Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Miglior smartwatch per correre: la nostra selezione

Miglior smartwatch per correre: la nostra selezione

di Giovanni Mattei
Specialist Smartwatch
aggiornato il 17 giugno 2019
2858 utenti hanno trovato utile questa guida
2858 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Miglior smartwatch per correre è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Giugno 2019.

In questo articolo ci tuffiamo alla ricerca del miglior smartwatch per correre. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei diversi prodotti presenti sul mercato in modo da aiutarvi nella scelta dello smartwatch per correre.

Miglior smartwatch per correre: quale comprare

Gli smartwatch non servono solo per avere a portata di mano le notifiche che arrivano sul proprio smartphone. Infatti, se all’inizio erano intesi come un prodotto pensato unicamente per essere sempre a disposizione di chi ci cerca, con il passare del tempo abbiamo imparato che offrono molto di più. Questo è stato possibile anche e soprattutto grazie al lavoro delle aziende hi-tech che hanno saputo coniugare sistemi (software) e sensori in grado di tenere traccia dell’attività fisica svolta all’aperto.

Ecco quindi la nascita di una categoria di prodotti pensati anche per i corridori. Nella nostra guida all’acquisto, abbiamo preso in considerazione una gamma piuttosto vasta di smartwatch pensati anche per tracciare la corsa. Infatti, come avremo modo di vedere, alcuni offrono delle particolarità in più (TomTom e Garmin), mentre altri permettono di tenere traccia di tutti i parametri che sono utili a chi ama correre e successivamente controllare il proprio andamento o la distanza percorsa.

Ma quali sono i criteri di selezione che abbiamo seguito per scegliere i miglior smartwatch per correre? Innanzitutto abbiamo preso in considerazione solo gli smartwatch muniti di un buon display. Trattandosi di prodotti pensati per chi ama la corsa, è fondamentale andare a proporre soluzioni caratterizzate da pannelli con una buona diagonale e con una buona luminosità. Di solito chi fa corsa ama praticarla all’aperto, pertanto è per noi importante valutare la luminosità dei pannelli sotto la luce diretta del sole. Abbiamo scartato soluzioni con picchi di luminosità tali da non garantire un utilizzo spensierato all’aperto.

Uno smartwatch per correre deve per forza avere dalla sua un parco sensori di altissima qualità. Infatti, rispetto ai classici smartwatch pensati per essere utilizzati anche da chi non è avvezzo allo sport, i wearable qui presenti sono passati sotto la nostra lente d’ingrandimento al fine di selezionare solo i migliori prodotti. Oltre ai classici sensori pensati per il tracciare la distanza o le calorie bruciate, gli smartwatch per correre da noi valutati presentano un ottimo sensore HR e il modulo GPS. Questi si muovono all’unisono con particolari tecnologie pensate anche per tracciare automaticamente l’attività fisica in corso, come avviene per i prodotti Garmin, Samsung o per l’Apple Watch.

Abbiamo scartato smartwatch muniti di sensori poco precisi, tendenti a confondere l’utente. Gli smartwatch per correre sono spesso indirizzati a sportivi amatoriali oppure a chi si sta allenando per partecipare ad una competizione; è per noi estremamente importante andare quindi a consigliare solo quegli smartwatch i cui sensori possano realmente aiutarli a migliorare le prestazioni atletiche.

L’autonomia è un altro aspetto per noi estremamente importante per selezionare i miglior smartwatch per correre. Gli smartwatch odierni escono di fabbrica con un nutrito set di sensori e con display ad altissima risoluzione; questo mix di tecnologia grava tantissimo sulla batteria. Infatti, per limiti fisici spesso insormontabili, gli ingegneri delle varie compagnie hi-tech sono costretti a fare i salti mortali per inserire batterie in grado di reggere tutto questo. Durante la nostra selezione abbiamo preso in considerazione smartwatch con autonomia minia di due giorni, o almeno di 10 ore utilizzando il modulo GPS.

