Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Microfono da gaming: come e quale scegliere

Microfono da gaming: come e quale scegliere

di Matteo Gobbi
Specialist Accessori PC Gaming
aggiornato il 17 luglio 2018
5323 utenti hanno trovato utile questa guida

State cercando ancora sconti folli ma ve li siete lasciati sfuggire? Vi invitiamo a dare un’occhiata a tutti gli interessantissimi sconti Summer Sales di eBay attivi fino al 23 luglio a mezzanotte! Qui sono a disposizione offerte fino al 70% con spedizione gratuita, e ovviamente senza alcun abbonamento necessario.

N.B. La guida Microfono da gaming è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Luglio 2018.

Lo scopo di questo articolo è quello di educarvi sui punti più importanti da considerare quando si deve valutare quale sia il migliore microfono da gaming per le vostre esigenze di streaming (senza entrare quindi nei dettagli più minuti che interessano a chi cerca microfoni da studio). Di per sé questa tipologia di periferica nell’ambiente del PC gaming è limitata all’ambiente dei content creator, siano essi streamer, youtuber o in generale video editor, però questo non deve farvi pensare che l’acquisto sia consigliabile solamente a chi affronta questi ambiti in maniera professionale. Su un piano puramente qualitativo, il microfono da gaming garantisce infatti un livello di bontà di registrazione superiore anche quello offerto dalle migliori cuffie gaming, dando una marcia in più alla qualità dei propri contenuti multimediali apprezzabile tanto dal neofita quanto da chi lavora abitualmente in questi ambiti. Andiamo a vedere insieme quali sono a nostro avviso i modelli di microfono da gaming più raccomandabili, divisi ovviamente per fascia di prezzo.

Microfono da gaming: quale comprare

Uno dei primi punti da mettere in chiaro è che il motivo dietro all’acquisto di un microfono da gaming deve essere necessariamente legato al desiderio di trasmettere la nostra voce in modo da donare un tono di qualità ai propri contenuti. Se si vuole giustificare la spesa richiesta per impossessarsi di una di queste periferiche, che solitamente costano come (o più) di headset, bisogna ovviamente avere questa necessità e le uniche attività legate al gaming con questa richiesta sono lo streaming/podcasting ed il mondo dell’editing.

Un corollario di questa affermazione che ai meno ferrati in questo argomento potrebbe sembrare poco intuitivo è che risulta decisamente sconsigliabile acquistare un microfono da gaming per impiegarlo in voice-chat. La grande qualità di ricezione, purtroppo, viaggia in parallelo con l’estrema sensibilità del microfono e questo porta ad un grosso “difetto”: la trasmissione di suoni indesiderati (come il rumore di una tastiera meccanica, degli altoparlanti e di altri suoni ambientali). Per quanto il microfono sia regolabile, infatti, partecipare ad una chat vocale con un utente che impiega questa tipologia di microfoni è davvero sgradevole, soprattutto se si parla di comunicazioni legate all’ ambiente competitivo online. L’ultima cosa che serve in momenti che richiedono concentrazione così da sentire anche i suoni più minuti (come i passi di qualcuno alle nostre spalle) è di dover ascoltare suoni che sovrastano quelli del gioco, quindi se non desiderate inimicarvi i vostri amici vi suggeriamo di non usare i microfoni da gaming come sostituti di quello incorporato nell’headset.

Se il vostro intento però è quello di impiegarlo proprio per lo streaming allora l’acquisto di un microfono da gaming diventa quasi obbligatorio. La voce risulta infatti indiscutibilmente più chiara e limpida rispetto a come si sentirebbe impiegando microfoni “canonici”. Questo fatto è chiaramente positivo, perché non solo migliora la qualità dei propri contenuti ma aiuta a potenziare anche il tasso di fidelizzazione del pubblico; nessuno ascolta volentieri uno streamer o youtuber dalla voce “sgranata”.

Detto questo, gli aspetti da valutare quando si acquista uno di questi microfoni cardioidi (con il diaframma dalla sensibilità esclusivamente frontale) sono i medesimi connessi a quelli degli headset da gaming: il bit rate, la gamma della risposta di frequenza, il sample rate ed il supporto a gadget aggiuntivi come il Pop Filter. Attenzione però: un gadget non necessariamente consigliabile nell’ambiente dei microfoni da gaming è il braccio di supporto per il microfono, chiamato gergalmente Boom Arm. Questo strumento, infatti, è concepito per mantenere il microfono in una posizione fissa ma un gamer senza postazione concepita per o streaming (chroma-key, pannelli di sfondo etc) troverebbe il boom arm più impacciante che altro. Se desiderate effettuare video editing o streaming professionale l’acquisto di un Boom Arm potrebbe anche essere giustificato, mentre all’utente medio sconsigliamo l’investimento.

Microfono da gaming di fascia medio-bassa

Blue Microphones Snowball iCE

Questo microfono da gaming ha un sample rate di 44.1 KHz, un bit rate di 16 bit ed una frequenza di risposta di 40 Hz – 18 KHz.

