Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Miglior frullatore: come scegliere il più adatto a te

Miglior frullatore: come scegliere il più adatto a te

di Sara Fulgheri
aggiornato il 8 ottobre 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Miglior frullatore è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Dicembre 2019.

Un frullatore è quasi sempre fondamentale in cucina, che tu sia un cuoco esperto o un principiante. Per scegliere il miglior frullatore bisogna però fare qualche considerazione particolare. In questa guida andremo a spiegare quali tipi di frullatore esistano sul mercato, ma non solo. Spiegheremo quale sia il tipo di frullatore più adatto a te, quali siano i vantaggi e gli svantaggi dei vari tipi, e per ognuno di loro mostreremo i migliori disponibili sul mercato online nel nostro paese.

Miglior frullatore: quale comprare

La prima cosa da considerare per l’acquisto è la più importante. Un frullatore è uno strumento. Questo significa che per sceglierlo bisogna valutarlo in maniera diversa da un accessorio o gadget. Essendo uno strumento, quindi, il miglior frullatore è il frullatore che ti è più utile e va valutato in base alle necessità. In particolare, la domanda che ti devi fare è questa: per cosa ti serve? C’è una grossa differenza tra fare piccoli esperimenti  e sfamare quindici persone a un pranzo di famiglia, tra frutta e frutta secca, tra essere un cuoco di alto livello e un intraprendente appassionato di cucina.

Esistono diversi tipi di frullatori, pensati sia per scopi che per fasce di prezzo diverse. Di seguito elencheremo i più comuni, offrendo il miglior frullatore per diverse categorie. Partiremo con i frullatori a immersione, pratici e di piccoli dimensioni, per poi passare ai frullatori a caraffa, ovvero il classico frullatore a cui subito si pensa quando si sente la parola. Infine ci occuperemo dei tritatutto, apparecchi pensati esplicitamente per tritare invece che semplicemente per frullare cose diverse.

Frullatore ad immersione: cosa sapere

Questo tipo di frullatore è il frullatore classico. Inventato in Svizzera negli anni ’50, ancora oggi offre le caratteristiche che l’hanno reso un prodotto vincente nello scorso millennio. Estremamente versatile e dalle dimensioni solitamente molto ridotte, si tratta di un prodotto che offre caratteristiche che lo rendono particolarmente interessante per un certo tipo di categoria. Dall’aspetto slanciato, il tipico frullatore ad immersione è pensato per essere tenuto in mano dal cuoco che ne immerge la parte rotante dentro al contenitore in cui frullare o tritare. Questi frullatori vengono venduti solitamente abbinati a un bicchiere di grandi dimensioni in cui versare le cose da frullare, ma possono essere usati con un contenitore qualunque.

Solitamente questi modelli hanno diverse velocità, ma possono anche offrire molte funzioni extra, teste diverse e alcune aggiunte particolari. Si tratta di un prodotto estremamente versatile, che può spesso essere smontato facilmente e presenta la possibilità di agganciare o montare elementi extra in modo da dargli funzioni particolari. Non essendo a postazione fissa, potendo quindi essere spostato a seconda di come lo si preferisca usare, presenta vantaggi e svantaggi che vanno considerati in riferimento a cosa intendi cucinare.

A volte chiamato minipimer, questo prodotto è ottimo se vuoi qualcosa in grado di frullare e tritare a basso prezzo. Perfetto per sughi, passati di verdura o creme, o anche per semplici sughi come il pesto che non richiedono contenitori di grandi dimensioni, è un aiutante eccellente se non fai frullati spesso e ne hai bisogno solo occasionalmente. Di seguito elencheremo brevemente perché il miglior frullatore per te potrebbe essere un modello a immersione, o perché potresti voler considerare altri tipi di modelli.

Vantaggi del frullatore a immersione

Il primo vantaggio è più evidente: un frullatore a immersione è più piccolo e compatto di altri tipi di frullatori. Essendo pensato per essere utilizzato a mano, le sue dimensioni sono ridotte, e se hai una cucina piccola o un bancone ridotto è decisamente più comodo poterlo tenere in un cassetto o sullo scaffale che dedicare parte dello spazio interamente ad esso. Le sue dimensioni e il suo uso a mano lo rendono anche molto più versatile nel frullare, permettendoti di valutare immediatamente i risultati che stai ottenendo. A questo si aggiunge la possibilità di usare diversi tipi di teste che consentono risultati diversi, come montare la panna, e di non essere limitati ad usare per forza il contenitore del frullatore stesso.

Uno dei vantaggi di questo modello è infatti il poterlo immergere completamente in un contenitore a scelta. Il problema dei frullatori a caraffa, che vedremo nella prossima sezione, è che sono limitati dal dover versare le cose da frullare in un contenitore di dimensioni fisse. Con la possibilità di tritare o frullare direttamente nella pentola, questi frullatori offrono molta più versatilità nell’uso. Rendono inoltre molto più semplice cucinare, non dovendo travasare zuppe e passati da una pentola a un contenitore ed evitando di sporcare in giro o dover lavare più cose. Si tratta del frullatore più adatto per le zuppe e i passati di verdura, dato che permette di finire il lavoro direttamente nella pentola anche con grandi quantità di cibo.

