Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Miglior smartphone Samsung: ecco quali acquistare nella nostra selezione

Miglior smartphone Samsung: ecco quali acquistare nella nostra selezione

di Luca Pierattini
Specialist Miglior smartphone
aggiornato il 13 maggio 2019
4104 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Per un tempo limitato puoi approfittare dei nuovi sconti “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco.

In più, fino al 26 maggio, puoi approfittare su Amazon di una serie di sconti dedicati a tutto ciò che ruota intorno ad HP grazie alle promozioni per gli “HP Days“, dove puoi trovare notebook, monitor e cuffie in offerta. Nello stesso periodo, puoi approfittare anche della “Huawei Week“, una settimana di promozioni dedicata al colosso cinese con tantissimi prodotti in offerta.

Tra queste offerte, segnaliamo la presenza di questi smartphone da non perdere, disponibili salvo esaurimento scorte:

  • Huawei Mate 20 in offerta a 399€, rispetto ad un costo precedente di 460€;
  • Huawei Mate 20 Pro in offerta a 579€, rispetto ad un costo precedente di 660€.
N.B. La guida miglior smartphone Samsung è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2019.

In questa guida parliamo dei miglior smartphone Samsung. Desideri acquistare un nuovo smartphone e vuoi sapere qual è il miglior smartphone Samsung che fa più al caso tuo? Sei sulla pagina giusta: nei prossimi paragrafi andremo infatti ad approfondire le diverse gamme di prodotti del colosso sudcoreano, indicandoti quali sono i miglior smartphone Samsung appartenenti ad ognuna di esse. Procediamo.

Miglior smartphone Samsung: quale comprare

In questa guida all’acquisto parliamo dei miglior smartphone Samsung. Sei alla ricerca di un nuovo smartphone e desideri affidarti proprio al famoso marchio che ormai da anni rappresenta il concorrente numero uno di Apple e dei suoi iPhone? Allora qui troverai ciò che cerchi.

Samsung rappresenta infatti ormai da anni una garanzia per quanto riguarda la qualità dei propri smartphone, soprattutto per quanto riguarda quelli di fascia medio-alta. Da qualche anno a questa parte, poi, Samsung si è risollevata anche dal punto di vista della propria fascia medio-bassa del mercato smartphone, mettendo a disposizione due serie di smartphone molto competitive, rispettivamente “Galaxy M” e “Galaxy A”, dotate di schede tecniche efficienti e diverse particolarità.

La prima caratteristica da tenere presente per giudicare uno smartphone Samsung è la qualità del display: la possibilità di utilizzare pannelli AMOLED praticamente su tutta la gamma permette di avere un asso nella manica per il successo. Questi display godono di un contrasto senza eguali, grazie alla propria particolare configurazione che permette al display di spegnere i singoli pixel in presenza del colore nero. In questo modo è possibile godere di una maggiore qualità visiva, oltre che di consumi migliorati.

In seguito, abbiamo scelto soltanto telefoni che ci facessero stare tranquilli in termini di potenza e di fluidità di sistema, poi siamo andati in cerca di fotocamere degne di nota e in grado di scattare ottime immagini in tutte le condizioni di luminosità. Infine, abbiamo scartato quei modelli che non erano in grado di soddisfare un’autonomia piena nell’arco di un’intera giornata.

Samsung, poi, grazie al fatto di essere un marchio largamente presente sul nostro territorio, risulta essere uno dei brand migliori in termini di assistenza clienti, essendo estremamente semplice sostituire e/o riparare i propri prodotti in garanzia. Negli ultimi tempi, infine, questa compagnia si è rivelata essere anche abbastanza celere con gli update del sistema operativo distribuiti centralmente da Google: un motivo in più per scegliere uno smartphone Samsung. Procediamo dunque ora e scoprire le caratteristiche principali di ogni gamma di smartphone targata Samsung.

Miglior smartphone Samsung: serie Galaxy M

Dopo l’addio alla serie J nel 2019, la gamma entry-level dei dispositivi targati Samsung è quella che porta il nome di “Galaxy M”. Questa si rinnova di anno in anno e si compone principalmente di tre dispositivi: Samsung Galaxy M10, Galaxy M20 e Galaxy M30. Questi sono rispettivamente degli smartphone con display tra i 5 e i 6 pollici, con risoluzione Full HD+ per i due modelli più grandi.

