Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Ridble Awards 2014: eleggiamo il miglior smartphone

di Andrea Ricciaggiornato il 8 settembre 2017

Nel corso del 2014 abbiamo avuto modo di provare decine e decine di smartphone: che fossero top di gamma da centinaia di euro oppure device pensati per budget inferiori, noi ci abbiamo messo le mani sopra con l’obiettivo di portarvi il nostro punto di vista, il nostro parere, evidenziando pregi e difetti dei vari prodotti che inondano il mercato ogni giorno. Li abbiamo visti nascere dalle prime voci di corridoio, li abbiamo provati in anteprima nei vari eventi, che fosse il Mobile World Congress di Barcellona o l’IFA di Berlino.

Infine, li abbiamo recensiti, testandoli individualmente per giorni e giorni per potervi dare un giudizio completo e obiettivo. Ma a fine 2014 arriva il momento di fare un il punto della situazione: in fondo, da gennaio ad oggi ne è passata di acqua sotto i ponti. Come se la cavano questi terminali adesso, dopo aggiornamenti di sistema, prezzi abbattuti e competizione più aggressiva? Non tutti riescono a confermare lo stesso giudizio che avevamo dato, mentre altri li abbiamo rivalutati mettendoli su una luce diversa. Abbiamo quindi recuperato tantissimi terminali, li abbiamo rimessi in funzione, aggiornati e riprovati; infine, è stato il momento di dividerli per categoria e fare un podio.

Questi sono i Ridble Awards 2014!

Miglior smartphone economico

La prima categoria è importante per capire un trend del mercato ormai rilevante: la tecnologia di qualità è arrivata anche su fasce di prezzo sempre più basse, ed è sorprendente vedere come questi terminali da poche decine di euro riescano spesso a cavarsela alla grande anche nei test più duri. Sul podio vanno quindi a finire telefoni a basso budget ma capaci di soddisfare anche un’utenza esigente.

[adrecensione]In terza posizione troviamo il Vodafone Smart 4G Turbo, device da soli 99€ del noto operatore telefonico che racchiude un mix di funzionalità interessanti in un corpo compatto. I vari sensori ci sono, la fotocamera con flash se la cava, il display è accetabile per il prezzo – per non parlare delle prestazioni con Android a bordo. Però, c’è un OS che si comporta alla grande anche sull’hardware più minimo, e quello è Lumia 630 di Nokia\Microsoft. Questo terminale (che arriva anche nella sua controparte 4G nel modello 635) sacrifica piccoli aspetti come sensori, flash e pulsanti capacitivi, ma ci offre prestazioni sempre elevate e soprattutto gli ultimissimi aggiornamenti della piattaforma, che addirittura regalano l’assistente vocale Cortana a questo device da meno di 120€.

Spendendo un po’ di più si raggiunge il re del podio, cioè Motorola Moto G nella sua versione 2014. Costa circa 160€, ma è un incredibile terminale con Android a bordo, addirittura in versione 5.0 Lollipop proprio a partire da questi giorni. Schermo HD, fotocamera da 5 MP, batteria di lunga durata e prestazioni sempre discrete fanno di Moto G l’assoluto vincitore della categoria dei migliori smartphone economici. Menzione d’onore per lo Zenfone 4 di Asus, terminale interessante ma che non ha raggiunto il nostro podio.

Podio

  1. Motorola Moto G (ed. 2014)
  2. Nokia Lumia 630
  3. Vodafone Smart 4G Turbo

Outsider: Asus Zenfone

Miglior smartphone compatto

Categoria interessante è quella degli smartphone sotto i 5 pollici. Non tutti apprezzano il recente trend di terminali “padelloni”, con schermi giganteschi che talvolta faticano ad entrare in tasca: hanno i loro vantaggi, ma sono certamente impegnativi. Ecco che quindi abbiamo ricercato i migliori smartphone compatti, trovando delle riconferme. Terza posizione per Samsung Galaxy Alpha, device che ci ha genuinamente sorpresi. Grazie alla combinazione di specifiche hardware interessanti, un nuovo design e schermo di giuste dimensioni, si è meritato una posizione rilevante nella nostra classifica. Il secondo posto lo guadagna iPhone 6, terminale per eccellenza da 4,7 pollici.

Lo smartphone della mela rappresenta una scelta interessante per chi non vuole compromessi, e i fan di iOS rimarranno soddisfatti dalle elevate prestazioni del device. In cima al podio ci arriva però Sony Xperia Z3 Compact: è un telefono capace di avere prestazioni da top di gamma in soli 4,6″, senza sacrificare la batteria a lunghissima durata (è davvero un campione sotto questo aspetto) e la fotocamera da ben 20 Megapixel. Con questo device andate davvero sul sicuro, ed è stato capace anche di far rivalutare i compatti agli amanti dei padelloni.

Menzione d’onore per HTC One mini 2, esteticamente molto gradevole grazie alle linee prese in prestito dal fratello maggiore M8, e per Samsung Galaxy S5 mini, che non raggiunge le prestazioni di S5 ma che almeno offre un corpo compatto e alla portata di ogni tasca.

