Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Monitor curvo gaming: come e quali scegliere

Monitor curvo gaming: come e quali scegliere

di Matteo Gobbi
Specialist Accessori PC Gaming
aggiornato il 21 maggio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Per un tempo limitato puoi approfittare dei nuovi sconti “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco. In più, fino al 26 maggio, puoi approfittare su Amazon di una serie di sconti dedicati a tutto ciò che ruota intorno ad HP grazie alle promozioni per gli “HP Days“, dove puoi trovare notebook, monitor e cuffie in offerta. In particolare ti segnaliamo la seguente offerta:

N.B. La guida Monitor curvo gaming è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2019.

Monitor canonico o curvo? Questo è il dilemma che affligge molti PC gamer al giorno d’oggi, ed in questo articolo cercheremo di aiutarvi a rispondere a questa domanda. All’interno della seguente guida agli acquisti, infatti, andremo a spiegarvi le caratteristiche essenziali da tenere a mente quando si deve andare a scegliere che monitor curvo gaming oriented acquistare, oltre a segnalarvi quelli che (a nostro avviso) sono i più validi attualmente in commercio.

Monitor curvo gaming: quale comprare

I monitor curvi da gaming sono pressoché identici in termini di specifiche tecniche ai più canonici monitor da gaming dallo schermo piatto. Ciò che veramente distingue un monitor curvo da uno piatto, però, non è la scheda tecnica ma la tipologia di esperienza offerta all’utente; un pannello curvo, infatti, meglio si addice a chi cerca un’esperienza il più coinvolgente possibile.

Il perché dietro alla curvatura

I vantaggi in termini di gaming sono di fatto inesistenti, salvo rari casi dove avere un campo di visuale maggiore può tornare utile, ciò che cambia però è l’approccio che si ha verso i contenuti a schermo. Con un monitor curvo gaming, infatti, andremo a vivere in maniera più partecipe ciò che accade a schermo, con l’unico “svantaggio” che questa tecnologia mal si adatta a chi vuole usare il prodotto in compagnia, avendo per definizione angoli di visuale non proprio comparabili a quelli di uno schermo piatto.

Per tutto il resto rimane valido ciò che abbiamo detto nella nostra guida al miglior monitor gaming. Se desiderare approfondire nel dettaglio vi rimandiamo a quell’articolo, altrimenti continuate a leggere e vi riassumerò brevemente gli aspetti principali da guardare quando si deve valutare che schermo comprare.

Scegliere il giusto taglio

Anzitutto parliamo delle dimensioni: aumentando la risoluzione desiderata conviene prendere uno schermo proporzionalmente più grande, usando il range 21″/40″ come minimi e massimi consigliati. Ad esempio, uno schermo 4K non è facilmente giustificabile con un display da 24″, mentre dal canto opposto un display Full HD più grande di 27″ non conviene affatto o l’immagine rischia di diventare “pixellosa“.

Per il gaming, inoltre, più alta è la risoluzione più diventa importante avere una scheda video potente e di ultima generazione, quindi se volete comprare monitor per giocare veramente in 4K dovete assicurarvi di avere una GPU top di gamma equivalente o superiore ad una Nvidia GTX 1080.

L’importanza della fluidità a schermo

Un altro aspetto importantissimo da valutare è il refresh rate, che determina il numero effettivo di FPS massimi raggiungibili dallo schermo ed assieme al Pixel Response – tempo misurato in millisecondi che impiega ogni pixel a cambiare colore, solitamente di 1/4 ms – indica la generale fluidità dell’immagine. 60 Hz è il minimo indispensabile per il PC gaming.

Se siete interessati ad avere una maggiore fluidità – utilissima principalmente per i giochi competitivi online – allora potreste optare per una soluzione superiore, come 75 Hz, 100 Hz o 144 Hz. Infine, l’ultimo aspetto da considerare è la presenza o meno di feature aggiuntive come G-Sync o FreeSync, tecnologie rispettivamente di Nvidia e di AMD (compatibili con le relative schede video) che consentono al monitor di gestire indipendentemente dalla GPU la sincronizzazione verticale.

