Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Miglior tablet con penna: dare libero sfogo alla propria immaginazione

Miglior tablet con penna: dare libero sfogo alla propria immaginazione

di Giovanni Mattei
Specialist Miglior tablet
aggiornato il 18 maggio 2020
3953 utenti hanno trovato utile questa guida
3953 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Tablet con penna è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2020.

In questo articolo parliamo dei miglior tablet con penna. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa delle diverse famiglie di tablet in modo da aiutarvi nella scelta del dispositivo che meglio soddisfa le vostre esigenze.

Tablet con penna: quale comprare

 

L’avvento del tablet con dispositivo di consumo, per le masse, ha permesso di godere di importanti vantaggi. Infatti, indipendentemente dal tipo di occupazione che ognuno di noi ha, siamo ormai abituati ad averli a portata di mano per fare più o meno tutto. C’è chi lo usa come dispositivo secondario per l’utilizzo casalingo, chi per leggere e quindi al posto di un comune eBook Reader, per lavorare mentre si è in treno o per prendere appunti durante una lezione universitaria.

Grazie alla presenza di materiali e componenti interni sempre più veloci e prestanti, in alcuni casi i tablet hanno completamente soppiantato l’utilizzo di un computer principale, almeno per quanto riguarda alcuni campi di utilizzo. Pensiamo ad esempio a giornalisti o cronisti che, tramite il proprio tablet, sono in grado di scrivere un articolo, modificare una foto e pubblicarla. Come non citare grafici o fumettisti che possono buttare giù uno schizzo o completare un disegno direttamente sul proprio dispositivo mobile tramite l’utilizzo di una stylus.

La guida sul miglior tablet con penna serve proprio ad individuare i migliori dispositivi che vi permettono di fare questo e altro, con maggiore attenzione al connubio tablet + stylus. Se, infatti, siete studenti, professionisti o semplicemente avete l’hobby di buttare giù qualche schizzo in formato digitale, questa guida vi permetterà di individuare il prodotto che meglio può soddisfare i vostri bisogni. Ma quali sono i criteri di selezione che ci hanno permesso di isolare solo i prodotti migliori?

Display

Ovviamente il display è uno degli elementi principali del tablet con penna, ed in questo caso andiamo a valutarne a fondo la qualità. Nello specifico, trattando prodotti che molto spesso verranno utilizzati da creativi o da chi farà un uso piuttosto marcato della stylus, non abbiamo potuto prendere in considerazione prodotti con un pannello la cui risoluzione fosse inferiore al Full HD. In questo modo ci siamo assicurati una rosa di tablet il cui display è adatto sia a vedere contenuti multimediali ad alta risoluzione, sia per disegnare o scrivere.

Questo non esclude però la presenza di soluzioni con display ancora più avanzati, consigliati a chi necessita di queste specifiche per disegnare e ritiene il Full HD una risoluzione poco performante. Ovviamente la risoluzione non è tutto, ma anche la gamma cromatica che il pannello ricopre svolge un ruolo essenziale. Nella nostra guida ci siamo impegnati a scegliere per voi il miglior tablet con penna per ogni fascia, tenendo in considerazione anche della gamma cromatica che ognuno di essi ricopre. Come è normale che sia, maggiore sarà la spesa, maggiore sarà la gamma cromatica e l’accuratezza dei colori conseguente che il tablet mette a disposizione.

Stylus

Altro criterio fondamentale per la scelta del miglior tablet con penna è sicuramente lo stylus. Il pennino, generalmente integrato in confezione, è un elemento fondamentale per portare a casa una macchina per prendere appunti o per disegnare. Proprio su questo bivio è necessario valutare lo stylus che accompagna, in dotazione o meno, il nostro tablet con penna. Non tutti gli stylus infatti sono uguali: un elemento fondamentale per capirne l’accuratezza sono i livelli di pressione che sfrutta. Maggiori sono i livelli di pressione, migliore sarà la risposta da parte del pennino a reagire al tocco sul digitalizzatore (touchscreen) mediante l’utilizzo della tecnologia Bluetooth.

Il concetto è semplice da capire. Immaginiamo di avere un pennello in mano ed una tela. Più sarà forte la pressione sulla tela, più il tratto sarà marcato e ampio. Se nella realtà questa cosa è ovvia, nell’utilizzo di un digitalizzatore e uno stylus non possiamo dire lo stesso; come la reazione avviene in digitale è fornito appunto dai livelli di pressione. Qui la gamma è sancita da un modello base da 1024 livelli, fino a quelli più avanzati a 4096 livelli. Nel primo caso parliamo di prodotti pensati prettamente per prendere appunti e realizzare schizzi, letteralmente impossibili da impiegare nel disegno professionale. Salendo invece verso i 4096 livelli abbiamo degli stylus in grado di assistere anche i disegnatori professionali, su suite come Photoshop, Illustrator e simili.

Non abbiamo voluto escludere nessun tablet con penna per i livelli di accuratezza: ognuno è pensato per determinati scopi e ovviamente a disposizione con diversi budget. Scegliete quelli con lo stylus più adatto all’utilizzo che ne volete fare.

