Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Miglior smartphone fascia media: la nostra selezione aggiornata mensilmente

Miglior smartphone fascia media: la nostra selezione aggiornata mensilmente

di Luca Pierattini
Specialist Miglior smartphone
aggiornato il 2 agosto 2019
5830 utenti hanno trovato utile questa guida

Il Natale 2019 sta per arrivare! Se stai cercando le offerte migliori del periodo o non sai cosa regalare ai tuoi cari, niente paura: ti aiutiamo noi! All’interno della sezione Migliori regali di Natale trovi consigli utili e i migliori sconti natalizi su una vasta serie di categorie.

 

Paura di non ricevere in tempo i tuoi prodotti per Natale? Nessun problema, la spedizione è rapidissima con Amazon Prime! Ti invitiamo a provarlo nella versione classica e Student qui ai link di seguito:

 

N.B. La guida Miglior smartphone fascia media è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Dicembre 2019.

Ti diamo il benvenuto nella nostra guida all’acquisto al miglior smartphone fascia media. Su questa pagina andiamo a consigliarti quelli che sono attualmente i miglior smartphone fascia media sul mercato, elencandoli in ordine di prezzo ed indicato qual è quello che fa maggiormente al caso tuo. Pronto a scoprire il miglior smartphone fascia media che più si addice alle tue necessità? Procediamo.

Miglior smartphone fascia media: quale comprare

Se stai cercando il miglior smartphone fascia media hai voglia di comprare un telefono che costi poco e abbia buone prestazioni. Insomma, un buon compresso tra qualità e prezzo che ti consenta di poter fare bene tutto senza grosse rinunce. Il mercato dei miglior smartphone fascia media è uno dei più affollati: si sa che i grandi volumi di vendita si fanno con i modelli che costano tra i 200€ e i 400€, per cui è chiaro che l’interesse dei costruttori sia concentrarsi su questo segmento con decine di modelli in uscita ogni anno.

Ma perché scegliere proprio tra i miglior smartphone fascia media? Questa tipologia d’acquisto rappresenta forse la migliore opzione per coloro che sono alla ricerca di un nuovo telefono da utilizzare quotidianamente come smartphone principale e che quindi desiderano possedere un prodotto di buona fattura, consolidato e con una lunga prospettiva di vita. Questa scelta si rivela perfetta soprattutto dal punto di vista del prezzo di questi prodotti, mai proibitivo come i ben più blasonati top di gamma che tutti conosciamo. Negli ultimi anni, poi, la fascia media del mercato non ha fatto altro che crescere a dismisura, “adottando” di volta in volta quelle funzionalità installate dai flagship delle varie compagnie ed offrendole ad un prezzo contenuto.

Se vogliamo fare i conti, infatti, ad oggi è possibile acquistare uno smartphone che abbia tutte le caratteristiche (o quasi) che si desiderano da un top di gamma, spendendo però il giusto e optando per un medio-gamma. In questo senso è necessario tenere d’occhio alcuni fattori chiave che possono influenzare le nostre scelte. Innanzitutto la qualità del display, andando alla ricerca di schermi sufficientemente risoluti per farti godere al meglio di film e serie tv in streaming, ma non solo, anche per foto e videogiochi preferiti. Consigliamo una base di partenza con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel) che ti consenta di avere delle ottime immagini a prescindere dalle dimensioni del device, poi, a seconda delle tue esigenze, puoi decidere di scorrere i modelli e scegliere un pannello di migliore qualità.

Senza dimenticarci l’autonomia: vero e proprio fattore chiave che può fare la differenza in particolar modo tra gli smartphone fascia media. Considerando che è difficile trovare batterie sufficienti a durare fino a fine giornata, questa variabile di scelta può essere decisiva per selezionare un telefono piuttosto che un altro. Qui troverai soltanto device in grado di garantirti più di una giornata di lavoro/svago senza dover ricollegare il telefono con urgenza al caricabatterie. Ma ti conviene leggere la descrizione sotto ogni prodotto della guida: abbiamo indicato anche modelli con un’autonomia più ampia per andare incontro alle esigenze di chi avesse bisogno di un telefono più focalizzato sulla batteria.

