Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia

Fitness tracker è la collana di guide all’acquisto pensata per coloro i quali sono alla ricerca di un braccialetto fitness. In questa raccolta troverai, infatti, diverse guide e consigli appositamente realizzati per un obiettivo. Aiutarti a scegliere il miglior fitness tracker presente sul mercato, quello più adatto alle tue specifiche esigenze.

L’universo del braccialetto fitness, ad oggi, è davvero vasto. Troppo vasto, soprattutto agli occhi di un utente meno esperto che per la prima volta affronta un acquisto del genere. Oggi infatti esistono braccialetti pensati e realizzati per diverse categorie di utenti, con le rispettive destinazioni d’utilizzo. Proprio su questa base abbiamo deciso di mettere a punto una serie di guide all’acquisto organizzate in base alle tue necessità e/o preferenze.

Per mettere a punto queste guide la nostra redazione ha esaminato uno ad uno le fitness tracker dei principali brand, selezionando le migliori ed inserendole nelle loro categorie di appartenenza. Facendo ciò ci siamo rivolti solo ed esclusivamente ai migliori siti di e-commerce disponibili in Italia – uno su tutti Amazon – dandoti modo di disporre sempre e comunque dei migliori prezzi sui prodotti che vedrai apparire nei nostri articoli. Il rapporto qualità/prezzo è importante per noi, e pensiamo che sia indubbiamente lo stesso anche per tutti voi che leggendo questa pagina vi state affacciando ad affrontando un acquisto di queste proporzioni. Quando vi trovate in procinto di effettuare un acquisto di questo tipo il nostro consiglio è quello di essere lungimiranti ed avere un occhio di riguardo verso il futuro, sempre e comunque. Spendendo qualcosa in più, spesso e volentieri, riuscirete ad ottenere un prodotto più longevo, o con una semplice marcia in più. Noi, in questo senso, vi garantiamo il nostro impegno nel proporvi i migliori prezzi disponibili in rete, con l’obiettivo di rendervi l’acquisto più semplice e di godere dei migliori rapporti qualità/prezzo sui prodotti da noi selezionati.

Tutti gli articoli sono costantemente monitorati dal nostro team e aggiornati mensilmente. Al fine di offrirti una visione, sempre aggiornata, del miglior braccialetto fitness sul mercato. Proprio per questo nelle nostre guide non troverai mai prodotti obsoleti, bensì potrai stare sicuro di avere sempre a disposizione prodotti di ultima generazione, dotati delle ultime tecnologie disponibili sul mercato. Teniamo molto a garantirti solo il meglio, quindi puoi stare certo che acquistando un prodotto listato nelle nostre guide all’acquisto non rimarrai deluso. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide, ad ogni modo, vi rimandiamo alla pagina come lavoriamo.

L’ultimo aggiornamento risale a Settembre 2018.

Fitness tracker: quello che c’è da sapere prima di scegliere

Dopo l’iniziale bom di vendite degli smartwatch, il mercato si è mano mano spostato verso altre soluzioni, ovvero le smartband. Il motivo, o i motivi, li abbiamo visti all’interno del nostro focus dedicato appunto alle smartwatch o smartband. Molto spesso la differenza fra i due prodotti è ben poco marcata. Un esempio lo abbiamo avuto alla scorsa IFA 2017 dove abbiamo avuto modo di mettere le mani sul nuovo Garmin Vivomove HR. Questo, assieme a tutti gli altri prodotti simili, va a formare il grande calderone degli smartwatch ibridi.

Il mercato si è infatti dovuto adattare alla necessità di chi non vuole né una smartband né uno smartwatch, ma bensì una via di mezzo. In questi casi diventa davvero difficile scegliere la miglior smartband o il miglior smartwatch; spesso si cozza contro delle differenze davvero minime, spesso caratterizzate da un grande divario economico – difficile trovare smartwatch di buona qualità a prezzi convenienti.

Molto spesso si paga l’etichetta “smartwatch” avendo poi fra le mani un prodotto che non viene aggiornato – problema piuttosto importante quando si parla di Android Wear – e con sviluppatori di terze parti che non sono spronati abbastanza ad investire nel settore. In questo caso è meglio scegliere una smartband, sicuramente un po’ più contenuta per quanto riguarda le capacità “smart”, ma sicuramente più adatta a chi cerca un prodotto completo per tracciare l’attività fisica.

Se volete spendere un po’ del vostro tempo per avere un’idea più chiara sul miglior fitness tracker, vi consigliamo di dare una letta a questi articoli correlati. È un esercizio che vi consigliamo di fare, ancor prima di passare alla fase di acquisto vero e proprio. Il motivo è ovvio: per scegliere il miglior fitness tracker dovete per prima cosa capire realmente a cosa vi serve. Molto spesso si arriva quasi a pigiare sul “tasto acquista” senza avere chiara la enorme differenza fra una smartband ed uno smartwatch.

