simile – una batteria esterna molto grande -, abbiamo integrato anche modelli più generosi in termini di capacità. Tutti sono comunque disposti nella guida in ordine di prezzo crescente per andare incontro a tutti i budget.

Ordine di prezzo, capacità extra

Batteria esterna 20000mAh: i migliori modelli

RAVPower 20000mah

Il primo dispositivo della nostra guida alla ricerca della migliore batteria esterna 20000mah che vogliamo suggerirvi è la nuova  RAVpower 20000mah, l’ultima edizione RP-PB006 giunta sul mercato nella fine del 2017. Questa è una 20000mah molto semplice e leggera, che non ha particolari funzionalità, se non quella di offrire in output un amperaggio molto ridotto, pari a 2.4 A per porta, per un complessivo di 3.4 A. Ciò significa in pillole che, ricaricando un tablet, l’altra porta USB – sono due in totale – eroga solo 1 A, utile magari per rifocillare smartphone datati, iPhone precedenti all’8/X, piuttosto che periferiche di piccola portata.

Puoi acquistare RAVPower 20000mah su Amazon o se preferisci su eBay

Tronsmart Edge 20000mah

Salendo di gradino, alla ricerca di qualcosa più adatto agli standard di ricarica rapida odierni, troviamo una vera e propria campionessa fresca di 2018: Tronsmart Edge 20000mah. Dalla forma abbastanza inusuale e con un corpo massiccio, la Edge non è altro che una batteria esterna da 20000mah robusta e matura, che offre una buona efficienza e anche una dotazione niente male. Il corpo è in policarbonato rigido, ed è sviluppato a faccia rettangolare con gli angoli troncati in modo abbastanza netto, cosa che la rende sicuramente più facile da portare in tasca senza improvvisi dolori sgradevoli.

Le porte a disposizione sono quattro: una micro USB, classica, con input fino a 5 Volt / 3 Ampere; una USB Type-C, in grado da fare sia da input che da output con lo stesso profilo energetico; e due USB full size, una delle quali compatibile sia con la Qualcomm Quick Charge 3.0, sia con la tecnologia di ricarica proprietaria Huawei. Quest’ultima è infatti una delle cose che sta più penalizzando ultimamente i powerbank negli ultimi mesi, visto che soprattutto sulla linea Mate casa Huawei implementa dei profili di ricarica particolarmente insoliti. La Tronsmart Edge 20000mah è la prima batteria esterna a supportarli, ricaricando al massimo della velocità anche i phablet della casa cinese (nonché tutti gli altri, ovviamente) e mantenendo anche un tasso di efficienza pari al 90% – il più alto in questa categoria.

Il tutto è racchiuso in un corpo abbastanza compatto per la categoria, di 15,1 x 7,9 x 2,6 cm. Il peso è invece di 395 grammi, abbastanza sopportabile ma che non fa gridare al miracolo. In dotazione troviamo un solo cavo micro USB ed un sacchettino per il trasporto. Si tratta senza dubbio di una batteria esterna 20000mah di prima scelta.

Puoi acquistare Tronsmart Edge 20000mah su Amazon o se preferisci su eBay

RAVPower 26800mah

Proseguiamo la nostra guida alla ricerca della batteria esterna 20000mah ideale con un modello più ampio. Se volete un po’ di carica in più, allora abbiamo altri due modelli RAVPower da approfondire. Innanzitutto date un’occhiata anche all’edizione da 26800mah, denominata anche RP-PB41. Quest’ultima è molto simile in termini energetici rispetto alla versione economica da 20100mah, sebbene disponga di un design abbastanza diverso, più arrotondato e ovviamente più grande. Alla sua estremità troviamo ben tre porte USB full-size, in grado di erogare fino a 2.4 Ampere ciascuna e fino a 5.5 Ampere complessivi in simultanea – praticamente due smartphone simultaneamente al massimo, oppure uno smartphone e un tablet, in entrambi i casi magari con un terzo dispositivo più piccolo in abbinata. Grazie alla tecnologia di ricarica rapida di RAVPower e la portata da 2.4 Ampere è possibile ricaricare tablet e smartphone in poco tempo, sebbene non ci sia la certificazione QC 3.0. L’input micro USB è invece da 2 Ampere, e consente di ricaricare il powerbank con un caricabatterie moderno in circa 13 ore – sono tante, ma anche la capacità di questo mostro è notevole.