Hardware

Parlando di tablet che hanno un costo piuttosto elevato, le prestazioni sono per noi altrettanto importanti. Non solo valutiamo la scheda tecnica e prestiamo attenzione nello scartare dispositivi con hardware vecchio, ma consideriamo anche l’esperienza utente come la reattività del sistema operativo, l’assenza di lag, indecisioni, impuntamenti e quant’altro. Valutiamo i tablet con penna anche per il quantitativo di RAM installata, valutando accuratamente solo i dispositivi con almeno 4 GB di RAM.

Questi sono il quantitativo minimo per gestire con serenità dei progetti grafici su qualsiasi app di disegno senza impedimenti particolari, anche sfruttando decine di livelli. Attenzione però, poiché sui modelli dal prezzo più elevato, e in base al sistema operativo che sfruttano, non è così raro che la RAM possa spingersi anche verso i 6 o gli 8 GB. Ovviamente la memoria non è tutto, ma contorna anche un buon processore che deve essere necessariamente recente e ottimizzato, soprattutto per l’aspetto autonomia che vedremo di seguito. Per voi abbiamo selezionato solo i migliori tablet con penna dotati di hardware al passo coi tempi.

Batteria

Infine, l’autonomia è un elemento che non bisogna mai sottovalutare, ancor di più per dispositivi di questo tipo. All’interno della nostra guida troverete soluzioni in grado di garantirvi almeno 6 ore di autonomia, che è secondo noi il lasso di tempo minimo per utilizzare un tablet con penna senza compromessi o con l’ansia di lavorare vicino ad una presa di corrente. Il tutto è chiaramente da rapportare all’utilizzo che ne fate. Come abbiamo detto, un tablet con stylus può essere sfruttato sia solo per prendere appunti sui documenti, sia per compiti più avanzati come il disegno. Dal nostro punto di vista, l’autonomia è una variabile davvero molto particolare in questa specifica categoria: per usare lo stylus sul display, questo deve rimanere sempre acceso, rappresentando il consumo principale per il dispositivo.

Dunque abbiamo optato per i migliori tablet con autonomia ottimizzata, grazie anche ai recenti processori meno energivori rispetto a quelli di qualche anno fa. C’è però appunto da dire che, alla fine della fiera, dipende come sfruttate il tablet: se aprite Illustrator con molti livelli, questo andrà a consumarsi decisamente prima rispetto ad un utilizzo più da “ufficio”.

Capiti comunque tutti i criteri selettivi, vediamo quali sono i modelli selezionati per voi alla ricerca del miglior tablet con penna.

Chuwi UBook 11.6″

Iniziamo la nostra guida alla ricerca del miglior tablet con penna con un modello particolare, che non si orienta direttamente all’utilizzo via stylus. Parliamo di Chuwi UBook 11.6″, un prodotto che racchiude al suo interno davvero tantissime qualità interessanti. Come si può vedere fin da subito è un tablet ibrido ed integra sul retro della scocca in alluminio un kickstand orientabile fino a 150°. In associazione troviamo una cover con tastiera, trackpad e un pennino, il quale viene fornito solo in alcuni bundle in dotazione (preferite eBay). Tale pennino è il Chuwi Hipen H3, e non altro che uno stylus proprietario che offre solo appena 1024 livelli di pressione, utili per prendere appunti con Windows Ink e suite Office.

Il display è un LCD IPS da 11.6″ con risoluzione 1920 x 1080 pixel in formato 16:9, non il meglio per il disegno neanche in questo caso, ma ok per tutte le altre attività. All’interno anima un sistema operativo degno di desktop, ovvero Windows 10, e un recente processore Intel Gemini Lake N4100 con clock fino a 2.40 GHz. Associati non mancano 8 GB di RAM e 256 GB di SSD integrato. In questo caso parliamo del minimo indispensabile per eseguire Windows 10 e tutti i software principali, anche simultaneamente. Non manca uno slot micro SD per l’espansione della memoria.

Fra le porte troviamo due porte USB 3.0 e una USB Type-C con ricarica rapida Power Delivery. Il tablet è alimentato da una batteria da 3500 mAh (26.6 Wh), non fra le più abbondanti: se usato con risparmio energetico e parsimonia, riesce comunque a fornire svariate ore di appunti senza problemi. Insomma, il miglior tablet con penna per il lato ibrido economico.

Puoi acquistare Chuwi UBook 11.6" su eBay.

Samsung Galaxy Tab S6 Lite

Proseguiamo la nostra ricerca del miglior tablet con penna con un modello lanciato sul mercato nel 2020, con specifiche moderne e una veste rinfrescata rispetto alla ormai nota linea Tab S. Con cornici ridotte e una finitura in alluminio (tre colorazioni) decisamente piacevole alla vista, Galaxy Tab S6 Lite si propone come una soluzione abbastanza economica pronto a disposizione per tutti gli utenti.