Costruzione e pulizia

Per la sua costruzione semplice e ridotta è inoltre un tipo di frullatore molto economico. Si tratta di un elettrodomestico che è quasi sempre composto da una testa lunga e affusolata, abbastanza sottile per essere immersa anche in contenitori di dimensioni relativamente piccole, e di un motore che si occupa di muoverla. Questa costruzione semplice rende i frullatori ad immersione estremamente diretti, e gli offre un vantaggio importante: la possibilità di essere smontati e lavati in lavastoviglie, almeno per quanto riguarda le parti senza componenti elettrici. Si tratta insomma di un prodotto semplice, non troppo costoso e che può essere facilmente spostato senza fatica, il miglior frullatore da questi punti di vista.

Svantaggi del frullatore a immersione

Come per ogni prodotto, ci sono svantaggi da considerare e che potrebbero farti preferire un modello diverso. Il primo è dovuto alla costruzione stessa di questo tipo di frullatori. Per poterli usare bisogna tenerli sollevati con la mano ed immergerli all’interno del contenitore in cui abbiamo messo il cibo da frullare. Se si fa fatica a sollevare e tenere fermi questi elettrodomestici, o se si soffre di disabilità, è innegabile che il loro uso risulti scomodo (se non addirittura impossibile). La comodità è quindi di gran lunga il fattore principale, soprattutto per quei tipi di frullati o tritature che richiedono lunghi periodi di lavorazione. Anche il miglior frullatore a immersione richiede una certa fatica.

Sono inoltre tendenzialmente meno potenti rispetto ad altri tipi, ma più che un difetto si tratta di una caratteristica che dipende dall’uso che ne vuoi fare (più la cosa da frullare o tritare è dura, più potenza è richiesta).

Ci sono però anche altre considerazioni da fare. Innanzitutto che è necessario frullare a contenitore aperto, dato che ogni pentola ha le sue dimensioni e sarebbe impossibile creare coperchi che vadano bene per ogni cucina. Questo potrebbe creare problemi in caso di cibo bollente o odori particolarmente forti, o se hai paura di schizzi che possano andare a imbrattarti la cucina (anche se il design di questi prodotti è pensato per ridurli). Per questo motivo alcuni produttori includono contenitori speciali in grado di essere agganciati alla testa del frullatore che possono essere sigillati in sicurezza. Le loro dimensioni e la loro efficacia è però ridotta rispetto a quelli a caraffa, essendo direttamente dedicati a questo scopo. Se ritieni che lo useresti principalmente con questa configurazione, potresti voler direttamente comprare quest’ultimo tipo.

Fattori da valutare

Se hai concluso che il miglior frullatore che vorresti è un frullatore a immersione, devi considerare questi fattori prima di acquistarlo. Innanzitutto devi valutare la lunghezza del cavo per l’alimentazione, per un semplice motivo. Richiedendo di essere connessi alla corrente, bisogna calcolare a quanta distanza possono essere usati da una presa. Questo dipende tanto dalla lunghezza del cavo quanto dalla configurazione della tua cucina. Se hai prese libere vicino al piano cottura (o al tavolo) allora lo potrai usare senza problemi, viceversa se lo spazio ti costringe a cavi tesi o se addirittura il cavo non fosse abbastanza lungo per utilizzarlo, allora ti potrebbe convenire passare a un frullatore a caraffa, che può essere posizionato ovunque ci sia una presa. Alcuni modelli sono comunque alimentati a batteria, con tutti i vantaggi e gli svantaggi che questa modalità comporta.

Sforzo, presa e potenza

Altra considerazione è lo sforzo richiesto per utilizzarlo, da tenere a mente anche per una questione di semplice comodità. Ne abbiamo già parlato negli svantaggi, ma anche se non si hanno difficoltà nel manovrarlo si potrebbe preferire una soluzione meno faticosa. Per questo motivo bisogna anche considerare quanto pesi un frullatore, informazione che solitamente può essere reperita nella pagina del negozio. Qui il calcolo lo devi fare tu: suggeriamo di provare a tenere sollevato per qualche minuto un oggetto con un peso simile al frullatore che stai considerando, in modo da valutare se si tratta di un peso che puoi reggere facilmente.

Legato a questo fattore è la presa o impugnatura, la parte più importante del prodotto. Questa deve essere salda, possibilmente con un grip in gomma antiscivolo, in modo da garantire che non ci siano rischi di lasciarlo scivolare. Per quanto riguarda la potenza del motore, quella va considerata anche a seconda dei tuoi bisogni e di che tipo di cibo intendi frullare, soprattutto se vuoi tritare qualcosa di particolarmente duro. Ricorda: il miglior frullatore a immersione è anche il frullatore che risulta meno difficile da usare.

Di seguito elencheremo una selezione dei migliori modelli, illustrandone le caratteristiche e spiegando perchè conviene acquistarli rispetto agli altri presenti sul mercato.

Miglior frullatore a immersione

Aigostar Mix Helper 30JIM

Come entry level si può partire con questo Mix Helper di Aigostar. Con diverse velocità regolabili e una funzione Turbo, questo prodotto è un’ottima base di partenza se sei un cuoco principiante o se vuoi qualcosa senza pretese che possa frullare senza problemi e senza pensieri. Nonostante sia un prodotto pensato per essere il più accessibile possibile, questo frullatore ha comunque materiali di qualità e lame e parti in acciaio, comode da lavare e assolutamente igieniche. Inoltre, nonostante il prezzo ridotto, Aigostar ha deciso di includere nell’acquisto di questo frullatore ad immersione alcuni extra interessanti. Questi sono:

  • Bicchiere da 700 ml per poter frullare senza difficoltà in un contenitore dedicato, con base in gomma antiscivolo
  • Ciotola da 500 ml sigillabile con tritatore, in modo da poter frullare anche cibi più difficoltosi
  • Frusta in acciaio Inox per sbattere uova e altre funzioni

Un possibile lato negativo è la bassa potenza del motore rispetto al resto della categoria, sui 600 W, che potrebbe renderlo meno efficace se progetti di usarlo per tritare cose particolarmente dure. Ma se vuoi fare principalmente frullati e sughi o altre cose del genere, è difficile dire che non sia adatto. Un prodotto economico che risolve problemi e che è particolarmente silenzioso, data la sua potenza ridotta; il miglior frullatore non è il più potente, ma il più adatto ai tuoi bisogni.

