Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Miglior SSD esterno: la guida alla scelta della migliore memoria esterna

Miglior SSD esterno: la guida alla scelta della migliore memoria esterna

di Luca Pierattini
Specialist Memoria esterna
aggiornato il 30 gennaio 2020
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Miglior SSD esterno è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Febbraio 2020.

La memoria sul vostro PC o dispositivo mobile non basta più e volete qualcosa di più rapido di un hard disk esterno? La ricerca del miglior SSD esterno inizia! Questa tipologia di memoria esterna, dopo qualche anno dall’arrivo sul mercato, si è finalmente consolidata diventando alla portata di tutti. Scegliere un SSD portatile non è però un gioco da ragazzi: i prodotti iniziano ad essere tanti e con differenze di prezzo particolarmente importanti. Avete bisogno di aiuto? Niente paura, perché in questa guida vedremo il miglior SSD esterno in base a dimensione e circostanza di utilizzo.

Miglior SSD esterno: quale comprare

La memoria di un dispositivo, a prescindere da quanta se ne possiede, termina inevitabilmente. È così, senza girarci attorno: più GB si hanno a disposizione, più si tende ad occuparli con video pesanti, album fotografici, librerie musicali, pacchetti di tutti i tipi e tanti, tanti download. Per questo correre ai ripari è fondamentale. Da tempo ormai la soluzione più pratica ed economicamente sostenibile è sempre stata quella di acquistare un hard disk esterno. Questi sono sempre stati molto più capienti di tutte le memory card, mantenendo anche un prezzo piuttosto abbordabile.

Da qualche anno però, lo sviluppo tecnologico delle memorie ha dato il via libera all’arrivo delle unità a stato solido (SSD), con conseguente evoluzione anche per quanto riguarda quelle portatili. Ma, all’atto pratico, di cosa parliamo?

Hard disk esterno VS SSD portatile: differenze principali

Che differenza c’è, per quanto riguarda l’archiviazione tra un SSD portatile ed un hard disk esterno? La risposta è da ricercare fondamentalmente all’interno della tecnologia dei dischi presenti al loro interno. Qui infatti abbiamo da una parte un disco meccanico, tecnologia abbondantemente superata, e dall’altra parte un disco a stato solido, evoluta nel corso degli ultimi anni. La differenza la fanno alla base le performance: il disco meccanico è un sistema che necessita di tempo, indicato in numeri di giri, affinché la risorsa possa andare a trovare il file necessario quando ci serve. Tale operazione viene eseguita ogni qual volta, ad esempio, da un hard disk esterno facciamo doppio click su un file.

L’SSD non presenta questo iter quando si accede alla sua memoria: non è presente un disco che ruota, e infatti impiega molto meno tempo a rispondere e consuma anche meno corrente! Se si ha a che fare con grossi dati, munirsi del miglior SSD esterno è ormai considerabile un obbligo, visto che recentemente questi prodotti, dapprima proibitivi, hanno un prezzo più che normale.

Hard disk SSD esterno: la velocità prima di tutto

Come abbiamo già detto, l’SSD esterno vanta una caratteristica fondamentale rispetto ai comuni hard disk esterni: la velocità. Questi sono infatti di raggiungere delle velocità anche normalmente dieci volte superiori rispetto ad un tradizionale disco meccanico USB.

Non è fantascienza, ma è tutto estremamente tangibile e consentito soprattutto dall’avvento della USB 3.1. L’ultima tecnologia ha infatti concesso agli SSD di liberare al top le loro performance, raggiungendo facilmente anche i 550 MB/s per i modelli più economici, ed oltre i 1000 MB/s per quelli più costosi. Per intenderci, parliamo di archivi di giga e giga trasferiti solo in manciate di secondo.

Scegliere un SSD esterno significa dunque puntare sulla velocità, sempre e comunque.

Hard disk esterno SSD: massimo della portabilità, per ogni utilizzo

 

Un’altra caratteristica imprescindibile per gli SSD esterni è inoltre la dimensione. Sì, perché gli hard disk esterni di solito, anche se nella versione più compatta da 2.5″, hanno una dimensione comunque non proprio da sottovalutare. Lo stesso vale per il peso, sebbene da circa cinque anni le cose si sono attenuate con prodotti ben più minuti. Gli SSD sono invece tutto un altro pianeta. Le memorie integrate nelle scocche sono infatti a stato solido, molto più sottili dei classici hard disk SATA e soprattutto molto più leggeri.

