Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
SSD gaming: come e quale scegliere

SSD gaming: come e quale scegliere

di Matteo Gobbi
Specialist Computer gaming
aggiornato il 15 settembre 2020
5918 utenti hanno trovato utile questa guida
5918 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida SSD Gaming è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Novembre 2020.

L’obbiettivo principale di questo articolo è suggerirvi i migliori modelli di SSD gaming, ovvero gli SSD più adatti per il vostro PC da gaming. Prima di passare ad evidenziare quali sono questi prodotti, però, andiamo brevemente a scoprire quali sono i criteri che abbiamo impiegato per selezionarli.

SSD gaming: quale comprare

Nel caso non conosciate a cosa serve un SSD, vi basti sapere che è un’unità di immagazzinamento dati (comunemente riferita come “unità di storage”) dalla rapida velocità di trasferimento dati. Questa, infatti, risulta di bran lunga superiore a quella offerta dagli Hard Disk, e proprio per questo motivo gli SSD gaming svolgono un ruolo ben diverso, ben più importante per la creazione di un valido PC da gaming.

Mentre gli HDD sono unità di storage low-cost capienti ma lente, usate per depositare programmi e file che usiamo poco, l’SSD gaming è più indicato per installare il sistema operativo e le applicazioni che usiamo più frequentemente. Così facendo, infatti, si potrà beneficiare di un OS molto più scattante e di tempi di caricamento bassissimi, rendendo dunque l’acquisto di un SSD gaming un vero e proprio must al giorno d’oggi. Come fare però a scegliere i modelli migliori, soprattutto visto e considerato che non esiste una sola tipologia di SSD? Andiamo a vedere quali sono stati i nostri criteri di selezione, andando in ordine d’importanza.

SSD SATA

I modelli SATA sono i più diffusi e quelli più comunemente consigliabili, e bisogna collegarli via cavo SATA III. Per questa tipologia di SSD suggeriamo di acquistare nei tagli da 250/500 GB e 1 TB. Solitamente offrono velocità di scrittura che oscillano intorno ai 550 MB/s in lettura e 520 MB/s in scrittura, quindi è importante verificare che il prodotto in questione rispetti questi standard.

Questa tipologia di SSD è mirata ad un pubblico che vuole tempi di caricamento bassi senza sacrificare troppo il rapporto capacità/prezzo, e per la maggioranza degli utenti rappresenta la soluzione più indicata. Un altro punto da verificare, che distingue gli SSD per portatili da quelli per desktop, sono le dimensioni; gli SSD SATA pensati per il mercato gaming sono da 3,5″, dunque evitate di acquistare soluzioni da 2,5″.

SSD NVMe SATA

Parlando di prodotti che non hanno un form factor tradizionale, i modelli NVMe sono l’ultima trovata in fatto di tecnologia di storage e quindi mediamente sono proposti a prezzi superiori a parità di taglio rispetto ai modelli SATA. Il loro form factor è definito come M.2, essendo questi collegati direttamente alla porta M.2 della scheda madre (se ne dispone di una). Esistono però due tipologie di SSD NVMe, e la differenza tra questi modelli è davvero determinante per il processo di selezione.

I modelli NVMe SATA vantano prestazioni superiori a quelle degli SSD tradizionali, ma come suggerisce il nome conserva i protocolli SATA. Per farci un’idea, un modello di SSD SATA NVMe avrà velocità che oscilla anche tre volte superiori, ed il modello che andremo a consigliarvi avrà 1.7000 MB/s di scrittura e 1.450 MB/s di lettura, che sono valori sotto i quali sconsigliamo di scendere.

SSD NVMe M.2

Le soluzioni NVMe M.2, invece, saranno sempre da collegare ad una porta PCIe M.2 e si distinguono dai modelli SATA NVMe perché il loro attacco ha solamente un notch invece che due. Trovare una scheda madre compatibile è assolutamente imperativo, ed è difficile trovarne una a prezzi contenuti, ma il guadagno in termini di velocità è notevole.