Garmin vivoactive 3

Apriamo la nostra personale selezione dei miglior smartwatch per correre con il Garmin vivoactive 3, uno smartwatch estremamente valido sotto tanti punti di vista. L’aspetto estetico è quello che ci aspettiamo da uno smartwatch pensato per il tracking dell’attività fisica, ma non tradisce le aspettative di chi è alla ricerca di un prodotto da indossare anche in contesti extra-sportivi, grazie alla presenza di una cassa circolare di altissimo valore in acciaio inossidabile.

Per quanto riguarda il corretto tracciamento della corsa (all’aperto e non), possiamo tranquillamente dire che il GPS e le tecnologie Garmin permettono di sfruttare questo smartwatch senza limiti. Questo può fare affidamento alla tecnologia Garmin Elevate per il tracking dell’attività svolta all’aperto ma anche al chiuso. Il sensore è molto preciso e, indipendentemente dal tipo di attività che si sta svolgendo, immagazzina i dati relativi al proprio spostamento per poi mostrarsi a schermo con l’applicazione companion.

Consigliamo di considerare il Garmin vivoactive 3 per diversi motivi: è ergonomico grazie al suo design, è economico se consideriamo il prezzo di altri smartwatch con GPS ed offre un buon sensore GPS.

Puoi acquistare Garmin vivoactive 3 su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Garmin vivoactive 3 è disponibile nella variante Garmin Vivoactive 3 Music.

TomTom Spark 3

Salendo di prezzo e passando ad un prodotto che ci ha davvero entusiasmati, il TomTom Spark 3 è un altro fra i miglior smartwatch per correre disponibili sul mercato. Se siete già utenti di altri prodotti TomTom, saprete sicuramente che si tratta di smartwatch completi sotto quasi tutti i punti di vista. Quello che manca, purtroppo, è una visione un po’ più attenta al design, soprattutto quando si parla di smartwatch di un certo costo. Nonostante il TomTom Spark 3 sia effettivamente poco accattivante dal punto di vista del design, resta una scelta molto intelligente per chi cerca un dispositivo completo a 360°.

Come abbiamo visto all’interno della nostra recensione TomTom Spark 3, le funzioni dello smartwatch sono tante e disparate. TomTom non solo integra un modulo GPS all’interno del suo Spark 3, ma permette di sfruttarlo in un modo unico; infatti, attraverso la funzione Sentieri, l’utente è in grado di sperimentare nuovi tracciati una volta date le coordinate di partenza e di arrivo. La funzione è un memorandum di quanto TomTom sia in grado di sfruttare sapientemente il connubio hardware/software.

In più, per chi volesse sfruttare Sentieri in maniera completa, tramite il portale web è possibile caricare percorsi creati su altri servizi web. Il grande display offre spazio a sufficienza per tenere sotto controllo tante informazioni, così come la ricezione di notifiche. Volendo, poi, è possibile passare ad un profilo prettamente sportivo in men che non si dica.

Puoi acquistare TomTom Spark 3 su Amazon su eBay o su ePrice In alternativa TomTom Spark 3 è disponibile nelle varianti TomTom Spark 3 Cardio o nella variante TomTom Spark 3 Cardio + Music.

Samsung Gear Sport

Oltre a sviluppare smartwatch pensati per un utilizzo più formale come i Gear S3 Classic e Frontier, Samsung pone grande attenzione nel proporre dispositivi interessanti anche per gli utenti che sono alla ricerca del miglior smartwatch per correre. In questo caso il prodotto che vi consigliamo di prendere in considerazione è il nuovo Samsung Gear Sport, dispositivo wearable che avevamo visto da vicino ad IFA 2017. Dicevamo che il contesto è diverso: sportivo contro formale o casual, ma per Samsung una cosa resta sempre la stessa, la cura del design. Il Gear Sport si presenta come uno degli smartwatch per correre più belli sul mercato. Cassa in acciaio, circolare, che abbraccia un display a colori estremamente vivace e luminoso. Si tratta di un pannello da 1.2″ con tecnologia super AMOLED da 360 x 360 pixel.

