Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Miglior tablet 100 euro: ecco quali scegliere

Miglior tablet 100 euro: ecco quali scegliere

di Giovanni Mattei
Specialist Miglior tablet
aggiornato il 6 maggio 2020
2463 utenti hanno trovato utile questa guida
2463 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Miglior tablet 100 euro è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Agosto 2020.

In questo articolo parliamo dei miglior tablet 100 euro. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei diversi tablet in modo da aiutarvi nella scelta del miglior tablet 100 euro che meglio soddisfa le vostre esigenze.

Miglior tablet 100 euro: quale comprare

Molto spesso ci si chiede quale o quali potrebbero essere i migliori tablet 100 euro. In questo caso possiamo vedere la soglia massima dei 100€ come una sorta di spartiacque fra chi ha la necessità di un dispositivo nudo e crudo e chi, invece, vuole approdare verso gamme di prodotti un po’ più premium con conseguente aumento del prezzo finale.

In questa guida vi aiutiamo a prendere confidenza con quelli che secondo noi sono i miglior tablet 100 euro. Sono tutti prodotti validi, di diverso polliciaggio, ma capacissimi di compiere i task più comuni e spingersi anche un pochino oltre – magari giocare a qualche gioco non troppo esoso in termini di risorse. I tablet che vedrete presenti in questa guida possono essere utilizzati da chiunque. Malgrado ciò, vista la fascia di prezzo, pensiamo possano essere più indicati a bambini/adolescenti oppure persone anziane che sono volenterose di restare in contatto con i propri cari; magari fuori Paese, non sarebbe mica la prima volta.

Per selezionare i prodotti qui presenti ci siamo affidati ad una serie di criteri di selezione.

Display

Iniziamo valutando la qualità del display, spesso il primo componente hardware che, assieme ai materiali del telaio, soffre di pesanti compromessi in termini di resa. Dal nostro punto di vista una risoluzione HD è il minimo sindacale per questa fascia di prezzo; infatti, al di sotto di essa, risulta davvero difficile apprezzare la visione di contenuti multimediali come foto e video. La risoluzione HD è più che sufficiente per un utente che cerca un prodotto estremamente basilare, da sfruttare per navigare un po’ sul web e fare poco altro. Consigliare prodotti con una risoluzione superiore non è purtroppo fattibile se restiamo in questa fascia di prezzo.

Prestazioni

Nonostante il prezzo faccia già di suo da spartiacque, le prestazioni di tablet così economici sono molto spesso un campo minato. Il nostro lavoro di selezione ha però voluto prendere in considerazione sia la scheda tecnica ma anche l’esperienza utente durante il loro utilizzo. Quindi, oltre a scartare soluzioni con un hardware vecchio di anni, evidentemente non in grado di garantire un utilizzo spensierato, abbiamo voluto concentrarci su come il tablet fosse in grado di muoversi all’interno di un utilizzo misto fatto di navigazione, social, visione di contenuti multimediali, eccetera.

Autonomia

L’autonomia è l’ultimo criterio di selezione che abbiamo seguito per selezionare i seguenti tablet. Dal nostro punto di vista, i tablet sono in generale una categoria di prodotti che dovrebbero garantire diverse ore di autonomia, ma alcune volte non è affatto così. Ecco perché, durante la nostra cernita, abbiamo deciso di inserire solo tablet con un’autonomia di almeno 6 ore. Questo lasso di tempo è per noi il minimo necessario per garantire un utilizzo senza compromessi. Se secondo te 6 ore non sono sufficienti, all’interno della guida puoi fare affidamento al Fire HD 8 di Amazon che è in grado di garantire anche 8 ore senza scendere a troppi compromessi.

Miglior tablet 100 euro: i modelli su cui puntare

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Amazon Fire HD 8 2018

Se dobbiamo spendere all’incirca 100€ e acquistare un buon tablet, allora l’ultimo rilasciato sulla gamma Fire HD di casa Amazon è quello su cui dovete puntare: parliamo di Amazon Fire HD 8 2018. Come per le precedenti generazioni, la versione da 8 pollici è di solito quella che integra delle caratteristiche hardware leggermente migliori. Sebbene il Fire 7 sia il più adatto per chi è alla ricerca di un tablet piccolo e compatto, il passaggio al Fire HD 8 2018 può essere giustificato dalla necessità di un pannello leggermente più grande e da un piccolo salto dal punto di vista delle prestazioni.

Dal punto di vista del pannello, il Fire HD 8 2018 integra un display da 8 pollici con risoluzione HD da 1280 x 800 pixel e 189 PPI. Proprio come il Fire 7, anche questo modello presenta un display tutto sommato sufficiente per un utilizzo casalingo. Dal punto di vista della CPU, anche qui troviamo un SoC più potente rispetto a quello del Fire 7 2017. La vera differenza è dal punto di vista audio: il Fire HD 8 2018 integra una soluzione Dolby Atmos, mentre lo storage parte da 16 GB ovviamente espandibili fino a 400 GB tramite micro SD.

Al suo interno è presente FireOS, e non Android classico: questo è senza dubbio molto più facilitato, anche se con alcune limitazioni. Senza ombra di dubbio il tablet 100 euro su cui fare riferimento se avete di fronte un bambino, una persona anziana o in generale una persona senza assolutamente troppe pretese. L’edizione che vi suggeriamo per risparmiare e avere comunque un buon dispositivo è la 32 GB con annunci publicitari.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2463 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.