Miglior smartphone pieghevole: guida all’acquisto
Il Black Friday 2021 è iniziato! Sulla nostra pagina Migliori offerte Black Friday 2021 puoi trovare decine di guide dedicate ad ogni tipologia di prodotto. Scopri tutti gli sconti più interessanti assicurandoti di avere un abbonamento Amazon Prime attivo per accedere alle offerte in anticipo!

N.B. Questo contenuto, come tutti gli altri, è sempre il risultato del nostro lavoro costante. Per maggiori dettagli su come realizziamo i nostri contenuti ti invitiamo alla pagina Come lavoriamo.

 

Questa guida è dedicata alla selezione del miglior smartphone pieghevole. Per poter decretare quali sono i migliori smartphone pieghevoli per te abbiamo preso in considerazione tutti i fattori di maggiore interesse per guidarti al meglio nell’acquisto.

Miglior smartphone pieghevole: quale comprare?

La ricerca del miglior smartphone pieghevole è, vista la gioventù della categoria, un’avventura tutta nuova e che non si basa ancora su capisaldi ormai esplorati da tempo. Dopo i primi esperimenti realizzati da alcuni produttori cinesi, molti dei quali non hanno poi superato lo stato di prototipo, il primo vero smartphone pieghevole portava la firma di Samsung: il Samsung Galaxy Fold. Si trattava di un prodotto molto innovativo come concetto, per la sua doppia natura di smartphone/tablet. In questo caso, infatti, lo schermo pieghevole non era adibito a monitor “principale”, ma come monitor interno che, una volta aperto, permetteva di utilizzare il dispositivo come vero e proprio tablet; con grandi vantaggi soprattutto lato multitasking.

Questa prima sperimentazione di Samsung ha riscosso un grande successo con la carta, ma anche diverse critiche per alcune problematiche lato hardware, specialmente per la questione della pellicola dello schermo pieghevole che, al contrario, era parte integrante del pannello. Diversi utenti hanno deciso di rimuovere la pellicola, portando a problemi nello schermo interno, se non blocchi irreparabili del dispositivo.

In seguito la tecnologia degli smartphone pieghevoli ha visto passi netti e molto rapidi, con la seconda generazione di Galaxy Fold, la risposta di Huawei con il Mate X e il mix di tecnologia e nostalgia di Motorola con la ri-edizione dello storico RAZR.

Miglior smartphone pieghevole

Come si sceglie, dunque, il miglior smartphone pieghevole? La risposta va suddivisa in base al tipo di utilizzo che si vuole fare dello smartphone e alle scelte di design.

Design e versatilità

Se si vuole optare per uno smartphone pieghevole in modo da poter aumentare la produttività e la versatilità in ambito multimediale, la scelta migliore è quella di puntare sul “modello Galaxy Fold”, vale a dire uno smartphone a doppio display, che nella sua parte pieghevole permette di godere di un monitor più ampio.

In alternativa, il miglior smartphone pieghevole può anche essere quello che permette di risparmiare più spazio possibile in tasca o nella propria borsetta. In questo caso si riprende il buon vecchio design a conchiglia che tanto successo aveva riscosso negli anni 2000, ma sostituendo la combinazione display + tastierino numerico con un unico grande schermo pieghevole.

Resistenza

Un altro importante fattore da considerare nella scelta del miglior smartphone pieghevole è sicuramente la resistenza del dispositivo. Questa tecnologia, infatti, comporta una maggiore fragilità dei materiali, motivo per cui è sempre necessaria una grande attenzione nell’utilizzo quotidiano. Se si pensa, ad esempio, al Galaxy Fold, il monitor pieghevole interno rimane già ben protetto, in quanto è possibile continuare ad utilizzare normalmente lo smartphone tramite il display esterno.

Al contrario, un modello come Huawei Mate X utilizza un unico pannello pieghevole per tutti gli utilizzi, per altro fisso esternamente. Deve essere considerato, quindi, questo aspetto prima di prendere una decisione nell’acquisto di uno smartphone pieghevole.

La nostra selezione dei migliori smartphone pieghevoli

Samsung Galaxy Flip 3

Il Samsung Galaxy Flip 3 rappresenta al meglio il concetto di smartphone pieghevole “salvaspazio”. Rispetto al Fold, infatti, il nuovo Flip presenta un unico display pieghevole che consente una chiusura a conchiglia. Esternamente è comunque presente un piccolo pannello OLED che consente di visualizzare ora, notifiche e una piccola anteprima della fotocamera per scattare selfie alla massima risoluzione utilizzando i moduli principali.

