Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Monitor gaming AOC: i migliori modelli disponibili

Monitor gaming AOC: i migliori modelli disponibili

di Matteo Gobbi
Specialist Accessori PC Gaming
aggiornato il 21 maggio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Per un tempo limitato puoi approfittare dei nuovi sconti “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco. In più, fino al 26 maggio, puoi approfittare su Amazon di una serie di sconti dedicati a tutto ciò che ruota intorno ad HP grazie alle promozioni per gli “HP Days“, dove puoi trovare notebook, monitor e cuffie in offerta. In particolare ti segnaliamo la seguente offerta:

N.B. La guida Monitor gaming AOC è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2019.

In questo articolo andremo ad illustrarvi principalmente due cose. La prima è una breve spiegazione degli aspetti indispensabili da tenere a mente quando si scegliere un monitor gaming AOC, includendo sia aspetti che toccano genericamente i monitor da gaming, sia quelli che caratterizzano i prodotti AOC nello specifico. Infine, dopo la dovuta introduzione, passeremo ad evidenziare quelli che – a nostro avviso – rappresentano in ogni fascia di prezzo le migliori opzioni attualmente presenti nel line-up di monitor gaming AOC.

Monitor gaming AOC: quale comprare

Andare a selezionare un monitor gaming AOC o più in generale un display richiede fortunatamente un’analisi di relativamente poche caratteristiche, di cui vi andremo a parlare a breve. Prima, però, una piccola premessa. I concetti più importanti da afferrare prima di cominciare sono due. Il primo è che lo schermo deve avere specifiche relativamente corrispondenti alle potenzialità della propria rig; avere un monitor 4K per poi sfruttarlo con una scheda video gaming poco performante non ha senso, ad esempio.

L’altro aspetto da considerare è che non esiste uno schermo obbiettivamente migliore, dato che le preferenze personali rivestono un ruolo critico nel processo di selezione. Un monitor curvo gaming non è peggiore, migliore o uguale ad un monitor 4K G Sync, semplicemente sono pensati per offrire un’esperienza diversa. Di conseguenza, a seconda dei vostri gusti (dare priorità alla profondità del colore, volere maggiore fluidità dei frame etc) dovrete cercare un monitor per soddisfare i vostri desideri, ed i monitor gaming AOC coprono una gamma davvero vasta di opzioni per venire incontro ai gusti di numerose tipologie di utenza. Le caratteristiche da valutare sono chiaramente sempre le medesime, e la più importante è ovviamente il rapporto taglio/risoluzione dello schermo.

La giusta risoluzione per il giusto formato

Uno schermo è primariamente caratterizzato da cinque aspetti, ed i tre più immediati da valutare sono la risoluzione massima, le dimensioni ed il formato/la forma del display. La risoluzione indica chiaramente il massimo livello di dettaglio rappresentabile dal monitor, mentre il formato indica il rapporto di dimensione presente fra l’asse orizzontale e quello verticale. La maggioranza assoluta degli schermi è 16:9, dove questo valore indica appunto il rapporto larghezza/altezza, ma il range di tagli offerti dai monitor gaming AOC include anche opzioni più “esotiche”.

Negli ultimi anni, infatti, hanno iniziato a divenire sempre più ricercati e diffusi i pannelli ultra-wide, ovvero con tagli 21:9 o superiori, così da poter godere di un’esperienza gaming più avvolgente. Queste introduzioni aggiungono un ulteriore fattore da considerare quando si va a guardare la dimensione del display, dato che un display ultra-wide per avere un’altezza rapportabile a quella di uno schermo 16:9 dovrà in proporzione avere una dimensione maggiore. Detto questo, arriviamo all’ultima cosa da sancire per quanto riguarda il taglio dello schermo. Bisogna evitare assolutamente monitor 1920 x 1080 inferiori ai 21″ (24″ se ultra-wide) e più grandi di 27″ (29″ se ultra-wide), mentre per quanto riguarda gli schermi 3840 x 2160 evitate soluzioni inferiori ai 27″ (32″ se ultra-wide); nessun limite massimo, invece, per questi ultimi. Il motivo dietro a queste limitazioni è semplice, ed è legato alla resa dello schermo; troppo piccolo e non potrete vedere i dettagli più minuti, troppo grande e tutto si mostrerebbe “pixelloso”, come si sol dire in gergo videoludico.

