Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Dormire tranquilli: ecco il miglior bracciale monitoraggio sonno

Dormire tranquilli: ecco il miglior bracciale monitoraggio sonno

di Giovanni Mattei
Specialist Fitness tracker
aggiornato il 2 agosto 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Nasce Amazon Prime Students: tutti i privilegi dell’abbonamento Amazon Prime, ma alla metà del prezzo se siete studenti. Per saperne di più ed eventualmente attivarlo clicca qui.

N.B. La guida Bracciale monitoraggio sonno è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Settembre 2019.

In questo articolo ci tuffiamo alla ricerca del migliore bracciale monitoraggio sonno. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei diversi prodotti presenti sul mercato in modo da aiutarvi nella scelta del miglior prodotto che meglio soddisfa le vostre esigenze.

Bracciale monitoraggio sonno: quale comprare

Con il passare del tempo ci si sta rendendo sempre più conto che, oltre alla qualità della vita intesa come mangiar sano e fare attività fisica, la qualità del sonno svolge un ruolo fondamentale per l’uomo (per chi volesse approfondire consigliamo di dare un’occhiata qui). Lo sanno bene gli specialisti del settore ma anche le aziende hi-tech che, chi più chi meno, rilasciano sul mercato smartband e smartwatch pensati proprio per tenere traccia delle ore di riposo.

Sebbene numerosi studiosi usufruiscano di dispositivi collegati a speciali cuscini (e non solo) per tracciare un profilo estremamente accurato della qualità del sonno dei proprio pazienti, nella nostra guida ai consigli per gli acquisti sul miglior bracciale monitoraggio sonno, scegliamo prodotti secondo due criteri di selezione: la precisione dei sensori e le applicazioni mobile.

Il display non è da noi considerato come un vero e proprio criterio di selezione. I bracciale monitoraggio sonno viene inteso come un prodotto da utilizzare espressamente durante il riposo e, volendo, anche come fitness tracker per tracciare passi, calorie bruciate e quant’altro. Alcuni prodotti qui presenti sono addirittura sprovvisti di display, come il Misfit Ray, cosa che obbliga l’utente a fare affidamento all’applicazione mobile, uno dei criteri di selezione.

La precisione dei sensori separa nettamente smartband di qualità da prodotti che sarebbe meglio lasciare sullo scaffale. Alcune smartband qui presenti permettono di tenere traccia dell’andamento generale del sonno – quello che la maggior parte delle persone richiedono -, altre come il Fitbit offrono un punto di vista ancora più dettagliato nel tipo di rappresentazione di questi dati. Questa distinzione è doverosa in quanto fornisce informazioni utili per diverse fasce di utenti. Chi cerca un fitness tracker con funzione di tracciamento basilare può fare affidamento ai primi prodotti qui sotto mostrati, chi, invece, cerca qualcosa di più preciso e completo, dovrebbe considerare l’acquisto di modelli più costosi come appunto il Fitbit.

Come già detto, anche la qualità delle applicazioni mobile viene per noi inteso come criterio di selezione. Alcuni prodotti qui presenti sono sprovvisti di display, cosa che inevitabilmente porta l’utente a fare affidamento solo sull’applicazione mobile installata sul proprio smartphone. La qualità delle app companion è per tutti di buon livello, ma è inevitabilmente legata alla qualità dei sensori presenti nel bracciale monitoraggio sonno. Alcune offrono una visione piuttosto basilare ma esaustiva, altre come l’app di Fitbit è addirittura in grado di mostrare grafici, suddivisioni in fasce di sonno, consigli per migliorare la qualità del sonno e molto altro.

L’autonomia potrebbe essere un ulteriore criterio di selezione ma per noi non è così. Trattando i migliori bracciale monitoraggio sonno, stiamo parlando di prodotti fondamentalmente pensati per svolgere un compito preciso: tracciare la qualità del sonno. Evidentemente possono essere facilmente indossati durante tutto il giorno anche per il tracking dell’attività fisica, ma non è il loro scopo principale. Per questo motivo non abbiamo inteso la durata della batteria come un criterio a cui confrontarci durante la fase di selezione. Nonostante questo, però, i prodotti qui presenti sono in grado di garantirvi diverse settimane di utilizzo, soprattutto se utilizzati solo per il tracking del sonno.

Misfit Ray

Come abbiamo detto più volte all’interno della nostra recensione su Misfit Ray, il braccialetto smart di Misfit ha dalla sua alcune qualità che lo rendono uno delle scelte più sensate per quanto riguarda l’acquisto di un bracciale monitoraggio sonno. Grazie al suo aspetto quasi asettico, senza fronzoli e munito di un corpo in alluminio con un piccolo LED di stato, Misfit Ray permette di tenere traccia della qualità del sonno grazie ai sensori integrati al suo interno.