La loro velocità massima di scrittura, infatti, arriva ad essere anche 7/8 volte superiore a quelle di un SSD SATA, e varia se siete in possesso di una scheda madre dotata di connessione PCIe 3.0 o 4.0. In entrambi i casi parliamo di performance comunque elevatissime, che superano senza problemi i 3000 MB/s per la 3.0, ma che si spingono anche verso i 5000 MB/s per la nuova 4.0. In questo caso, parliamo di dischi sicuramente molto adatti ai professionisti e chi ha a che fare con software abbastanza pesanti.

SSD gaming SATA

Samsung 860 EVO

Iniziamo dal modello best buy: Samsung 860 EVO. Questo, n°1 assoluto nelle vendite degli SSD, rappresenta effettivamente il miglior SSD per far poggiare sul proprio PC l’intero sistema operativo ed eventuali partizioni secondarie, potendo così gestire i propri software e i propri giochi in modo ottimale.

Le velocità sono ottime: parliamo di una lettura sequenziale a 550 MB/s e una scrittura sequenziale a 520 MB/s. La memoria integrata è a 64 livelli 3D V-NAND. Potete acquistare Samsung 860 EVO su Amazon a prezzo decisamente interessante: i tagli che consideriamo sono i 500 GB, 1 TB o 2 TB, preferendo magari quelli sul terabyte per stare tranquilli nel tempo. Escludiamo assolutamente il modello più contenuto, troppo ristretto per gestire sia OS che dati di gioco.

Puoi acquistare Samsung 860 EVO su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Samsung 860 EVO è disponibile nelle varianti 1 TB o nella variante 2 TB.

Samsung 860 QVO

Viva gli SSD, ma per l’ampio storage la spesa è davvero elevata. Se volete fare archiviazione e non fare riferimento ai vecchi e cari hard disk meccanici, comunque davvero lenti, allora c’è una alternativa economicamente appetibile: Samsung 860 QVO. Questa tipologia di SSD sfrutta una semplice memoria QLC, meno performante delle più recenti TLC o MLC. Questa mantiene i consumi bassi, ma anche il rapporto GB/€. Con un prezzo di listino di circa 100€ è infatti possibile accaparrarsi un modello da 1 TB, ottimo per archiviare i giochi da eseguire rapidamente senza pesare sulla partizione del sistema operativo. Le velocità in lettura e in scrittura puntano sempre ai 550 MB/s e a 520 MB/s, ma nell’utilizzo classico si rimane un po’ al di sotto.

I tagli da 2 TB o 4 TB spingono ancora di più sulla convenienza, dunque dategli una chance. Se avete un disco NVMe di dimensioni contenute, questo è il prodotto ideale da affiancarvi senza scendere al compromesso di acquistare un hard disk meccanico decisamente molto più lento di questo SSD. Insomma, caricamenti istantanei a prezzo più che contenuto.

Puoi acquistare Samsung 860 QVO su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Samsung 860 QVO è disponibile nella variante 2 TB.

SSD gaming NVMe

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Samsung 970 EVO Plus

Iniziamo la nostra divisione dedicata agli SSD Gaming NVMe con un prodotto perfetto per chi vuole sfruttare il proprio slot M.2 PCIe 3.0. Suggerito nei tagli da 500 GB o 1 TB e 2 TB, il recente Samsung 970 EVO Plus è l’SSD perfetto se state cercando il massimo delle performance ad un prezzo tutto sommato contenuto. Abbiamo velocità elevatissime: parliamo di 3500 MB/s in lettura e di 3300 MB/s in scrittura, con ben 5 anni di garanzia del produttore. L’enduance è pari a 300 TBW per il modello da 500 GB, 600 TBW per quello da 1 TB e 1,200 TBW per quello da 2 TB.

Se state assemblando oggi un PC da gaming, volete rinfrescare il vostro oppure perché no, avete un notebook da gaming con SSD da sostituire, non potete che scegliere questo modello. Se siete disposti a fare lievitare i costi per il top del top, date un’occhiata invece al prodotto successivo.