Poi, bisogna tenere d’occhio funzionalità di tendenza come le fotocamere posteriori – o comunque la qualità del comparto fotografico nel suo complesso, compresa quella anteriore – affidandoci ai migliori sensori in circolazione, cercando di affiancare almeno una seconda camera a disposizione per esaltare la tua creatività: grandangolo, zoom o sensore di profondità che misura la distanza dal soggetto e ti permette di scattare ottimi primi piani. Non ci sono enormi differenze tra i miglior smartphone fascia media, per cui puoi accontentarti di una doppia fotocamera posteriore con sensore principale da 20 MP, oppure spingerti oltre e arrivare fino a una camera tripla dotata del nuovo sensore Sony da 48 megapixel.

Infine la potenza di base, cercando processori Qualcomm (o proprietari) performanti e in grado di gestire bene il sistema operativo Android e tutte le app che ti servono durante la giornata, senza avere rallentamenti o scaldare troppo nel retro del telefono. Nella nostra guida troverai mille processori differenti a seconda dell’investimento da parte dei produttori nella fluidità di sistema: più è alto il tuo interesse per potenza e velocità (soprattutto se ti piace giocare o avere app di lavoro particolarmente pesanti) e più ti consigliamo di leggere la descrizione a corredo dei prodotti per decidere il migliore da selezionare.

Insomma: ad oggi con una spesa inferiore ai 400€ è possibile acquistare un ottimo smartphone che promette bene anche in ottica futura, grazie al sempre maggiore supporto software da parte delle compagnie più importanti. Prima di passare alla nostra selezione vera e propria teniamo a farti sapere che ogni prodotto che troverai qui sotto non sarà mai obsoleto, in quanto aggiorniamo questa guida di mese in mese. Ecco dunque la nostra selezione dei miglior smartphone fascia media, in ordine di prezzo.

Xiaomi Redmi Note 7

Si tratta dello smartphone Xiaomi di punta del momento. Xiaomi Redmi Note 7 è uno dei miglior smartphone fascia media: arriva con un design molto elegante, dotato di scocca metallica e di un display senza bordi e cornici da 6,3 pollici Full HD+ (1080 x 2340 pixel).

Sul lato tecnico troviamo dei componenti decisamente all’avanguardia: qui spicca la presenza di un SoC Qualcomm Snapdragon 660, affiancato da 4 GB di RAM e da 64 GB di storage. Risulta essere ottimo anche il comparto multimediale, grazie alla presenza di un doppio sensore posteriore da 48+5 MP, che permette di effettuare degli ottimi effetti bokeh. Il sensore anteriore conta invece 13 MP ed è dotato della tecnologia Super Pixel che combina le informazioni di quattro pixel per creare un grande pixel da 2.0μm, che migliora notevolmente la sensibilità alla luce del sensore, producendo immagini più chiare e luminose in condizioni di scarsa illuminazione. Ad alimentare il tutto troviamo una batteria da 4000 mAh. L’ideale per chi cerca il miglior smartphone fascia media dall’ottimo comparto fotografico, ma che sia capace di far bene tutto.

Puoi acquistare Xiaomi Redmi Note 7 su Amazon su eBay o su ePrice

Huawei Mate 20 Lite

Tra i miglior smartphone fascia media, Huawei Mate 20 Lite offre un ampio schermo FullView 19,5:9 Full HD+ (2340 x 1080 pixel) da 6,3 pollici con cui lavorare e giocare. Rispetto al modello dello scorso anno, sono stati limati bordi e cornici, grazie soprattutto all’introduzione del notch in alto sullo schermo, che va a regolare una doppia fotocamera frontale da 24MP + 2MP potenziata con intelligenza artificiale e in grado di riconoscere più di 200 scenari diversi per otto categorie individuali. A questi due sensori frontali se ne aggiungono altri due sul lato posteriore da 20MP + 2MP per scatti profondi, nitidi e di alta qualità, in grado di presentare un effetto bokeh professionale.

Il look rimane minimal nonostante la tacca e l’ampio display, grazie ai bordi curvi in vetro che rendono il dispositivo bello anche da vedere. Dal punto di vista delle prestazioni, il telefono può contare sul processore Kirin 710 – octa-core a 2.2 GHz – su 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, espandibile via micro SD. A questo si aggiunge il supporto dell’intelligenza artificiale che ottimizza la durata della batteria e aiuta il processore a scattare foto migliori, eliminando ad esempio i rumori di fondo oppure ti aiuterà a fare shopping: basterà scattare una foto per collegarsi all’e-commerce. A pochi mesi dall’uscita, puoi già trovarlo ad una cifra inferiore ai 300€.