Per capirci, un SSD esterno è grande circa un quarto di un hard disk esterno, e per il peso il rapporto potrebbe essere oltretutto inferiore. Ottimo dunque per tutti coloro che vogliono portare una bella memoria rapida ma soprattutto tascabile sempre con sé: un SSD esterno sta tranquillamente in tasca, in borsa, in uno zaino ma anche in un marsupio, borsello e piccoli portaoggetti. Scegliendone uno, praticamente vi dimenticherete di averlo con voi.

SSD portatile: i tagli di storage e il rapporto col prezzo

 

Visto che siamo di fronte alla memoria esterna del futuro, come è ovvio che sia un SSD esterno costa di più rispetto ad un hard disk, almeno a parità di storage. Questa può essere la loro pecca, ma è giusto considerarlo: se ad esempio un vecchio hard disk esterno lento è acquistabile, nel taglio da 1 TB, ormai sotto ai 100€, per un SSD esterno è facile arrivare a tale budget nella versione da 512 GB (la metà). Il divario fra le due categorie si è gradualmente ridotto solo a partire dal 2019: pensate che prima, puntare su un SSD portatile rappresentava un investimento che potevano permettersi solo i professionisti, ovvero da centinaia e centinaia di euro.

Ora che la tecnologia è andata avanti – ci avrete fatto caso, ormai tutti i notebook anche più economici montano una memoria a stato solido -, gli SSD esterni sono facilmente più acquistabili da tutti. Certo, se siete alla ricerca di molti terabyte per archiviare davvero tantissimi dati e non vi interessa velocità e portabilità, allora forse è il caso di ripiegare su un disco classico: trovate di seguito la nostra guida all’acquisto del miglior hard disk esterno.

Se invece volete che la vostra memoria esterna sia leggera, rapidissima, estremamente portabile e soprattutto compatibile anche con tutti i dispositivi mobili dotati di USB Type-C, allora proseguite la lettura: scegliamo insieme il miglior SSD esterno per tutti gli utilizzi!

Miglior SSD esterno: i modelli su cui puntare

WD My Passport SSD 512 GB

Iniziamo la nostra guida alla ricerca del miglior SSD esterno con un prodotto che è giunto sul mercato cavalcando l’onda della nuova categoria: WD My Passport SSD. Col suo design a doppia texture, è senza ombra di dubbio l’SSD esterno da scegliere se volete acquistare una memoria di nuova generazione stando comunque attenti al portafogli. Portabilissimo, molto leggero, è la soluzione ideale soprattutto se volete salvaguardare il portafogli: il taglio che vi suggeriamo è infatti quello da 512 GB, la soluzione su questo storage più economica in assoluto. Con meno di 100€ è infatti possibile portarsi a casa un SSD portatile senza rinunce.

In confezione, seppur non accuratissima, troviamo un cavetto USB-C 3.1 doppio (solo questo), il quale consente il trasferimento di dati fino alla velocità di 540 MB/s su tutti i dispositivi compatibili. Lato mobile le performance rimangono analoghe, purché avete un dispositivo dotato dello standard Power Delivery. In dotazione è presente la suite di software per il PC di Western Digital, tra cui quello di backup: se volete salvare periodicamente tutto il contenuto del vostro PC, a patto che non siano moltissimi giga, avete la soluzione a portata di palmo. Le dimensioni sono davvero contenute: 90 x 45 x 10 mm. Sceglietelo specificatamente su questo taglio se volete conservare con voi un quantitativo di dati non esagerato, ma puntare tutto sulla velocità.

Puoi acquistare WD My Passport SSD su Amazon.

WD My Passport SSD
Prezzo consigliato: € 99.5Prezzo: € 99.5

SanDisk Extreme SSD 1 & 2 TB

Se volete spingervi su qualcosa di più, allora il miglior SSD esterno su cui puntare è qualcosa di “estremo”. SanDisk Extreme SSD è l’alternativa al Western Digital migliore in assoluto: si mantiene su delle dimensioni davvero compattisime, ma va a guadagnare senza ombra di dubbio in termini di struttura. La proposta di SanDisk, che ricordiamo essere ormai un brand sempre del gruppo Western Digital, punta tutto su un formato più “armored“. La sua struttura rimane sottilissima e leggera, ma la scocca esterna rende questa memoria esterna resistente anche al contatto con gli schizzi d’acqua; infatti è presente anche un foro in un angolo al fine di consentirne l’ancoraggio con un moschettone, magari al proprio zainetto.