All’interno di questa gamma abbiamo deciso di selezionare il nuovo Samsung Galaxy M20, il dispositivo ideale per chi cerca tanta autonomia, buone prestazioni e un prezzo al di sotto dei 250€.

Samsung Galaxy M20

Il miglior smartphone Samsung che ti consigliamo su questa fascia di prezzo è il modello intermedio della famiglia, ovvero Samsung Galaxy M20. Questo si configura come uno smartphone dal look molto elegante e display da 6,3 pollici con risoluzione Full HD+ e con Infinity-V Display integrato, ossia il design a tutto schermo che caratterizza l’intera offerta coreana contraddistinto da un notch a forma di V.

Dal punto di vista tecnico ci troviamo davanti ad un terminale di tutto rispetto: questo arriva infatti equipaggiato con un SoC Exynos 7904, con CPU octa-core da 1,8 GHz, ed è affiancato da 4 GB di RAM e 64 GB di storage interno, espandibili ulteriormente adoperando una scheda micro SD. Galaxy M20 è inoltre uno smartphone dual SIM, mentre è dotato di connettività LTE (4G) per navigare in tutta rapidità anche fuori dalle mura di casa. Buona poi la fotocamera, che conta su un modulo da 13 MP con apertura focale f/1.9, in grado di registra video in Full HD a 30 fps e un secondo sensore da 5 MP per il calcolo della profondità. La fotocamera anteriore presenta invece un sensore da 8 MP con f/2.2. Ma il vero punto di forza del dispositivo è la batteria da 5000 mAh, un vero e proprio alimentatore super che ti consentirà di stare tranquillo per ben due giorni.

Puoi acquistare Samsung Galaxy M20 su Amazon o se preferisci su eBay

Miglior smartphone Samsung: serie Galaxy A

Alziamo un po’ l’asticella con la seconda gamma di prodotti: stiamo parlando di Samsung Galaxy A, altra famiglia di prodotti – questa volta però di fascia media – dotati di un design più curato, con display pressoché sprovvisti di cornici laterali, quasi a voler emulare l’effetto dei display Edge. Oltre a ciò, ognuno dei dispositivi di questa gamma è dotato ovviamente di un display Super AMOLED, mentre gode poi della certificazione IP68, che rende i dispositivi impermeabili ad acqua e polveri, anche nel caso di immersioni fino a 1,5 metri, fino a 30 minuti massimi. La gamma “Galaxy A” arriva poi con un comparto fotografico migliorato, in grado di regalare scatti che si rivelano spesso essere migliori di molti altri dispositivi della concorrenza, sulla stessa fascia di prezzo. Migliorano poi anche le batterie ed il metodo di caricamento di quest’ultime, che in questo caso fa affidamento su connettori USB Type-C.

Quest’anno, Samsung ha deciso di lanciare un nuovo modello di questa gamma, il Samsung Galaxy A7 2018, per portare sulla fascia media di mercato alcuni degli elementi che hanno contribuito al successo dei modelli top di gamma: lo schermo in 18,5:9, l’Infinity Display e la tripla fotocamera posteriore. Vediamo più nel dettaglio uno dei miglior smartphone Samsung per rapporto tra qualità e prezzo.

Samsung Galaxy A7 2018

Uno dei miglior smartphone Samsung è nella fascia media di mercato e si tratta del Samsung Galaxy A7 2018, contraddistinto dalle linee estetiche che hanno fatto apprezzare fin qui la gamma Galaxy S e Galaxxy Note. Ha un display da 6 pollici Super AMOLED con formato 18,5:9 (risoluzione 2220×1080 pixel) che ricopre quasi tutta la superficie dello schermo ad eccezione di due piccole cornici nei lati superiori ed inferiori dello schermo. Ottimo, poi, il comparto fotografico, che può vantare la presenza di una tripla fotocamera posteriore, rispettivamente con sensori da 24 MP, 8 MP e 5 MP, in cui c’è un sensore con grandangolo (da 120 gradi) e un sensore necessario per ottenere l’effetto profondità all’interno dei ritratti. Buona anche la fotocamera anteriore, grazie al sensore da 24 MP con f/1.7. Sotto la fotocamera posteriore possiamo trovare un sensore d’impronte digitali.