Puoi acquistare Aigostar Mix Helper 30JIM su eBay.

Concept Elettrodomestici frullatore ad immersione TM4735 

Dalla potenza di 800 W, questo prodotto rappresenta un upgrade netto dal semplice punto di vista dei numeri. Siamo davanti a un modello che offre le stesse funzioni di base di un frullatore ad immersione, ma che si pone più in alto nella classifica del miglior frullatore grazie alla cura per i dettagli mostrata nella sua progettazione. In particolare il corpo in gran parte in metallo, che lo rende particolarmente resistente, è un vantaggio notevole. Anche questo prodotto viene venduto con molti extra, i quali di dimensioni molto maggiori rispetto al precedente modello:

  • Caraffa misurata rimovibile da circa 1 l in modo da versare i contenuti in maniera facile ed efficace
  • Frusta in acciaio Inox
  • Ciotola sigillata per funzioni di affettazione e per tritare
  • Base resistente in cui riporre comodamente motore, teste e vari contenitori, in modo da tenere in un solo punto tutti gli accessori

Da notare anche l’attenzione al design estetico, con un prodotto dalle forme gradevoli ed eleganti. Si tratta di un prodotto che non sfigura anche per quanto riguarda l’arredamento, e che offre caratteristiche che lo rendono per alcuni aspetti simile a un modello a caraffa. Da questo punto di vista potresti valutare se non ti conviene direttamente quest’altro tipo di modello. Ma se preferisci comunque qualcosa di meno ingombrante e “componibile”, allora è difficile non consigliarlo.

Puoi acquistare Concept Elettrodomestici frullatore ad immersione TM4735  su Amazon o se preferisci su eBay

Philips ProMix Hand Blender HR2650/90

Se vuoi qualità e potenza ma non ti interessano gli extra aggiuntivi, Philips è l’azienda che risponde a questa necessità. Il modello che proponiamo lascia da parte caraffe, fruste e altre aggiunte per concentrarsi su una cosa soltanto. La qualità del frullato è l’elemento fondamentale, e ci sono alcune aggiunte interessanti di cui parlare. Tra queste va menzionato assolutamente il sistema SpeedTouch, in grado di cambiare la potenza erogata dal motore con la pressione di un solo tasto. Come funziona questo sistema è presto detto.. Braun ha deciso invece di dotarlo di un unico tasto che più viene premuto, più velocemente fa girare il frullatore. Questa idea è semplice e geniale. Invece di dover impostare una velocità e sperare che sia quella giusta puoi andare “a tatto”, in modo da non correre rischi e affidarti alle tue sensazioni piuttosto che a impostazioni già decise.

L’unico extra disponibile è un bicchiere/borraccia da 500 ml. Questo contenitore è un misto tra un classico bicchiere da frullatore a immersione, pensato solo per contenere il cibo e i liquidi da frullare, e una vera e propria borraccia sigillata per portare ogni bevanda o frullato con te. All’apparenza inutile, si tratta in realtà di una soluzione estremamente pratica. Se fai spesso frullati che vorresti bere in ufficio, o se sei un appassionato di palestra e vorresti avere un sistema semplice e pratico per prepararti gli shake di proteine, è molto più pratico del travasare tutto dentro a una bottiglia o a una borraccia di piccole dimensioni. Grazie alle tacche per misurare il liquido potrai preparare tutto con molti meno passaggi, con un frullatore espressamente pensato per le bevante on the go. Il miglior frullatore a immersione per le persone attive.

Puoi acquistare Philips ProMix Hand Blender HR2650/90 su Amazon o se preferisci su eBay

Braun Minipimer Multiquick 7

Questo minipimer è un frullatore estremamente versatile e dalla qualità costruttiva incredibilmente alta. Con un motore da 750 Watt si ha una potenza più che sufficiente a tritare quasi ogni cosa, e il manico ergonomico con grip antiscivolo garantisce una presa salda che evita che possa sfuggire di mano, anche se si è coperti di sugo o altri residui.

Impossibile non menzionare l’altra attrattiva principale di questo prodotto. L’acquisto include una lunga serie di accessori extra pensati per ogni tipo di situazione. Per fare un elenco:

  • Frusta a filo in acciaio Inox
  • Robot da cucina da 1,5 l, pensato per permettere anche di affettare e sminuzzare in maniera controllata
  • Minitritatutto da 350 ml per tritare e frullare in piccole dimensioni
  • Bicchiere da 600 ml

Se già da solo questo Multiquick 7 rappresenta un candidato come miglior frullatore, queste aggiunte potrebbero essere la ciliegina sulla torta. Il prodotto è di fascia medio-alta, ma giustifica il suo prezzo con una qualità di ottimo livello.

