Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Miglior smartwatch per lo sport: i modelli giusti per restare in forma

Miglior smartwatch per lo sport: i modelli giusti per restare in forma

di Giovanni Mattei
Specialist Smartwatch
aggiornato il 9 agosto 2019
5738 utenti hanno trovato utile questa guida
5738 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Miglior smartwatch per lo sport è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Agosto 2019.

In questo articolo ci tuffiamo alla ricerca del miglior smartwatch per lo sport. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei diversi prodotti presenti sul mercato in modo da aiutarvi nella scelta dello smartwatch adatto per il vostro allenamento e non solo.

Miglior smartwatch per lo sport: quale comprare

All’interno della nostra gremita catena di consigli per gli acquisti in riferimento agli smartwatch, quest’oggi prendiamo in considerazione la scelta dei miglior smartwatch per lo sport. Come anticipa il nome, in questa guida sono presenti prodotti che promettono una marcia in più per chi ama fare dello sport a livello amatoriale ma anche agonistico. Infatti, come abbiamo visto nel corso degli ultimi anni, sempre più aziende stanno aggiornando la propria proposta offrendo importanti vantaggi anche agli utenti che sono alla ricerca di un prodotto da utilizzare per allenamenti di un certo tipo, sicuramente diversi rispetto a chi pratica sport in maniera del tutto non agonistico.

All’interno della nostra guida al miglior smartwatch per lo sport troviamo diverse categoria di allenamento, partendo da chi è alla ricerca di un wearable per lo sport a corpo libero, pensiamo a chi fa un po’ di allenamento in casa, giusto per mantenersi in forma e spezzare la routine quotidiana, arrivando anche agli smartwatch pensati per il nuoto. Le aziende scelte per questa guida sono le regine dei wearable: Apple, Fitbit, Garmin e TomTom. Oltre alla categorizzazione appena vista, all’interno di una particolare selezione troviamo un ordine di visualizzazione con prezzo decrescente.

Ma quali sono i criteri di selezione che ci hanno portato a scegliere solo i modelli presenti qui sotto? Innanzitutto il display, un altro elemento per noi molto importante durante la scelta del miglior smartwatch per lo sport. Infatti, proprio come per gli smartphone, gli smartwatch si controllano tramite il display, anche per i modelli muniti di tasti fisici. Ma non solo: tramite il pannello touch è possibile leggere le notifiche in arrivo, controllare l’andamento dell’allenamento, guardare al volo qualche video su come svolgere un esercizio e molto altro. Ecco perché abbiamo selezionato smartwatch muniti di display ad alta risoluzione e con una buona luminosità, tale da permettere l’utilizzo del wearable in qualsiasi condizione di luce. Vista la suddivisione in categorie, ogni smartwatch è indirizzato ad un pubblico tendenzialmente diverso di utenti. Di norma gli smartwatch più economici sono quelli da prendere in considerazione se l’aspetto di un display di altissima qualità non è un elemento di primaria importanza. Dispositivi più costosi presentano pannelli più generosi, definiti e con tecnologie proprietarie pensate per garantire un livello di utilizzo maggiore, come ad esempio durante il nuoto dove gli smartwatch più costosi disattivano automaticamente il touchscreen per evitare tocchi fortuiti.

La presenza di un parco sensori di altissima qualità è un aspetto cruciale quando si parla di smartwatch per lo sport. Tutti i prodotti attualmente presenti sul mercato integrano un numero variabile di sensori (anche modelli da 30-40€), ma sono validi e precisi? Essendo questa guida indirizzata a chi ama fare sport ad ogni livello, è per noi importantissimo andare a consigliarvi prodotti muniti di sensori estremamente precisi. Valori come il battito cardiaco, la distanza percorsa, le calorie bruciate e altri, permettono all’atleta di controllare l’andamento dell’esercizio in corso, o più banalmente di seguire percorsi di allenamento pensati per migliorare la propria prestanza fisica. La suddivisione per categoria e per ordine di prezzo ti permette inoltre di avere chiaro il tipo di livello di tracking disponibile su ogni smartwatch qui presente. I modelli più economici montano un parco sensori di buon livello ma spesso sono privi di tecnologie proprietarie presenti invece su smartwatch più costosi. Un esempio è il riconoscimento automatico dell’allenamento in corso sul Charge 3 di Fitbit e sull’Apple Watch Series 4.

L’impermeabilità oggigiorno rappresenta una specifica a cui difficilmente si fa meno. Non è per noi un criterio di selezione in quanto, considerando la presenza di prodotti presenti per lo sport, tutti gli smartwatch qui presenti sono in grado di resistere al contatto con i liquidi. Nella guida sul miglior smartwatch per lo sport troverai wearable con certificazione IP67 o IP68. Tramite esse potrai immergerti in acqua per mezz’ora o un’ora non superando il metro di profondità. La scelta di un modello piuttosto che un altro va valutata anche tenendo conto del tipo di certificazione IP presente. Di solito consigliamo un valore IP68 solo per gli smartwatch da indossare in piscina.

