Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Miglior smartwatch con SIM: completa libertà di movimento

Miglior smartwatch con SIM: completa libertà di movimento

di Giovanni Mattei
Specialist Smartwatch
aggiornato il 22 maggio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Per un tempo limitato puoi approfittare dei nuovi sconti “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco.

 

Inoltre, impazza su Amazon la nuova campagna HP Days: alla seguente pagina trovate una serie di prodotti davvero non indifferente con sconti che oscillano tutti intorno al 20% rispetto al prezzo di listino. Davvero niente male per anticipare il back-to-school, non vi pare? Inoltre continua l’iniziativa della Huawei Week sul segmento mobile: tantissimi dispositivi Huawei in offerta ad un prezzo decisamente interessante direttamente presso la seguente sezione Amazon.

N.B. La guida Smartwatch con SIM è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2019.

In questo articolo ci tuffiamo alla ricerca del miglior smartwatch con SIM. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei diversi prodotti presenti sul mercato in modo da aiutarvi nella scelta dello smartwatch adatto per il vostro allenamento e non solo.

Miglior smartwatch con SIM: quale comprare

All’interno di questa nostra guida ai consigli per gli acquisti vedremo qual è il miglior smartwatch con SIM presente sul mercato. La possibilità di inserire una scheda SIM all’interno degli smartwatch non è certamente cosa nuova, infatti, già da diversi anni, importanti aziende hi-tech offrono questa tecnologia per alcune linee di prodotti. Come vedremo all’interno della nostra guida, non sono solo i grandi nomi a garantire questo genere di libertà. Anzi, molto spesso accade l’esatto contrario: è molto più facile trovare un brand minore offrire smartwatch con SIM rispetto ai classici nomi blasonati.

I motivi possono essere diversi, ma è soprattutto una questione di mercato. Molto spesso capita che per utilizzare uno smartwatch con SIM sia necessario acquistare una seconda SIM e quindi un secondo piano tariffario, ma è comunque possibile trovare interessanti offerte sui siti web dei maggiori player nel campo della telefonia mobile. Quali sono i vantaggi nell’acquistare uno smartwatch con SIM? Sicuramente la possibilità di muoversi liberamente lasciando a casa il proprio smartphone, avendo comunque la possibilità di rispondere a chiamate e messaggi (oltre che email e tanto altro) direttamente dal proprio polso.

Chi cerca il miglior smartwatch con SIM lo fa quindi per una questione di autonomia e libertà. Spesso capita di uscire di casa per un paio di ore o per una corsa e non si ha voglia di portare con sé il proprio smartphone, magari perché lasciato a casa a caricare o perché non si possiede una batteria esterna (vi consigliamo di dare un’occhiata alla nostra guida sulla migliore batteria esterna per scegliere quella più adatta ai vostri bisogni) per dare un piccolo sprint al proprio telefono. All’interno della nostra guida troveremo diversi prodotti elencati con la classica visualizzazione di prezzo in ordine crescente. Partiamo da un modello estremamente economico, ma comunque valido, fino ad arrivare a prodotti che costano diverse centinai di euro.

Mettendo da parte il nuovissimo Apple Watch series 3 LTE che purtroppo pare proprio non arrivare nel nostro Paese, prenderemo in considerazione alcuni smartwatch basati su Wear OS, nuova nomenclatura dell’ex Android Wear, uno fra i migliori sistemi operativi per smartwatch.

Willful Smartwatch

Il primo fra i miglior smartwatch con SIM che prendiamo in considerazione è il Willful Smartwatch. Come abbiamo visto nel capitolo introduttivo, anche piccole aziende offrono la possibilità di sfruttare la connettività tramite SIM senza dover per forza di cose sborsare una cifra importante. È questo il caso del Willful Smartwatch, un prodotto che ricorda moltissimo l’Apple Watch di Apple, da cui “eredita” anche una specie di digital crown per il controllo di alcune funzioni.

Visto il prezzo estremamente basso e competitivo, bisogna intendere il Willful Smartwatch per quel che è: uno smartwatch che permette di fare lo stretto indispensabile. Con una cassa quadrata leggermente stondata, il display da 1.54 pollici ricopre quasi la totalità dell’area dello smartwatch. Non troviamo la presenza di materiali di altissimo livello, ma è presente un misto di plastica/alluminio che dona un bel effetto premium allo smartwatch.

Grazie alla presenza di uno slot per la scheda SIM può anche essere utilizzato per effettuare chiamate lontano dal proprio smartphone. Questa funzione può contare anche sulla presenza di un piccolo speaker e microfoni per l’ascolto di chiamate in vivavoce. Nel suo piccolo il Willful Smartwatch permette di controllare senza problemi la componente telefonica. Può essere utile per chi vuole spendere poco e utilizzare lo smartwatch come un accessorio secondario da indossare solo in particolari situazioni.

