Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Guida all'acquisto: i migliori notebook per lo studio

Guida all'acquisto: i migliori notebook per lo studio

di Fiorenza Polverino
Specialist Miglior notebook
aggiornato il 22 ottobre 2018
1 utenti hanno trovato utile questa guida

Il Black Friday 2018 è in arrivo: centinaia di sconti interessanti stanno per arrivare su Amazon e altri eCommerce. A partire dal 19 novembre, questi saranno invasi da tantissime offerte interessanti, fino al 23 novembre, giorno dell’effettivo Black Friday. Per prepararti al meglio, visto che molte delle offerte lampo saranno in anteprima per i possessori di account Amazon Prime, ti consigliamo di attivarne uno subito. Puoi farlo con una procedura molto rapida direttamente a questa pagina, per 30 giorni gratuitamente e senza impegno.

 

Oltre a ciò, vi segnaliamo una interessante campagna di pre-apertura da parte di eBay: fino al 50% di sconto sugli Imperdibili, con spedizione gratuita, alla seguente pagina. La promo sarà valida fino al 18 novembre!

N.B. La guida Miglior notebook per lo studio è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Novembre 2018.

L’inizio di un ciclo di studi, come l’università, pone spesso di fronte al bisogno di acquistare un nuovo portatile. E ormai avere un buon computer è diventato indispensabile non solo per gli studenti delle facoltà tecnico-scientifiche, come ingegneria o architettura, ma anche per chi frequenta corsi di laurea ad indirizzo umanistico. Non solo: il livello di informatizzazione cresce (seppur lentamente) anche negli istituti superiori. La necessità di avere un laptop per fare ricerche o scrivere una tesina, si fa sentire anche per gli studenti delle di queste scuole. Se non siete molto esperti, oppure se il tempo stringe e non avete il tempo di girare per negozi, siete arrivati nel posto giusto: grazie alla nostra guida potrete scegliere il miglior notebook per lo studio, in base alle vostre esigenze e budget.

Miglior notebook per lo studio: quale comprare

Che stiate cercando il miglior notebook per lo studio per vostro figlio o nipote, oppure che siate voi i diretti interessati, cambia poco. L’acquisto di un computer è sempre un momento delicato: a prescindere dal budget a disposizione, si parla sempre di diverse centinaia (se non di migliaia) di euro. Nessuno vuole investire una cifra del genere per accorgersi pochi mesi dopo di aver fatto la scelta sbagliata. Quali sono dunque gli elementi da considerare per individuare il miglior notebook per lo studio?

La prima cosa da chiedersi è: questo computer riuscirà a far girare tutti i programmi di cui avrò bisogno nel corso degli anni? È fondamentale partire dalla scheda tecnica: soprattutto se il computer vi servirà per utilizzare dei software specifici, dovrete assicurarvi il modello che state considerando sia in grado di eseguirli senza problemi. La prima cosa da fare dunque è dare un’occhiata ai requisiti di sistema (minimi, ma soprattutto consigliati) del programma in questione, confrontandoli con le specifiche tecniche del portatile. In realtà, all’interno di questa guida al miglior notebook per lo studio abbiamo già fatto questo lavoro per voi: nei vari capitoli troverete laptop adatti ad essere utilizzati con i più comuni applicativi di un determinato ambito. In generale i software più pesanti sono quelli che devono elaborare modelli tridimensionali, utilizzati in architettura, ingegneria o design. In questo caso sarà necessario scegliere un PC dotato non solo di un ottimo processore e un certo quantitativo di RAM, ma anche di una scheda video di alto livello. Leggermente più modeste le prestazioni richieste per la programmazione: in questo caso potrete tranquillamente rinunciare alla GPU di fascia alta, risparmiando diverse centinaia di euro. Se poi il computer vi servirà essenzialmente per fare ricerche sul web, prendere appunti o consultare le slide, non sarà certo necessario puntare a schede tecniche da urlo.