Infine l’autonomia è un criterio di selezione che separa smartwatch validi da quelli che non consiglieremo mai. La gestione della batteria è da sempre un elemento cruciale per gli smartwatch; le dimensioni compatte obbligano gli ingegneri a portare avanti dei programmi di ottimizzazione sempre più aggressivi. All’interno della nostra guida abbiamo selezionato smartwatch con un’autonomia di almeno due giorni, permettendovi così di sfruttare il dispositivo senza limitazioni, anche per diverse ore di fila. Però, spendendo qualcosa in più, potrai portarti a casa smartwatch per lo sport con un’autonomia ancora maggiore. Questi sono indirizzati ad utenti con un piano di allenamento piuttosto cadenzato, con sessioni quotidiane che risulterebbero troppo impattanti per alcuni smartwatch presenti nella guida. Ad esempio il Forerunner 935 di Garmin o l’Apple Watch Series 4 rappresentano degli ottimi smartwatch per lo sport dal punto di vista dell’autonomia.

Miglior smartwatch per lo sport allenamento a corpo libero

Fitbit Charge 3

Apriamo la lista del miglior smartwatch per lo sport con il Fitbit Charge 3, l’ultima versione dello smartwatch/smartband che l’azienda statunitense ha portato ad IFA 2018 di Berlino. Il vantaggio di scegliere Fitbit deriva dalla presenza di un un ecosistema ricco e dinamico, di certo superiore alla stragrande maggioranza di aziende attualmente impegnate nel settore wearable.

Il Charge 3 può essere definito come una via di mezzo fra una smartband e uno smartwatch, e questo lo si deve principalmente al suo design. Con un corpo estremamente compatto ed un ingombro davvero minimo al polso, il piccolo display permette di tenere traccia delle attività fisiche svolte durante l’allenamento. Abbiamo deciso di inserirlo all’interno della nostra guida sui miglior smartwatch per lo sport come compagno per l’allenamento a corpo libero, in quanto offre lo stresso indispensabile per tracciare l’attività fisica.

Fitbit Charge 3 è un ottimo punto di partenza, soprattutto se consideriamo la presenza della possibilità di calcolare la VO2 max. Senza entrare in tecnicismi inutili, questo valore indica le prestazioni atletiche di uno sportivo; maggiore è questo valore, migliore sarà la propria prestazione. Sono poi presenti tutti gli altri classici sensori che permettono di tracciare l’andamento del battito cardiaco tramite il sensore HR, la distanza percorsa, la durata dell’allenamento, le calorie bruciate, i passi, la qualità del sonno e anche una funzione per alleviare lo stress tramite una serie di respirazioni guidate.

Vi consigliamo di dare un’occhiata alla nostra recensione Fitbit Charge 3 per scoprire tutti i dettagli sul dispositivo.

Puoi acquistare Fitbit Charge 3 su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Fitbit Charge 3 è disponibile nella variante Fitbit Charge 3 Special Edition.

Miglior smartwatch per lo sport allenamento per la corsa

TomTom Spark 3 Cardio+Music

Gli atleti che sono alla ricerca di una soluzione pensata per tracciare la corsa, cercano dispositivi wearable capici di offrire qualcosa in più rispetto ai prodotti pensati per lo sport casual o per chi pratica un po’ di allenamento a corpo libero. Ecco quindi che, fra i miglior smartwatch per lo sport, prendiamo in considerazione l’ottimo TomTom Spark 3, presentato anch’esso ad IFA 2016.

Il TomTom Spark 3 aggredisce il mercato facendo leva sulla sua grande esperienza per quanto riguarda la corsa e l’attività fisica (anche agonistica) all’aperto. Il display permette di tenere traccia di un gran numero di parametri del proprio allenamento, e la tecnologia integrata all’interno del dispositivo abilita il tracciamento del proprio workout in maniera del tutto automatica. Quello che rende il TomTom Spark 3 una piccola pepita d’oro è la modalità sentieri, un piccolo grande aggiornamento software che l’azienda ha rilasciato per alcuni suoi dispositivi durante la fine del 2016.

Grazie al sapiente utilizzo di bussola e modulo GPS, il TomTom Spark 3 è in grado di portare l’utente da un punto A ad un punto B – questo rappresentato dalla propria posizione spaziale – sperimentando nuovi sentieri. Infatti, una volta inserito l’indirizzo di destinazione, quando si attiva la funzione, il TomTom Spark 3 permette allo sportivo di raggiungere il punto predefinito facendo un percorso differente.

In più, per sottolineare la potenza di questa funzione, TomTom permette di caricare sul sito web tutta una serie di sentieri diversi che possono essere poi caricati all’interno del proprio profilo per scoprirli tramite una corsa all’aperto. Vi consigliamo di dare un’occhiata alla nostra recensione TomTom Spark 3 per scoprire tutte le informazioni su questo smartwatch per lo sport.

