Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Alimentatore PC gaming: come e quale scegliere

Alimentatore PC gaming: come e quale scegliere

di Matteo Gobbi
Specialist Computer gaming
aggiornato il 5 novembre 2019
4687 utenti hanno trovato utile questa guida

Non avete mai provato il servizio di streaming di casa Amazon? Attenzione, perché c’è un’offerta per voi: fino al 4 novembre potete attivare ben tre mesi completamente gratuiti (90 giorni) di Amazon Music Unlimited, utilizzando il codice coupon che trovate all’interno di questa pagina ufficiale. Qui vi basterà cliccare “Utilizza codice di sconto“, incollare il coupon e… fatto! Avrete tre mesi di musica completamente gratuiti.

Vi segnaliamo inoltre tantissime offerte per la eBay Halloween Super Week: fino al 60% di sconto su articoli di tutti i tipi. Datele un’occhiata alla seguente sezione dedicata.

N.B. La guida Alimentatore PC Gaming è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Novembre 2019.

In questo articolo ci dedichiamo alla scelta del miglior alimentatore PC gaming, evidenziando i migliori modelli che attualmente sono disponibili sul mercato per ogni fascia di prezzo. Per cominciare, però, desideriamo segnalarvi quali sono stati i nostri criteri di selezione, in modo da farvi capire il perché delle nostre scelte.

Alimentatore PC Gaming: quale comprare

L’alimentatore PC gaming  (conosciuto anche come PSU, ovvero Power Supply Unit) è la componente che svolge l’importante ruolo di garantire una costante e corretta alimentazione delle componenti del computer. Questo sarà anche responsabile della salvaguardia di tutta la componentistica, visto e considerato che impedirà ad eventuali sbalzi di tensione di rovinarne l’integrità.

Di conseguenza, oltre ad essere strettamente necessario anche solo per accendere il proprio PC, un alimentatore dovrò essere valido anche per mettere il proprio PC in condizione di vivere e lavorare in maniera ottimale il più a lungo possibile. Guardiamo però ora quali sono gli elementi che siamo andati ad analizzare per garantire di consigliarvi solamente i prodotti più meritevoli possibili.

80 Plus

Per assicurarvi che prenderemo in considerazione solo i migliori modelli di alimentatore PC gaming partiamo valutando il suo livello d’efficienza energetica e termica. Questa è certificata da un’organizzazione indipendente attraverso la sigla 80 Plus, che garantisce all’utente che almeno l’80% dell’energia non sia dissipata termicamente. Questa certificazione è suddivisa in White, Bronze, Silver, Gold, Platinum e Titanium, e noi vi consiglieremo solamente modelli Bronze o superiori dato che i White a nostro avviso non sono sufficientemente meritevoli. Inoltre, visto e considerato che la qualità di costruzione gioca un ruolo davvero molto importante per determinare l’efficienza della PSU, vi suggeriremo solo prodotti di marche note.

Wattaggio

Sicuramente la caratteristica che dà più all’occhio nel processo di selezione è il wattaggio, ovvero la la quantità di corrente che l’unità può erogare al massimo delle sue possibilità. Un alimentatore ad alto wattaggio è in grado di sopportare maggiori richieste di corrente, permettendo anche ai migliori processori ed alle migliori schede video di poter essere sfruttate al massimo. Il resto della componentistica contribuirà solo marginalmente a queste richieste, e per questo motivo la scelta del alimentatore PC gaming deve essere basata sulle richieste di wattaggio combinate di CPU e GPU.

Scegliere un alimentatore PC gaming che offre un’alimentazione massima vicina alla sua di potenza richiesta è però altrettanto inadeguato. Un altro punto che abbiam dunque seguito durante il nostro processo di scelta è di consigliarvi di acquistare solamente alimentatori che erogano 100/200 W in più di quel che è effettivamente richiesto dalla propria rig. In questa maniera garantirete sia una migliore longevità del prodotto, sia la possibilità di espansioni future a cuor leggero. Infine, un dettaglio da non sottovalutare è la garanzia del produttore, fattore molto utile da tenere a mente e che quindi abbiamo considerato durante il nostro processo di selezione.

Modularità

Abbiamo infine utilizzato un ulteriore criterio di selezione: la modularità della PSU. Questo termine sta ad indicare all’atto pratico come viene gestita l’integrazione dei cavi posti nel retro dell’alimentatore, che possono essere fissi, semi-modulari (alcuni fissi, alcuni removibili) e modulari (tutti removibili).

Solitamente i modelli con cablaggio fisso non sono considerati idonei per il gaming, principalmente per ragioni di spazio occupato a livello di cable management e generale qualità di costruzione, quindi non andremo a suggerirvene. Detto questo, la decisione finale nella scelta di un alimentatore tra semi-modulare e completamente modulare dipende interamente dai vostri gusti personali. Alcuni fra voi potrebbero ritenere essenziale non avere alcun cavo in eccesso nel case, mentre altri non seguono necessariamente un approccio così restrittivo, quindi suggeriremo soluzioni per entrambe le casistiche.