AMOLED vuol dire consumi ridotti e questo richiama la presenza della classica funzione always-on, estremamente utile quando si è impegnati durante un allenamento ma anche durante l’utilizzo quotidiano, garantendo all’utente di visualizzare rapidamente le informazioni principali dello smartwatch. Il processore dual core da 1.0 GHz è affiancato da  4 GB e da 768 MB di RAM; il tutto è pensato per far girare Tizen OS senza impuntamenti e lag.

Il Gear Sport presenta moduli Bluetooth 4.2, Wi-Fi 802.11 b/g/n, NFC e GPS. La connettività, così come la l’impermeabilità fino a 5 ATM, permettono di indossare lo smartwatch in tutte le condizioni di allenamento; forse è la certificazione MIL-STD-810G che offre qualcosa in più al dispositivo, garantendo una resistenza di primo livello per quanto riguarda stress meccanici, urti e graffi.

Puoi acquistare Samsung Gear Sport su Amazon.

Samsung Gear Sport
Prezzo consigliato: € 349Prezzo: € 189.49

Apple Watch Series 4

Ovviamente non poteva mancare anche lui nella nostra guida sul miglior smartwatch per correre. Apple non è stata la prima azienda ad avere integrato il modulo GPS all’interno dei suoi Apple Watch, fondamentale per quanto riguarda il tracciamento dell’attività svolta all’aperto. Per la nostra guida consigliamo l’ottimo Apple Watch Series 4, l’ultima generazione di wearable della casa di Cupertino presentato da Apple durante l’evento del 12 settembre 2018.

Ovviamente le nuove serie, dalla 2 in poi, e quindi anche quella che consigliamo, offrono dei vantaggi non di poco conto rispetto alle precedenti versioni (GPS e certificazione waterproof). Il dispositivo è sviluppato per lavorare a stretto contatto con gli smartphone Apple, questo grazie a watchOS 5, l’ultima versione dell’OS di Apple già disponibile al download.

Il modulo GPS permette di tenere traccia dei propri spostamenti all’aperto, o al chiuso, per poi offrire dati ancora più precisi riguardanti il proprio spostamento. Il pannello frontale è in grado di gestire l’arrivo di ogni tipo di notifica, mentre il resto del comparto hardware è ottimizzato per tenere traccia di tanti tipi di attività fisica senza disturbare l’utente.

Puoi acquistare Apple Watch Series 4 su Amazon o se preferisci su eBay

Garmin Forerunner 935

Chiudiamo la nostra guida sul miglior smartwatch per correre riproponendo un altro dispositivo Garmin. Il Garmin Forerunner 935 è pensato principalmente per chi pratica questo sport in maniera piuttosto seria, direi quasi professionale. La maggior parte delle specifiche che troviamo nel Forerunner 935 provengono dal Fenix 5, ad oggi l’ultimo smartwatch della compagnia. Parlando di quello che si nasconde dietro il display, troviamo moduli GPS e GLONASS, giroscopio, una bussola, accelerometro ed anche un termometro.

È inoltre presente il classico sensore HR per il battito cardiaco. I profili di allenamento per quanto riguarda la corsa sono: corsa (ovviamente), corsa al chiuso, ciclismo all’interno e all’aperto, piscina, nuoto, escursioni all’aria aperta, sci, pattini e golf. Il tutto viene ovviamente riproposto in maniera magistrale attraverso l’applicazione mobile presente su praticamente tutte le piattaforme che contano.

Per quanto riguarda il tracciamento della corsa, il Garmin Forerunner 935 permette di registrare la cadenza del passo, la velocità e l’elevazione (grazie alla presenza dell’altimetro).

Puoi acquistare Garmin Forerunner 935 su Amazon su eBay o su ePrice

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2858 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.