Lato software, infine, troviamo la presenza di Android Oreo 8.1, spinto dal chip Exynos 7885 – octa-core a 2.2 GHz – affiancato da 4 GB di RAM e da 64 GB di storage. Lato connettività, invece, troviamo la presenza di un modulo NFC, un modem 4G Cat.11 e una porta USB Type-C con tecnologia di ricarica rapida. Samsung Galaxy A7 2018 è poi resistente ad acqua e polveri, grazie alla certificazione IP68 di cui è dotato. È il telefono ideale per chi apprezza le linee del Galaxy S8 ma non vuole spendere più di 400 euro per portarselo a casa. Il Galaxy A7 2018 offre un bagaglio di caratteristiche tecniche, di design e di completezza complessiva che lo rendono sicuramente uno dei miglior smartphone Samsung da consigliare.

Puoi acquistare Samsung Galaxy A7 2018 su Amazon su eBay o su ePrice

Miglior smartphone Samsung: serie Galaxy S

La gamma “Galaxy S” di Samsung la conosciamo ormai tutti: questa non è altri che la famiglia di top di gamma che anno dopo anno il colosso sudcoreano decide di immettere sul mercato. Si tratta di una vera e propria “famiglia” di prodotti, che esiste ormai da dieci edizioni e risale ai primi tempi in cui il mercato di smartphone Android cercava, con difficoltà, di eguagliare i risultati raggiunti da Apple con i propri iPhone. Nel tempo gli smartphone Samsung Galaxy S hanno saputo intraprendere la propria strada, provvedendo a rinnovare il settore grazie a soluzioni innovative come i già citati display OLED, ma anche i pannelli Edge, ovvero ricurvi sui lati e senza cornici, oppure i nuovi Infinity-O Display che troviamo sugli ultimi Samsung Galaxy S10e, S10 e S10+.

Gli smartphone Samsung Galaxy S rappresentano ad due dei flagship più ambiti nell’intero settore mobile. Questi non solo dispongono una scheda tecnica fiammante e all’ultimo grido, ma godono di un form-factor innovativo, con il pannello frontale ricoperto (quasi) interamente dal display ed una scocca estremamente Premium, composta di vetro e alluminio che rende il tutto ancora più prestigioso. I nuovi Galaxy S10 arrivano rispettivamente con display da 5,8 e 6,2 pollici, con risoluzione 3K (2960 x 1440 pixel) ultradefinita. Questi sono impermeabili secondo la medesima certificazione IP68 già vista in precedenza, e dispongono anche di un sistema di riconoscimento dell’iride per lo sblocco rapido del device. Non manca anche un sensore d’impronte digitali. Questi smartphone spaziano tra i 600€ e i 1000€.

Samsung Galaxy S10e

il nuovo Samsung Galaxy S10e cambia il design vincente dello scorso anno, conservandone le stesse dimensioni dello schermo: Super AMOLED da 5,8 pollici Full HD+ (2280 x 1080 pixel) con il nuovo Infinity-O Display che abbatte ulteriormente bordi e cornici, lasciando un “buco” in alto a destra del pannello frontale per ospitare la fotocamera anteriore da 10 MP. Un signor telefono davvero a tutto schermo: ma quello che sorprende è soprattutto la doppia fotocamera posteriore da 12+16 megapixel, con un sensore Super Speed Dual Pixel che ha potenza di elaborazione e memoria dedicate, in grado di combinare fino a 12 fotogrammi in un solo scatto e un ultra-grandangolo da 123 gradi per la migliore qualità fotografica possibile. Con un’apertura focale variabile tra f/1.5 e f/2.4 che lascia passare automaticamente più luce quando l’ambiente è buio, e meno luce quando è troppo luminoso, per scattare foto nitide e chiare ovunque e in qualsiasi momento, c’è anche la stabilizzazione ottica (OIS) e Super Slow-motion a 960 fps.

Lato multimedia, troviamo poi a bordo un sistema di speaker targati AKG, mentre sul lato tecnico figurano il processore Exynos 9820, octa-core a 2.7 GHz – poi 128 GB di storage (espandibile con microSD fino a 512 GB) e 6 GB di RAM. La batteria conta su un modulo da 3100 mAh, con ricarica rapida e wireless. Blindato sul fronte sicurezza contando sul nuovo Knox, il più recente aggiornamento della piattaforma di sicurezza Samsung, il Galaxy S10e supporta due diverse opzioni di autenticazione biometrica (riconoscimento delle impronte digitali e del viso), per scegliere il metodo migliore per proteggere il dispositivo e le applicazioni.