Puoi acquistare Braun Minipimer Multiquick 7 su Amazon o se preferisci su eBay

Frullatore a caraffa: cosa sapere

Questa soluzione è una soluzione fissa, al contrario dei precedenti frullatori a immersione. Questo non vuol dire che tu non possa riporre questo tipo di frullatori in un armadio una volta usati, ma che sono pensati per rimanere in uno specifico punto, come i forni a microonde o i toaster. Sono prodotti dalla costruzione solida, pensati per poter rimanere stabili anche da accesi e in grado di frullare senza bisogno di supervisione. Possono offrire programmi diversi, che variano a seconda di cosa si vuole frullare o tritare, e alcune funzioni dedicate al lavaggio del prodotto. La loro caraffa è inoltre più grande dei bicchieri per frullatori a immersione, permettendo di frullare più cose. Non possono però frullare direttamente dentro alle pentole, ma andando ben oltre il litro di capienza sono spesso più che sufficienti.

Questi frullatori sono composti da tre parti. La più importante è la base, in cui è inserito il motore che permette di far funzionare il dispositivo. Questo motore fornisce energia per il movimento delle lame, che sono collocate all’interno di una caraffa posizionata al di sopra della base. La caraffa è solitamente rimovibile: questo contenitore trasparente, in vetro o più raramente in plastica, ha le lame inserite al suo interno, rendendolo più difficile da utilizzare come caraffa generica. Bisogna quindi fare attenzione quando lo si pulisce, facendo in modo di evitare di tagliarsi nel caso di modelli con lame particolarmente taglienti. Di lame ne sono presenti solitamente quattro, più raramente sei, e sono tendenzialmente più efficaci rispetto a quelle di un frullatore a immersione, rendendolo un miglior frullatore nelle situazioni in cui lo si può preferire.

Vantaggi del frullatore a caraffa

Rispetto ai frullatori a immersione, la comodità è un fattore notevole. Poter premere un tasto e lasciare che il cibo si frulli da solo è un vantaggio enorme in termini di tempo. Invece di doverti dedicare completamente a frullare le cose, puoi lasciarlo andare e continuare a preparare altri ingredienti o dedicarti ad altri tipi di attività. Le caraffe sono inoltre sempre sigillate, quindi anche il rischio di schizzi o che entri qualcosa al suo interno durante la procedura è ridotto a zero. Vista la loro struttura, è sufficiente inserire le cose da frullare all’interno e lasciare che l’elettrodomestico faccia il suo mestiere, rendendo il frullare e tritare cose un vero piacere. Questo piacere è anche dovuto a una potenza media molto più alta di altre categorie, grazie alle loro dimensioni maggiori.

La comodità risulta quindi il fattore principale da considerare. Il loro scopo principale è preparare i classici frullati alla frutta, potendo inserirvi facilmente gli ingredienti, ambito in cui un frullatore a caraffa risulta il miglior frullatore disponibile. Essendo chiudibile si evita il rischio che pezzi di polpa e fette di frutta saltino fuori dal contenitore, rendendolo molto più adatto a frullare pezzi grossi semi-solidi. Poter versare dalla caraffa grazie a beccucci e maniglie è un altro vantaggio, che spesso i bicchieri per frullatori a immersione non offrono. È il classico frullatore, efficiente, comodo e indispensabile in cucina. Se progetti di far spesso frullati e vuoi evitare di dover continuamente tirare fuori, preparare e mettere a posto il frullatore, lasciarlo fisso in un punto della casa è molto più semplice.

Svantaggi del frullatore a caraffa

Il primo svantaggio è il più evidente. I frullatori a caraffa occupano molto più spazio sul bancone rispetto ad altri modelli, richiedendo una zona precisa per poter funzionare e dovendo dividersi lo spazio con microonde, fornelli e altri elettrodomestici. Non possono inoltre essere posizionati facilmente dentro a cassetti o armadietti, e potrebbero risultare scomodi se lo spazio che hai a disposizione è limitato. Inoltre tendono a creare problemi con cibi bollenti, che rischiano di danneggiare le parti in vetro a causa dello shock termico, costringendoti ad aspettare che quello che vuoi frullare si sia raffreddato almeno un pochino. Anche il miglior frullatore in questa categoria richiede comunque una certa attenzione rispetto ai più resistenti modelli a immersione.

Un altro svantaggio è che ogni frullatore a caraffa è limitato dalle dimensioni della caraffa. Se devi frullare molto meno liquido o cibo della capienza, i risultati potrebbero non essere particolarmente efficaci. Viceversa, se dovessi frullare più della capienza del frullatore, sarai costretto a fare più frullati di seguito, mentre i frullatori a immersione possono essere utilizzati dentro a pentole e contenitori di ogni dimensione. Questo lo rende un prodotto adatto, curiosamente, a quantità di cibo che non siano né minuscole né enormi. Se hai bisogno di più versatilità potresti voler considerare altre opzioni, ma se trovi che sia più che sufficiente per i tuoi bisogni allora non dovresti aver bisogno di nient’altro.

Fattori da valutare

Se il tuo obiettivo principale è fare semplici frullati di frutta e sughi senza particolari necessità, è decisamente il prodotto più adatto a te. La sua comodità è innegabile rispetto ad altri tipi, e la possibilità di inserire frutta, premere un tasto e lasciar fare il resto alla macchina è estremamente più rilassante rispetto al dover lavorare ad ogni momento del processo con i frullatori ad immersione. Nel comprarlo dovrai certamente considerare le dimensioni della caraffa, e valutare quanto frullato tu intenda fare per volta. Un elemento da considerare per l’acquisto è anche la facilità della pulizia. Alcuni modelli hanno soluzioni particolari per risolvere questo problema, che visti gli elementi meccanici può diventare fastidioso. Oltre al poter smontare le lame, alcuni frullatori hanno una vera e propria modalità pulizia pensata per rimuovere le tracce di cibo muovendo l’acqua con le lame stesse.

