Mass Effect Andromeda relazioni: una guida alle varie relazioni amorose

Pur non essendo una componente fondamentale della serie, credo sia impossibile negare che la possibilità di instaurare relazioni amorose all’interno dei vari capitoli di Mass Effect sia sempre stata una parte integrante dell’esperienza. Questa opzione ovviamente è facoltativa, però spesso risulta un’ottima maniera per espandere le backstory dei vari personaggi, rendendo il tutto ancor più raccomandabile per chi desidera scoprire ogni dialogo. Detto questo, pareva ovvio aspettarsi anche in Mass Effect Andromeda romance e flirting come negli scorsi capitoli, quindi abbiamo ritenuto opportuno spiegarvi con questa guida come riuscire nell’intento con ciascuno dei potenziali partner presenti all’interno di questo nuovo episodio della popolare saga targa Electronic Arts.

Per forza di cose scegliere un personaggio uomo o donna all’inizio dell’avventura avrà delle conseguenze sia sui dialoghi che sugli NPC che potrebbero essere interessati ad iniziare una storia con noi. Naturalmente EA ha pensato a dare un po’ di varietà nella procedura di selezione e di conseguenza il roster di umani/alieni con cui instaurare una relazione ha un sapore molto “tutti gusti più uno”. Uomini, donne, alieni, aliene, eterosessuali, bisessuali, omosessuali, sveltine, relazioni serie… le combinazioni sono molteplici, però visto che in tutto il cast è composto da 10 personaggi “romanzabili” la selezione all’interno delle singole categorie purtroppo non è immensa.

Oltre a descrivervi come instaurare con successo una relazione cercherò anche di descrivervi i vari partner, specificandone chiaramente il sesso, la razza di appartenenza e l’orientamento sessuale. Un’altro elemento che vi segnalerò sarà se ciascuna di queste sia una relazione “primaria” o “secondaria”, così da segnalarvi il livello di cura con cui è stato sviluppato l’arco narrativo e la potenziale progressione di questa nei futuri capitoli. Infine, vi ricordo che come vi ho indicato nella recensione per avanzare qualsiasi di queste relazioni sarà necessario parlare il più possibile tra una missione e l’altra con questi personaggi e selezionare ogni volta l’opzione “romance” nei dialoghi. Spesso servirà anche compiere una serie di missioni col fine di guadagnarne la fiducia, quindi non sarà mai una procedura diretta e rapida.

Mass Effect Andromeda relazionin: Avela

Mass Effect Andromeda relazioni amorose

Avela Kjar è un’aliena della razza Angara – una delle nuove specie introdotte in questo capitolo – e nel gioco si può incontrare sul pianeta Aya sin dalla prima volta che ci atterriamo. Lei è eterosessuale, di conseguenza si dimostrerà disponibile solamente alle avance di Scott Ryder.

Il ruolo di Avela nella storia è assolutamente minore, visto che il suo lavoro è quello di curatrice del museo di Aya. Questo personaggio francamente non è molto interessante, avendo un carattere blando e non offrendo dialoghi degni di nota, però non lasciate che sia io a fermarvi se il vostro intento è “avviare rapporti diplomatici” con questa nuova specie. Per iniziare la romance servirà parlarle sin dalla prima vola che la incontreremo; lei ci aspetterà davanti alla Tempest su Aya, dove ci darà una missione e sarà già possibile farle capire le nostre intenzioni. Fatto questo, sarà sufficiente parlarle nel corso dell’avventura ogni volta che torniamo su Aya, completare le missioni che ci assegna ed il gioco sarà fatto. Vi avviso però, se sperate di vedere qualcosa di “piccante” rimarrete delusi.

Mass Effect Andromeda relazioni amorose: Cora

Mass Effect Andromeda relazioni amorose

Cora Harper è un’umana ed è letteralmente uno dei primissimi personaggi che incontriamo nelle battute iniziali dell’avventura. Lei è eterosessuale, quindi la sua romance è esclusivamente accessibile da Scott Ryder, e la relazione molto probabilmente evolverà anche nel prossimo capitolo.