Perché sceglierlo? Per avere il meglio della qualità Samsung in uno smartphone dal prezzo tutto sommato contenuto (se lo paragoniamo agli smartphone premium che sfiorano o superano i mille euro) ma in cui puoi trovare tutti i principali trend dell’anno (display 18:9, senza bordi e buone fotocamere) insieme all’ottimo comparto tecnico coreano.

Puoi acquistare Samsung Galaxy S10e su Amazon su eBay o su ePrice

Samsung Galaxy S10 Plus

Il nuovo Samsung Galaxy S10 Plus è stato concepito come versione premium per differenziare la gamma di maggior successo dei coreani. È più grande di S10e e con un display Super AMOLED 6,4 pollici Quad HD+ (3040 x 1440 pixel) di qualità superiore; ha un maggior quantitativo di RAM (8 GB contro 6 GB) e una tripla fotocamera posteriore: oltre ai sensori da 12+16 megapixel con doppia apertura focale del modello base, il Plus ha un ulteriore camera da 12 MP con funzione di teleobiettivo. Proprio per questo, dovendo scegliere il miglior smartphone Samsung, ci sentiamo di consigliare il modello Plus, dove puoi trovare tutto quello che cerchi da un top di gamma: la ricarica wireless, la resistenza all’acqua (con certificazione IP68) e un processore Exynos 9820 – octa-core a 2.7 GHz – con 512 GB di storage (espandibile con microSD fino a 512 GB). Il Samsung Galaxy S10 Plus ha anche più batteria: 4100 mAh contro il modulo da 3100 mAh del Galaxy S10e.

Se hai bisogno di uno schermo più grande e di una fotocamera con lo zoom, ti conviene spendere qualche euro in più, altrimenti il modello base basta e avanza.

Puoi acquistare Samsung Galaxy S10 Plus su Amazon su eBay o su ePrice

Miglior smartphone Samsung: serie Galaxy Note

La gamma Galaxy Note rappresenta da sempre la prima scelta di tutti quegli utenti che desiderano di più di un comune smartphone, ma preferiscono optare per un ampio phablet dotato anche di stylus integrata, che in questo caso porta il nome di S-Pen. Un Samsung Galaxy Note risulta essere perfetto per tutti quegli utenti che desiderano ben più di un semplice smartphone e che preferiscono optare per un vero e proprio dispositivo tuttofare da portare sempre con sé, dotato di un ampio display, di una scheda tecnica senza eguali e di tutte le possibilità offerte dalla sopracitata stylus.

L’ultimo arrivato di questa gamma è il Samsung Galaxy Note 9, un vero e proprio concentrato di tecnologia, che riprende le linee sottili di Galaxy S9 estendendone ancora di più il display e adattandolo alle funzionalità offerte dalla S-Pen, ovviamente inclusa nella confezione. Attualmente Galaxy Note 9 rappresenta il terminale più prestante dell’intero settore mobile: scopriamolo nel dettaglio.

Samsung Galaxy Note 9

Prendete i due Galaxy S9 visti qui sopra, aggiungetevi un corpo ancora più lineare ed elegante, un display più grande, una scheda tecnica rinnovata ed una stylus per gestire il tutto con ancora più facilità: ecco a voi dunque Samsung Galaxy Note 9. Questo arriva con un display Super AMOLED da 6,4 pollici, con risoluzione 3K (2960 x 1440 pixel), mentre dispone di una stylus S-Pen totalmente rinnovata, con Bluetooth e individuabile dal dispositivo non appena essa viene rimossa dal proprio slot, favorendo diverse funzionalità in modo tale da garantire all’utente maggiore immediatezza nell’utilizzo dello smartphone.

Lato tecnico troviamo ovviamente il meglio del meglio della categoria: qui spicca infatti la presenza di un SoC Exynos 9810 – octa-core da 2,7 GHz – affiancato da 6 GB di RAM e da uno storage da 128 GB, espandibile tramite una scheda micro SD. Sul lato posteriore spicca la presenza di una doppia fotocamera: entrambi i sensori sono da 12 MP, ma mentre il primo gode di un sensore wide-angle, il secondo è un vero e proprio obiettivo telephoto, con uno zoom ottico 2X. Spostandoci sul versante connettività troviamo invece tutte le ultime tecnologie in circolazione, come Bluetooth 5.0, LTE Cat.16, NFC e porta USB Type-C. La batteria da 4000 mAh è la più grande di sempre in un device Samsung e garantisce una buona autonomia durante la giornata, mentre lato software troviamo Android Oreo 8.0. Anche Galaxy Note 9, infine, è impermeabile, grazie alla certificazione IP68. Si tratta indubbiamente del miglior smartphone Samsung in assoluto sul mercato per il momento. Scopri di più nella nostra Samsung Galaxy Note 9 recensione.

