Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Come assemblare un PC: scegliere e montare l'hard disk interno

Come assemblare un PC: scegliere e montare l'hard disk interno

di Claudio Carelli
Specialist Assemblare PC
aggiornato il 17 giugno 2020
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Hard disk è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Ottobre 2020.

In questa guida parliamo di hard disk (anche detti HDD), un componente del PC il cui compito è preservare grandi quantità di file e programmi. È un componente assolutamente necessario, e le sue dimensioni (e velocità) possono limitare quello che puoi fare. Di seguito spiegheremo di cosa si tratta, come usarlo e quali sia il miglior hard disk interno per i tuoi bisogni.

Hard Disk: quale comprare

L’hard disk (o disco rigido) serve ad archiviare i dati di un computer. Proprio per questo motivo è definito dispositivo di archiviazione, e non va confuso con il termine memoria, tipicamente utilizzato per identificare la RAM (a questo link la nostra guida dedicata). Nonostante le diversità, questi due componenti sono strettamente legati: per usare una metafora, se la RAM è la velocissima memoria a breve termine per i programmi in uso, l’hard disk è invece la memoria a lungo termine, più lenta, ma di gran lunga più capiente. Tutti i componenti operano insieme per far funzionare il computer; l’archiviazione non è perciò un aspetto da sottovalutare.

Recentemente hanno fatto il loro ingresso gli SSD, dei dispositivi di archiviazione elettronici superiori al disco rigido in pressoché qualsiasi aspetto (di cui parliamo nella guida al miglior SSD). Questi benefici hanno però un costo non trascurabile. Proprio per questo l’hard disk gode di un rapporto capacità / prezzo molto vantaggioso. Vista la differenza fra le due tipologie di storage, l’ideale è affiancare un rapido SSD, su cui installeremo il sistema operativo e le applicazioni più utilizzate, ad un largo hard disk, dove andremo ad archiviare immagini, film o pesanti installazioni. Vediamo quindi quali sono le caratteristiche di questo capiente dispositivo di archiviazione.

Caratteristiche Hard Disk

Il disco rigido è principalmente definito da tre caratteristiche: capacità, RPM e cache.

  • La capacità è il quantitativo di dati che il dispositivo è in grado di immagazzinare. Attualmente si parte da un minimo di 1 TB (un TeraByte sono circa 1000 GigaByte).
  • Gli RPM (Revolutions Per Minute) sono le rotazioni per minuto che i dischi all’interno dell’hard disk riescono ad eseguire. Più alta sarà questa cifra, più il dispositivo sarà veloce. Si parla tipicamente di 7200 o 5400 RPM.
  • La cache è una piccola e veloce memoria dove i dati più richiesti vengono temporaneamente conservati. Questa aumenta con l’aumentare della capacità di archiviazione del disco rigido, partendo da un minimo di 32 MB fino a ben 256 MB sui modelli più capienti.

Bisogna ricordare che il dispositivo di storage può essere cruciale nel definire le prestazioni del sistema. Installare il sistema operativo su un disco rigido può ancora essere plausibile in configurazioni molto economiche, ma non possiamo che consigliarvi vivamente di accoppiare un SSD, budget permettendo. Detto questo, passiamo agli hard disk da noi consigliati, suddivisi per fascia di prezzo.

Western Digital Blue 1 TB

Questo Hard Disk in formato 3,5″ ha una capacità di 1 TB, velocità della testina di 7200 RPM ed una cache di 64 MB. È affiancato da una garanzia di 2 anni.

Anche grandi capacità di archiviazione sono ormai alla portata di tutti, come ci conferma il noto drive Western Digital Blue. Come qualsiasi moderno hard disk si appoggia sullo standard SATA 3, per uno scambio di dati ottimale. Preferiamo l’utilizzo come storage secondario, ma niente vi impedirà di installare il sistema operativo. L’offerta di Western Digital ha quindi tutte le carte in regola per essere installato all’interno di un tipico PC desktop.

Puoi acquistare Western Digital Blue 1 TB su Amazon o se preferisci su eBay

Seagate BarraCuda 2 TB

Questo Hard Disk in formato 3,5″ ha una capacità di 2 TB, velocità della testina di 7200 RPM ed una cache di 64 MB. È affiancato da una garanzia di 2 anni.

La proposta da 2 TB porta il nome Seagate BarraCuda. È un hard disk simile in caratteristiche a quello del taglio precedente, con la differenza però di avere il doppio dello spazio. Considerando inoltre che costa solo poco più, è sicuramente un investimento da tenere in considerazione. La capienza maggiore può essere di enorme utilità nel gestire file pesanti come numerosi film in HD e videogiochi.

Puoi acquistare Seagate BarraCuda 2 TB su Amazon o se preferisci su eBay

Hard Disk di fascia alta

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Western Digital Black 2 TB

Questo Hard Disk in formato 3,5″ ha una capacità di 2 TB, velocità della testina di 7200 RPM ed una cache di 64 MB. È affiancato da una garanzia di 5 anni.

