Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Come assemblare un PC: scelta e montaggio dell'alimentatore

Come assemblare un PC: scelta e montaggio dell'alimentatore

di Claudio Carelli
Specialist Assemblare PC
aggiornato il 1 giugno 2018
4853 utenti hanno trovato utile questa guida

Gli Imperdibili eBay non vanno mai in vacanza! Per tutto agosto abbiamo offerte super convenienti in tutte le categorie: mettiti comodo e approfitta delle promozioni, la spedizione è rapida e gratuita.  Puoi visualizzare tutte le offerte cliccando qui.

N.B. La guida Miglior alimentatore PC è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Agosto 2018.

Alla ricerca del miglior alimentatore PC? Siete nel posto giusto. In questa guida ci occuperemo di esporre tutto ciò che caratterizza un alimentatore, allo scopo di fare la scelta più adatta alle proprie esigenze. Ma partiamo dal principio, qual è il compito dell’alimentatore? Prima di tutto quello di fornire l’energia necessaria a tutti i componenti, garantendo una corretta e costante alimentazione. Secondo, ma non meno importante, quello di proteggere il sistema da eventuali imprevisti, salvaguardando i vostri preziosi acquisti. Ciò nonostante l’alimentatore è spesso trascurato, con molta probabilità il motivo è che non impatta in maniera diretta le prestazioni del computer. Ma visto le responsabilità che si riversano su questo componente, è meglio sceglierne uno affidabile che non metta a rischio l’integrità dell’intero PC. Fortunatamente c’è una vastissima scelta di alimentatori tra cui scegliere e troverete quello più adatto a voi senza alcun dubbio. Vediamo allora quali criteri prendere in considerazione per la scelta del miglior alimentatore PC.

Miglior alimentatore PC quale comprare

Gli alimentatori (o PSU) sono probabilmente il componente che causa più grattacapo durante l’assemblaggio di un PC. Le informazioni riportate nella scheda tecnica sono spesso di difficile lettura, più in linea con il mondo dell’elettrotecnica. Niente paura, nella nostra guida affronteremo gli aspetti fondamentali per scegliere il miglior alimentatore PC in modo chiaro e semplice. Partiamo con il wattaggio, la caratteristica tendenzialmente più rilevante agli occhi del consumatore. Questa è la quantità massima di corrente che l’unità può fornire ai componenti del PC. Generalmente, più alto sarà questo valore, più l’alimentatore sarà in grado di tener testa alle richieste dei componenti, in particolar modo da parte di processore e scheda video (abbiamo delle guide dedicato al miglior processore e migliore scheda video). Insieme li possiamo considerare il cervello del computer, esponenzialmente più complessi degli altri componenti. Questo si riflette appunto sulle loro richieste di energia, altrettanto superiori. Proprio per questo la scelta di miglior alimentatore PC sarà basata principalmente sul accostamento tra CPU e GPU.

In ogni caso, ci teniamo a precisare che il wattaggio non dà alcuna indicazione sulla qualità del prodotto, è una caratteristica abbastanza superficiale. La scelta migliore è quindi mirare a brand affidabili con alimentatori comprovati da testate indipendenti.

Per la scelta del miglior alimentatore PC prenderemo inoltre in considerazione l’efficienza, identificata attraverso la sigla 80 Plus. Si tratta di una certificazione garantita da un’organizzazione indipendente, ma perché ne abbiamo bisogno? Semplicemente, l’alimentatore assorbe la corrente dalla parete per poi ridistribuirla ai componenti del computer. In questo processo però c’è una dispersione di energia – parte della corrente viene consumata durante il trasporto. La certificazione 80 Plus garantisce che minimo l’80% dell’energia verrà consegnata effettivamente. La certificazione è inoltre suddivisa in una classifica, composta da: 80 Plus White, Bronze, Silver, Gold, Platinum e Titanium; ognuna delle quali garantirà un’efficienza superiore rispetto alla precedente.

Una caratteristica da tenere a mente è la garanzia del produttore. Oltre a darci una certa sicurezza sulla longevità del componente acquisto, rappresenta anche la confidenza riposta in esso dall’azienda.