Come spesso accade, tutte le informazioni che vengono captate dalla smartband vengono poi processate dall’applicazione mobile. Tramite essa è possibile controllare con precisione le fasi di sonno, che vengono correttamente suddivise anche fra sonno leggero e sonno pesante. Misfit Ray è consigliato anche come miglior bracciale monitoraggio sonno per l’ottima sensibilità per quanto riguarda l’individuazione delle fasi di sonno.

Fra queste spicca la possibilità di attivare il tracciamento anche per le piccole pause pomeridiane, ovvero il classico riposino dopo pranzo. Non è una cosa da poco, soprattutto se si considera che non tutte le smartband o smartwatch sono in grado di individuare questo particolare riposo che spesso non supera la mezz’ora.

Puoi acquistare Misfit Ray su Amazon o se preferisci su eBay

Misfit Ray
Prezzo consigliato: € 109.95Prezzo: € 134.34

Fitbit Inspire HR

Abbiamo deciso di inserire il Fitbit Inspire HR all’interno della nostra guida sul miglior bracciale monitoraggio sonno non solo per le qualità della smartband, ma anche per l’applicazione mobile. La compagnia dispone di una delle migliori applicazioni companion presenti sul mercato. Tramite essa è possibile avere sempre una visione chiara e precisa di tutti i dettagli relativi all’allenamento svolto durante la giornata e, appunto, la qualità del sonno. Fitbit è impegnata in modo convinto sul tracking della qualità del sonno, e il lavoro svolto negli scorsi mesi è tutto concentrato proprio in questo settore.

Un aggiornamento rilasciato qualche tempo fa lungo l’intera lineup di smartband Fitbit ha introdotto due importanti feature. La prima si chiama Sleep Stages; tramite essa, direttamente all’interno dell’applicazione, è possibile controllare i movimenti assunti dal proprio corpo durante le varie fasi del sonno. Il risultato di questo valore è dato dall’incrocio dei dati che vengono captati dall’accelerometro e dal sensore HR.

La seconda funzione si chiama Insight. Come si sa, la smartband è in grado di tenere traccia degli allenamenti effettuati nel corso del tempo. Poi, tramite l’applicazione mobile, li scarica in modo da permettere la loro visione lungo un arco temporale che virtualmente può coprire anni interi, o almeno la fin quando la smartband è stata utilizzata.

Insight estrapola i dati relativi agli allenamenti svolti e li confronta con la qualità del sonno. Il risultato permette a Fitbit (e a voi) di scoprire che magari si è dormito meglio in una settimana dove era presente dell’attività fisica, rispetto ad un’altra in cui non si è mosso un muscolo. Questo genere di informazioni possono quindi offrire una visione diversa di come il proprio corpo, l’allenamento e la fase di riposo, sono indissolubilmente correlati.

Puoi acquistare Fitbit Inspire HR su Amazon.

Fitbit Inspire HR
Prezzo consigliato: € 89.99Prezzo: € 84.55

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Fitbit Charge 3

Presentato lo scorso anno ad IFA 2018 di Berlino, il Fitbit Charge 3 è uno fra i miglior bracciale monitoraggio sonno. L’azienda americana ha dalla sua un ecosistema ricco e dinamico, per alcuni versi ancora superiore alla stragrande maggioranza di ciò che viene proposto da altre compagnie.

Il Charge 3 può essere definito come una via di mezzo fra una smartband e uno smartwatch, e questo lo si deve principalmente al suo design. Ha un corpo estremamente compatto ed un ingombro davvero minimo al polso, il display permette di tenere traccia delle attività fisiche svolte durante l’allenamento. Come abbiamo avuto modo di vedere, quasi tutte i dispositivi presenti nella nostra guida offrono più o meno le stesse caratteristiche.

Fitbit Charge 3 si differenzia dalle altre grazie alla presenza di una tecnologia che permette il calcolo della VO2 max. Questo valore indica le prestazioni atletiche di uno sportivo; maggiore è questo valore, migliore sarà la propria prestazione. Grazie all’ottimo tracciamento dell’attività fisica e ovviamente della qualità del sonno, l’applicazione companion offre degli interessanti spunti pensati per garantire un sonno ancora più ristoratore. La smartband è in grado di inviare segnali che vengono processati dall’applicazione in modo da valutare quali sono le giornate con un carico di lavoro fisico più pesante.

In questo modo, sommando i dati fitness e quelli del sonno, Fitbit Charge 3 consiglia di fare un po’ più di attività fisica per dormire meglio. Vi consigliamo di leggere la nostra recensione su Fitbit Charge 3 per scoprire tutte le qualità sul dispositivo.

Puoi acquistare Fitbit Charge 3 su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Fitbit Charge 3 è disponibile nella variante Fitbit Charge 3 Special Edition.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.