Huawei Mate 20 Lite: la nostra prova

Dal punto di vista estetico, è davvero bello il gioco di luci che si forma tra la scocca in vetro e il profilo lucido in metallo: c’è il notch e si nota bene fin da subito, essendo grande e abbastanza ingombrante. Dietro, non è bellissima la doppia fotocamera (molto sporgente) disposta in verticale, subito sopra l’ottimo lettore per le impronte digitali, rapido e veloce. Necessaria una cover protettiva, perché la scocca in vetro lucido trattiene tantissime impronte. Il display è nella media della sua fascia di prezzo, con una buona luminosità adattiva e una buona gestione dei colori e del contrasto con angoli di visione davvero estremi.

Lato hardware, il processore lavora bene grazie alla buona ottimizzazione Huawei, anche se le app pre-installate sono davvero tante e conviene fare subito pulizia nel dispositivo, una volta acquistato il device. Nonostante questo, il multitasking è rapido e fluido anche con app e giochi un po’ più pesanti e infatti si conquista un benchmark da 138329 punti su Antutu, in linea con la sua fascia di prezzo. Dal punto di vista delle fotocamere, convince di più la doppia fotocamera anteriore rispetto a quella posteriore: la resa dell’effetto Bokeh e della modalità Ritratto nei selfie è davvero buona, mentre le camere posteriori sono nella media, né ottime né scarse.

Il punto di forza del dispositivo è la batteria grazie ad un’autonomia praticamente infinita, che arriva tranquillamente a due giorni con un utilizzo medio. Per il resto non manca nulla ad eccezione della ricarica rapida: in dotazione il caricatore da 5V/2A impiega all’incirca due ore per ricaricare completamente il device. Huawei Mate 20 Lite è l’emblema della fascia media: un telefono completo e in grado di far bene tutto e adatto a chi vuole spendere meno di 300€ e avere tutto ciò che serve.

Puoi acquistare Huawei Mate 20 Lite su Amazon o se preferisci su eBay

Huawei P30 Lite

Spostandoci verso la fascia medio-alta del mercato degli smartphone non possiamo che consigliarvi l’acquisto di Huawei P30 Lite, tra i miglior smartphone fascia media per caratteristiche da top di gamma, al giusto prezzo. Questo telefono dispone infatti di tutto ciò che un utente potrebbe necessitare dal proprio smartphone: design compatto, scheda tecnica di fascia alta e un bagaglio fotografico notevole, che lo rendono la scelta ideale per chi vuole uno smartphone che non costi troppo ma che sia in grado di scattare ottime foto.

Dispone di un look che ricorda da vicino i fratelli più blasonati (e costosi) della serie P30, con una scocca in alluminio ricoperta di vetro, con una curvatura 2.5D sulla parte frontale e dei bordi ricurvi sul retro, che aumentano il grip del dispositivo valorizzandone le forme. Il display è un pannello da 6,15 pollici IPS con risoluzione Full HD+ (2312×1080 pixel) e un rapporto d’immagine in 19:9 con cornici davvero sottilissime e un notch a goccia in alto sullo schermo. Sul lato tecnico troviamo una scheda tecnica all’ultimo grido, che conta su un SoC HiSilicon Kirin 710– octa-core a 2.2 GHz, affiancato da 4 GB di RAM e da uno storage di 128 GB, espandibile via micro SD. Huawei P30 Lite è inoltre dual-SIM, mentre dispone anche di connettività NFC e si ricarica tramite porta USB Type-C.

Ottimo il comparto fotografico, grazie alla presenza di una tripla fotocamera posteriore con sensori da 48 MP + 8 MP + 2 MP, con il secondo sensore con funzione grandangolare e un terzo obiettivo per calcolare la profondità e ottenere ottimi effetti bokeh. Huawei è un brand che vuole conquistare i più giovani: proprio per questo ha aggiornato la fotocamera anteriore con un bel sensore da 24 MP per accontentare anche i social addicted. Ad alimentare il tutto troviamo poi un’ottima batteria da 3340 mAh, mentre lato software è presente Android Pie con EMUI 9.