Monitor curvo gaming di fascia medio/bassa

Samsung C24F390/C27F390

Questo monitor curvo gaming oriented vanta un pannello VA da 24″ o 27″ con risoluzione 1920 x 1080 tempo di risposta di 4 ms e refresh rate è di 60 Hz.

Semplice ma efficace, questo Samsung C24F390 rappresenta una fantastica soluzione entry-level nel mondo dei pannelli curvi da gaming. Il prezzo è piuttosto ragionevole ed in termini di funzionalità non ha sicuramente alcuna mancanza degna di nota per qualsiasi giocatore: risoluzione Full HD, 60 Hz ed un discreto tempo di risposta di 4 ms è il minimo indispensabile in un pannello, però essendo curvo il prodotto ha un valore aggiunto che aiuta a renderlo più esclusivo della media in questa categoria. Per acquistare questo monitor curvo vi basta selezionare l’apposito box, dove trovate anche il modello da 27″.

Puoi acquistare Samsung C24F390 (24") su Amazon. In alternativa Samsung C24F390 (24") è disponibile nelle varianti Samsung C27F390 (27") o nella variante Samsung C27F390 (27").

Monitor curvo gaming di fascia media

Samsung C24FG73/C27FG73

Questo monitor curvo gaming oriented vanta un pannello VA da 24″ o 27″ con risoluzione 1920 x 1080 tempo di risposta di 1 ms e refresh rate di 144 Hz. Inoltre, presente anche la tecnologia FreeSync.

Samsung C24FG70 offre agli utenti un pacchetto dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, soprattutto per chi è in cerca di un prodotto in grado di raggiungere framerate superiori ai canonici 60 Hz senza spendere molto. Grazie ai suoi 144 Hz affiancati al FreeSync, infatti, questo monitor risulta davvero piuttosto performante ed una scelta estremamente consigliabile per chi vuole 144 Hz senza sacrificare la qualità dei colori come accadrebbe invece su uno schermo TN. Inoltre, il tempo di risposta è di circa 1 millisecondo, quindi si guadagna in qualità e profondità dei colori senza perdere reattività, rendendolo comunque molto consigliabile anche a chi vuole giocare a titoli non competitivi. La connettività, infine, consiste in due porte HDMI e un ingresso Display Port.

Samsung C24FG73: la nostra prova

 

Per cominciare l’analisi di questo fantastico monitor dal rapporto qualità/prezzo, ho cominciato analizzando le specifiche tecniche. La risoluzione di Samsung C24FG73 è di 1920 x 1080 pixel (Full HD), ed in combinazione con le sue dimensioni (24″) l’ho valutata come più che adeguata. In aggiunta, il suo pannello VA curvo si è rivelato essere molto buono a livello di qualità dell’immagine ed angoli di visuale, risultando quasi paragonabile ai risultati raggiunti con gli schermi IPS. Devo dire però che la curvatura dello schermo di 1800R a mio avviso è un dettaglio che ha un impatto davvero ridotto, visto e considerato che si tratta pur sempre di un monitor di taglio non molto grande.

Un frangente su cui il monitor si è rivelato essere ottimo è la sua fluidità e reattività. Grazie ad un refresh rate di 144 Hz ed un tempo di risposta che dai miei test si è attestato a circa 1 ms, infatti, questo display ha tutto il potenziale per offrire una soluzione perfetta per il gaming online e non solo. Avendo provato Samsung C24FG73 sia in giochi altamente frenetici che in titoli single player, posso tranquillamente confermarvi che il prodotto si è dimostrato essere una soluzione all-in-one quasi senza pari sul mercato, soddisfando i bisogni sia dei core gamer che dell’utenza più casual.