Cora è un personaggio piuttosto importante, vista la sua connessione con il padre dei fratelli Ryder per la creazione dell’Andromeda Initiative, ed essendo un nostro compagno di squadra la sua è facilmente classificabile come una relazione “primaria”. Inoltre, il cognome – Harper – è lo stesso dell’Illusive Man della scorsa trilogia, quindi può darsi che in futuro la sua storia possa prendere curiose tangenti, chi lo sa, Inizialmente Cora potrebbe non sembrare molto interessante – problema legato più che altro al pacing sbagliato della trama che al personaggio in sé – però col passare delle ore avremo modo di ascoltare nuovi dialoghi e si dimostrerà pian piano essere un buon personaggio. Il suo passato è interessante da scoprire, specialmente per il curioso ruolo che ha ricoperto nei Commando Asari, ed è anche bello scoprire cosa c’è sotto quella facciata di soldato forte e disciplinato. Per avviare la relazione basterà selezionare tre volte l’opzione dedicata mentre le parliamo sulla Tempest tra una missione e l’altra e poi la storia evolve da sé. Una buona romance quindi, anche se non memorabile; per fortuna, visto che questa è l’unica umana eterosessuale del gioco.

Mass Effect Andromeda romance: Gil

Mass Effect Andromeda relazioni amorose

Gil Brodie è un umano e uno dei membri della Tempest, anche se non è un compagno di squadra. Lui è omosessuale, quindi si dimostrerà interessato solamente se impersoniamo Scott Ryder.

Gil è un buon personaggio, una sorta di mix fra Joker e Rupert Gardner di Mass Effect 2 e 3; potete capire quindi che non scherzo quando dico che i suoi dialoghi sono molto simpatici, anche nel caso non volessimo instaurarci un rapporto amoroso. Purtroppo il personaggio non ha una grande backstory e neppure un grande impatto sulla trama, almeno non nella misura in cui potrebbero averla gli altri, quindi il suo ruolo è classificabile esclusivamente come “minore” a mio avviso. Se proprio desiderate portarvelo a letto dovete seguire più o meno la stessa procedura che si applica per i membri dell’equipaggio della Tempest: parlateci non appena lo incontrate espletando le vostre intenzioni e poi dialogateci il più possibile tra una missione e l’altra. Una volta che avrete completato la missione d’inseguimento dell’Archon vi arriverà una mail che vi dice di andare a Prodromos, sul pianeta Eos, e lì la relazione sboccerà. Francamente non si guadagna molto in termini di dialoghi romanzando Gil, quindi indifferentemente dal vostro orientamento sessuale il mio suggerimento è di non avviarci una relazione amorosa; il personaggio non evolve sufficientemente a mio avviso, contrariamente ad altri personaggi che invece risultano molto più interessanti se gli facciamo la corte.

Mass Effect Andromeda romance: Jaal

Mass Effect Andromeda relazioni amorose

Jaal Ama Darav è un’alieno della razza Angara che si incontra non appena arriviamo su Aya – dove diventerà nostro compagno di squadra – e come dico nella recensione è facilmente considerabile il migliore personaggio maschile del gioco. Lui è eterosessuale, quindi per avviarci una romance servirà aver scelto come protagonista Sara Ryder.

Senz’alcun ombra di dubbio Jaal è un fantastico personaggio: il suo arco narrativo è ben strutturato, dall’inizio alla fine (sicuramente un’eccezione in questo gioco) e dire che la sua romance è una di quelle principali è a dir poco scontato vista la sua importanza per evolvere la trama di Mass Effect Andromeda. Inoltre, per mezzo di Jaal scopriremo moltissimo anche sugli Angara come razza, un po’ come accadde con Javik in Mass Effect 3, ma contrariamente al Prothean Jaal si dimostra essere fin da subito buono di spirito e davvero piacevole da ascoltare. Forte, saggio e gentile, se avete deciso di impersonare la sorella Ryder devo dire che questa probabilmente deve essere una delle migliori scelte per avviarci una romance, dato che c’è davvero molto da scoprire su questo bellissimo personaggio. Per avviare la romance vi basterà dialogarci e scegliere l’opzione apposita ogni volta che capita tra le varie missioni ed alla fine lo conquisterete. Curiosamente non comparirà il simbolo del cuore mentre stiamo cercando di iniziare una relazione con Jaal ma due mani incrociate, stando a significare che il nostro rapporto sarà intenso sul piano emotivo ma non a livello fisico.

