Miglior smartphone fascia media: la nostra selezione aggiornata mensilmente

Miglior smartphone fascia media: la nostra selezione aggiornata mensilmente

L'Amazon Prime Day 2021 sta per iniziare! Segui solo le VERE offerte sulla nostra pagina dedicata alle offerte Amazon Prime Day. Ricordati che per aderire alla campagna è necessario attivare un abbonamento Amazon Prime, gratis per i primi 30 giorni.

N.B. Questa guida all'acquisto, proprio come tutte le altre, è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo.

Ti diamo il benvenuto nella nostra guida all’acquisto al miglior smartphone fascia media. Su questa pagina andiamo a consigliarti quelli che sono attualmente i miglior smartphone fascia media sul mercato, elencandoli in ordine di prezzo ed indicato qual è quello che fa maggiormente al caso tuo. Pronto a scoprire il miglior smartphone fascia media che più si addice alle tue necessità? Procediamo.

Miglior smartphone fascia media: quale comprare

Se stai cercando il miglior smartphone fascia media hai voglia di comprare un telefono che costi poco e abbia buone prestazioni. Insomma, un buon compresso tra qualità e prezzo che ti consenta di poter fare bene tutto senza grosse rinunce. Il mercato dei miglior smartphone fascia media è uno dei più affollati: si sa che i grandi volumi di vendita si fanno con i modelli che costano tra i 200€ e i 400€, per cui è chiaro che l’interesse dei costruttori sia concentrarsi su questo segmento con decine di modelli in uscita ogni anno.

Ma perché scegliere proprio tra i miglior smartphone fascia media? Questa tipologia d’acquisto rappresenta forse la migliore opzione per coloro che sono alla ricerca di un nuovo telefono da utilizzare quotidianamente come smartphone principale e che quindi desiderano possedere un prodotto di buona fattura, consolidato e con una lunga prospettiva di vita. Questa scelta si rivela perfetta soprattutto dal punto di vista del prezzo di questi prodotti, mai proibitivo come i ben più blasonati top di gamma che tutti conosciamo. Negli ultimi anni, poi, la fascia media del mercato non ha fatto altro che crescere a dismisura, “adottando” di volta in volta quelle funzionalità installate dai flagship delle varie compagnie ed offrendole ad un prezzo contenuto.

Display

Se vogliamo fare i conti, infatti, ad oggi è possibile acquistare uno smartphone che abbia tutte le caratteristiche (o quasi) che si desiderano da un top di gamma, spendendo però il giusto e optando per un medio-gamma. In questo senso è necessario tenere d’occhio alcuni fattori chiave che possono influenzare le nostre scelte. Innanzitutto la qualità del display, andando alla ricerca di schermi sufficientemente risoluti per farti godere al meglio di film e serie tv in streaming, ma non solo, anche per foto e videogiochi preferiti. Consigliamo una base di partenza con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel) che ti consenta di avere delle ottime immagini a prescindere dalle dimensioni del device, poi, a seconda delle tue esigenze, puoi decidere di scorrere i modelli e scegliere un pannello di migliore qualità.

Batteria

Senza dimenticarci l’autonomia: vero e proprio fattore chiave che può fare la differenza in particolar modo tra gli smartphone fascia media. Considerando che è difficile trovare batterie sufficienti a durare fino a fine giornata, questa variabile di scelta può essere decisiva per selezionare un telefono piuttosto che un altro. Qui troverai soltanto device in grado di garantirti più di una giornata di lavoro/svago senza dover ricollegare il telefono con urgenza al caricabatterie. Ma ti conviene leggere la descrizione sotto ogni prodotto della guida: abbiamo indicato anche modelli con un’autonomia più ampia per andare incontro alle esigenze di chi avesse bisogno di un telefono più focalizzato sulla batteria.

Fotocamere

Poi, bisogna tenere d’occhio funzionalità di tendenza come le fotocamere posteriori – o comunque la qualità del comparto fotografico nel suo complesso, compresa quella anteriore – affidandoci ai migliori sensori in circolazione, cercando di affiancare almeno una seconda camera a disposizione per esaltare la tua creatività: grandangolo, zoom o sensore di profondità che misura la distanza dal soggetto e ti permette di scattare ottimi primi piani. Non ci sono enormi differenze tra i miglior smartphone fascia media, per cui puoi accontentarti di una doppia fotocamera posteriore con sensore principale da 20 MP, oppure spingerti oltre e arrivare fino a una camera tripla dotata del nuovo sensore Sony da 48 megapixel.