Guardare esclusivamente alla scheda tecnica, intesa come combinazione di CPU + ram + scheda video + memoria di archiviazione, è un po’ riduttivo, e non basta a trovare quello che è davvero il miglior notebook per lo studio per voi. Se bastasse scegliere sempre il portatile più performante, da domani i banchi delle università sarebbero pieni di potentissimi laptop da gaming, in grado di affrontare senza esitazione qualsiasi task gli mettiate di fronte. Un computer del genere però è ingombrante (difficilmente riuscirete a tenerlo sui piccoli banchi delle aule di facoltà), pesa diversi chili ed è scomodo da portare in zaino o in borsa, specialmente sui mezzi pubblici; per finire, il suo hardware consuma una discreta quantità di energia: vi ritrovereste dopo al massimo un paio d’ore a contendervi con gli altri studenti l’accesso alle rare prese presenti in classe. All’interno di questa guida non troverete i portatili più potenti per ogni fascia di prezzo, ma il miglior notebook per lo studio per ogni tipo di utilizzo.

Abbiamo considerato anche gli altri elementi che a nostro parere sono molto importanti in un portatile per l’università o per la scuola: la leggerezza, ad esempio, perché nessuno vuole portare un mattone sulle spalle se esiste un modello più leggero che funziona ugualmente bene. L’autonomia, così che il vostro computer non vi lasci a piedi a metà giornata, se non ci sono prese disponibili nelle vicinanze. Abbiamo avuto un occhio di riguardo anche per i materiali e per la qualità costruttiva, in modo da proporvi portatili in grado di resistere anche ad un po’ di maltrattamenti. Infine, anche se come abbiamo detto non troverete sempre un hardware al top, ci siamo assicurati di scegliere modelli che siano almeno un po’ future-proof, ovvero che si mantengano funzionali e in grado di affiancarvi nel vostro percorso scolastico per molti anni a venire, senza diventare in breve obsoleti. Ovviamente sappiamo che il budget è un problema rilevante, quindi abbiamo cercato tra le proposte dei produttori, quelle caratterizzate dal miglior rapporto qualità/prezzo possibile. Se non trovate in questa guida il portatile ideale al prezzo che desiderate, vi invitiamo a consultare le nostre incentrate sulle varie fasce di prezzo: notebook 200 euro, notebook 400 euro… (trovate tutte le fasce di prezzo nei box in fondo a questo articolo).

Dopo questa doverosa premessa, venite a scoprire la nostra selezione per scegliere il miglior notebook per lo studio in base alle vostre necessità.

Il miglior notebook per lo studio per studenti di informatica, ingegneria dell’informazione, matematica

Quali sono i programmi più utilizzati nei corsi di laurea in informatica, matematica, o in quelli del gruppo di ingegneria dell’informazione (come ingegneria elettronica, ingegneria informatica o ingegneria biomedica)? Abitualmente vengono utilizzati software per la programmazione, per il calcolo numerico o CAD bidimensionali per la progettazione di circuiti.

Per essere certi di acquistare un notebook che farà girare fluidamente questi applicativi vi consigliamo di puntare su un processore mediamente potente (almeno un i5 di ultima o penultima generazione) e su un quantitativo di RAM non inferiore ad 8 GB. Un disco SSD migliorerà ulteriormente le performance del computer. Un elemento da considerare con attenzione è la risoluzione dello schermo: a meno di non utilizzare in prevalenza il notebook collegato ad un monitor esterno, orientatevi su un portatile Full HD, per non perdere la vista tra le righe di codice. Qual è il miglior notebook per lo studio per questo tipo d’uso? Ecco i modelli che abbiamo selezionato:

Dell Inspiron 5570

Il Dell Inspiron è uno dei portatili consigliati più di frequente nella fascia di prezzo che va dai 500 ai 700 euro circa. Poteva mancare all’interno di questa guida al miglior notebook per lo studio? Si tratta di un PC con schermo da 15 pollici, di tipo TN, con risoluzione 1920 x 1080 pixel (Full HD). Non è certo il miglior display che è possibile trovare su un portatile, e se foste alla ricerca di una soluzione per fare foto editing non ve lo consiglieremmo, ma per programmare va comunque bene. Lo chassis è in plastica, ma l’assemblaggio è convincente e il notebook risulta solido. Ottima la tastiera che, oltre ad essere retroilluminata, include anche il tastierino numerico.