Gli alimentatori si distinguono anche attraverso il tipo di cavi utilizzati, divisi in: cavi fissi, semi-modulare e modulare. La modularità in questo caso caso è intesa come la possibilità di sganciare dall’unità i cavi inutilizzati. Gli alimentatori modulari sono quindi provvisti di fori dove inserire un’estremità del cavo per poi andare a collegarlo al componente corrispondente. Questa particolarità non comporta modifiche a livello di performance, si tratta di una accolta comodità spesso inclusa negli alimentatori di un certo calibro. Con un alimentatore a cavi fissi sarà indispensabile trovare un posto dove accumulare tutti quei cavi inutilizzati, in qualche posto nascosto del case, mentre utilizzando un PSU modulare avremo la possibilità di riporre in una scatola tutti i cavi in eccesso. Per semi-modularità si intende che parte dei cavi non sono modulari, in genere si tratta dei cavi di alimentazione di processore e scheda madre, comunque indispensabili per il funzionamento del computer. Un buon compromesso fra costi e funzionalità.

Infine, vista la natura di questo componente, il verdetto su un alimentatore è dato dai risultati di test approfonditi sulla loro affidabilità e performance. Ecco quindi la nostra guida all’acquisto del miglior alimentatore PC suddivisa per fascia di prezzo.

Miglior alimentatore PC economico

Alla ricerca di un buon alimentatore economico? Qui sotto troverai dei prodotti ideali per modeste configurazioni entry-level. Come menzionato precedentemente, vi sconsigliamo di spendere sotto le cifre proposte e confidare in qualche brand sconosciuto. L’alimentatore ha l’importante compito di salvaguardare l’integrità degli altri componenti, perciò non è affatto da sottovalutare. Investire su un alimentatore di fascia superiore potrebbe inoltre dimostrarsi la scelta più conveniente a lungo termine: vista anche la garanzia prolungata, questo componente potrebbe essere riutilizzato per le generazioni future di PC, evitando di doverne comprare un’altro ancora. Mentre i componenti diventano sempre più potenti ed efficienti, i brand di alimentatori offrono garanzie fino a ben 10 anni, assicurandovi la longevità del vostro acquisto. Torniamo però sui nostri passi, se mirate ad un semplice e modesto PC entry-level è sicuramente più sensato optare per un alimentatore sulla stessa fascia. Le nostre proposte di miglior alimentatore PC su questa fascia sono dedicate preferibilmente ad una configurazione di Intel Core i3 / AMD Ryzen 3 ed Nvidia GTX 1050 AMD Radeon RX 460 massimo.

Corsair VS450

Questo alimentatore a cavi fissi eroga 450 W con una certificazione d’efficienza 80 Plus. Monta una ventola da 120 mm ed è accompagnato da 3 anni di garanzia.

Se volete risparmiare ma ottenere comunque una certa affidabilità dal proprio acquisto, il Corsair VS450 è la giusta scelta. Si tratta della serie entry-level di Corsair, un economico alimentatore garantito da un solido brand. Un prodotto adatto per una configurazione d’ufficio o un PC da gaming senza troppe pretese, ma niente di più. I cavi sono parzialmente rivestiti in nero, ma il numero di connettori è più che sufficiente.

Puoi acquistare Corsair VS450 su Amazon o se preferisci su eBay

Corsair VS450
Prezzo consigliato: € 39.9Prezzo: € 39.54

Miglior alimentatore PC di fascia media

Salendo di prezzo troviamo alimentatori dalla componentistica interna migliore, garantendo più stabilità nelle situazioni di stress e più efficienza. I bassi consumi dei componenti di ultima generazione rendono gli alimentatori di questa fascia quelli più adatti alla maggior parte delle configurazioni. Con i PSU qui sotto potrete alimentare con confidenza anche un Intel Core i5 8400 / AMD Ryzen 5 1600 e una Nvidia GTX 1060 / AMD Radeon RX 570 massimo.

Corsair CX450

Questo alimentatore a cavi fissi eroga 450 W con una certificazione d’efficienza 80 Plus Bronze. Monta una ventola da 120 mm ed è accompagnato da 5 anni di garanzia.