Prestazioni

Infine la potenza di base, cercando processori Qualcomm (o proprietari) performanti e in grado di gestire bene il sistema operativo Android e tutte le app che ti servono durante la giornata, senza avere rallentamenti o scaldare troppo nel retro del telefono. Nella nostra guida troverai mille processori differenti a seconda dell’investimento da parte dei produttori nella fluidità di sistema: più è alto il tuo interesse per potenza e velocità (soprattutto se ti piace giocare o avere app di lavoro particolarmente pesanti) e più ti consigliamo di leggere la descrizione a corredo dei prodotti per decidere il migliore da selezionare.

Insomma: ad oggi con una spesa inferiore ai 400€ è possibile acquistare un ottimo smartphone che promette bene anche in ottica futura, grazie al sempre maggiore supporto software da parte delle compagnie più importanti. Prima di passare alla nostra selezione vera e propria teniamo a farti sapere che ogni prodotto che troverai qui sotto non sarà mai obsoleto, in quanto aggiorniamo questa guida di mese in mese. Ecco dunque la nostra selezione dei miglior smartphone fascia media, in ordine di prezzo.

Miglior smartphone fascia media: i modelli su cui puntare

Redmi Note 9S

Redmi Note 9S fa parte della seconda serie in cui il brand Redmi ha assunto quasi totale indipendenza, pur facendo sempre parte del gruppo Xiaomi. Parliamo di uno dei miglior smartphone fascia media: arriva con un design molto elegante, dotato di scocca metallica e di un display senza bordi e cornici con foro centrale da 6,67 pollici Full HD+ (1080 x 2340 pixel).

Sul lato tecnico troviamo dei componenti di ottimo livello con qualche piccolo compromesso: qui spicca la presenza di un SoC Snapdragon 720G. Il processore è affiancato da 6 GB di RAM e da 128 GB di storage. Risulta essere ottimo anche il comparto multimediale, grazie alla presenza di un quadruplo sensore posteriore da 48 Mp + 8 Mp + 2 Mp + 2 Mp, che permette di effettuare scatti classici, grandangolari, macro e degli ottimi effetti bokeh.

Il sensore anteriore conta invece 20 MP ed è dotato della tecnologia Super Pixel che combina le informazioni di quattro pixel per creare un grande pixel da 2.0μm, che migliora notevolmente la sensibilità alla luce del sensore, producendo immagini più chiare e luminose in condizioni di scarsa illuminazione. Ad alimentare il tutto troviamo una batteria da ben 5020 mAh. L’ideale per chi cerca il miglior smartphone fascia media dall’ottimo comparto fotografico, ma che sia capace di far bene tutto.

Xiaomi Mi 9T

Rispetto al Mi 9 SE, lo Xiaomi Mi 9T ha un processore leggermente più potente, più autonomia e tutta la comodità di un display senza bordi e cornici grazie all’integrazione della fotocamera anteriore da 20 megapixel dentro al display. Il Mi 9T mette insieme uno dei processori migliori in questa fascia di prezzo – il Qualcomm Snapdragon 730, octa-core a 2.2 GHz – insieme a 6 GB di RAM e a 64 GB di storage: un mostro di potenza da sfruttare per il gaming o per app performanti, grazie al display AMOLED da 6,39 pollici con risoluzione Full HD+ (1080 x 2346 pixel).

La grande novità è la fotocamera frontale pop-up con LED che si illuminano al momento dell’apertura: un bel tocco in più per chi vuole un display pulito e grande, ma compatto a sufficienza da tenere comodamente in tasca. Buono anche il resto del comparto multimediale, grazie alla presenza di una tripla fotocamera posteriore rispettivamente da 48, 8 MP e 13 MP, dotata di un sensore grandangolare, un sensore ultra-grandangolare (fino a 117°) e un teleobiettivo che ti consente di fare foto con zoom ottico 2x.

Per quanto riguarda la connettività, invece, troviamo a bordo un modulo Bluetooth 5.0 e un connettore Type-C per alimentare la batteria da 4000 mAh di capienza. Lato software, infine, troviamo la presenza di Android Pie 9, con MIUI 10. Per chi è consigliato? Si tratta della soluzione perfetta per chi vuole uno smartphone fascia media con potenzialità premium ad un costo davvero contenuto.

Lascia un commento