Smartwatch con GPS: ecco quali sono i migliori

Smartwatch con GPS: ecco quali sono i migliori

L'Amazon Prime Day 2021 sta per iniziare! Segui solo le VERE offerte sulla nostra pagina dedicata alle offerte Amazon Prime Day. Ricordati che per aderire alla campagna è necessario attivare un abbonamento Amazon Prime, gratis per i primi 30 giorni.

N.B. Questa guida all'acquisto, proprio come tutte le altre, è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo.

In questo articolo ci tuffiamo alla ricerca del miglior smartwatch con GPS. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei diversi prodotti presenti sul mercato in modo da aiutarvi nella scelta dello smartwatch con GPS da sfruttare anche quando si è lontani dal proprio smartphone.

Smartwatch con GPS: quale comprare

Oggigiorno è davvero facilissimo acquistare uno smartwatch con GPS. Un tempo, però, non era affatto così. Integrare questo particolare modulo all’interno di un dispositivo estremamente minuto era una vera sfida ingegneristica. Infatti, le dimensioni del moduloe una batteria non sufficientemente capiente, spesso obbligavano importanti aziende a rivedere i loro piani immettendo sul mercato prodotti sprovvisti di GPS. Chi ha un po’ di memoria, ricorderà sicuramente i tanti smartwatch con “GPS assistito”, un modo simpatico per dire che il prodotto era pensato per sfruttare il GPS dello smartphone per estrapolare dati relativi alla propria posizione spaziale.

Se da un certo punto di vista potrebbe essere un buon compromesso, dall’altro, però, i puristi delle corse o delle escursioni in montagna potrebbero non vedere di buon occhio l’obbligo di dover uscire di casa con il proprio smartwatch esmartphone. Da qualche tempo a questa parte, innumerevoli aziende hi-tech hanno però risolto i vari problemi di assemblaggio riuscendo ad offrire smartwatch con GPS, con una batteria capace di offrire diverse ore di funzionamento. In questa guida vedremo quali sono i miglior smartwatch con GPS seguendo una serie di criteri di selezione che ci hanno guidati durante la scelta dei migliori prodotti.

Display

Innanzitutto si parte dalla presenza di un buon display. Sembrerà strano, ma non tutti gli smartwatch presenti sul mercato montano un pannello di buona qualità. Ma in che senso? Per noi gli smartwatch devono integrare un display di buone dimensioni, quindi non troppo piccolo, e con un buon livello di luminosità.

Gli smartwatch con GPS sono prodotti che di norma andranno utilizzati parecchio all’aria aperta, magari sotto il sole; ebbene la nostra selezione ha messo da parte tutti quei wearable con un livello di luminosità del display tale da rendere complicato il loro utilizzo all’aperto. Tutti i modelli presenti nella guida presentano display ad alta risoluzione e con una buona diagonale. Scegliere un modello o un altro ha relativamente poco senso da questo punto di vista, sebbene forse il Garmin vivoactive 3 possa rappresentare il dispositivo perfetto per chi vuole spendere poco e avere il massimo rapporto qualità/prezzo.

Precisione del modulo GPS

La precisione del modulo GPS è ovviamente un criterio estremamente importante. Il GPS è ormai presente nella stragrande maggioranza degli smartwatch in commercio, anche all’interno di soluzioni che si aggirano attorno ai 100€. Questo però non significa che il modulo GPS sia preciso e affidabile, anzi.

Chi è alla ricerca di uno smartwatch con GPS richiede una certa precisione e affidabilità per quanto riguarda il tracking sulla mappa, cosa che spesso non è possibile richiedere a prodotti estremamente economici. Abbiamo quindi focalizzato la nostra attenzione nello scegliere solo gli smartwatch muniti di modulo GPS + Galileo + GLONASS, gli unici in grado di offrire un elevato livello di precisione e presente in tutti gli smartwatch qui presenti.

Autonomia

L’autonomia dello smartwatch è l’ultimo criterio di selezione che abbiamo seguito per selezionare i miglior smartwatch con GPS. Infatti, come abbiamo detto ad inizio capitolo, il modulo GPS è un elemento che ha un impatto molto importante sulla batteria – basti vedere cos’è in grado di fare con qualche ora di utilizzo su uno smartphone, immaginiamoci su un prodotto compatto come uno smartwatch.

Importanti nomi del panorama hi-tech hanno investito enormi risorse al fine di ottimizzare al massimo i consumi del modulo GPS, arrivando a garantire un utilizzo continuativo che supera spesso le 10 ore. Se state cercando lo smartwatch che attualmente offre la migliore autonomia, allora il nostro consiglio è quello di puntare sul vivoactive 3 di Garmin. Gli altri smartwatch sono altrettanto validi, ma forse non adatti a chi punta più sull’autonomia che sul resto.

Smartwatch con GPS: i modelli su cui puntare

Garmin vivoactive 3

Il Garmin vivoactive 3 è il primo smartwatch con GPS che vi consigliamo di prendere in considerazione se state cercando uno dispositivo wearable valido e dal prezzo molto interessante. Come ogni prodotto Garmin, il vivoactive 3 è caratterizzato da un mix di sensori di altissima qualità, ideali per tracciare con estrema precisione tutti i dati relativi alla corsa o a tantissime altre discipline.

Per quanto riguarda il modulo GPS, possiamo tranquillamente dire che anche Garmin ha fatto un lavoro davvero eccellente. Questo può fare affidamento con la tecnologia Garmin Elevate per il tracking dell’attività svolta all’aperto ma anche al chiuso. Il sensore è molto preciso e, indipendentemente dal tipo di attività che si sta svolgendo, immagazzina i dati relativi al proprio spostamento per poi mostrarsi a schermo con l’applicazione companion.

Consigliamo di considerare il Garmin vivoactive 3 per diversi motivi: è ergonomico grazie al suo design, è economico se consideriamo il prezzo di altri smartwatch con GPS, offre un buon sensore GPS e il sensore HR è uno dei più precisi su questa fascia di prezzo.

Apple Watch Series 6

Lascia un commento