Per concludere la nostra prova sono passato a valutare la bontà degli elementi dello schermo che non riguardano prettamente il pannello, dunque la scocca e la bontà del software integrato. Quest’ultimo si è rivelato essere decisamente molto competente, offrendo buona versatilità oltre ad un’interfaccia semplice ed intuitiva da navigare. La scocca, invece, seppur funzionale e robusta dimostra una piccola carenza a livello di cable management, dato che permette il passaggio solo del cavo d’alimentazione.

Puoi acquistare Samsung C24FG73 su Amazon su eBay o su ePrice In alternativa Samsung C24FG73 è disponibile nelle varianti Samsung C27FG73 (27") o nella variante Samsung C27FG73 (27").

Monitor curvo gaming di fascia alta

Samsung C34F791

Questo monitor curvo gaming oriented vanta un pannello VA da 34″ con risoluzione 3440 x 1440 tempo di risposta di 4 ms e refresh rate è di 100 Hz.

Tanto grande quanto competente, questo Samsung C34F791 è decisamente un monitor immenso, soprattutto visto il taglio 21:9 che rende il tutto ancor più largo del dovuto, però al tempo stesso è proprio per questo motivo che è un ottimo monitor curvo gaming. L’intero motivo dietro all’acquisto di un pannello ricurvo è il raggiungere la maggiore immersione possibile e don questo pannello potrete immergervi totalmente nell’esperienza videoludica.

La risoluzione 3440 x 1440 notevolmente elevata e grazie ai suoi 100 Hz anche il refresh rate non è da meno. Purtroppo manca il G-Sync o il FreeSync (è incluso solamente il supporto all’Adaptive Sync) però se siete disposti a comprare un pannello di queste dimensioni dubito abbiate problemi a recuperare una GPU talmente potente da non dover necessitare l’appoggio di queste tecnologie per garantire un framerate costantemente elevato. Infine, parlando di connettività questo monitor curvo include un jack da 3,5 mm, due porte USB 3.0, due porte HDMI 2.0 ed un uscita Display Port 1.2a; davvero non male, e viste le dimensioni potreste usare il pannello anche come TV.

Puoi acquistare Samsung C34F791 su Amazon su eBay o su ePrice

ASUS ROG SWIFT PG348Q

Questo monitor curvo gaming oriented vanta un pannello IPS da 34″ con risoluzione 3440 x 1440 tempo di risposta di 5 ms e refresh rate è di 100 Hz.

ASUS ROG SWIFT PG348Q è sicuramente uno dei re dell’ambiente monitor curvo gaming, risultando un prodotto completo per il gaming sotto ogni punto di vista. L’immenso e bellissimo pannello da 34″ in formato 21:9 permette all’utente di immergersi completamente nell’esperienza, venendo letteralmente avvolto dall’azione. La resa qualitativa dell’immagine non è da meno, vista l’ottima risoluzione 3440 x 1440 e la pletora di tecnologie gaming-oriented (Flicker-Free, GamePlus, GameVisual…) per massimizzare la resa visiva del display. Vantando un pannello IPS, inoltre, la qualità e profondità dei colori è davvero notevole.

Il response time non è stupefacente, fermandosi ad un accettabile ma di sicuro non competitivo 5 ms, però è un limite assolutamente giustificabile perché questo monitor – che adotta anche tecnologie utilissime come l’Nvidia G Sync o un overclock del framerate per portarlo fino a 100 Hz – non è pensato tanto per il gaming competitivo quanto per fornire un’esperienza il più coinvolgente e sorprendente possibile. 

Puoi acquistare ASUS ROG SWIFT PG348Q su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa ASUS ROG SWIFT PG348Q è disponibile nella variante Cavo DisplayPort 1.2 (necessario per sfruttare il G-Sync).

Samsung C49HG90

Questo monitor curvo gaming oriented vanta un pannello VA da 49″ con risoluzione 3840 x 1080, tempo di risposta di 1 ms e refresh rate è di 144 Hz.