Suggerito a chi desidera provare a lanciarsi nel mondo dello streaming migliorando il proprio set-up senza investire grandi cifre, Blue Microphone Snowball iCE vanta uno dei migliori rapporti qualità/prezzo di questa fascia. Le dimensioni sono relativamente grandi (ha una circonferenza alla base di 32,5 cm) ma nel complesso aiuta assieme alla estetica inusuale a donare un tocco di carisma al design del prodotto. Il salto di qualità rispetto ad un headset è minore rispetto ai prodotti delle fasce più alte ma è comunque presente, grazie alla configurazione cardioide del microfono. Nel caso vogliate portarvi a casa questo prodotto vi basta visitare i link agli appositi store.

Puoi acquistare Blue Microphones Snowball iCE su Amazon o se preferisci su eBay

Microfono da gaming di fascia media

Samson G-Track

Questo microfono da gaming ha un sample rate di 48 KHz, un bit rate di 16 bit ed una frequenza di risposta di 20 Hz – 16 KHz.

Se siete alla ricerca di un microfono da gaming più capace e dalla resa qualitativa audio superiore potreste valutare l’acquisto di Samson G-Track. La qualità del microfono aumenta, avendo un diaframma di ben 19 mm che conferisce un livello più evidente di chiarezza del suono. La presenza di un sistema di regolazione del volume direttamente sul prodotto (oltre che via software) è un altro elemento che conferisce maggiore accessibilità e rapidità d’impiego. Il peso è decisamente notevole (circa 626 grammi) ma questo aspetto è parzialmente mitigato dal fatto che G-Track risulta compatibile con numerosi accessori targati Samson – venduti separatamente – che aiutano a posizionarlo saldamente anche in ambienti poco permissivi a livello di spazio. Per aggiudicarvi un Samson G-Track vi ricordiamo che è sufficiente selezionare i box sottostanti.

Puoi acquistare Samson G-Track su Amazon o se preferisci su eBay

Samson G-Track
Prezzo consigliato: € 104.15Prezzo: € 104.15

Microfono da gaming di fascia alta

Blue Microphones Yeti

Questo microfono da gaming ha un sample rate di 48 KHz, un bit rate di 16 bit ed una frequenza di risposta di 20 Hz – 20 KHz.

Un’assoluta istituzione nel mondo dei microfoni a condensatore USB, Blue Microphones Yeti è considerato da numerosi streamer il miglior microfono da gaming per rapporto resa qualitativa/prezzo. La bontà del suono, infatti, è davvero ottima per la categoria e risulterebbe sicuramente più che sufficiente per qualsiasi streamer amatoriale e non solo, principalmente grazie alla natura dalla matrice tri-capsule a condensatore del microfono. Per mezzo di questa intelligente soluzione, infatti, non solo è possibile registrare anche parlando non perfettamente nella parte frontale ma anche scegliere come sfruttare i singoli ricevitori. Yeti si può dunque impiegare tanto come un normale microfono cardioide quanto come un sistema bidirezionale, omnidirezionale o stereo. “Purtroppo” i pulsanti esterni si limitano al minimo indispensabile, dalla regolazione del volume al muto, però nessuna lista di microfoni da gaming sarebbe completa senza questo prodotto. Per portarvi a casa questo fantastico microfono vi basta seguire gli appositi link che trovate qui sotto.

Puoi acquistare Blue Microphones Yeti su Amazon o se preferisci su eBay

Razer Seiren Pro Studio

Questo microfono da gaming ha un sample rate di 192 KHz, un bit rate di 24 bit ed una frequenza di risposta di 15 Hz – 22 KHz.

Chi desidera trasmettere la propria voce con un bit rate superiore – quindi con una gamma sonora più ampia – deve assolutamente tenere in considerazione Razer Seiren Pro Studio. Sviluppato da Razer, questo microfono da gaming include una matrice a tre capsule a condensatore da 14 mm con pattern cardioide, bidirezionale, omnidirezionale e stereo. In combinazione con le sue ottime specifiche tecniche superiori alla media ed alle funzionalità aggiuntive presenti (come un display OLED nella zona posteriore ed un’evoluta tecnologia high-pass filter roll-off per la riduzione dei suoni fuori dal range della nostra voce) bisogna anche specificare che Razer fornisce separatamente numerosi accessori per il prodotto, garantendo che l’investimento effettuato sia sfruttabile anche nel caso si desiderasse creare un setup professionale. Se volete acquistarvi questo microfono da gaming, dal prezzo importante tanto quanto la sua nomea, vi basta cliccare sull’apposito box Amazon.

Puoi acquistare Razer Seiren Pro Studio su Amazon.

Razer Seiren Pro Studio
Prezzo consigliato: € Prezzo: € 194.9
5323 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Matteo Gobbi tramite i commenti.