La fluidità delle immagini a schermo

Gli ultimi due aspetti essenziali da considerare riguardano la capacità dello schermo di mostrare un’immagine fluida (ovvero il refresh rate) e la tecnologia di retroilluminazione adottata. Il rateo d’aggiornamento sullo schermo indica per l’appunto quante immagini al secondo è in grado di mostrare lo schermo; maggiore il numero, più l’immagine apparirà fluida (a patto di avere una GPU in grado di renderizzare rapidamente questi frame). I monitor gaming AOC mediamente offrono opzioni davvero meritevoli da questo punto di vista, dato che praticamente quasi ogni loro schermo offre framerate superiori ai 75 Hz, anche le opzioni più low-cost. Detto questo, quindi, acquistando un prodotto AOC si tratterà quasi sempre di monitor dal framerate superiore alla media della rispettiva fascia di prezzo.

La tipologia di tecnologia del pannello, invece, può essere raggruppata in tre grosse famiglie. I display Twisted Nematic (conosciuti come TN) offrono tempi di risposta dell’immagine bassissimi, riducendo al minimo la latenza, ma hanno sempre angoli di visuale inferiori alla media ed una profondità dei colori anch’essa poco degna di lode. Gli schermi In-Plane Switching (IPS) sono diametralmente opposti: colori e bianchi/neri ben scanditi e “pieni”, angoli di visuale ottimi ma latenza superiore. Infine, troviamo i pannelli Vertical Alignment (VA) che per farla breve fungono da punto d’incontro tra i due mondi, senza eccellere o peccare in nulla.

Infine, l’ultimo elemento che bisogna effettivamente spiegare legato alla fluidità è la presenza o meno dell’Nvidia G-Sync o del FreeSync, due tecnologie che assistono nel mantenere costante la fluidità dell’immagine a schermo e ridurre dunque possibili “salti” nel framerate. Diversi monitor gaming AOC di fascia media ed alta vantano l’inclusione di una di queste due tecnologie, rafforzando ulteriormente questo frangente nel roster di prodotti della compagnia taiwanese.

Monitor gaming AOC di fascia medio/bassa

AOC G2460VQ6/G2778VQ

Questo monitor gaming AOC è disponibile in due varianti da 24″ e 27″; entrambe hanno risoluzione 1920 x 1080, un display TN e 75 Hz di refresh rate.

Chiunque sia alla ricerca di uno schermo Full HD oggi come oggi lo fa per contenere le spese, quindi massimizzare la qualità in relazione alla spesa è un criterio fondamentale, ed in questo frangente troviamo un monitor gaming AOC davvero meritevole. G2460VQ6 (e la sua variante da 27″, chiamata G2778VQ) è infatti un monitor gaming AOC competente e dall’ottimo rapporto qualità/prezzo.

Il pannello e TN, come accade nella maggioranza assoluta dei prodotto in questa fascia, quindi il tempo di risposta si assesta ad 1 ms. Ciò che rende la fluidità a schermo dell’immagine superiore alla media e dona un valore aggiunto considerevole al display è il refresh rate di ben 75 Hz. In aggiunta, segnaliamo la presenza della tecnologia Anti-Blue Light per ridurre lo stress visivo della retro-illuminazione ed uno speaker integrato nella scocca.

Puoi acquistare AOC G2460VQ6 su Amazon su eBay o su ePrice In alternativa AOC G2460VQ6 è disponibile nella variante AOC G2778VQ (27").

Monitor gaming AOC di fascia media

AOC AGON AG271QX/AG271QG

 

Questo monitor gaming AOC ha un display da 27″ e con risoluzione massima 2560 x 1440; è disponibile in due varianti, una TN da 144 Hz con FreeSync, l’altra IPS da 165 Hz con Nvidia G-Sync.

Progettato per venire incontro a chi desidera un prodotto con fluidità stellare e risoluzione superiore al Full HD senza entrare nell’esoso ambiente 4K, questo monitor della linea AGON (divisione gaming di AOC) porta in tavola non una ma ben due varianti per rispondere a questa richiesta di mercato. Entrambi i modelli optano per un pannello da 27″, taglio ottimale in relazione alla risoluzione massima di 2560 x 1440 pixel; ciò che rende davvero particolare questo prodotto è che a seconda del modello si ha a che fare o con un pannello TN da 144 Hz, o con un IPS da ben 165 Hz.