Lato pennino abbiamo a disposizione una S-Pen rinnovata, piccola ma ergonomica e molto precisa: abbiamo infatti ben 4096 livelli differenti di pressione, ottimi anche per disegnare in modo professionale. Il display presente è un LCD da 10.4″ con risoluzione di 2000 x 1200 pixel, ottimo per fruire tutte le tipologie di contenuto. All’interno muove il tutto un processore Samsung Exynos 9611, octa-core con frequenza di clock fino a 2.3 GHz, associati a 4 GB di RAM e uno storage interno 64 GB espandibile via micro SD fino a ben 1 TB.

Non mancano Bluetooth 5.0, WiFi ac e audio di AKG con certificazione Dolby Atmos per un ottimo ascolto di film e serie TV. La batteria integrata mette a disposizione una capacità di 7.040 mAh e una autonomia che raggiunge sicuramente il secondo pomeriggio anche se utilizzato intensamente: la ricarica avviene via USB Type-C con ricarica rapida realizzata da casa Samsung. Lato OS troviamo un fresco Android 10, con tutte le relative app di disegno disponibili sul Play Store. In questo caso parliamo senza dubbio del miglior tablet con penna economico da disegno.

Puoi acquistare Samsung Galaxy Tab S6 Lite su Amazon o se preferisci su eBay

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Huawei MatePad Pro

Spingiamoci sulla fascia di alto livello e incontriamo un gioiellino fresco di 2020: Huawei Matepad Pro. Parliamo di un dispositivo che si propone come una vera e propria provocazione, poiché combina al suo interno specifiche tecniche di altissimo livello e un software che, come molti sanno, non ha più la certificazione per i servizi di Google.

Il miglior tablet con penna secondo casa Huawei coinvolge un display LCD IPS da 10.8″ con risoluzione 2560 x 1600 pixel, luminoso ed estremamente accurato. All’interno troviamo un processore Kirin 990 octa-core da 2.86 GHz, 6 GB di RAM DDR4 e 128 GB di memoria UFS 3.0. Attenzione però: esistono configurazioni di memoria anche superiore, con 8 GB di RAM e storage da 256 o 512 GB. Non mancano due ottime fotocamere anteriori e posteriori da 8 e 13 megapixel, nonché un audio a 4 vie by Harman-Kardon.

Il protagonista è però ovviamente lo stylus M-Pencil, la quale però non viene venduto in dotazione. Questa è davvero ottima, con punta intercambiabile e con una precisione assicurata da ben 4096 livelli di pressione, buona per disegnare ad alto livelli. Parliamo anche di un dispositivo ibrido, poiché la cover Smart Magnetic Keyboard mette a disposizione una tastiera qwerty ma è sempre acquistabile separatamente.

Alimenta il tutto una batteria da ben 7250 mAh, modulo che prova a raggiungere una autonomia fino al secondo pomeriggio. Questo modulo si ricarica tramite una porta USB Type-C 3.1, ottimo quindi per sfruttare anche hub di espansione porte. La ricarica è a 40 Watt e sfrutta la tecnologia SuperCharge di casa Huawei, ma è anche wireless a 15 Watt, qualora sfruttaste seriamente una basetta di ricarica. Come abbiamo già detto è Android 10 ma mancano le Google Apps.

Puoi acquistare Huawei MatePad Pro su Amazon o se preferisci su eBay

iPad Pro 11 2°gen

Chiudiamo la nostra selezione alla ricerca del miglior tablet con penna con il pupillo di casa Apple, nella nuova versione da 11 pollici. Parliamo di Apple iPad Pro 11, dispositivo compatto ed estremamente adatto alla produttività in movimento.

Lungi da noi escluderlo per prendere note e appunti e sfruttarlo semplicemente come tablet di alto livello, ma è evidente che iPad Pro strizza fortemente più l’occhio, anche per le app di disegno esclusive presenti su App Store, ai creativi. La nostra scelta ricade sul taglio più compatto proprio per la sua portabilità, tenendo in conto che comunque il display da 11.0″ netti è tutt’altro che troppo piccolo, viste anche le cornici ridotte. Parliamo di un pannello LCD IPS con risoluzione da 2388 x 1668 pixel, estremamente luminoso e con una gamma cromatica ottima.

All’interno troviamo invece un processore Apple A12Z Bionic, octa-core con clock fino a 2.5 GHz e architettura Vortex. Associati ben 6 GB di RAM e storage variabile dai 128 GB fino ad 1 TB. Lo stylus in questo caso è la Apple Pencil 2nd gen, non fornita in dotazione. Questa non dispone di una sensibilità associabile numericamente a dei livelli di pressione: Apple è sempre piuttosto riservata sulle specifiche tecniche. Vi basti pensare però che si tratta dello strumento più accurato per disegnare ad alto livello con app tipo Procreate, rendendo il disegno digitale molto simile al feeling con quello in real life. Se volete acquistare la Apple Pencil 2nd Gen potete fare riferimento ad Amazon o ad eBay.

Chiude il tutto un molto ottimizzato iPadOS e un modulo batteria da 28.65 Wh, la quale mette a disposizione una ottima autonomia che arriva fino a sera anche con sessioni di disegno piuttosto intensive.

Puoi acquistare iPad Pro 11 2°gen su Amazon o se preferisci su eBay

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

3953 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.