Puoi acquistare TomTom Spark 3 Cardio+Music su eBay o se preferisci su ePrice In alternativa TomTom Spark 3 Cardio+Music è disponibile nelle varianti TomTom Spark 3 Cardio o nella variante TomTom Spark 3 Cardio + Music.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Garmin Forerunner 935

Chiudiamo la nostra guida sul miglior smartwatch per lo sport in riferimento alla categoria di persone che cercano smartwatch per la corsa, proponendo un dispositivo Garmin. Il Garmin Forerunner 935 è pensato principalmente per chi pratica questo sport in maniera piuttosto seria, direi quasi professionale. La maggior parte delle specifiche che troviamo nel Forerunner 935 provengono dal Fenix 5, ad oggi l’ultimo smartwatch della compagnia. Parlando di quello che si nasconde dietro il display, troviamo moduli GPS e GLONASS, giroscopio, una bussola, accelerometro ed anche un termometro.

È inoltre presente il classico sensore HR per il battito cardiaco. I profili di allenamento per quanto riguarda la corsa sono: corsa (ovviamente), corsa al chiuso, ciclismo all’interno e all’aperto, piscina, nuoto, escursioni all’aria aperta, sci, pattini e golf. Il tutto viene ovviamente riproposto in maniera magistrale attraverso l’applicazione mobile presente su praticamente tutte le piattaforme che contano.

Per quanto riguarda il tracciamento della corsa, il Garmin Forerunner 935 permette di registrare la cadenza del passo, la velocità e l’elevazione (grazie alla presenza dell’altimetro).

Puoi acquistare Garmin Forerunner 935 su Amazon su eBay o su ePrice

Garmin Forerunner 935
Prezzo consigliato: € Prezzo: € 417

Miglior smartwatch per lo sport allenamento per il nuoto

Garmin Vivoactive HR

Affacciandoci ad un altro tipo di sport, il nuoto, qui prendiamo in considerazione smartwatch che permettono di tracciare l’attività fisica svolta in piscia. Il Garmin Vivoactive HR è la seconda generazione di wearable per lo sport sviluppato dal colosso, questa volta migliorato sotto tanti punti di vista. L’aspetto estetico rimane più o meno lo stesso, con il grande display frontale a colori, ma ne migliora per quanto riguarda ergonomia, maneggevolezza, compattezza.

La caratteristica forse più importante rispetto al modello passato, viene indicata dal suffisso “HR”. Anche qui si sottintende al sensore per il battito cardiaco posizionato sul retro del prodotto. Come per gli altri prodotti di fascia alta di Garmin, anche il Vivoactive HR integra la funzione Move IQ che permette di riconoscere automaticamente il tipo di allenamento che viene svolto dall’atleta.

È ovviamente possibile impostare manualmente il tutto, ma l’azienda spinge l’atleta a non preoccuparsi di “perdere tempo” in questo genere di attività; il Vivoactive HR deve quindi essere immaginato come un compagno di allenamento e non come un dispositivo da controllare periodicamente – si vuole evitare di inserire delle interruzioni all’interno degli allenamenti per operare correzioni o modifiche al workout direttamente sul dispositivo.Al suo interno sono presenti un gran numero di sensori pensati per tracciare la maggior parte degli allenamenti. Barometro, bussola digitale, GPS, sensore HR, modulo Bluetooth e tanto altro. Assieme all’applicazione mobile, ogni utente è poi in grado di tenere traccia in modo completa del proprio allenamento in vasca.

Puoi acquistare Garmin Vivoactive HR su Amazon o se preferisci su eBay

Apple Watch Series 4

Ovviamente non poteva mancare anche lui nella nostra guida sul miglior smartwatch per lo sport. Presentato da Apple giusto qualche mese va assieme alla nuova gamma di iPhone Xs e Xr, l’azienda di Tim Cook continua a seguire la strategia delineata ormai diversi anni fa che vede la presenza di un nutrito numero di sensori integrati in un design vincente. Per la nostra guida consigliamo l’ottimo Apple Watch Series 4, l’ultima generazione di wearable della casa di Cupertino presentato da Apple durante l’evento del 12 settembre 2018.

Ovviamente le nuove serie, dalla 2 in poi, offrono dei vantaggi non di poco conto rispetto alle precedenti versioni (GPS e certificazione waterproof). Il dispositivo è sviluppato per lavorare a stretto contatto con gli smartphone Apple, questo grazie a watchOS 5, l’ultima versione dell’OS di Apple già disponibile al download. Il modulo GPS permette di tenere traccia dei propri spostamenti all’aperto, o al chiuso, per poi offrire dati ancora più precisi riguardanti il proprio spostamento. Il pannello frontale, adesso di dimensioni maggiori e inserito in casse da 40 e 44 mm (addio ai 38 e 42 mm), è in grado di gestire l’arrivo di ogni tipo di notifica, mentre il resto del comparto hardware è ottimizzato per tenere traccia di tanti tipi di attività fisica senza disturbare l’utente.

Per chi fosse alla ricerca di un prodotto altrettanto valido ma vuole risparmiare qualcosina, ricordiamo che l’Apple Watch Series 3 è ancora oggi uno smartwatch molto interessante. Le differenze fra i due modelli ci sono e consigliamo di prendere in considerazione il Series 3 solo se incappate in qualche occasione imperdibile.

Puoi acquistare Apple Watch Series 4 su Amazon o se preferisci su eBay

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

5738 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.