Microsoft To-Do: ecco il successore di Wunderlist, in anteprima

scritto da Giovanni Mattei il 20 April, 2017

Wunderlist è per molti l’applicazione più importante per portare a termine gli impegni in calendario. Assieme a Todoist e Trello, è una delle maggiori realtà anche per quanto riguarda il lavoro in un team più o meno grande. Qualche anno fa le potenzialità dell’applicazione erano entrate nel radar di Microsoft che nel 2015 ne sanciva ufficialmente l’acquisizione.

Di acqua sotto i ponti ne è passata e, tristemente, dal 2015 in poi l’applicazione non ha poi avuto chissà quale sviluppo. Il motivo è stato reso noto ufficialmente dall’azienda di Redmond nelle scorse ore. Il team di sviluppo di Wunderlist ha focalizzato la sua attenzione nello sviluppo di Microsoft To-Do, il successore spirituale di Wunderlist che vedrà ufficialmente la luce del sole nel corso dei prossimi mesi.

Come sottolinea l’azienda nella nota di rilascio, Wunderlist continuerà a funzionare senza alcun tipo di intoppi fin quando To-Do non avrà raggiunto un livello di stabilità tale da uscire dalla fase di “anteprima”. Il messaggio però è chiaro: bisogna iniziare a guardarsi intorno, magari a provare Microsoft To-Do, perché Wunderlist ha i giorni contati. Microsoft To-Do ricalca molto le linee pulite di design di Wunderlist ma, da una prima prova, sembra aver perso quel livello di dettaglio presente all’interno dell’applicazione tedesca.

Microsoft To-DoÈ estremamente interessante il sistema di suggerimento dei task da portare a termine nella propria to-do così come la completa integrazione con Office 365. Questo dualismo sarà inizialmente ad appannaggio di Microsoft Outlook dove i task presenti nell’applicazione di posta elettronica verranno automaticamente riversati anche su Microsoft To-Do; a seguire arriverà anche la completa integrazione con l’interno pacchetto Office.

Se siete interessati a Microsoft To-Do potete provarlo in anteprima per iOS scaricandolo a questo link dell’App Store, per Android a questo link del Play Store, tramite quest’altro link del Microsoft Store (qui curiosamente etichettato come Project Cheshire) oppure sul sito web.

Top