La combinazione di i5-8250U (una CPU di ultima generazione, quattro core che viaggiano ad un massimo di 3,40 GHz), RAM DDR4 da 8 GB e SSD è una di quelle che troverete più spesso nelle nostre guide all’acquisto, perché funziona bene. Nella stragrande maggioranza dei casi l’i5 se la cava bene quanto un i7, ma costa sensibilmente meno. Nel Dell Inspiron 5570 c’è un SSD da 256 GB. Se però volete risparmiare, nel box sottostante troverete anche la variante con hard disk tradizionale da 1 TB. Con il sistema operativo e i programmi al suo interno, avrete tempi di avvio molto brevi e in generale la reattività del sistema ne risentirà positivamente. Se però il budget è limitato, ripiegate sulla variante con disco rigido tradizionale. Per finire, in configurazione troviamo anche un chip grafico dedicato entry-level, la Radeon 530: un piccolo aiuto per tutti quegli applicativi che beneficiano di un minimo di potenza lato GPU. Chiudiamo esaminando la dotazione di porte: ci sono una USB 3.1 Type-C, 2 USB 3 standard, 1 USB 2.0, HDMI, jack audio e lettore di schede. L’autonomia si aggira intorno alle 5 ore di utilizzo standard.

Puoi acquistare Dell Inspiron 5570 su Amazon su ePrice o su eBay In alternativa Dell Inspiron 5570 è disponibile nella variante Dell Inspiron 5570 (HDD 1 TB).

Lenovo Ideapad 530s

Se il vostro budget si aggira intorno ai 1000 euro, il Lenovo Ideapad 530s è probabilmente il miglior notebook per lo studio che potrete acquistare. Esiste in diverse varianti, con schermo da 13, 14 e 15 pollici (quella che vi stiamo suggerendo). Il display è di tipo IPS, con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel) e ampi angoli di visione che, insieme alla finitura antiriflesso, garantiscono un’ottima visibilità. Il telaio del portatile è di alluminio, le cornici intorno allo schermo sono sottili e il peso, relativamente contenuto, visto che stiamo parlando di un 15 pollici standard, è di 1,6 chili.

La scheda tecnica è di alto livello: c’è una CPU Intel i7 di ultima generazione (i7-8550U, un quad-core con otto thread virtuali, frequenza di clock massima di 4,00 GHz), insieme a 16 GB di RAM DDR4 e una scheda video dedicata. A seconda della configurazione, troveremo una Nvidia MX130, di livello inferiore, o una MX150, adatta anche se, dopo una giornata di studio, volete concedervi qualche partita (poco impegnativa) ai vostri videogame preferiti. Per l’archiviazione dati troviamo un SSD NVMe da 512 GB, veloce e capiente. A livello di connettività troviamo 1 USB 3.1 di tipo C, 2 USB 3.0 standard, un HDMI (per connettere il portatile ad un monitor esterno o ad un proiettore), lettore di schede e jack audio. La durata della batteria supera le 6 ore: la giornata lavorativa tipo non è coperta, ma per l’uso a scuola o in università un’autonomia del genere dovrebbe rivelarsi sufficiente.

Puoi acquistare Lenovo Ideapad 530s su Lenovo Store.

Notebook per studenti di architettura, design, ingegneria meccanica e aerospaziale

Rispetto ai colleghi delle facoltà di ingegneria dell’informazione, gli studenti di corsi di laurea come ingegneria meccanica, aerospaziale o edile nel corso degli studi si troveranno ad utilizzare software più esigenti di risorse (in particolare a livello di scheda video), come CAD 2D e 3D. Esigenze analoghe sono riscontrate anche da chi frequenta corsi di architettura o design. In questo caso la scelta dovrà necessariamente ricadere su un notebook con una scheda grafica dedicata dalle buone prestazioni, insieme ad uno schermo di alta qualità.