Podio

  1. Sony Xperia Z3 Compact
  2. iPhone 6
  3. Samsung Galaxy Alpha

Outsider: HTC One mini 2, Samsung Galaxy S5 mini

Miglior phablet

All’opposto dei terminali piccoli e compatti ci sono i phablet, noti anche come padelloni, portaerei tascabili o reattori nucleari da passeggio. Scherzi a parte, sono device pensati per chi non vuole proprio compromessi, e cerca in un terminale unico di racchiudere per quanto possibile le funzionalità di smartphone e tablet. Ecco che quindi abbiamo identificato i nostri migliori candidati in questa categoria. Terza posizione per il Nexus 6 di Google, che tocca i 6 pollici di diagonale e offre prestazioni da urlo unite alla nuova versione 5.0 di Android. Con il suo schermo QHD l’ampio display risulta comunque perfetto in quanto a densità di pixel, e ormai ci possiamo fidare di Motorola, azienda che ha costruito questo terminale.

Secondo posto molto combattuto per un device dell’azienda che ha creato questa categoria: Samsung Galaxy Note 4 è una scelta eccellente per chi cerca performance elevate, uno splendido display, e una pletora di funzionalità esclusive come il cardiofrequenzimetro, il lettore di impronte digitali e un pennino fenomenale – senza dimenticare l’ottima fotocamera. Il primo posto però lo raggiunge l’esperimento di Apple, cioè iPhone 6 Plus. In tanti erano scettici su un device da 5,5 pollici con iOS a bordo, ma si sono ricreduti grazie all’uso quotidiano. 6 Plus sembra una estensione della mano, grazie alle dimensioni giuste (specialmente lo spessore) e ai materiali premium. La batteria, poi, è veramente eccellente anche con uso intenso.

Non arrivano sul podio Huawei Ascend Mate 7, che non raggiunge la qualità del degli altri device, e LG G3, che ha però il vantaggio di trovarsi ad un prezzo concorrenziale ed offre uno schermo QHD.

Podio

  1. iPhone 6 Plus
  2. Samsung Galaxy Note 4
  3. Nexus 6

Outsider: Huawei Ascend Mate 7, LG G3

Miglior cameraphone

La fotocamera è uno degli aspetti più rilevanti nella scelta di un terminale. Ormai, i telefoni hanno sostituito tranquillamente le fotocamere compatte, non solo perché toccano quella qualità, ma perché ci permettono di condividere immediamente lo scatto appena effettuato tramite Internet. La nostra selezione considera non solo la performance in ambito foto\video, ma anche il terminale in sé, cioè se riesce a “stare dietro” a questi moduli da numerosi Megapixel.

Terza posizione per Nokia Lumia 930, terminale con fotocamera da ben 20 MP Pureview che riesce a regalare degli scatti impressionanti, soprattutto considerando che è attualmente l’unico smartphone capace di regalarci un output non compresso in formato RAW, che i fotografi conosceranno bene. Grazie all’aggiornamento Denim di Windows Phone, poi, è arrivata anche la registrazione video in 4K.

Secondo posto combattutissimo per iPhone 6 Plus, terminale dalle prestazioni fotografiche fenomenali, con stabilizzatore ottico e possibilità di girare filmati in slow motion fino a 240 fps – impressionante! Prima posizione per Samsung Galaxy Note 4. Questa scelta potrebbe far discutere molto: è vero che le prestazioni in low light non raggiungono iPhone, e che il sensore è 16:9, ma i 16 MP si sentono, la registrazione video in 4K è fenomenale e lo schermo del device permette di rivedere gli scatti ad una definizione impressionante. Inoltre non si può non considerare che frontalmente troviamo un modulo da 3,7 Megapixel ad ampio angolo, perfetto per i selfie – in fondo, sono foto anche quelli.

Non raggiungono il podio HTC Desire Eye, ottimo telefono con fotocamera anteriore pari a quella posteriore da 13 MP (con tanto di flash) e Sony Xperia Z3, il quale sensore da 20 MP va saputo giostrare troppo bene per sfruttarlo al meglio.

Podio

  1. Samsung Galaxy Note 4
  2. iPhone 6 Plus
  3. Nokia Lumia 930

Outsider: HTC Desire Eye, Sony Xperia Z3

Miglior smartphone dual SIM

Una caratteristica molto richiesta ultimamente dagli utenti è la possibilità di avere due SIM installate contemporaneamente nel telefono. Questo significava, in passato, dover acquistare terminali o dai prezzi folli, oppure dalle prestazioni scadenti rispetto ai top di gamma mono SIM. Il trend è decisamente cambiato, e sebbene questa categoria sia il più delle volte associata comunque a device economici, ci sono delle eccezioni importanti. Sul podio, in terza posizione, ci finisce il Samsung Galaxy Grand 2 Duos. Con circa 250€ vi portate a casa un device che è, come diciamo nel video, un “tipico Samsung”. Questo significa materiali un po’ plasticosi e prestazioni nella media, ma sono in tanti ad apprezzare l’ecosistema della casa coreana, che comprende la sua TouchWiz.