Se volete portare il massimo della carica in viaggio e non vi interessa più di tanto la rapidità estrema di carica e di ricarica (se magari non avete uno dei dispositivi di nuova generazione che sfrutta i 3 Ampere), allora non potete scegliere di meglio: il prezzo è molto contenuto e la dotazione è caratterizzata da un astuccio da viaggio e due cavi micro USB.

Puoi acquistare RAVPower 28600mah su Amazon o se preferisci su eBay

RAVPower 26800mah USB Type-C

Se volete qualcosa sempre generoso e soprattutto con performance elevate, allora la batteria esterna dalla capacità elevata da scegliere è la RAVPower 26800mah USB Type-C; approfondiamola. Il design scuro ed elegante è caratterizzato da curve arrotondate sui bordi lunghi, che la rende ergonomica nonostante le dimensioni generose. Le porte a disposizione sono quattro: due USB Type-A classiche, una USB Type-C e una micro USB. Le ultime due svolgono un ruolo davvero essenziale, in quanto svolgono il ruolo di input anche in simultanea, abbattendo i tempi di ricarica per il powerbank. Grazie ad entrambi infatti, la batteria si ricarica in sole 7-8 ore, che è assolutamente da record se si considera la capacità spaventosa da quasi 27000mah. I tempi si dilatano se si usa solo una delle due porte simultaneamente, fino a 11 ore solo via Type-C e fino a 16 ore solo micro USB.

Tramite la porta USB Type-C è possibile raggiungere inoltre il profilo energetico 5 Volt / 3 Ampere, utile per la ricarica dei device di nuova generazione, fra cui gli Ultrabook di nuova generazione. Questa svolge, come avviene quasi sempre, il ruolo sia di input che di output. Sulle porte tradizionali invece l’output massimo è da 2.4 Ampere, comunque idoneo per la ricarica di qualsiasi smartphone e tablet in tempi brevi. In dotazione giunge, oltre che dotato di sacca da viaggio, con due cavi micro USB e un adattatore micro USB / Type-C, per sfruttare la porta in questione magari senza l’acquisto di cavetti ulteriori (che continuiamo a consigliarvi però).

Puoi acquistare RAVPower 26800mah USB Type-C su eBay.

Anker PowerCore 26800 mah PD

Facciamo che volete fare le cose un po’ più sul serio e volete ricaricare anche i dispositivi come gli Ultrabook. Anker PowerCore 26800 mah PD, prodotto abbastanza unico nel suo genere sicuramente non adatto a tutte le tasche ma molto interessante per chi non vuole affatto scendere a compromessi, anche quando si parla di notebook. Sì, perché la nostra PowerCore, oltre ad avere un look assolutamente piacevole alla vista, curato e con materiali azzeccati, offre un profilo energetico davvero molto interessante, reso possibile grazie alla compatibilità con lo standard Power Delivery. Questo sfonda la frontiera del classico profilo 5 Volt / 3 Ampere, raggiungendo una potenza in uscita di ben 30 Watt. Questa è la medesima di quella offerta da notebook ad esempio come il MacBook 12 di casa Apple, così come di altri Ultrabook di ultima generazione con processori non esagerati. Non possiamo garantirvi assolutamente che sia in grado di ricaricare tutti i portatili in commercio tramite la sua porta Type-C: tale compatibilità deve essere comunque di base verificata sulla scheda tecnica del prodotto.