Il primo, inoltre, è affiancato dal FreeSync, mentre nell’ultimo caso troviamo addirittura l’Nvidia G-Sync, donando quindi a questo monitor gaming AOC un livello di versatilità davvero notevole. Infine, segnaliamo che sono incluse feature utilissime per il gaming – come la regolazione dinamica dei contrasti, chiamata Shadow Control – per migliorare e potenziare la bontà dell’esperienza videoludica.

AOC Agon AG271QX: la nostra prova

 

AOC Agon AG271QX vanta un display con una combinazione estremamente allettante di specifiche tecniche, quindi è stata mia premura avviare l’analisi del prodotto valutando proprio il pannello. La risoluzione è di 2560 x 1440 pixel, conosciuta anche come 1440p, e grazie alle generose dimensioni del prodotto (27″) i benefici rispetto al semplice Full HD sono facilmente apprezzabili. Qualsiasi elemento a schermo è dunque molto definito, portando un immenso boost alla qualità dell’immagine sia per il gaming che per qualsiasi altra circostanza. Anche la qualità dei colori è piuttosto buona per un pannello TN, fatto che ho apprezzato molto; purtroppo gli angoli di visuale non sono sensazionali, ma bisogna dire che è più un difetto della tecnologia TN che del prodotto in sé.

Subito dopo ho analizzato gli elementi che contraddistinguono la fluidità dell’immagine, dunque refresh rate e tempo di risposta. La combinazione 144 Hz / 1 ms è davvero sorprendente, e si traduce in un fluidità dell’immagine estrema. Durante la mia prova ho provato non solo a testare la veridicità di queste specifiche, ma ho anche giocato a titoli dove avere buona reattività è essenziale, ed in entrami i casi AOC Agon AG271QX ha saputo stupire. Inoltre, è presente anche la possibilità di mitigare gli effetti di ghosting tramite il Pixel Overdrive, feature che ho determinato molto efficace durante la mia analisi.

Infine, ho chiuso la mia prova analizzando tutti quegli elementi che non riguardano strettamente il pannello. Il software integrato – fruibile tramite l’ausilio del pad – offre tutto il necessario per calibrare l’immagine ed abilitare feature come il FreeSync, ma nulla di più. Il livello di connettività, invece, l’ho trovato davvero ottimo, con tanti ingressi di varia tipologia e tutti facilmente accessibili.

Puoi acquistare AOC AGON AG271QX (FreeSync, 144 Hz) su Amazon su eBay o su ePrice In alternativa AOC AGON AG271QX (FreeSync, 144 Hz) è disponibile nelle varianti AOC Agon AG271QG (G Sync, 165 Hz) o nella variante Cavo DisplayPort 1.2 (necessario per sfruttare FreeSync e G-Sync).

Monitor gaming AOC di fascia alta

AOC AGON AG352QCX/AG352UCG

Questo monitor gaming AOC ha un display curvo VA ultra-wide da 35″ ; è disponibile in due varianti, una con risoluzione massima 2560 x 1080, FreeSync e 200 Hz, l’altra con 3440 x 1440, Nvidia G-Sync e 100 Hz

Chiudiamo questa nostra rassegna di monitor gaming AOC portando alla vostra attenzione un’altro prodotto della linea AGON, anch’esso disponibile in due varianti, ovvero AG352QCX e AG352UCG. Entrambe le opzioni vantano un display curvo ultra-wide da 35″, risultando quindi a dir poco fantastico per immergere il giocatore nell’azione. Entrambi i pannelli sono VA, ma mentre il primo ha una risoluzione di ” 2560 x 1080 pixel, il secondo modello raggiunge ben 3440 x 1440 pixel, vantando quindi un livello di definizione eccellente.

Quest’ultimo, inoltre, è dotato del sempre apprezzato supporto all’Nvidia G-Sync, però si ferma ad “appena” 100 Hz, mentre AG352QCX raggiunge addirittura il doppio, seppur con il FreeSync al posto del G-Sync; in entrambi i casi, però, è innegabile che il livello di fluidità raggiungibile a schermo è a dir poco ottimo. Infine, anche in questo caso segnaliamo la presenza di feature come Shadow Control per la regolazione dinamica del contrasto ed altre piccole chicche per potenziare l’esperienza videoludica.

Puoi acquistare AOC AGON AG352QCX (Free Sync, 200 Hz) su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa AOC AGON AG352QCX (Free Sync, 200 Hz) è disponibile nella variante Cavo DisplayPort 1.2 (necessario per sfruttare FreeSync e G-Sync).

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Matteo Gobbi tramite i commenti.