La prima proposta di miglior alimentatore PC di questa fascia è il Corsair CX450: il wattaggio è leggermente superiore al modello della fascia precedente , con un piccolo upgrade anche all’efficienza, certificata Bronze stavolta. Si tratta perciò di un prodotto più silenzioso e affidabile, che ci garantisce inoltre una garanzia prolungata. Anche il look non dispiace affatto, specialmente per la presenza dei cavi rivestiti in nero, un must per chi pianifica di acquistare un case con pannello finestrato (i normali cavi “colorati” sono ormai inguardabili). Dunque il Corsair CX450 è un valido PSU presentato ad un prezzo molto accessibile.

Puoi acquistare Corsair CX450 su Amazon o se preferisci su eBay

Corsair CX450
Prezzo consigliato: € 51.9Prezzo: € 51.16

Thermaltake Smart SE 530W

Questo alimentatore semi-modulare eroga 530 W, ma è sprovvisto di una certificazione d’efficienza. Monta una ventola da 120 mm ed è accompagnato da 3 anni di garanzia.

Un’altra popolare scelta è senza ombra di dubbio il Thermaltake Smart SE 530W. Questo alimentatore deve la sua fama alla sua semi-modularità dal prezzo allettante. Di contro, non possiede una certificazione 80 Plus, ma il produttore promette picchi di efficienza al 87% equivalenti ai prodotti certificati (la certificazione ha un costo e il prodotto può non averla anche se qualificato). Non possono mancare gli eleganti cavi rivestiti in nero, anche se preferiamo il look più minimalista di Corsair. La proposta di Thermaltake è sicuramente interessante viste le funzionalità aggiuntive ed il prezzo soddisfacente.

Puoi acquistare Thermaltake Smart SE 530W su Amazon o se preferisci su eBay

Miglior alimentatore PC di fascia alta

In questa fascia troviamo alimentatori di qualità, a cui possiamo affidare i nostri componenti più preziosi. Sono caratterizzati da una componentistica interna ottima e da un numero di cavi molto consistente per le configurazioni più spinte. Non possono mancare le certificazioni di efficienza superiori e la modularità che si fanno molto valere a questo punto. Le nostre proposte di miglior alimentatore PC su questa fascia vanno affiancate preferibile ad una configurazione di Intel Core i7 8700K / Ryzen 7 1800X e schede video fino alla Nvidia GTX 1080 Ti / AMD RX Vega 64, con un occhio anche a configurazioni multi-GPU.

BitFenix Formula Gold 650W

Questo alimentatore a cavi fissi eroga 650 W con una certificazione d’efficienza 80 Plus Gold. Monta una ventola da 120 mm ed è accompagnato da 5 anni di garanzia.

L’azienda BitFenix non si può proprio definire popolare nell’industria degli alimentatori, tuttavia il BitFenix Formula Gold 650W ci ha decisamente sorpresi. Questo PSU può infatti vantare una certificazione 80 Plus Gold affiancata da una qualità costruttiva ottima. Si rinuncia però alla modularità, ma l’azienda promette risultati eccellenti nella silenziosità grazie alla ventola integrata. Potreste comunque nascondere i cavi attraverso un buon cable management. L’unico vero neo di questo alimentatore sono i condensatori posizionati sul cavo ATX, dei piccoli componenti elettronici posti all’estremità del cavo. L’obiettivo è quello di offrire una stabilità maggiore, ma sono a dir poco spiacevoli alla vista. Certo è che il valore dell’unità rimane eccellente, un best buy al prezzo proposto.

Puoi acquistare BitFenix Formula Gold 650W su Amazon o se preferisci su eBay

Corsair TX750M

Questo alimentatore semi-modulare eroga 750 W con una certificazione d’efficienza 80 Plus Gold. Monta una ventola da 120 mm ed è accompagnato da 7 anni di garanzia.

Ecco che si fa spazio il Corsair TX750M, con il suo imponente wattaggio e l’ottima efficienza certificata Gold. Anche qui troviamo una semi-modularità, con la possibilità di installare molteplici schede video grazie ai suoi 4 cavi PCIe. Non manca il design minimalista di Corsair accompagnato dai preziosi cavi rivestiti in nero. Quello che però fa sicuramente più scalpore è l’ampia garanzia di 7 anni, che toglie ogni preoccupazione post-acquisto.