Se siete in cerca del monitor “più curvo del creato” Samsung C49HG90 è senz’ombra di dubbio il prodotto che farà al caso vostro. Questo monitor monta un “oltraggioso” pannello VA curvo ultra-sottile da 49″ in formato 32:9, che è a dir poco inusuale, soprattutto se si considera che la risoluzione massima raggiungibile è di 3840 x 1080 (ovvero due schermi 1920 x 1080 uno accanto all’altro).

Da un punto di vista logistico posizionare questo monitor potrebbe essere un impresa (nonostante la presenza del frame è ultra-sottile viste le dimensioni di 1.203 x 369,4 x 194,4 mm) e sicuramente il livello di dettaglio non sarà impressionante come su uno schermo 3840 x 2160, però fra i monitor curvi questo è certamente uno degli esponenti massimi e se la vostra priorità è dotarvi di un monitor curvo gaming il più avvolgente possibile C49HG90 è la migliore opzione possibile (anche se non necessariamente il migliore monitor di per sé).

Le altre specifiche dello schermo sono molto apprezzabili, sia da un punto di vista della reattività (144 Hz con supporto al Free-Sync e tempo di risposta di 4 ms) e grazie alla relativamente nuova tecnologia Metal Quantum Dot (supportato dalla certificazione HDR ed uno speciale strato anti-glare) la resa qualitativa del colore, dei bianchi/neri dei contrasti è assolutamente ottima. Se siete interessati, potete aggiudicarvi questo imponente monitor curvo gaming selezionando o il box, però prima armatevi di un metro e verificate che possiate accoglierlo adeguatamente nella vostra dimora!

Puoi acquistare Samsung C49HG90 su Amazon su eBay o su ePrice

La nostra analisi

Perché fidarti di noi

Ridble è il primo sito in Italia dedicato alle guide all’acquisto per tre motivi: è, innanzitutto, il sito dedicato alle guide all’acquisto più longevo, avendo compiuto 6 anni il 18 febbraio 2019. Inoltre è il primo sito di guide all’acquisto per numero di guide a disposizione: ne offriamo oltre 2000, sempre accessibili per gli utenti. Ridble è, infine, il primo sito in Italia di guide all’acquisto per numero di ordini online generati: sono stati oltre 100.000 quelli effettuati nel 2018.

Sono infatti migliaia i lettori che si sono già fidati di noi per trovare il miglior prodotto adatto alle loro esigenze, ed il perché è semplice: il nostro compito è quello di monitorare e seguire costantemente i prodotti da anni, al fine di testarli, analizzarli e confrontarli fra loro per suggerire solo i più degni di nota, in base alle più disparate necessità. La fiducia nei nostri riguardi è ripagata con un tasso di soddisfazione elevatissimo, pari al 98% complessivo. Per consolidare il nostro modus operandi abbiamo risolto i più disparati dubbi sugli acquisti non solo per l’Italia, ma affrontando anche mercati più complessi e sensibilmente diversi, come quello spagnolo.

Il perché questo è possibile è legato alle competenze e alle conoscenze che i nostri Specialist devono necessariamente arrivare ad avere anche solo per realizzare una guida all’acquisto. Difatti, per diventare Specialist di Ridble è necessario studiare e testare oltre 100 prodotti, al fine di dimostrare di essere realmente degni di aiutarvi nelle scelte più difficili. Inoltre ogni Specialist si dedica interamente ad una specifica categoria merceologica, perché non crediamo nei “tuttologhi”: ognuno ha delle aree di competenza, e non scrive di tutto solo per generare traffico.

Io sono Matteo e su Ridble ho compiti ben definiti, sono lo Specialist di assemblaggio ed accessori PC gaming, oltre che di accessori Xbox One, e quindi parlo di quello che realmente conosco e studio ogni giorno. Questa esperienza, che ho maturato nel corso degli anni sia per passione personale che per finalità lavorative, è facilmente testimoniata dal muro di tastiere, mouse, cuffie, monitor, hardware e controller che ho sparsi in casa. Ciascuno di questi prodotti è stato soggetto ad una mia analisi, e grazie all’esperienza maturata nel tempo son diventato sufficientemente capace da poter dire di essere uno Specialist degno di aiutarvi nei vostri acquisti. Inoltre ogni mese aggiorno personalmente tutte le guide all’acquisto di mia competenza.