Puoi acquistare Samsung 970 EVO Plus su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Samsung 970 EVO Plus è disponibile nelle varianti 1 TB o nella variante 2 TB.

Sabrent SSD Rocket PCIe 4.0

Se state assemblando un nuovo PC da gaming che monta uno slot PCIe 4.0 e volete sfruttarlo al massimo, puntate subito gli occhi sul Sabrent SSD Rocket PCIe 4.0. Parliamo di una vera e propria bomba, adatto a chi vuole azzerare davvero al minimo i tempi di attesa per il caricamento di grossi dati, ma anche nella esportazione dei suddetti. Le performance raggiungono infatti e fino a 5000 MB/s in lettura e fino a 4400 MB/s in scrittura, numeri davvero da record. La memoria integrata è una Toshiba TLC NAND.

Il modello in questione arriva sia in edizione classica che accompagnato da un sistema di dissipazione; benché possiate avere un ottimo case dotato di ventole e raffreddamento a liquido vari, vi suggeriamo di comprare proprio l’edizione con dissipatore, per mantenere fresco il modulo alla fonte. L’endurance è davvero elevata: parliamo di 850 TBW per il modello da 500 GB1800 TBW per quello da 1 TB e 3600 TBW per quello da 2 TB. Vi consigliamo di puntare su quelli più capienti, qualora il vostro budget ve lo consentisse. Siamo di fronte al miglior SSD Gaming in assoluto.

Puoi acquistare Sabrent SSD Rocket PCIe 4.0 su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Sabrent SSD Rocket PCIe 4.0 è disponibile nella variante 2 TB.

Come si monta un SSD

Se avete optato per uno dei popolari SSD SATA vi basterà installare il dispositivo all’interno del case e collegare i cavi SATA. Come detto precedentemente, gli SSD SATA sono tali e quali agli hard disk dal punto di vista dei requisiti, i cavi necessari sono gli stessi. La differenza principale sta quindi nella dimensione degli SSD, di gran lunga più piccoli di un hard disk da 3.5″.

Nel caso abbiate un case vecchiotto o che semplicemente non sia dotato di uno alloggiamento per gli SSD, potete optare per un economico adattatore a 2.5″ da aggiungere al carrello oppure, se necessario, un adattatore a 2.5″ con accessori. Se state acquistando in questo momento tutte le componenti per il vostro nuovo PC da gaming non fatevi troppi problemi: il cavo SATA necessario vi sarà fornito nella scatola della scheda madre, mentre per quanto riguarda il case qualsiasi modello abbastanza recente possiede almeno uno slot per SSD SATA.

Montare SSD M.2

Se avete optato per un più moderno SSD M.2 individuate lo slot presente sulla scheda madre, in genere ben in vista sulla parte inferiore. In caso abbiate già installato i componenti, lo slot potrebbe essere nascosto dalla scheda video o altri componenti. Fatto questo inserite l’SSD ed allineatelo alla motherboard, dopodiché avvitatelo alla sua estremità in concomitanza del foro sulla scheda madre.

 

Se invece non possedete uno slot M.2? Non temete, potete comunque sfruttare la velocità dei rapidissimi SSD NVMe attraverso un adattatore M.2 a PCIe 3.0 x4 (come quello che vi abbiamo citato nell’introduzione). Per usufruire al meglio degli SSD di ultima generazione è bene avere uno slot PCIe di terza generazione, ma sarà comunque possibile utilizzarlo con una generazione più vecchia al costo di sacrificare un po’ di performance. Comunque di gran lunga superiori ad un dispositivo SATA. Fate attenzione agli altri requisiti, su computer più datati vi sarà impossibile usare un SSD NVMe come dispositivo di boot, ma potrete comunque beneficiarne come storage secondario.

Montato l’SSD vi basterà installare Windows e sarete pronti a partire col vostro nuovo e fulmineo PC da gaming!

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

5918 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Matteo Gobbi tramite i commenti.