Componenti di alto livello richiedono una discreta quantità di energia ed emanano molto calore: un elemento importante da valutare se state valutando un PC con CPU ad alte prestazioni e scheda grafica dedicata è l’impianto di raffreddamento. Maggiore la sua efficienza, minori saranno le temperature interne del notebook: questo è un vantaggio sia a livello di performance (si evita il throttling termico), sia a livello di longevità generale della macchina. Alte temperature per tempi prolungati rischiano di usurare i componenti più rapidamente del normale.

Asus VivoBook Pro

Abbiamo cercato un portatile che, seppur in grado di vedersela con i software utilizzati ad architettura o ingegneria, mantenesse ancora un prezzo accessibile ad uno studente. L’Asus VivoBook Pro, che costa all’incirca un migliaio di euro, ci è sembrato il miglior notebook per lo studio, almeno in questo caso, dove non è possibile più di tanto sacrificare le performance. Il VivoBook Pro è un portatile da 15 pollici con case in alluminio; il suo schermo, un pannello IPS, ha risoluzione Full HD (ma è disponibile anche una versione 4K). Tastiera (retroilluminata) e touchpad sono di buona fattura e comodi da utilizzare.

Sotto la scocca si nasconde un processore i7-8750H di ultima generazione (Intel Coffee Lake): si tratta di un esa-core con 12 thread, che viaggia ad una frequenza base di 2,20 GHz, ma può raggiungere i 4,10 GHz in burst). Lo affiancano 16 GB di RAM DDR4, un SSD da 512 GB (oltre ad un hard disk tradizionale da 1 TB) e una scheda grafica dedicata Nvidia GTX 1050 (4 GB di memoria). Nella media la dotazione di porte: c’è una USB 3.1 di tipo C, 1 USB 3.0 standard, 2 USB 2.0, lettore di SD e jack audio. La presenza di una porta ethernet e dell’uscita HDMI fanno sì che questo portatile possa essere agevolmente utilizzato anche a casa alla scrivania, collegandolo ad un monitor esterno. Occorre fare qualche compromesso a livello di autonomia: la durata media si aggira tra le 4 e le 5 ore, ma sforzando maggiormente l’hardware la durata si ridurrà sensibilmente.

Puoi acquistare Asus VivoBook Pro su Amazon su ePrice o su eBay

Dell XPS 15 9570

Il Dell XPS 15 è un portatile utilizzato spesso a livello professionale, grazie alla sua affidabilità e ad una scheda tecnica di alto livello che include una GPU Nvidia GTX dedicata. Sono questi gli stessi motivi che ci hanno spinto ad inserirlo in questa guida al miglior notebook per lo studio, in particolare se il vostro programma prevede l’utilizzo di software pesanti come Autocad o Autodesk. Si tratta di un portatile contraddistinto dalle linee sottili ed eleganti della serie premium Dell XPS; la scocca è realizzata interamente in alluminio. Lo schermo da 15 pollici è di ottima qualità, disponibile sia in risoluzione FHD, che in UHD.

La versione del Dell XPS 15 che vi stiamo consigliando è l’ultima messa in commercio dalla casa produttrice: include infatti un processore Intel i7 Coffee Lake ad alte prestazioni (l’i7-8750H, esa-core con 12 thread virtuali, frequenza base di 2,20 GHz, max 4,10), RAM DDR4 da 16 GB e un SSD da 512 GB. La scheda grafica è dedicata: si tratta della Nvidia GTX 1050 Ti (4 GB di memoria). Ottime notizie per quanto riguarda la batteria: utilizzando in modo standard il PC, possiamo aspettarci sulle 9 ore di autonomia. Ovviamente questo valore andrà a calare se si sforzerà l’hardware al massimo delle sue capacità. Lato connettività, ci sono una porta Thunderbolt 3, 2 USB 3.0, uscita HDMI, jack audio da 3,5 mm e lettore di SD.

Se le performance di una GTX 1050 Ti non sono sufficienti per l’utilizzo che volete fare del computer, probabilmente avrete bisogno di un prodotto dalle prestazioni superiori, che rientra nella categoria dei notebook da gaming.