Nella sezione successiva elencheremo i migliori prodotti nella categoria. Ti aiuteremo a selezionare il miglior frullatore a caraffa per i tuoi bisogni, spiegando le loro caratteristiche e cosa li rende speciali rispetto al resto delle offerte del mercato.

Miglior frullatore a caraffa

Duronic BL1200

Con una potenza di 1200 W, possiamo notare subito che in quanto a numeri siamo in un campo ben più alto dei frullatori a immersione. Non c’è comunque da preoccuparsi se non ritieni che ti serva tutta questa potenza. Il modello permette di impostare l’intensità del frullatore, con una selezione che offre un ampio raggio di scelta tra minima e massima potenza. Sono inoltre presenti tre diverse modalità d’uso a seconda di quello che si intende frullare, di cui una interamente dedicata a creare i cosiddetti smoothie tritando il ghiaccio. La caraffa ha una capienza di 1,8 litri e offre un manico estremamente utile per versare i contenuti una volta fatto il frullato. Inoltre le lame smontabili lo rendono molto comodo da pulire.

È un prodotto che fa della costruzione quasi industriale il suo punto di forza, in molti aspetti diversi. Oltre all’eccellente rapporto qualità/prezzo e a una potenza ragguardevole questo frullatore ha un corpo in acciaio Inox, che non solo gli dona un aspetto elegante ma lo rende anche estremamente resistente e solido. Aggiunta molto interessante è l’oblò trasparente inserito all’interno del tappo della caraffa. Questo elemento permette di poter inserire in sicurezza altro cibo all’interno del frullatore, anche quanto l’apparecchio è attivo. Il poter aggiungere ingredienti durante la triturazione è un grande vantaggio, permettendoti di “correggere in corsa” qualunque ricetta, frullato o granita che ti sembra possa aver bisogno di qualcos’altro in aggiunta.

Puoi acquistare Duronic BL1200 su Amazon.

Duronic BL1200
Prezzo consigliato: € 69.99Prezzo: € 69.99

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Aicok frullatore professionale 1500 W

Aicok definisce questo modello un frullatore professionale, e non è difficile capire perché. Con 1500 W di potenza si tratta di un elettrodomestico pensato per poter frullare quasi ogni cosa, grazie a due lame in grado di raggiungere una velocità di 32.000 rotazioni al minuto. Ciò non vuol dire che sia in grado di offrire solo potenza: con 5 modalità diverse si tratta di un prodotto estremamente versatile, che vuole essere il miglior frullatore in molte categorie. Oltre alle classiche opzioni per tritare il ghiaccio e frullare, c’è anche una funzione specifica per la macinatura e la cosiddetta modalità Pulse. Questa funzione è in grado di accendere il motore solo mentre si tiene premuto il pulsante per sminuzzare invece di frullare, in modo da lasciare frutta e verdura tagliati a pezzettoni con dei clic rapidi.

Dalla capacità di 2 litri, è un prodotto di ottimo livello. Invece di offrire extra o accessori questo frullatore punta all’offrire il massimo della qualità per il suo scopo principale: frullare. Facile da pulire, la caraffa può essere smontata o pulita direttamente senza rimuoverla grazie a una modalità pensata specificatamente per questo scopo. E se preferisci un maggiore controllo, è anche possibile selezionare la velocità delle lame manualmente, in modo da poter ottenere esattamente i risultati voluti. Semplice, diretto e di altissima qualità, potrebbe rivelarsi il miglior frullatore sia per baristi che per cuochi da casa.

Puoi acquistare Aicok frullatore professionale 1500 W su Amazon o se preferisci su eBay

Philips HR3556/00

Grazie alle sue sei lame, questo modello di Philips garantisce una qualità della frullatura/tritatura molto alta e uniforme. Ma la tecnologia ProBlend 6 non si basa solamente sull’aumentare i numeri: questo extra permette di rimescolare in maniera studiata gli ingredienti nella caraffa, in modo di permettere un frullato particolarmente fine. Anche in questo caso il prodotto offre velocità selezionabili, per quanto la potenza sia inferiore rispetto al modello di Duronic. Philips decide infatti di offrire 900 W per questo frullatore, una potenza che giudica più che sufficiente e che basta a coprire la maggior parte dei cibi da frullare.

Anche la caraffa in vetro da 2 litri è disegnata in maniera interessante. All’apparenza bitorzoluta e con molte parti sporgenti, si tratta in realtà di un disegno pensato per garantire flussi più efficaci durante la frullatura. L’obiettivo è indirizzare gli ingredienti nelle direzioni più utili a tritarli e sminuzzarli in maniera efficace. Interessante scelta è l’aggiunta di una borraccia sostitutiva pensata per trasportare i frullati con sé. Questo modello non solo permette il trasporto, ma può addirittura essere inserito sul frullatore per frullare direttamente all’interno della borraccia. La comodità raddoppia in questo modo, permettendo di fare rapidissimi frullati di frutta da portare con te senza sprecare tempo e energie. Il miglior frullatore per chi va di fretta e vorrebbe qualcosa da portar con se.