Indubbiamente si parla del powerbank dal prezzo umanamente accessibile più performante: con una USB-C a 30 Watt e due USB classiche a 5 Volt / 3 Ampere ciascuna, la PowerCore 26800mah può essere una compagna di viaggi assolutamente ideale per ricaricare un po’ tutto quello che vi pare. Questa si ricarica inoltre, sfruttando ad esempio un caricatore da presa sempre da 30 Watt (quello del vostro MacBook ad esempio), in sole 4 ore e mezzo, un record per una batteria esterna così grande. Questa ricarica infatti svariate volte uno smartphone: diciamo che, mediamente, ricarica sette smartphone del momento con una unica carica. In dotazione troviamo un cavetto da 60 cm micro USB, uno cortissimo USB-C doppio e un sacchetto per il trasporto. Se avete uno dei recenti piccoli notebook o tablet ibridi, oltre che smartphone e altri device più canonici, fateci un pensierino. L’investimento non è da poco, chiaramente.

Puoi acquistare Anker PowerCore 26800 mah PD su Amazon o se preferisci su eBay

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Accessori batteria esterna 20000mah

Come tutti i powerbank, anche la batteria esterna 20000mAh necessita di sfruttare buoni accessori. Questi non sono assolutamente da sottovalutare, poiché determinano effettivamente le performance delle batterie esterne; sia quanto velocemente caricano, sia in quanto velocemente si ricaricano. Vediamo dunque quali sono i prodotti da acquistare per corredare il proprio parco periferiche di ricarica esterno.

Cavo micro USB

Come prima cosa non possiamo che consigliarvi l’acquisto di uno o più cavetti di ricarica micro USB. Questi sono ancora utilizzatissimi per molti dispositivi esterni, nonché come ingresso per le stesse batterie esterne. A tal proposito vi suggeriamo infatti alcuni prodotti selezionati appositamente per voi, con una buona fattura e un prezzo più che ottimo. N.B.: optando per un cavetto multiplo andrete a risparmiare un bel gruzzolo, mentre scegliendone uno cordato in nylon opterete per uno più durevole.

Puoi acquistare Cavo micro USB su Amazon. In alternativa Cavo micro USB è disponibile nelle varianti Pacco da 2 in nylon o nella variante Pacco da 5.

Cavo USB Type-C

Come non suggerirvi, inoltre, anche l’acquisto di un cavetto di nuova generazione dotato di connettore USB Type-C? Attenzione però: quelli classici sono USB Type-A / USB Type-C, cioè da un capo USB-C e da uno col formato classico grande, però è possibile optare anche per il doppio cavo USB Type-C per sfruttare le porte di nuova generazione integrate anche sui modelli più recenti di batteria esterna 20000mah, sfruttando anche (dove disponibile) lo standard PowerDelivery, esclusiva proprio dei cavi solo Tipo-C.

Puoi acquistare Cavo USB Type-C su Amazon. In alternativa Cavo USB Type-C è disponibile nelle varianti Pacco da 3 o nella variante Doppia USB Type-C.

Cavo Lightning

E se avete dei dispositivi Apple? Nessun problema, perché esistono anche dei buoni cavi Lightning non griffati Apple. In questo caso vi suggeriamo l’acquisto di un modello di Syncwire, cordato e resistente.

Puoi acquistare Cavo Lightning su Amazon.

Cavo Lightning
Prezzo consigliato: € 19.99Prezzo: € 9.49

Caricabatterie USB

Ultimo ma non meno importante è il caricabatterie da presa. Se volete ricaricare in tempi ridotti la vostra batteria esterna, dovete assicurarvi di averne uno che disponga di un output almeno a 2.4 Ampere. Potrebbe andare benissimo il caricabatterie fornito in dotazione col vostro tablet o col vostro smartphone ovviamente, ma se non avete una soluzione con più porte o comunque sufficientemente potente vi invitiamo a dare un’0cchiata alla nostra guida dedicata alla ricerca del miglior caricatore USB. Vi consigliamo, in prospettiva futura, di scegliere un prodotto dotato di almeno una porta USB Type-C per la Power Delivery, standard che verrà sfruttato ampiamente in futuro.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Claudio Carelli tramite i commenti.