Internamente, invece, spicca l’ampio display AMOLED da 6,7 pollici e risoluzione Full HD+. La fattura del display è di buona qualità, con un mix di vetro e pellicole plastiche che garantiscono flessibilità e protezione.

Lato scheda tecnica, il Flip 3 si posiziona di diritto tra i top di gamma della categoria, con un processore Qualcomm Snapdragon 888 e 8 GB di memoria RAM. La memoria interna è da 128 o 256 GB, non espandibile in entrambi i casi. Per quanto riguarda il comparto fotocamere, infine, sul retro sono presenti due moduli da 12 megapixel con stabilizzazione ottica e possibilità di utilizzare un obiettivo grandangolare. La fotocamera frontale, o interna, è da 10 Megapixel. Se, dunque, si cerca uno smartphone compatto, performante ed esteticamente molto accattivante, il Galaxy Flip 3 rappresenta sicuramente il miglior smartphone pieghevole per te.

Motorola RAZR 5G

Nella selezione dei migliori smartphone pieghevoli non poteva mancare la soluzione per i nostalgici. Il nuovo Motorola RAZR 5G ricalca perfettamente lo spirito e la bellezza nelle linee del suo celebre predecessore, il Moto V3 RAZR. In questo caso, tuttavia, il tastierino cromato presente al di sotto del display dell’originale lascia spazio ad un pannello pieghevole da 6,2 pollici.

Rispetto al display visto in precedenza su Galaxy Flip 3, tuttavia, sono presenti in questo caso alcune scelte di design più particolari. Nella parte alta è presente un notch piuttosto pronunciato che ospita la fotocamera frontale, mentre al di sotto potrebbe risultare leggermente scomodo il mento in rilievo dello smartphone, che più che altro rappresenta una scelta stilistica per riprodurre l’aspetto del RAZR originale.

Dal punto di vista della scheda tecnica, il RAZR 5G non rientra completamente nella fascia degli smartphone top di gamma, soprattutto per via di un processore Snapdragon 765, che non riesce a reggere il confronto con la versione 888 vista sul Flip 3. La memoria RAM è di 8 GB, mentre quella interna è di 256 GB. Un fattore importante da tenere in considerazione, inoltre, riguarda le fotocamere. Il Moto RAZR 5G presenta, infatti, un solo modulo posteriore da 48 MP, utilizzabile però anche come camera per i selfie, grazie al secondo display OLED presente nella parte frontale del dispositivo. In sostanza, RAZR 5G rappresenta il miglior smartphone pieghevole se si vuole rinunciare a qualcosa lato scheda tecnica, ma a nulla per quanto riguarda lo stile e l’eleganza.

Samsung Galaxy Fold 3

La selezione dei migliori smartphone pieghevoli non si poteva che concludere con la soluzione più completa della categoria: Samsung Galaxy Fold 3. La sua più grande differenza rispetto ai modelli citati in precedenza risiede proprio nel design e nel tipo di utilizzo. Se prima abbiamo visto smartphone pieghevoli che sfruttano questa tecnologia per risparmiare spazio in tasca ed offrire un tocco di stile in più, il Fold 3 vuole invece ampliare le possibilità di utilizzo. Al display esterno da 6,2 pollici, perfettamente utilizzabile ad una mano, si accompagna in questo caso un ampio display pieghevole interno da ben 7,6 pollici. In questo modo è possibile utilizzare il dispositivo sia come smartphone, sia come mini tablet per aumentare le proprie attività in multitasking, ma anche per migliorare l’uso multimediale.

Una novità rispetto al precedente Fold 2 riguarda la fotocamera interna dello smartphone. Il precedente “punch hole”, infatti, viene sostituito in questo caso da una fotocamera nascosta al di sotto del display. I pixel di questa sezione risultano più leggeri, in modo da andare in trasparenza nel momento in cui si vuole attivare la fotocamera. Lato scheda tecnica, invece, il Fold 3 rimane un top di gamma assoluto, grazie alla presenza di un processore Snapdragon 888, 12 GB di RAM e 256 o 512 GB di memoria interna.

Per quanto riguarda le fotocamere principali, infine, il dispositivo presenta un triplo modulo da 12 Megapixel, stabilizzati otticamente e disponibili con obiettivo grandangolare e lente con zoom ottico 2X. Se si vuole apprezzare pienamente lo spirito di questa nuova tecnologia, dunque, Galaxy Fold 3 rappresenta ad oggi il miglior smartphone pieghevole da acquistare.

Lascia un commento