Anche in questo caso parliamo di un SSD esterno che supporta la USB 3.1 Gen2, quindi in grado di sprigionare il massimo delle performance per raggiungere addirittura i 550 MB/s in lettura. In questo caso lo consigliamo come scelta ottimale per chi vuole puntare su tagli di storage più importanti, come 1 TB e 2 TB. Soprattutto il primo appare particolarmente conveniente rispetto a tutti quelli dei competitor, cosa senza dubbio da non sottovalutare. In dotazione arriva con un cavetto USB-C doppio, dotato oltretutto di adattatore USB full size per i PC sprovvisti di tale porta. È ovviamente compatibile con tutti di dispositivi mobili che dispongono di questa porta.

Le dimensioni ammontano a 96.2 x 49.55 x 8.85 mm. Siete di fronte al miglior SSD esterno di ampio storage per gli utenti non professionisti.

Puoi acquistare SanDisk Extreme SSD su Amazon.

SanDisk Extreme SSD
Prezzo consigliato: € 169.99Prezzo: € 169.99

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Crucial X8 SSD

Se state cercando il miglior SSD esterno per performance, allora è il caso di volgere lo sguardo ad un prodotto come il nuovo Crucial X8 SSD. Parliamo di un SSD portatile giunto sul mercato da poco, dal brand controllato da Micron ormai conosciuti fra i più per i suoi SSD di ottima fattura. Con questo prodotto Crucial vuole andare incontro a chi cerca qualcosa di “diverso”, fondamentalmente legato alle performance. X8 è infatti un SSD portatile che, con un look estremamente sobrio e professionale, si propone come soluzione per andare davvero alla velocità della luce.

Sì, perché grazie all’interfaccia 3.1 Gen2, questo prodotto è in grado di raggiungere l’incredibile velocità in lettura di ben 1050 MB/s, raddoppiando quasi i prodotti appartenenti alla stessa categoria. Questo si presenta dunque come prodotto ideale per chi è alla ricerca di qualcosa su cui lavorare a file di grosse dimensioni, come video o file audio in HQ. Il prodotto, con le sue linee sinuose nere, viene fornito in dotazione con un buono cavo USB-C doppio con adattatore USB full size: potete sfruttarlo dunque con tutti i dispositivi, ma ricordatevi che per raggiungere tali velocità è necessario sfruttare la porta C.

Il peso non ammonta neanche a 100 grammi, le dimensioni sono invece rispettivamente di 11 x 1,1 x 5,3 cm. Il taglio che vi consigliamo è unicamente quello da 1 TB.

 

Puoi acquistare Crucial X8 SSD su Amazon.

Crucial X8 SSD
Prezzo consigliato: € 179.95Prezzo: € 179.95

WD My Passport Wireless SSD

Giungiamo sulla vetta del miglior SSD esterno e troviamo un modello particolare, orientato principalmente ad una specifica tipologia di utenti: i fotografi. L’SSD portatile che andiamo a suggerirvi è il WD My Passport Wireless SSD, un prodotto che rispetto ai precedentemente citati non rappresenta sicuro la soluzione più compatta in assoluto. Ha però altri vantaggi: innanzitutto è wireless, cioè dispone di una connettività Wi-Fi direct che consente di accedere alla sua memoria praticamente da tutti i dispositivi. Grazie ad un’app dedicata sarà infatti possibile collegarsi alla sua rete: facendolo, sarà possibile gestire i file senza fili, in modo molto semplice e comodo on-the-go.

Ovviamente il collegamento via cavo è sempre garantito, grazie ad una connettività Type-C che non brilla sicuramente per velocità di lettura: parliamo di 390 MB/s in lettura massimi, comunque accettabili se lavorate fondamentalmente con foto. Ma non finisce qui: questo SSD portatile dispone infatti di una batteria per autoalimentarsi nell’utilizzo wireless (fino a 10 ore), e di lettore di schede di memoria SD con funzione di backup instantaneo. Frontalmente è infatti possibile inserire l’SD e, con un solo tocco, avviare il backup del contenuto direttamente sul suo storage.

Il costo finale non è contenuto, ma piuttosto valido se si considera WD MyPassport Wireless SSD uno strumento di lavoro. Le dimensioni sono di 13,5 x 13,5 x 3 cm mentre il peso raggiunge quasi il mezzo chilo. Lo consigliamo prettamente ai fotografi, nel taglio almeno da 1 TB; per tutti gli altri, basta salire di un prodotto più su.

Puoi acquistare WD My Passport Wireless SSD su Amazon.

WD My Passport Wireless SSD
Prezzo consigliato: € 329.99Prezzo: € 268.03

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Luca Pierattini tramite i commenti.