Puoi acquistare Dell XPS 15 9570 su Amazon. In alternativa Dell XPS 15 9570 è disponibile nella variante Dell XPS 15 9570 (4K e tastiera tedesca).

Notebook per studenti universitari di Lettere, Economia, Medicina, Giurisprudenza e Scienze della Comunicazione, o per le scuole superiori.

Se non avete particolari vincoli perché nella vostra facoltà non è richiesto l’utilizzo di software specifici e pesanti, oppure perché frequentate le scuole superiori, ma state cercando un portatile che vi accompagni nel corso dei vostri anni di studio senza darvi problemi, questa è la sezione per voi. Il nostro consiglio è di scegliere almeno un processore Intel Pentium o Core i3 (arrivando fino ad i5 se si desidera una maggiore lungevità), con un minimo di 4gb di RAM (ancor meglio se espandibili, in vista di un possibile upgrade futuro). Un SSD renderà il PC più reattivo e veloce ad accendersi, ma farà lievitare il prezzo finale. Una buona idea potrebbe essere quella di valutare un notebook con slot libero per poterlo installare facilmente anche in un secondo momento.

Jumper Ezbook 3 Pro

No, non è un portatile prodotto da uno dei brand più famosi. Sì, è di provenienza cinese, però potete comprarlo su Amazon (ed avere una garanzia tradizionale). Ma soprattutto, non troverete un rapporto hardware/prezzo così favorevole da nessun’altra parte. Se non avete mai sentito parlare di Jumper 3 Pro, nessuna paura: si tratta di un brand sbarcato di recente nel nostro paese, che ha saputo conquistare l’attenzione degli appassionati. Questo a causa delle sue caratteristiche tecniche, raramente riscontrabili negli altri concorrenti nella fascia dai 150 ai 300 euro. Jumper Ezbook 3 Pro ha un design gradevole (ricorda molto quello dei MacBook), una scocca in alluminio e un peso contenuto (1,3 kg). Lo schermo è da 13 pollici e già qui incontriamo la prima feature interessante: si tratta di un bel pannello IPS con risoluzione Full HD.

A livello di specifiche tecniche ci troviamo di fronte ad un PC senza grosse pretese: il processore è un Celeron N3450 (quad-core, frequenza massima di 2,20 GHz), ci sono 6 GB di RAM DDR3 e una memoria di archiviazione flash di 64 GB. Se non dovrete installare troppi programmi potrebbe andarvi bene, ma vi segnaliamo che è possibile espanderla attraverso una MicroSD (max 128 GB) oppure un più veloce SSD M.2: c’è infatti uno slot dedicato. Completano la dotazione di porte 2 USB 3.0 e un’uscita HDMI. L’autonomia di questo notebook si aggira tra le 5 e le 6 ore. Si tratta senza dubbio di un prodotto basic, adatto per navigare sul web, prendere appunti o guardare film, ma se il vostro budget è limitato, è davvero il miglior notebook per lo studio che possiate trovare.

Puoi acquistare Jumper Ezbook 3 Pro su Amazon o se preferisci su eBay

Acer Swift 1

Spostiamoci sulla fascia di prezzo dei 400 euro: a qualche decina di euro in più, troviamo l’Acer Swift 1, un portatile leggero e ben costruito. Se non si ha bisogno di grandi prestazioni, ma si desidera comunque un prodotto agile e reattivo, ecco il miglior notebook per lo studio attualmente disponibile. Questo modello entry-level della serie Swift condivide con i suoi fratelli più prestanti e costosi uno chassis interamente in alluminio, davvero raro in questa fascia di prezzo. Lo schermo, da 13,3 pollici, è un IPS con risoluzione Full HD, anche questo ottimo rispetto a molti competitor. Peso e spessore sono contenuti: 1,3 chili e 1,5 cm.