Seconda posizione per Nokia Lumia 730, terminale Windows Phone di fascia media che offre alcune chicche: schermo HD OLED, fotocamera frontale per i selfie e un form factor perfetto in quanto a dimensioni. Lumia 735 rappresenta una scelta sensata per questa categoria, e Windows Phone gestisce benissimo le due SIM. Prima posizione per una vecchia conoscenza: torna in cima al podio Moto G, nella sua variante dual SIM. Anche qui non possiamo che rimanere più che soddisfatti dall’ultima fatica di Motorola, dato che il telefono si comporta davvero bene.

Non salgono sul podio – ma fanno parte della categoria ed è giusto menzionarli – lo Huawei Ascend Mate 7 Gold, che offre un hardware spinto e due SIM in 4G, il Wiko Highway Dual e HTC Desire 516, che cercheremo di mostrarvi nel dettaglio nel corso delle prossime settimane.

Podio

  1. Motorola Moto G (ed. 2014)
  2. Nokia Lumia 730
  3. Samsung Galaxy Grand 2 Duos

Outsider: Huawei Ascend Mate 7 gold, Wiko Highway Dual, HTC Desire 516

Migliore innovazione

Abbiamo visto un mare di smartphone, ma fondamentalmente nessuno di essi ha tentato di innovare in un qualche punto specifico. Magari ha una buona fotocamera, o un processore potentissimo, ma nessuna funzione capace di farci esclamare “questo lo trovo soltanto qui”. Ecco che quindi abbiamo stilato la lista delle innovazioni che più ci hanno sorpreso nel corso del 2014.

Terzo posto per Samsung Galaxy Note Edge, device noto per avere uno schermo curvo su uno dei suoi lati. Sebbene come è emerso dalla recente recensione essa non sia particolarmente utile, bisogna riconoscere che l’azienda è riuscita a portare una caratteristica tecnica prima mai raggiunta su un device venduto nei negozi e con le restanti caratteristiche da vero e proprio top di gamma.

Secondo posto per Honor 6. Come mai questa scelta? Semplicemente, ci ha molto colpito vedere una azienda abbattere il prezzo in questa maniera su un oggetto con specifiche hardware da flagship. Succede raramente, ma apprezziamo molto lo sforzo. P

rimo posto meritatissimo per Yotaphone 2, device proveniente dalla Russia e con una funzionalità davvero incredibile. Davanti abbiamo un normale schermo, ma dietro ce n’è un altro con tecnologia e-ink, la stessa degli ebook reader. Si può quindi sfruttare questa combinazione per svolgere tantissime attività con il terminale senza scaricarne la batteria, o senza affaticare gli occhi. Pensate: potrete leggere articoli o libri, visualizzare una mappa persistente oppure le notifiche sempre sul secondo schermo. Semplicemente geniale!

Menzioni di onore per OnePlus One, che è riuscito a farsi conoscere grazie ad una campagna pubblicitaria discutibile ma che ha funzionato – ora tutti sanno che c’è questo player sul mercato – e per Gionee Elife S5.1, attualmente uno dei più sottili smartphone sul mercato – del quale vi faremo avere la nostra recensione appena possibile.

Podio

  1. Yotaphone 2
  2. Honor 6
  3. Samsung Galaxy Note Edge

Outsider: OnePlus One, Gionee Elife S5.1

Miglior smartphone del 2014

Eccoci quindi alla fine del nostro percorso: i migliori telefoni per ogni categoria li abbiamo individuati, ma adesso è tempo di incoronare il vincitore assoluto. Parliamo dello smartphone che, nel complesso, è riuscito di più a colpirci, e che è eccellente nel complesso e non soltanto per una sua caratteristica.

Terzo posto meritato per Moto X 2014. Perché questa scelta? Semplicemente, è il successore spirituale di Nexus 5, e sotto i 5,5 pollici rappresenta una scelta sensata per le elevate prestazioni, il design personalizzabile e soprattutto per l’essere già stato aggiornato a Lollipop. Motorola è regina degli update in tempi brevissimi. Il secondo e primo posto, invece, diciamo che lo decidete voi.

In cima al podio ci sono Samsung Galaxy Note 4 e iPhone 6 Plus, ma è impossibile determinare l’assoluto vincitore. Infatti, sta a voi scegliere se rimanere fedeli ad Android o iOS, sapendo che quei due sono i migliori nelle loro rispettive categorie. Sono entrambi scelte eccellenti che vi traghetteranno nel 2015 senza fatica.

Menzione d’onore per HTC One M8, che ancora se la cava benissimo dopo qualche mese, ma anche Lumia 930 essendo il miglior Windows Phone oppure i due Z3, specialmente il Compact che vince assolutamente nella sua categoria di smartphone compatti.

Podio

  1. iPhone 6 PlusSamsung Galaxy Note 4
  2. Sony Xperia Z3
  3. Motorola Moto X (ed. 2014)

Outsider: HTC One M8Nokia Lumia 930

Ridble Awards 2014: il video