Sebbene, come abbiamo visto, smartband e smartwatch sono spesso molto vicini come categoria di prodotti, la differenza fondamentale la fa il sistema operativo vero e proprio. Quando non è Android Wear – il più utilizzato all’interno del panorama dei miglior fitness tracker -, è una soluzione proprietaria. La differenza fondamentale è che gli smartwatch, grazie ad un OS più complesso, permettono di fare cose che le smartband non possono fare.

Per approfondire l’argomento

Quale fitness tracker scegliere? I fattori da considerare

La prima variabile che influenza la scelta di comprare o meno il miglior fitness tracker è sicuramente l’utilizzo che si vuole fare della stessa. Quando si parla del miglior fitness tracker, è difficile trovare un metro comune per la maggior parte delle persone. Essendo dispositivi estremamente personali che, idealmente, bisognerà indossare per la maggior parte del tempo, caratteristiche come il sensore per il battito cardiaco, il GPS e quant’altro, possono fare la differenza fra il miglior braccialetto fitness per Tizio e per Caio.

Quindi è bene ponderare con calma e attenzione il tipo di smartband che si andrà ad acquistare. Se si utilizzerà il prodotto solo per poco tempo al giorno, magari durante il weekend per fare qualche corsa al parco o una passeggiata in montagna, oppure più assiduamente, è fondamentale che tu abbia sempre a mente il miglior braccialetto fitness da portare al polso.

Sebbene la maggior parte della smartband condivide più o meno lo stesso tipo di componenti interni, varia di molto la tecnologia che ruota attorno ad essi, il mix di specifiche che rende miglior braccialetto fitness un prodotto rispetto ad un altro. Esistono dispositivi pensati più per gli sportivi, per chi vuole un coach virtuale durante gli allenamenti in palestra oppure per controllare la qualità del sonno.

Da questo punto di vista, abbiamo operato una scelta fra chi ha necessità di un miglior braccialetto fitness per la palestra e chi, invece, cerca un prodotto per mantenersi in forma. Nonostante sembri una differenza minimale, scopriamo che alcune smartband integrano tecnologie pensate a posta per questa o quest’altra disciplina. Un esempio potrebbe essere la TomTom Touch che permette di controllare la composizione corporea, immagazzinando dati sulla variazione fra la massa grassa e la massa muscolare.

Oppure le smartband munite di sensore HR per il battito cardiaco, quelle comunemente sviluppate per lo sportivo casual, ovvero l’utente che non cerca un miglior braccialetto fitness in particolare. Da non sottovalutare le smartband pensate per il tracciamento del sonno, inteso sia come riposino pomeridiano che come sonno vero e proprio. Il miglior braccialetto fitness dve tracciare il corretto ciclo sonno/veglia condiziona tantissimo la nostra attività quotidiana, a lavoro e non. Acquistare un prodotto pensato per tracciare la qualità del sonno potrebbe darvi informazioni preziose per migliorare le attività svolte da svegli.

Alcune aziende come Fitbit, da anni impegnata nello sviluppo del miglior braccialetto fitness , intrecciano sapientemente i dati provenienti dagli allenamenti quotidiani con le ore di sonno. Tramite l’applicazione mobile, fondamentale su qualunque smartband e capace di cambiare di molto l’esperienza con il prodotto in sé, l’utente avrà la possibilità di controllare il tipo di sonno in relazione all’attività fisica svolta. Un esempio: i consigli che l’applicazione mobile Fitbit offre a seguito di una serie di allenamenti. Come? Tracciando gli allenamenti e il sonno, l’applicazione è automaticamente in grado di individuare sessioni di sonno profondo e ristoratore a seguito di un particolare programma di attività fisica.

In questo modo si spingerà l’utente a fare più attività fisica durante il giorno in modo da dormire sonni più appaganti – ciò che dovrebbe fare ogni braccialetto fitness. Grosse differenze le si trovano anche per quanto riguarda il cardiofrequenzimetro. Come si sa, il sensore HR per il battito cardiaco è uno degli elementi più classici all’interno di una smartband. È diventato così indispensabile da essere addirittura inserito all’interno degli smartwatch ibridi. Nonostante questo, alcune aziende lo implementano diversamente, così come diversa è la tecnologia che si muove dietro ad esso. Nella nostra guida sui miglior bracciali con sensore HR, prendiamo in considerazione solo i prodotti che hanno una implementazione impeccabile. Questa qualità è controllata da tanti punti di vista: si parte ovviamente dalla implementazione dal punto di vista del design e dell’ergonomia.

I migliori modelli

Una volta capite tutte le caratteristiche che suddividono un braccialetto fitness rispetto agli altri, così come le differenze fra un fitness tracker e uno smartwatch, possiamo scorrere gli articoli presenti qui in basso per scoprire diverse tipologie di guide all’acquisto di braccialetto fitness il cui obiettivo è rispondere ad una specifica esigenza: trovare il miglior fitness tracker per voi.

Se a conclusione di questa collana di guide all’acquisto vi siete convinti che invece di una smartband preferite uno smartwatch, nessuna paura. Potete consultare la nostra collana interamente dedicata agli smartwatch.