Desideri un disco rigido che prometta di più? La gamma Black di Western Digital potrebbe fare al caso vostro. Questi hard disk sono dedicati ad utenti più esperti alla ricerca di maggiori prestazioni, magari per una semplice archiviazione dei dati, oppure a livello professionali. Il produttore sottolinea i vantaggi nel gaming promettendo dei caricamenti più brevi assieme ad ampie capacità di storage. Senza dimenticare l’estesa garanzia di 5 anni, un’ottima rassicurazione. Il prezzo proposto è senza dubbio superiore ai modelli fin’ora citati, ma è un investimento da valutare specialmente se il resto della componentistica è di un certo livello.

Puoi acquistare Western Digital Black 2 TB su Amazon o se preferisci su eBay

Seagate BarraCuda Pro 6 TB

Questo Hard Disk in formato 3,5″ ha una capacità di ben 6 TB, velocità della testina di 7200 RPM ed una cache di 128 MB. È affiancato da una garanzia di 5 anni.

Sulla stessa fascia di mercato la competizione si fa sentire con il Seagate BarraCuda Pro. Anche qui troviamo un prodotto sostanzialmente migliorato rispetto alla proposta più economica. Il produttore promette alte prestazioni in ogni contesto implementando della cache aggiuntiva e ampliando abbondantemente le capacità disponibili. Anche qui è chiara l’affidabilità superiore vista la prolungata garanzia di 5 anni. Essendo un prodotto premium il prezzo è sostanzialmente più alto rispetto al modello entry-level, ma da tenere in considerazione se volete investire su un dispositivo di storage più solido.

Puoi acquistare Seagate BarraCuda Pro 6 TB su eBay.

Come montare l’Hard Disk

Iniziamo rimuovendo il pannello del case che ci darà accesso alla componentistica interna, tipicamente quello sinistro. Sulla parte destra, quella vicina al “muso” del computer per intenderci, saranno posizionati gli hard disk ed i lettori CD/DVD. L’eventuale lettore ottico è collocato molto in alto, mentre nella zona più in basso è possibile individuare gli slot per i dispositivi di archiviazione. Nella nostra foto trovi gli hard disk nella zona indicata in giallo, a cui sono collegati il cavo di alimentazione ed il cavo SATA per il loro funzionamento. È una pratica ormai molto comune quella di nascondere i cavi il più possibile, infatti anche gli hard disk in foto sono infatti montati in modo da avere il lato connettività verso la paratia opposta. Ciò permette di avere pieno controllo del cable management, ottenendo un look più pulito e un flusso d’aria migliorato all’interno del case.

Se necessario, rimuovi l’altro pannello del case da dove avrete accesso effettivo agli eventuali cavi degli hard disk. Ogni case può avere meccanismi differenti per l’alloggiamento di questi dispositivi, possono essere semplicemente tenuti tramite delle viti laterali oppure tramite dei “carrelli” come nel caso soprastante. Nel dubbio controllate il manuale del vostro case. Una volta accertati della procedura, installate l’hard disk nell’apposito slot.

Inserimento dei cavi

Procediamo con l’individuazione dei cavi. Sia HDD che SSD SATA condividono i medesimi requisiti: è necessario un cavo per l’alimentazione e uno per il trasferimento dati. Questi cavetti sono chiamati “SATA” poiché hanno esclusivamente il compito di supportare i dispositivi di archiviazione di questo formato. Entrambi i cavi hanno una forma caratteristica ad L con una differenza in dimensioni – il cavo di alimentazione SATA è visibilmente di una forma più allungata rispetto al cavo dati (rappresentati in foto). Porta perciò il cavo di alimentazione dall’alimentatore fino all’hard disk interessato e inseritelo nella presa corrispondente sul HDD.

Per quanto riguarda il cavo dati, un estremo dovrà essere collegato sulla porta SATA della scheda madre (tipicamente collocata in basso a destra), mentre l’altro dovrà raggiungere la porta equivalente sull’hard disk. Il verso in questo caso è irrilevante, entrambi gli estremi sono identici. Tipicamente saranno forniti almeno due cavi SATA con l’acquisto della scheda madre, ma se per qualche ragione non ne sei in possesso puoi acquistarli tranquillamente a questo link. Non forzare i cavi poiché non richiedono tanta pressione per l’inserimento; prova più volte finché sarai confidente del risultato. Ecco fatto, l’hard disk è installato e pronto a partire!

Sostituzione dell’hard disk

Per la sostituzione di un hard disk il procedimento è lo stesso. Smonta semplicemente quello vecchio e utilizza i medesimi cavi per quello nuovo. Se invece vuoi aggiungere ulteriori dispositivi come hard disk aggiuntivi o SSD, ripeti la procedura soprastante assicurandoti di avere tutti i cavi a disposizione. Sullo stesso cavo di alimentazione saranno presenti altri connettori SATA posti in vicinanza uno dall’altro, proprio per andare a braccetto con gli slot in sequenza dei case. Usa uno qualsiasi di quei connettori, non farà differenza. Per quanto riguarda i cavi SATA ne dovrà essere presente uno per ogni dispositivo e conseguentemente la scheda madre dovrà avere porte SATA a sufficienza (in generale se ne trovano almeno quattro). Ora te la sai cavare anche per eventuali upgrade futuri, buona fortuna!

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Claudio Carelli tramite i commenti.