Puoi acquistare Samsung Galaxy Note 9 su Amazon su eBay o su ePrice

La nostra analisi

Perché fidarti di noi

Ridble è il primo sito in Italia dedicato alle guide all’acquisto per tre motivi: è, innanzitutto, il sito dedicato alle guide all’acquisto più longevo, avendo compiuto 6 anni il 18 febbraio 2019. Inoltre è il primo sito di guide all’acquisto per numero di guide a disposizione: ne offriamo oltre 2000, sempre accessibili per gli utenti. Ridble è, infine, il primo sito in Italia di guide all’acquisto per numero di ordini online generati: sono stati oltre 100.000 quelli effettuati nel 2018.

Sono infatti migliaia i lettori che si sono già fidati di noi per trovare il miglior prodotto per le loro esigenze, ed il perché è semplice: il nostro compito è quello di monitorare e seguire costantemente i prodotti al fine di testarli, analizzarli e confrontarli fra loro per suggerire solo i più degni di nota. La qualità del nostro lavoro è testimoniata dal fatto che il 98% degli utenti che hanno fatto un acquisto attraverso le nostre guide hanno dichiarato di essere rimasti pienamente soddisfatti del prodotto consigliato. Infatti solo il 2% degli utenti ha richiesto il reso del prodotto acquistato tramite una nostra guida. Nel corso di questi anni abbiamo risolto i più disparati dubbi sugli acquisti non solo in Italia, ma affermandoci anche in mercati più complessi e sensibilmente diversi, come quello spagnolo. Possiamo quindi dire che in questi anni abbiamo creato un vero e proprio “metodo Ridble” per consigliare i prodotti da acquistare.

Uno dei cardini di questo modello è rappresentato dalle competenze e conoscenze che i nostri Specialist devono necessariamente arrivare ad avere anche solo per realizzare una guida all’acquisto. Difatti, per diventare Specialist di Ridble è necessario studiare e testare circa 100 prodotti, al fine di dimostrare di essere realmente degni di aiutarvi nelle scelte più difficili. Inoltre ogni Specialist si dedica interamente ad una specifica categoria merceologica, perché non crediamo nei “tuttologhi”: ognuno ha delle aree di competenza, e non scrive di tutto solo per generare traffico.

Ad esempio, come responsabile su Ridble degli smartphone, mi dedico in prima persona a provare e testare ogni genere di telefono: dai più costosi agli smartphone di fascia bassa, dai rugged fino a quelli pensati esclusivamente per gli anziani. Un compito che, nel corso degli anni, mi ha permesso di riuscire a vedere tutte le trasformazioni che hanno segnato la storia del settore: dai mitici Star Tac a conchiglia all’avvento dell’iPhone fino, adesso, al futuro chiamato smartphone pieghevole. In questo tempo sono riuscito a dedicarmi a centinaia di telefoni, informandomi quotidianamente sullo sviluppo del mercato per sapere sempre quale consigliare all’interno delle guide sui migliori smartphone.

Un altro importante fattore del nostro modello è che le nostre guide all’acquisto sono sempre aggiornate. Infatti ogni mese aggiorno personalmente tutte le guide di mia competenza. Potete quindi essere certi che ogni volta che consulterete una nostra guida troverete i migliori prodotti da comprare in quello specifico momento.

A conferma del nostro impegno, vi basti pensare che la nostra competenza in materia di guide all’acquisto è riconosciuta dai brand più importanti al mondo. Siamo, ad esempio, tra i pochi siti al mondo ad aver realizzato una guida all’acquisto direttamente su Amazon Italia.

Come selezioniamo i prodotti

Ogni miglior smartphone Samsung presente all’interno delle nostre guide agli acquisti è selezionato attraverso una serie di passaggi che definiamo come “metodo Ridble”. Si tratta di un modus operandi che abbiamo sviluppato e perfezionato nel corso del tempo e che si compone di 4 fasi.