Puoi acquistare Huawei P30 Lite su eBay.

Xiaomi Mi 9 SE

Il nuovo flagship Xiaomi cerca di condensare la qualità di un top di gamma nel prezzo dei miglior smartphone fascia media. Per questo Xiaomi Mi 9 SE riprende il design frontale e posteriore del Mi 9 cercando di renderlo più economico con una dotazione minore a livello hardware. Lo schermo AMOLED da 5,97 pollici Full HD+ (2340 x 1080 pixel) ha un ottimo rapporto pannello/telaio pari al 90% che lo rendono davvero a tutto schermo, compreso il notch a goccia, che, nel complesso, non ne rovina l’estetica elegante. Sotto la scocca c’è un processore Qualcomm Snapdragon 712 – octa-core a 2.3 GHz – affiancato da una Adreno 616, 6 GB di memoria RAM e 64 GB di storage, non espandibile tramite micro SD.

Dal punto di vista fotografico, offre una tripla fotocamera posteriore con un sensore Sony da 48 MP con apertura ƒ/1.75, un grandangolo da 13 MP, e un teleobiettivo da 8 MP. Il modulo frontale è invece da 20 MP con apertura ƒ/2.0, funzionalità auto HDR, creazione automatica di GIF e “selfie panorama”.
Perché comprarlo? Perché il design è elegante e ha un ottimo display, con un comparto tecnico più che discreto. L’obiettivo di questo smartphone è accontentare tutti coloro che cercano un dispositivo compatto e che sia in grado di far bene tutto dal punto di vista delle fotocamere, dell’autonomia e delle prestazioni.

Puoi acquistare Xiaomi Mi 9 SE su Amazon o se preferisci su eBay

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Motorola Moto G7 Plus

Tra i papabili per essere considerato il miglior smartphone fascia media – uno degli smartphone che più ci ha conviti negli ultimi tempi – c’è indubbiamente Motorola Moto G7 Plus, ultima edizione del noto medio-gamma a marchio Motorola (ora in mano a Lenovo) che si contraddistingue per buone prestazioni, unite ad un design ben riuscito e ad un’autonomia davvero da urlo. Questo smartphone arriva con un display da 6,24 pollici Full HD+ (2280×1080 pixel) e sposa un design a tutto schermo con un notch a goccia in alto sullo schermo che rende il look bello e attraente. Bello il retro realizzato in 3D Glass, con il corpo in vetro e le finiture in metallo: un bel salto in avanti rispetto al passato.

Le prestazioni sono davvero ottime: a bordo troviamo infatti un SoC Qualcomm Snapdragon 636, octa-core a 1.8 Ghz, affiancato da 4 GB di RAM e da 64 GB di storage, espandibili via micro SD. È poi presente un sensore d’impronte digitali installato sulla parte posteriore, subito sotto la doppia fotocamera posteriore composta da un sensore principale da 16 megapixel a colori e da uno secondario da 5 MP monocromatico con flash LED e apertura focale a f/1.8. Motorola Moto G7 Plus è un vero e proprio campione d’autonomia: il modulo batteria conta 3000 mAh, ma l’ottimizzazione software è incredibile e permette di godere di più di un giorno intero d’utilizzo. Lato software troviamo l’ultima release di sistema del robottino, Android Pie 9.0. Acquistate questo smartphone se state cercando il compromesso più assoluto tra qualità del dispositivo ed il suo prezzo.

Motorola Moto G7 Plus: la nostra prova

Il Motorola Moto G7 Plus è il punto di riferimento nella fascia media di mercato perché riesce ad essere competitivo su tutti i fronti: ha un design elegante e raffinato, grazie ad un display a tutto schermo con bordi e cornici ridotte e un notch a goccia non troppo invasivo, buone prestazioni e un comparto fotografico sopra la media. In più è leggero, sottile ed ergonomico, risultando il terminale perfetto per chi cerca una soluzione compatta da tenere bene in tasca. Dietro, la doppia fotocamera sporge molto ma se utilizzi la cover in silicone in dotazione non te ne accorgi e eviti di lasciare troppe impronte vicino al lettore per le impronte digitali, rapido e preciso.