Mass Effect Andromeda relazioni: Keri

Mass Effect Andromeda relazioni amorose

Keri T’Vessa è un’aliena di razza Asari ed è senz’ombra di dubbio il peggior personaggio con cui avviare una romance dell’intera serie. Lei è chiaramente bisessuale, come ogni Asari, quindi potremo portarcela a letto indipendentemente dal sesso del nostro protagonista.

Terribilmente blanda ed a malapena dotata di un copione degno di essere ascoltato, Keri è una giornalista del Nexus e francamente anche solo parlarne significa dare più attenzione al personaggio di quella che è stata data dagli sviluppatori. Mai ho visto all’interno di ciascuno dei quattro capitoli della saga qualcuno che meglio si potesse avvicinare al termine “una botta e via“. Definirla come una romance minore sarebbe un complimento. Davvero, oltre alla quest secondaria non c’è motivo alcuno di interagire con questa Asari, però se proprio volete sapere come portarvela a letto sappiate che non è neanche una procedura velocissima. Dopo ogni missione principale tornate sul Nexus, parlateci e durante l’intervista che vi porrà di volta in volta scegliete l’opzione dedicata e dopo averlo fatto diverse volte potrete farci una sveltina, se proprio non avete niente di meglio da fare (come mettervi un dito nel naso o fissare il muro per un paio d’ore).

Mass Effect Andromeda romance: Liam

Mass Effect Andromeda relazioni amorose

Liam Kosta è un umano ed è assieme a Cora uno dei due personaggi al momento del nostro risveglio che ci seguirà per tutto il resto dell’avventura. Lui è eterosessuale, quindi servirà Sara Ryder per avviarci una relazione.

Innegabilmente simpatico e dal carattere molto “compagnone”, Liam si dimostra più come “compagnone” per bere una birra assieme a Scott Ryder piuttosto che come partner per Sara Ryder, a mio avviso. È difficile da spiegare, soprattutto a chi ancora non conosce a fondo il personaggio, però non ha un carattere molto profondo e di conseguenza non offre molto di interessante da scoprire che non sia già rivelato essendogli semplicemente amico. Non fraintendetemi, non siamo ai livelli di Jacob della scorsa trilogia, però parlando concretamente la relazione con Liam non sa né di carne né di pesce, quindi mi sento di definirla minore pur pensando che questa possa proseguire anche nei prossimi capitoli. Come ormai avrete capito dalla descrizione degli altri personaggi, anche in questo caso per far partire la nostra storia con Liam dovremo dialogarci tra una missione e l’altra e dopo un numero sufficiente di volte potremo iniziare la romance con successo.

Mass Effect Andromeda relazioni amorose: Peebee

Mass Effect Andromeda relazioni amorose

Pelessaria B’Sayle (detta Peebee) è un’aliena di razza Asari dal carattere a metà fra lo schizofrenico e l’iperattivo; possiamo trovarla dentro delle rovine Remnant di Eos, dove insisterà per unirsi alla nostra ciurma. Lei è chiaramente bisessuale, come ogni Asari, perciò non importa quale Ryder starete impersonando.

PeeBee è un personaggio molto particolare sul piano caratteriale ed i suoi atteggiamenti sicuramente non lasceranno inizialmente pensare che questa sia un’Asari molto profonda sul piano emotivo. Con l’evolvere della storia però diventa evidente che sotto sotto c’è un potenziale per una storia interessante da sviluppare e sebbene in Mass Effect Andromeda questa romance abbia una vena molto “casual” sono sicuro che sia comunque una di quelle considerabili come principali, se non altro perché di sicuro nei prossimi capitoli prenderà una piega diversa. Per ingaggiare in una relazione sessuale con Peebee (niente di romantico, almeno non apparentemente) dovremo sia parlarle diverse volte tra una missione e l’altra che completare la sua loyalty mission, fatto che la rende di sicuro una delle più lunghe da completare.