A conferma del nostro impegno, vi basti pensare che la nostra competenza in materia di guide all’acquisto è riconosciuta dai brand più importanti al mondo. Siamo, ad esempio, tra i pochi siti al mondo ad aver realizzato una guida all’acquisto direttamente su Amazon Italia.

Come selezioniamo i prodotti

Tutti i prodotti presenti all’interno delle guide all’acquisto sono selezionati mediante il metodo Ridble. Si tratta di un modus operandi che abbiamo sviluppato e perfezionato nel corso del tempo e che si compone di quattro fasi.

Qualsiasi prodotto entra nei nostri radar nel momento in cui è ufficializzato. Rumors, indiscrezioni e chiacchiere non ci interessano. Attraverso varie fonti (comunicati stampa, inviti ad eventi ecc.) ogni Specialist raccoglie l’ufficialità sull’esistenza dei prodotti appartenenti alla sua categoria di competenza.

Tuttavia un prodotto per poter essere preso in considerazione per l’inserimento nelle nostre guide deve raggiungere un requisito necessario: l’eleggibilità. Ciò significa che soltanto i prodotti realmente acquistabili in Italia (online e offline) sono considerati per le nostre guide all’acquisto.

La terza fase è quella di prova. Ogni tipologia di accessori PC gaming richiede chiaramente una metodologia ben diversa da seguire, e lo studio di questi aspetti per scoprire quali siano i pregi, i difetti e le potenzialità dei vari prodotti è punto cardine della nostra figura di Specialist.

Infine, i prodotti che ottengono un giudizio positivo sono selezionati per essere inseriti nelle nostre  guide all’acquisto. Questa procedura di selezione viene ripetuta almeno una volta al mese, vista la mensilità degli aggiornamenti delle nostre guide all’acquisto. Ogni volta che ci troviamo in queste circostanze, noi Specialist mettiamo sempre in discussione la posizione dei prodotti all’interno della guida, così da garantire sempre al consumatore le migliori opzioni disponibili al momento.

Se vuoi scoprire più nel dettaglio come funziona il metodo Ridble, ti invitiamo a visitare la nostra pagina come lavoriamo.

Test tecnici

Chiaramente ogni prodotto è mirato a rispondere ad esigenze e finalità differenti all’interno della sua categoria, quindi il rapporto qualità/prezzo è uno dei fattori cruciali che teniamo sempre in considerazione per valutare l’effettivo merito che ha un prodotto nello scenario del mercato attuale. Ciò non toglie però che un monitor curvo gaming debba risultare valido indipendentemente dalla fascia di prezzo a cui appartiene, e son proprio questi aspetti che siamo andati a considerare durante la nostra prova.

Dopo una prima analisi delle feature principali del prodotto per accertarsi delle potenzialità effettive del pannello, la nostra principale premura è valutare quanto è in grado di avvolgere ed immergere l’utente nell’azione. Testare il refresh rate, il tempo di risposta e la resa cromatica del display è chiaramente uno step importante e che teniamo a fare con ogni monitor, ma per questa guida la nostra analisi è più incentrata sul valutare quanto il display sia in grado di offrire un’esperienza avvolgente.

Feature come la curvatura dello schermo, il formato, la risoluzione, gli angoli di visuale ed il tipo di pannello montato giocano ruoli molto importanti per determinare questo fattore, dunque è nostra premura verificarle di persona. Infine, il nostro test si conclude studiando le capacità ed il funzionamento di eventuali feature aggiuntive proposte dal prodotto in questione sia a livello software che hardware, così da verificarne l’effettiva validità.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Matteo Gobbi tramite i commenti.