Qualsiasi smartphone Samsung entra nei nostri radar a seguito della sua ufficializzazione da parte dell’azienda. Elementi come rumors, indiscrezioni, fughe di notizie e quant’altro non ci interessano. Attraverso l’utilizzo di varie fonti (comunicati stampa, inviti ad eventi ecc..) ogni specialist raccoglie l’ufficialità sull’esistenza dei prodotti appartenenti alla sua categoria di competenza.

L’annuncio non è però un requisito di per sé valido per poter essere preso in considerazione per l’inserimento nelle nostre guide all’acquisto. Il dispositivo di turno, in questo caso lo smartphone, deve raggiungere un requisito necessario: l’eleggibilità. Bisogna che lo smartphone Samsung sia realmente acquistabile in Italia (online o offline) per poter essere oggetto di scelta.

A questo punto, se i primi due principi sono stati rispettati, allora passiamo alla terza fase, quella della prova. Testiamo i prodotti in vendita per conoscerne da vicino punti di forza e di debolezza, e poter esprimere un giudizio generale. In questa fase ogni specialist capisce quali esigenze di acquisto il prodotto è in grado o meno di soddisfare, in modo da riuscire ad identificare l’utente tipo, in questo caso riguardante smartphone Samsung.

I prodotti che ottengono un giudizio positivo sono selezionati e inseriti nelle guide all’acquisto. Questa fase si ripete ogni volta durante l’aggiornamento mensile delle guide all’acquisto. Quindi almeno una volta al mese lo specialist mette di nuovo in discussione tutti i prodotti selezionati in precedenza e decide se inserirne o meno di nuovi.

Se vuoi saperne di più del metodo Ridble visita la nostra pagina come lavoriamo.

Test tecnici

Quando si tratta del miglior smartphone Samsung è fondamentale valutare il display (nel 99% dei casi AMOLED) per capire se la risoluzione è sufficiente alla superficie del pannello, se ha una buona luminosità e come gestisce la resa cromatica, ossia se i colori sono riprodotti fedelmente e non sono troppo chiari o troppo scuri rispetto alla realtà. Poi inclino lo schermo in alto e in basso, a destra e a sinistra, per capire fino a dove riesco a visualizzare il contenuto: una prova che mi permette di capire quanto lo schermo sia flessibile e ti consenta di vedere film e serie tv anche se non lo tieni esattamente di fronte a te. Per aiutarmi in questi giudizi scarico l’app Display Tester che mi mette a disposizione una serie di tavolozze di colori standard con le quali posso valutare in maniera imparziale la qualità dello schermo, analizzando le sfumature di tutti i colori.

In seguito mi occupo di testare la fluidità di sistema, mettendo alla prova il device con app, videogiochi e film in streaming per capire come si comporta il telefono e se presenta rallentamenti. Scarico alcune delle applicazioni più utilizzate al momento (come Whatsapp, Instagram, Facebook, Slack, Fortnite e così via) e valuto come si comporta lo smartphone di fronte ad un uso medio quotidiano fatto di telefonate, notifiche, video e social. Poi provo via via a intensificare l’utilizzo facendo sessioni di gioco più prolungate e guardando film e serie tv su Netflix per capire se il processore scalda sul retro – indice di una cattiva gestione dei consumi – o se dà problemi in termini di fluidità d’uso. Per aiutarmi, uso anche Antutu Benchmark, l’app che che testa le componenti hardware dello smartphone e ne analizza così le prestazioni assegnandogli un punteggio di riferimento.

In seguito, non manca l’analisi del comparto fotografico: Samsung, di solito, ha la tendenza a saturare troppo i colori e a rendere le immagini molto luminose, per questo bisogna fare una serie di test in tutte le condizioni di luminosità per capire che i sensori non si sbilancino troppo rovinando la qualità delle foto. Per questo scatto una serie di foto in diversi momenti della giornata per mettere alla prova il sensore anche in condizioni di scarsa luminosità: dalla macro, al grandangolo, al ritratto, al paesaggio, alla modalità Notte fino ai selfie.

Infine, l’ultima variabile da testare per avere un giudizio completo sul device è la batteria, che valuto sia in base al tempo di ricarica – con il caricatore in dotazione – che a quello necessario per scaricarsi, da esprimere in ore di schermo acceso – con un utilizzo quotidiano che mescola un uso medio (con social, app e qualche gioco) e un uso intensivo (con film, serie tv e videogiochi più pesanti).

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

4104 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Luca Pierattini tramite i commenti.