Puoi acquistare Philips HR2095/90 su Amazon o se preferisci su eBay

Frullatore tritatutto: cosa sapere

Questa categoria è molto particolare. Se infatti gli scopi dei frullatori a immersione e dei frullatori a caraffa si sovrappongono, i tritatutto sono specializzati per un certo tipo di cibi. Rispetto ai modelli visti finora ci sono delle differenze fondamentali, che devi assolutamente tenere a mente. Questo tipo di frullatore è pensato per tritare e sminuzzare cibi solidi, dalla frutta secca a carne a bucce di limone e altri ingredienti particolari. Per poter soddisfare questo requisito un tritatutto ha lame molto più lunghe, che risultano però meno adatte se lo si vuole usare per normali frullati,mixaggio o altri tipi di funzioni. Le aziende spesso cercano di sopperire a questa mancanza offrendo extra montabili in grado di fornire le funzioni mancanti.

Vantaggi del tritatutto

La loro costruzione così specifica gli permette di essere di gran lunga la migliore soluzione per tritare. Se gli altri frullatori sono dedicati a funzioni diverse, i tritatutto hanno un solo scopo, e possono realizzarlo in maniera estremamente efficace. Sono inoltre prodotti molto più compatti nella loro forma, in grado di occupare molto meno spazio rispetto a un frullatore a caraffa.

Svantaggi del tritatutto

Essendo uno strumento da cucina altamente specializzato, il tritatutto è molto limitato nella sua versatilità. Dedicato quasi interamente a tritare, è una soluzione molto poco efficace per frullati e altri tipi di liquidi, se non addirittura direttamente impossibile da utilizzare. Inoltre, date le sue dimensioni ridotte, non può tritare grandi quantità di alimenti senza dover dividere gli ingredienti in tritature diverse.

Fattori da considerare

È chiaro che, tra tutti i modelli che abbiamo menzionato, il tritatutto è il più di nicchia. Essendo pensato per risolvere bisogni particolari, cioè tritare cibi duri, lo potresti voler comprare solo se è esattamente questa la situazione di cui hai bisogno. La presenza di accessori extra per altre funzioni potrebbe però essere sufficiente per certi utenti. Se infatti vuoi usarlo principalmente per tritare e pensi di averne bisogno solo occasionalmente per frullati o altro, risulterebbe un acquisto giustificabile.

Questo tipo di frullatori presenta soprattutto un contenitore molto più piccolo rispetto agli altri. È un fattore da valutare a seconda di cosa tu intenda farci e delle quantità di cibo che vuoi preparare. Di seguito andremo a offrire dei candidati per il trono del miglior frullatore di tipo tritatutto disponibile online, spiegando nei dettagli cosa rende ogni prodotto speciale.

Miglior frullatore tritatutto

Bosch MMR08A1

Partiamo con una considerazione: se vuoi un tritatutto, significa che hai bisogno di qualcosa che risolva una necessità specifica. Il miglior frullatore tritatutto per il tuo caso potrebbe quindi essere uno che svolge il suo compito senza extra e senza problemi. Da questo punto di vista il rapporto qualità/prezzo diventa qualcosa di molto importante da considerare. Per fortuna Bosch ci viene in soccorso, con questo tritatutto semplice, efficace e dalla qualità molto più alta rispetto a quando il costo sembra suggerire. Con una potenza di 400 W questo tritatutto offre tutta l’energia necessaria per tritare senza problemi, aiutato anche dalle sue due larghe lame in acciaio Inox.

Dalla capacità di 800 ml, questo tritatutto è anche uno dei più capienti disponibili. Parzialmente lavabile in lavastoviglie, questo tritatutto include nel prezzo anche un disco sbattitore pensato per montare la panna e sbattere le uova. Un prodotto semplice e diretto, in grado di risolvere perfettamente le necessità di base e senza particolari funzioni aggiuntive. Non si tratta certo di un prodotto ricercato, ma per molti utenti le modalità extra sono quasi completamente inutili. Compatto e pratico, è il miglior frullatore tritatutto per chi non ha interesse in funzionalità che non intende usare.

Puoi acquistare Bosch MMR08A1 su Amazon o se preferisci su eBay

Bosch MMR08A1
Prezzo consigliato: € 39.9Prezzo: € 29.57

Kenwood Quad Blade CH250

La caratteristica principale che rende questo Kenwood molto interessante è proprio nel suo nome. Mentre la maggioranza dei tritatutto ha due lame, questo prodotto offre quattro lame per tritare posizionate a due altezze diverse. La differenza è subito evidente: queste lame permettono di tritare in molto meno tempo rispetto alle due lame normali, riducendo significativamente la durata delle preparazioni dei tuoi manicaretti. Dalla solida costruzione in acciaio e dal corpo in metallo spazzolato, è un modello elegante ed estremamente solido e compatto. Portare via molto poco spazio anche su banconi da cucina, soprattutto se particolarmente affollati, è un enorme vantaggio.

Con una capacità di 500 ml per liquidi e 300 g per cibi solidi, non è la quantità a fare da punta di diamante di questo prodotto. Siamo davanti a un tritatutto concentrato sulla qualità, che punta a migliorare la vita in cucina rendendo il processo molto più rapido. Il modello offre due velocità diverse, da scegliere a seconda delle necessità e della durezza degli ingredienti utilizzati. Pratico ed estremamente utile, consente anche di utilizzare un solo set di lame nel caso si volesse tritare qualcosa in maniera particolare.