Ma cosa c’è sotto il telaio dell’Acer Swift 1? Troviamo un processore Intel Pentium N4200 (le cui performance si avvicinano molto a quelle di un i3), un quad-core che raggiunge una frequenza di clock massima di 2,50 GHz. Ci sono poi 4 GB di RAM DDR3 e un disco SSD da 128 GB. Anche se non ci troviamo certo di fronte ad una configurazione in grado di affrontare i software professionali più esosi di risorse, questi componenti permettono tempi di accensione ridottissimi, un sistema molto reattivo e nessun problema con i task più comuni (web browsing, office, chat, ecc…). Un altro punto a favore sta nella batteria: l’autonomia dell’Acer Swift 1 sfiora le 8 ore di utilizzo standard: davvero un’ottima notizia per chi trascorre fuori casa gran parte della giornata. Vi lasciamo con le informazioni sulla connettività: troverete 2 porte USB 3.0, una USB 2.0, una USB Type-C 3.1, HDMI, jack audio e lettore di schede SD.

Puoi acquistare Acer Swift 1 su Amazon su ePrice o su eBay

Lenovo Ideapad 330s

Se alziamo il budget fino ad arrivare a 700 euro, troviamo non solo il miglior notebook per lo studio in questa fascia di prezzo, ma soprattutto un prodotto più longevo, in grado di rimanere al vostro fianco ancora per diversi anni a venire. Stiamo parlando del Lenovo Ideapad 330s, schermo 15 pollici, peso che rimane sotto gli 1,9 kg, un telaio realizzato interamente in alluminio. Il display, un IPS con risoluzione FHD, è circondato da cornici sottili, che mantengono contenute le dimensioni complessive del PC. Presente il tastierino numerico e, in generale, la tastiera è ampia e facile da usare.

Questa versione dell’Ideapad 330s è equipaggiata con un processore Intel i5-8250U (quattro core fisici, otto virtuali, frequenza di clock da 1,60 a 3,40 GHz), 8 GB di RAM DDR4 e un hard disk accelerato con tecnologia Optane: non è un SSD, ma garantisce comunque una discreta reattività. Per quanto riguarda lo spazio a disposizione, c’è 1 TB, a cui si aggiungono i 16 GB del modulo Optane. Come porte troviamo una tipo C, 2 USB 3.0, HDMI, jack audio e lettore di schede. L’autonomia sfiora le 6 ore di utilizzo standard, ma il Lenovo Ideapad 330s supporta la funzionalità fast-charge: in circa 15 minuti di carica, stando alle dichiarazioni di Lenovo, si dovrebbero ottenere 2 ore di autonomia.

Puoi acquistare Lenovo Ideapad 330s su Lenovo Store.

Dell XPS 13 9370

Se a prescindere dell’utilizzo che ne farete, desiderate un ottimo notebook, leggero, prestante, dalla lunga autonomia e, perché no, anche bello, il Dell XPS 13 è senza dubbio l’alternativa più nota e valida attualmente in circolazione. Si tratta di un Ultrabook da 13 pollici caratterizzato da design davvero mozzafiato: silhouette sottilissima e display Infinity Edge senza cornici. Se consideriamo lo spessore di poco superiore al centimetro e il peso di 1,2 kg, siamo davvero di fronte ad un campione di portabilità. Troviamo questo notebook sia con un display Full HD, ma anche in una versione 4K; in entrambi i casi è presente una copertura in vetro Gorilla Glass. Insieme all’alluminio del case, regala al Dell XPS 13 un aspetto davvero lussuoso.

Nella configurazione che stiamo esaminando, la scheda tecnica prevede una CPU Intel Core i5-8250U di ultima generazione (quad-core con frequenza base di 1,60 ghz, ma in grado di raggiungere i 3,40 GHz durante le operazioni più complesse, grazie al Turbo Boost di Intel). Ci sono poi 8 GB di RAM LPDDR3 e un SSD da 256 GB. Buono il comparto connettività, che include 2 porte Thunderbolt 3, 1 USB 3.1 tipo C, un jack audio da 3,5 mm, un lettore di schede di memoria SD. Ottima l’autonomia di questo portatile, che arriva a circa 10 ore con un utilizzo standard.

Puoi acquistare Dell XPS 13 9370 su Amazon su ePrice o su eBay

1 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Fiorenza Polverino tramite i commenti.