Mass Effect Andromeda relazioni: Reyes Vidal

Mass Effect Andromeda relazioni amorose

Reyes Vidal è un umano (un Exile, ad essere specifici) e più di una volta sarà utile per l’avanzamento delle quest del pianeta Kadara, dove lo troveremo per la prima volta. Reyes è bisessuale ed molto diretto nel farcelo notare sin dal primo momento che ci parliamo, quindi non importa se siete Scott o Sara Ryder per interagirci “romanticamente”.

Reyes è un personaggio molto sarcastico ed ambizioso e piuttosto importante, soprattutto per il ruolo che ha nell’evoluzione della società Exile si Kadara, però in realtà anche questo personaggio si rivela essere poco più di un flirt quindi lo classifico come una romance minore. Sicuramente la sua romance è una abbastanza interessante, se non altro per dargli corda durante i dialoghi e vedere come evolve la sua storia in maniera più approfondita, però anche le quest sono piuttosto buone e la possibile conclusione del suo arco narrativo è piuttosto ben fatta. Per avviare la romance sarà necessario completare una task, scannerizzare il corpo morto che troviamo in mezzo alla piazza di Kadara Port e tornare a parlare con Reyes nel bar per parlare del cadavere, rendendola di sicuro la più veloce romance del gioco.

Mass Effect Andromeda romance: Suvi

Mass Effect Andromeda relazioni amorose

Suvi Anwar è un’umana e rappresentante sulla Tempest del Science Team del Nexus, ben nota fra i fan per il suo inusuale attaccamento alla fede ed alla religione. Essendo una donna omosessuale non credo che molti giocatori mai saranno interessati a questa romance, visto che statisticamente questa scelta è la meno gettonata dai giocatori della serie.

Nonostante la capigliatura tremenda e la faccia da pesce lesso, il personaggio riesce comunque ad essere accettabile (sempre che non vi diano fastidio le persone dall’accento estremamente scozzese). Avviare una romance Suvi non è tanto intrigante per scoprire la sua backstory, che di fatto non c’è visto che a parte in una scena il suo ruolo nel gioco è a dir poco minore. Ciò che potrebbe portare il giocatore ad interagirci in maniera amorosa è continuare ad ascoltare i suoi particolarissimi dialoghi. Il suo modo di parlare è molto bello da seguire ma potrebbe non piacere a tutti visto che gran parte dei suoi discorsi riguardino la sua particolare visione del rapporto fra religione e scienza, fatto che in aggiunta alla sua omosessualità davvero mi porta a dubitare che più di una manciata di fan mai scoprirà i suoi dialoghi. Per avviarci un rapporto dovremo parlarle dopo aver fondato Podromos, completare la missione che ci porterà a Meridian e poi ci arriverà una mail che ci dirà di recarci al Tech Lab per fornicare… davvero lunga quindi come quest! Non lunga però come quella di…

Mass Effect Andromeda relazioni amorose: Vetra

Mass Effect Andromeda relazioni amorose

Vetra Nyx è un’aliena di razza Turian, rendendola di fatto la prima della sua razza in quattro capitoli ad essere disponibile per una romance. Il personaggio si incontra nel momento in cui ci consegnano la Tempest e per avviarci una relazione amorosa servirà aver scelto Scott Ryder visto che Vetra è eterosessuale.

Vetra è, come vi ho detto nella recensione, senz’ombra di dubbio il personaggio femminile meglio scritto del gioco. Il suo ruolo nel corso della trama è importante, anche se non determinante, però ha un’interessante backstory da scoprire e la sua personalità è ricca di molte sfaccettature quindi è facile definirla come una storia “principale”. f. Dotata di personalità forte. diverse sfaccettature inaspettate ed una eccellente evoluzione durante l’arco della tram, Vetra è quindi a mio avviso la migliore relazione da avviare se avete deciso di creare un personaggio maschio. C’è davvero tanto da conoscere, soprattutto visto che la sua è anche la storia più ricca di eventi nell’arco dell’avventura, e per avviare la sua storia dovremo sia parlarle tra le varie missioni che completare la loyalty mission.

Altre guide su Mass Effect Andromeda

Per altri contenuti sul titolo di Electronic Arts ti invitiamo a consultare la nostra raccolta Mass Effect Andromeda guida in cui troverai tanti contenuti per approfondire sempre di più la conoscenza di questo videogioco.

Top