Puoi acquistare Kenwood Quad Blade CH250 su Amazon o se preferisci su eBay

FAQ

Questa sezione è dedicata a rispondere alle domande più frequenti che hanno gli utenti a riguardo dei frullatori. Cercheremo di risolvere ogni dubbio, ma se dovessi comunque avere qualche domanda a cui non abbiamo risposto non preoccuparti. A fondo pagina è infatti presente una sezione con commenti, dove puoi chiedere alla nostra redazione opinioni e informazioni e ci assicureremo di fornirti la spiegazione migliore per il tuo caso specifico.

Differenza tra centrifuga e frullatore?

La differenza tra questi due tipi di elettrodomestici è in realtà molto semplice da spiegare. Una centrifuga è pensata per estrarre il succo dalla frutta e da qualunque cosa che sia stata inserita nei suoi meccanismi. Questo vuol dire che l’apparecchio non crea un liquido che sia un mix delle varie parti del frutto frullate assieme, ma si limita a “risucchiare” la parte più liquida. Il meccanismo in un primo passaggio taglia i pezzi di frutta inseriti con delle lame. Una volta ridotti li fa girare ad altissime velocità, in modo che il succo venga spinto fuori dalla forza centrifuga. Questo elettrodomestico ha il difetto di lasciare grandi quantità di rifiuti, dovendo scartare qualunque parte che non sia liquida e che non viene estratta nel processo.

Un frullatore invece mette tutto insieme, succo e parti solide. Trasformando ogni cosa che viene messa dentro in una polpa uniforme, i frullatori non lasciano nessun residuo. Richiedono però di separare con attenzione le parti prima di inserirle nell’apparecchio. I due elettrodomestici hanno vantaggi e svantaggi diversi, ma anche i loro scopi sono diversi. La scelta dipende da quello che vuoi ottenere, se intendi farci dei succhi o vorresti usarlo per dei frullati.

Si può montare la panna con il frullatore a immersione?

La risposta breve è si, ma con accorgimenti specifici. In particolare per ottenere un buon risultato è necessario montare un extra, lo sbattitore o frusta. Questo è disponibile in alcuni prodotti come accessorio in grado di rimpiazzare la testa. Ciò vuol dire che un frullatore “normale” non è in grado di creare la panna? La risposta è no, ma non è una soluzione efficace. Montare la panna con solamente un frullatore non porta a buoni risultati, ma con un po’ di pratica (e sperimentando settaggi diversi) è possibile comunque ottenere risultati di livello più che accettabile. Ma utilizzare una frusta resta sempre la soluzione più semplice e più immediata. Se cerchi il miglior frullatore ma vorresti usarlo anche per questo tipo di cose, la soluzione migliore è orientarsi su prodotti con accessori aggiunti.

Come fare un frullato senza frullatore?

Con molto tempo e solo con certi ingredienti. Non avere un frullatore limita molto le possibilità. Frutta più dura come pere o mele è praticamente impossibile da frullare a mano, ma se vuoi fare dei milkshake alla banana o con frutti di bosco o altri frutti più morbidi allora qualche possibilità c’è. È però un processo che richiede moltissimo tempo, dovendo sminuzzare con un coltello (o una mezzaluna) e schiacciare con un cucchiaio i vari ingredienti. Il processo dipende dal tipo di frullato che vuoi fare e, non utilizzando apparecchi specializzati, potrebbe richiedere vari tentativi.

Come fare una centrifuga con il frullatore?

Fare una centrifuga con un frullatore è impossibile. Come abbiamo spiegato nella domanda “Differenza tra centrifuga e frullatore”, si tratta di due elettrodomestici con scopi e caratteristiche diverse. Una centrifuga è molto più simile a una spremuta che un frullato, e richiede tecniche e strumenti che il primo non usa. Puoi sempre provare a trovare qualche soluzione, dato che la cucina è fatta anche per sperimentare. Sarà però impossibile creare qualcosa che risulti essenzialmente uguale a un centrifugato. Anche il miglior frullatore non può fare qualcosa per cui non è stato progettato.

Cosa si può fare con il frullatore a immersione?

Un frullatore a immersione è l’ideale per fare passati di verdura, dato che può essere usato direttamente nella pentola in cui stai cucinando le verdure. Non è però l’unica cosa per cui si può usare. La risposta in realtà è che si può fare quasi di tutto con un frullatore a immersione, dai frullati di frutta al montare la panna fino a sughi e pesto. Non tutti potrebbero risultare perfetti o facili da fare, ma è per questo che i frullatori ad immersione sono componibili. Questi prodotti vengono infatti venduti assieme a una serie di accessori extra, che possono essere montati sulla testa del frullatore e permettono di dargli un’enorme versatilità in grado di renderlo un compagno fondamentale in cucina.

Come fare il pesto con frullatore?

Se vuoi fare un pesto alla genovese il frullatore ti permette non solo di farlo, ma anche di prepararlo in pochissimo tempo rispetto alla classica ricetta con pestello e altri attrezzi a mano. Grazie alla potenza di un frullatore, infatti, non è necessario dover sminuzzare ogni ingrediente singolarmente e il numero di passaggi si riduce in maniera significativa. In particolare è sufficiente mettere nel bicchiere del frullatore basilico, pinoli, sale ed aglio a piacere a seconda delle quantità che preferisci. Dopo aver aggiunto l’olio puoi iniziare a tritare. Ricorda di fare attenzione a utilizzare una velocità adeguata e soprattutto assicurati di muovere il frullatore in modo da garantire l’uniformità del pesto.