Puoi acquistare Willful Smartwatch su Amazon o se preferisci su eBay

Huawei Watch 2 4G

Passando ad un vero blockbuster per quanto riguarda il miglior smartwatch con SIM, il Huawei Watch 2 4G è uno degli smartwatch più belli degli ultimi anni. Mettendo un attimo da parte il mero aspetto estetico del prodotto, il Watch 2 di Huawei è un prodotto pensato anche per gli sportivi, per chi ama correre e per chi è alla ricerca di un prodotto con un’ottima serie di sensori pensati proprio per tracciare tutti i parametri relativi all’allenamento.

Al suo interno è presente il nuovo Android Wear 2.0, l’ultimo sistema operativo di Google per il settore dei dispositivi indossabili. Il display è incastonato all’interno di una cassa circolare, piuttosto marcata ma comunque più che buona per essere portata al polso senza troppi fastidi. Il display è basato su tecnologia AMOLED ed ha una diagonale da 1.2 pollici. La risoluzione da 390 x 390 pixel con una densità di pixel pari a 459 PPI, permette di scorgere ogni singolo dettagli con una grande precisione.

La presenza di un pannello AMOLED, oltre ad offrire dei vantaggi per quanto riguarda la gestione del colore, permette di tenere sotto controllo anche i consumi energetici. Infatti, con una batteria di 420 mAh, il Watch 2 è in grado di garantire un’autonomia di una giornata piena, anche dopo una sessione di sport. Grazie alla certificazione IP68, il Huawei Watch 2 può essere indossato anche sotto la pioggia e non teme nemmeno il contatto con la polvere. Posteriormente è presente il sensore HR per il battito cardiaco e il modulo GPS integrato permette di tenere traccia degli allenamenti all’esterno con una precisione elevata. Se state cercando uno smartwatch cinese e non vi spaventa salire un po’ di prezzo, quello che offre Huawei è ancora oggi il punto di riferimento nel campo dei dispositivi con Android Wear.

Il cassettino per inserire la SIM è ben nascosto e poco visibile per gli inesperti, il tutto per non rovinare l’estetica generale del prodotto. Proprio come il Samsung Gear S3 Frontier che vedremo fra poco, anche lo smartwatch di Huawei offre un modulo 4G per la connettività. Tramite questo è possibile telefonare, ricevere messaggi, scrivere sui social network, oppure interagire con Google Assistant, direttamente dal proprio orologio. Bisogna solo fare un po’ di attenzione per quanto riguarda l’autonomia della batteria. Il modulo 4G è un componente energivoro, proprio come avviene sugli smartphone. Proprio per questo ogni utente può disattivare momentaneamente il modulo 4G nel caso volesse conservare un po’ di batteria.

Huawei Watch 2: la nostra prova

Huawei con il suo Watch 2 è riuscita a fare un vero e proprio miracolo. Lo smartwatch è stato in grado di permettere al colosso cinese di fare un balzo in avanti enorme in questo settore, grazie ad una cura dei dettagli – intesi a 360°- che lo rendono ancora oggi un dispositivo da ammirare e, possibilmente, da imitare. La mia prova mi ha visto testare gli elementi più importanti per uno smartwatch; elementi su cui il Huawei Watch 2 brilla.

Partendo dai sensori, questo smartwatch del 2017 è munito di tutto ciò di cui un utente ha bisogno. Il bello del Watch 2 è che avvicina a questo mercato sia gli utenti che non sono mai entrati in contatto con uno smartwatch, sia chi è alla ricerca di una soluzione semi-professionale. Oltre ad integrare i soliti sensori per il tracking dei passi, della distanza percorsa e delle calorie bruciate, il Watch 2 è munito di un ottimo sensore HR e di un buon modulo GPS.

Durante le mie settimane di prova ho apprezzato la precisione del sensore per il battito cardiaco durante l’allenamento (ma anche semplicemente durante il lavoro alla scrivania), così come la capacità del modulo GPS di agganciare rapidamente il segnale ed iniziare a tracciare la mia posizione. Tutte queste informazioni confluiscono all’interno di Google Fit che, sebbene sia migliorata nel corso di questi ultimi mesi, ha ancora qualcosa da recuperare rispetto a Salute di Apple e l’app di Fitbit.

Al netto della presenza di una buona interfaccia, manca una visione più dettagliata delle informazioni raccolte. Infine, l’autonomia del Watch 2 mi ha permesso di utilizzare lo smartwatch per più di una giornata piena, con tanto di GPS attivo. Non è male, è vero, ma avrei preferito avere un po’ di libertà di utilizzo in più.

Puoi acquistare Huawei Watch 2 su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Huawei Watch 2 è disponibile nella variante Huawei Watch 2 4G.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.