Alimentatore PC gaming di fascia media

Anche se si vuole spendere poco, l’importante è avere un alimentatore di buona qualità che possa tener testa ai requisiti dei componenti e salvaguardarne la longevità. Tuttavia investire di più e portarsi a casa un alimentatore sulla fascia successiva potrebbe rivelarsi la scelta più conveniente a lungo termine: la estese garanzie che accompagnano questi prodotti sono un chiaro segno di affidabilità e con molta probabilità vi accompagneranno durante il corso di sostanziali upgrade al PC. D’altro canto è bene tenere d’occhio le proprie esigenze, se la componentistica del PC rimarrà entry-level è più sensato optare per un PSU in linea col resto della configurazione. I componenti consigliati assieme ad un alimentatore PC gaming su questa fascia sono un Intel Core i5 8400 / AMD Ryzen 5 1600 e una Nvidia GeForce GTX 1060 / AMD Radeon RX 570 massimo.

Thermaltake Smart SE 530W

Questo alimentatore semi-modulare eroga 530 W, ma è sprovvisto di una certificazione d’efficienza. Monta una ventola da 120 mm ed è accompagnato da 3 anni di garanzia.

Un’altra alternativa potrebbe essere il Thermaltake Smart SE 530W. Si tratta effettivamente del primo alimentatore semi-modulare su questa fascia di prezzo, proprio per questo rimane un prodotto molto popolare negli anni. Non ha certificazione 80 Plus, ma la casa promette un picco di efficienza all’87% alla pari dei prodotti certificati (il motivo è che questa certificazione costa un premium e a volte si opta per non averla nonostante il prodotto sia qualificato). Anche qui troviamo gli immancabili cavi rivestiti in nero, anche se nel complesso preferiamo il look minimalista della proposta Corsair. Difficile però non tenere in considerazione le funzionalità aggiuntive del PSU Thermaltake, visto il suo modesto costo.

Puoi acquistare Thermaltake Smart SE 530W su Amazon su eBay o su ePrice

Alimentatore PC gaming di fascia alta

Qui troviamo alimentatori davvero di qualità, a cui possiamo affidare con fiducia i nostri componenti più costosi. La componentistica interna è eccellente e sono affiancati da una moltitudine di cavi per le configurazioni più esigenti. Alta efficienza e modularità sono caratteristiche altrettanto comuni qui. Questi alimentatori terranno al sicuro configurazioni con Intel Core i7 8700K / Ryzen 7 1800X e schede video fino alla Nvidia GTX 1080 Ti / AMD RX Vega 64.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Corsair TX650M

Questo alimentatore semi-modulare eroga 650 W con una certificazione d’efficienza 80 Plus Gold. Monta una ventola da 120 mm ed è accompagnato da 7 anni di garanzia.

L’amata serie di Corsair che si pone uno scalino sopra i prodotti CX della casa. Parliamo in particolare del Corsair TX650M dalla solida qualità costruttiva e la certificazione Gold per l’efficienza. Il wattaggio è decisamente soddisfacente ed il PSU presenta una semi-modularità, con la possibilità di installare molteplici schede video. Inconfondibile il design minimalista di Corsair accompagnato infatti dagli immancabili cavi rivestiti in nero. L’azienda sorprende dal punto di vista del supporto con un’estesa garanzia visto la sua fascia di prezzo, acquistate perciò senza preoccupazioni.

Puoi acquistare Corsair TX650M su Amazon su eBay o su ePrice

Corsair HX750

Questo alimentatore modulare eroga 750 W con una certificazione d’efficienza 80 Plus Platinum. Monta una ventola da 135 mm ed è accompagnato da 10 anni di garanzia.

Volete fare un grosso investimento sul vostro alimentatore PC gaming? Il produttore americano potrebbe avere le carte in regola per soddisfare ogni vostra necessità. Corsair HX750 mette a disposizione innumerevoli cavi per configurazioni multi-GPU di fascia alta e soddisfare le esigenze delle CPU più potenti. Rappresentando un caso di successo, anche questa serie non può che vantare un’eccellente qualità costruttiva affiancata da un sistema di raffreddamento molto efficiente. Infatti, solamente sopra al 30% di carico la ventola entrerà in funzione, garantendo il massimo silenzio ed il corretto raffreddamento dell’unità. Sarà comunque possibile attivare/disattivare la modalità fan-less tramite un tasto posto accanto all’interruttore I/O. Si tratta, in conclusione, di un solido ed efficiente alimentatore che vi accompagnerà durante gli anni, anche in generazioni future di componenti.

Puoi acquistare Corsair HX750 su Amazon o se preferisci su ePrice

Corsair HX750
Prezzo consigliato: € 149.9Prezzo: € 160.3

Come montare l’alimentatore

L’alimentatore viene solitamente posizionato sulla parte inferiore del case, in uno spazio dedicato. Quattro viti dal retro del case lo terranno bel saldo, dopodiché sarà necessario collegare tutti i cavi negli slot corrispondenti. È bene dedicare del tempo all’organizzazione dei cavi cercando il più possibile di farli passare attraverso i fori creati ad hoc per il cable management. Questo è possibile solo scegliendo un case gaming adatto e abbastanza al passo coi tempi. Una gestione ottimale dei cavi farà bene sia alla corretta dissipazione della componentistica, che al look interno del vostro PC. E come può mancare un pannello finestrato in un PC da gaming?

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

4687 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Matteo Gobbi tramite i commenti.