Dal punto di vista delle prestazioni, il processore non è velocissimo e ha dei leggeri ritardi se messo sotto pressione, ma l’ottima personalizzazione Motorola (quasi stock) fa sì che la fluidità non manchi; non è un caso quindi che ottenga appena 118345 punti come benchmark su Antutu, appena sotto la media della sua fascia di prezzo. La doppia fotocamera posteriore è uno dei punti di forza del dispositivo essendo rapida e completa, con una buona resa cromatica in tutte le condizioni di luminosità; altrettanto buona quella anteriore che unisce un ottimo effetto Bokeh.

La batteria non è un problema e il dispositivo se la cava egregiamente fino al secondo giorno con un utilizzo medio e 5 ore di schermo acceso: con un uso intensivo è facile ipotizzare che arrivi comunque a fine giornata. Se poi hai problemi, basta collegare il caricatore da 27W in confezione per avere il massimo della carica in poco più di mezz’ora. Complessivamente Motorola ha (ri)fatto il miracolo per chi cerca un look aggressivo, buone fotocamere e prestazioni nella media: sotto i 300€ è un telefono da tenere in considerazione.

Puoi acquistare Motorola Moto G7 Plus su Amazon o se preferisci su eBay

Samsung Galaxy A70

Tra i miglior smartphone fascia media c’è una delle sorprese del 2019: si tratta di Samsung Galaxy A70, uno dei miglior smartphone fascia media dell’azienda coreana. Davvero bello esteticamente, monta un display da 6,7 pollici con risoluzione Full HD+ (2400 ×1080 pixel) e un rapporto d’immagine in 20:9, senza bordi e cornici. C’è il notch a goccia, ma non dà problemi nell’utilizzo pratico e serve a nascondere la camera anteriore da 32 MP. Dietro, c’è uno dei punti di forza del telefono: la tripla fotocamera posteriore che unisce un sensore da 32 megapixel con un grandangolo da 8MP e una camera ToF dedicata al calcolo della profondità di campo per la modalità Ritratto da 5 megapixel.

Sotto la scocca c’è un processore Qualcomm Snapdragon 675 – octa-core a 2 GHz – supportato da 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, ottimizzato e integrato per garantire massime performance e durata della batteria da 4500 mAh, che, secondo le indicazioni di Samsung, dovrebbe riuscire a durare tranquillamente due giorni. Se stai cercando il compromesso perfetto tra produttività, belle foto e semplicità d’uso, il Samsung Galaxy A70 è uno delle migliori alternative in circolazione.

Puoi acquistare Samsung Galaxy A70 su Amazon o se preferisci su eBay

Xiaomi Mi 9T

Rispetto al Mi 9 SE, lo Xiaomi Mi 9T ha un processore leggermente più potente, più autonomia e tutta la comodità di un display senza bordi e cornici grazie all’integrazione della fotocamera anteriore da 20 megapixel dentro al display. Il Mi 9T mette insieme uno dei processori migliori in questa fascia di prezzo – il Qualcomm Snapdragon 730, octa-core a 2.2 GHz – insieme a 6 GB di RAM e a 64 GB di storage: un mostro di potenza da sfruttare per il gaming o per app performanti, grazie al display AMOLED da 6,39 pollici con risoluzione Full HD+ (1080 x 2346 pixel).

La grande novità è la fotocamera frontale pop-up con LED che si illuminano al momento dell’apertura: un bel tocco in più per chi vuole un display pulito e grande, ma compatto a sufficienza da tenere comodamente in tasca. Buono anche il resto del comparto multimediale, grazie alla presenza di una tripla fotocamera posteriore rispettivamente da 48, 8 MP e 13 MP, dotata di un sensore grandangolare, un sensore ultra-grandangolare (fino a 117°) e un teleobiettivo che ti consente di fare foto con zoom ottico 2x. Per quanto riguarda la connettività, invece, troviamo a bordo un modulo Bluetooth 5.0 e un connettore Type-C per alimentare la batteria da 4000 mAh di capienza. Lato software, infine, troviamo la presenza di Android Pie 9, con MIUI 10. Per chi è consigliato? Si tratta della soluzione perfetta per chi vuole uno smartphone fascia media con potenzialità premium ad un costo davvero contenuto.

Puoi acquistare Xiaomi Mi 9T su Amazon o se preferisci su eBay

Xiaomi Mi 9T
Prezzo consigliato: € 366.7Prezzo: € 366.7

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

5830 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Luca Pierattini tramite i commenti.