Una volta che hai raggiunto una densità sufficiente e cremosa, puoi aggiungere il formaggio grattugiato per quell’ultimo tocco di sapore in più. Se vuoi conservare il pesto in frigo per qualche tempo (al massimo qualche giorno), puoi usare un vecchio trucco della nonna per garantire che resti fresco il più a lungo possibile. Basta mettere un filo d’olio in superficie e gran parte del sapore del pesto non svanirà col tempo. Raccomandiamo comunque di evitare di consumare cibi troppo vecchi! Anche il miglior frullatore non può essere d’aiuto se non si fa attenzione all’igiene di base.

La nostra analisi

Perché fidarti di noi

Ridble rappresenta il primo sito sulle guide all’acquisto in Italia, per tre motivi principali. In primo luogo si tratta del sito dedicato alle guide all’acquisto che esiste da più tempo, grazie ai suoi 6 anni di attività compiuti il 18 febbraio del 2019. In secondo luogo rappresenta il primo sito per quantità di guide all’acquisto pubblicata, con oltre 2000 pagine dedicate interamente a questo argomento. Infine, Ridble ha il primato per numero di ordini generati attraverso le sue guide, superando i 100.000 nel solo 2018.

Migliaia di lettori ci hanno dato fiducia per trovare il prodotto più adatto ai loro bisogni. Il motivo è semplice: il nostro compito è di seguire e osservare in maniera costante i vari prodotti, con lo scopo di effettuare analisi, test e confronti in modo da suggerire i più rilevanti e interessanti. A dimostrare la qualità del nostro lavoro possiamo citare una statistica: il 98% dei visitatori che hanno acquistato un prodotto tramite le guide di Ridble riportano di essere completamente soddisfatti del prodotto che gli è stato consigliato. Solamente il 2% di chi ha effettuato un acquisto ha richiesto di poter restituire il prodotto. Abbiamo risolto dubbi estremamente diversi nel mondo degli acquisti durante gli anni, sia in Italia che nei mercati in cui ci siamo avventurati, come in Spagna.

Il metodo Ridble

Nel corso degli anni abbiamo messo insieme un “metodo Ridble” che potesse far da guida per consigliare gli acquisti.

Tra gli elementi fondamentali del modello di Ridble ci sono le capacità e conoscenze possedute dai nostri Specialist. Queste sono assolutamente necessarie per poter creare una guida all’acquisto. Infatti, prima di poter diventare Specialist di Ridble bisogna comparare e studiare all’incirca 100 prodotti, con lo scopo di provare di essere in grado di aiutarti anche con scelte davvero complesse. Ogni Specialist si occupa di una categoria di prodotti specifica, dato che non vogliamo “tuttologhi” a Ridble: le aree di competenza sono precise, e gli Specialist non scrivono di qualsiasi cosa solo per accumulare click.

In quanto Specialist del reparto Casa, mi occupo di prodotti che uso ogni giorno. Oltre al classico uso casalingo ho aumentato la mia esperienza e le mie capacità comparando e testando prodotti diversi, inclusi quelli appena lanciati in modo da aggiornarmi costantemente sui trend del mercato e sui migliori prodotti. Questo mi ha reso uno Specialist dall’ottima preparazione, e mi ha fornito le capacità necessarie per svolgere il mio lavoro.

Altro fattore fondamentale è che ogni guida viene rivista mensilmente. Mi occupo di questo lavoro di persona, controllando che i prodotti siano ancora disponibili e rilevanti. In questo modo ogni volta che consulterai una guida, potrai sempre trovare i prodotti migliori dello specifico momento in cui l’hai letta.

Per ulteriore conferma del nostro impegno basta citare che le nostre capacità nel settore delle guide all’acquisto viene riconosciuta dai brand principali del settore. Ad esempio, possiamo fregiarci di essere tra i pochi siti in tutto il mondo che hanno creato una guida all’acquisto direttamente sul sito di Amazon stessa.

Come selezioniamo i prodotti

Il primo passaggio scatta con l’ufficializzazione di un prodotto, che sia a eventi stampa o tramite comunicati o altri metodi ufficiali. Gli Specialist seguono il mercato in modo da tenere d’occhio i nuovi prodotti e il loro annuncio, evitando di basarsi solo su rumor e voci di corridoio. Queste non sono cose che ci interessano, dato che non possono aiutarci a consigliare prodotti di qualità.

Constatata l’esistenza di un prodotto ne viene valutato l’inserimento nelle nostre guide. Prima però c’è un ulteriore passaggio: la verifica dell’eleggibilità. Questo significa che bisogna verificare che il prodotto in questione sia acquistabile in Italia, ed è indifferente se si tratta di rivenditori digitali o negozi fisici.

Infine l’ultima fase della selezione è quella della prova. Ogni prodotto, soprattutto per cercare il miglior frullatore tra i vari tipi, deve avere modi differenti per la valutazione. I test servono a capire quali siano i vantaggi e gli svantaggi e a verificare eventuali capacità aggiuntive o problemi non segnalati. Si tratta di un passaggio cardine per ogni Specialist di Ridble.

Alla fine del processo i prodotti che valutiamo essere importanti nel mercato e che hanno ricevuto una valutazione positiva vengono selezionati e inseriti nelle guide all’acquisto. La procedura viene ripetuta ogni mese, nel periodo in cui le guide all’acquisto vengono controllate per verificarne il livello di aggiornamento. I prodotti sono sempre messi in discussione, e l’approccio è completamente imparziale.

Per approfondire il metodo Ridble puoi visitare la pagina come lavoriamo.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Sara Fulgheri tramite i commenti.