Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Metal Gear Survive

Metal Gear Survive

di Matteo Gobbiaggiornato il 24 settembre 2018
La storia del prodotto
Questo articolo raccoglie tutte le news su Metal Gear Survive presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla sui nuovi dispositivi. L’ultimo aggiornamento risale al 20 Giugno 2019.
Metal Gear Survive è disponibile all'acquisto

Metal Gear Survive prezzo e data d’uscita

Metal Gear Survive è disponibile su PC, Xbox One e PlayStation 4 e chi desidera acquistare il gioco deve semplicemente visitare questa pagina Amazon o selezionare uno dei box appositi.

22 febbraio 2018
Tutto quello che bisogna sapere su Metal Gear Survive

Metal Gear Survive caratteristiche, storia e rumor

Metal Gear Survive offre un netto distacco narrativo e di gameplay rispetto ai predecessori, essendo in fin dei conti uno spin-off della saga ambientato in una dimensione parallela a quella di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain. In Metal Gear Survive, infatti, impersoneremo uno dei soldati della Mother Base di Big Boss e la storia partirà con un misterioso wormhole apertosi subito dopo gli eventi di Metal Gear Solid V: Ground Zeroes. Questo varco spazio-temporale trasporterà i personaggi principali in un luogo misterioso e pericoloso, dove degli zombie (avete letto bene, purtroppo) vogliono ucciderci e l’unica speranza di salvezza è cooperare con gli altri superstiti per creare una base difensiva. Nel corso dell’avventura chiaramente la storia avanzerà, svelando importanti rivelazioni sul destino di questi uomini, ma esattamente come visto in giochi come Ghost Recon Wildlands non è la narrativa ma il gameplay a essere il protagonista della produzione.

Cooperare sarà un elemento integrante del gameplay, dato che il gioco altro non è se non uno shooter cooperativo a 4 giocatori con grande enfasi sugli aspetti survival e numerose meccaniche di combattimento corpo a corpo e non solo. Le ferite (e quindi i nostri punti vita) non guariranno spontaneamente, rendendo imperativo quindi stare molto attenti quando siamo in territorio ostile. Il mondo di gioco è gigantesco, essendo un titolo open-world, ed i giocatori troveranno moltissime quest da completare, missioni secondarie da scoprire e risorse da raccogliere.

L’obbiettivo ultimo, a quanto sembra, è di potenziare la propria base e le proprie linee difensive così da proteggersi dagli zombie, però non è questo l’unico aspetto radicalmente modificato del gameplay del gioco rispetto agli scorsi episodi. Il nostro soldato, infatti, non sarà un volto noto ma un nostro alter-ego, quindi sarà possibile customizzare tanto l’aspetto quanto gli equipaggiamenti del nostro ex-operativo dell’Outer Haven. Lo stesso discorso, chiaramente, si applicherà anche ai nostri tre compagni.

22 febbraio 2018
Anteprima Gamescom 2017 di Metal Gear Survive

Metal Gear Survive anteprima Gamescom 2017

Durante questa Gamescom 2017 siamo riusciti a vedere Metal Gear Survive in azione e nonostante le controverse circostanze dietro alla nascita del titolo siamo rimasti piuttosto soddisfatti della nostra prova.

Dopo una breve introduzione sulla natura del gioco – nel caso non lo sapeste Metal Gear Survive è decisamente incentrato sull’elemento action/survival piuttosto che quello stealth – abbiamo notato diversi aspetti decisamente positivi. Il primo fra tutti è il gameplay, che risulta in un certo verso quasi immutato rispetto a quello già visto nello scorso capitolo “canonico” della serie, Metal Gear Solid V: The Phantom Pain.

Chiaramente il gioco, essendo più votato all’action che allo stealth, ha anche subito alcune piccole variazioni alla struttura, aumentando per esempio il livello di varietà e possibilità di combattimento con armi a corpo a corpo. L’l’introduzione di un sistema open-world, con side-quest, raccolta risorse e persino una modalità co-op ad orde, è stata realizzata in maniera decisamente ottima. In conclusione, quindi, pur consapevoli del fatto che in fin dei conti questo gioco di Metal Gear abbia solo il nome, la nostra prova è stata decisamente soddisfacente ed il progetto risulta sicuramente più interessante di quanto sembrasse qualche mese addietro.

23 agosto 2017