Puoi acquistare Corsair TX750M su Amazon o se preferisci su eBay

Corsair TX750M
Prezzo consigliato: € 102.9Prezzo: € 102.35

Seasonic Focus Plus Platinum 750W

Questo alimentatore modulare eroga 750 W con una certificazione d’efficienza 80 Plus Platinum. Monta una ventola da 120 mm ed è accompagnato da 10 anni di garanzia.

Avete deciso di fare un grosso investimento sul vostro alimentatore PC? Questa nota azienda potrebbe essere proprio quello che cercavate. Il Seasonic Focus Plus Platinum 750W possiede una quantità immensa di cavi per configurazioni multi-GPU di fascia alta e soddisfa i requisiti per gli overclock più spinti. Non può certo mancare una straordinaria qualità costruttiva accompagnata inoltre dal cosiddetto raffreddamento ibrido. Ciò vuol dire che la ventola entrerà in funzione solamente al di sopra del 30% del carico, assicurando la silenziosità dell’unità ed il regolare raffreddamento dell’unità. Questa modalità fanless potrà essere disattivata tramite un interruttore in bella vista in prossimità della presa di alimentazione della corrente. Un alimentatore solido e capace che saprà soddisfarvi nel corso degli anni, accompagnando le future generazioni di componentistica PC.

Puoi acquistare Seasonic Focus Plus Platinum 750W su Amazon o se preferisci su eBay

Come montare l’alimentatore

Il computer a questo punto dovrebbe avere tutto il resto della componentistica installata a dovere, l’installazione dell’alimentatore è infatti uno degli ultimi passi nell’assemblaggio di un PC. Dove posizionarlo? Tipicamente l’alloggio si trova nella parte posteriore del case nell’estremo in alto o in basso. Nel dubbio consultate il manuale o chiedeteci supporto attraverso il box commenti qui sotto. Sul lato “grigliato” dell’alimentatore saranno presenti dei fori per le viti che dovranno essere allineati ai rispettivi fori sul case. Una volta consolidato al suo posto, possiamo procedere con i cavi all’interno. Attenzione, non affrettatevi a collegare il cavo di alimentazione della corrente, attendete che tutto sia inserito a dovere dentro il PC.

Passiamo quindi all’alimentazione dei componenti interni. Vi illustreremo dove sono comunemente disposti i connettori, ma in caso le immagini non corrispondano consultate il manuale del vostro prodotto di riferimento. Cercate di far passare il cablaggio dietro la gabbia metallica dove è posizionata la scheda madre, in modo da avere un look più organizzato di tutto il sistema. È bene creare una lista ed assicurarsi che tutti i cavi necessari siano stati collegati. Come negli altri casi, non cercate di forzare il cavo – il connettore ha un verso che andrà rispettato. Vediamo quindi i passaggi da seguire per una corretta installazione.

Passo 1: collegare il cavo a 20+4 pin alla scheda madre. Si tratta di un cavo dalla forma allungata e schiacciata. Tipicamente il suo alloggio è ben visibile all’estremità destra della scheda madre, di fianco agli slot RAM.

Passo 2: collegare l’alimentazione da 4+4 pin. Si tratta di un cavo dalla forma rettangolare, ma di dimensioni più ridotte rispetto a quello precedente. Dovrà essere collocato nella parte in alto a sinistra della scheda madre, molto vicino agli I/O.

Passo 3: se siete in possesso di una scheda video che richiede alimentazione esterna, dovrete adempiere a questo requisito. Il cavo in questo caso è molto simile al precedente avendo lo stesso numero totale di pin. Ma non confondetevi, qui si tratta di 6+2 pin, potremo infatti trovare GPU che non richiedono quei 2 pin in più. Una volta installata la scheda video, troverete gli appositi agganci alla sua estrema destra, solitamente in bella vista.

Il fondamentale è fatto, il PC potrà ora fornirvi segnale video e confermarvi che l’essenziale è stato installato. Non dimenticavi però dell’alimentazione di hard disk ed eventuali ventole. Se avete qualche dubbio consultate le restanti guide all’assemblaggio di un PC.

4853 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Claudio Carelli tramite i commenti.