Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Marshall speaker: scopriamo le migliori soluzioni del brand inglese

Marshall speaker: scopriamo le migliori soluzioni del brand inglese

di Giovanni Mattei
Specialist Casse bluetooth
aggiornato il 6 agosto 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Nasce Amazon Prime Students: tutti i privilegi dell’abbonamento Amazon Prime, ma alla metà del prezzo se siete studenti. Per saperne di più ed eventualmente attivarlo clicca qui.

Portiamo inoltre all’attenzione alcune promozioni attive:

  • eBay Tech Week: fino al 50% di sconto su prodotti di elettronica dal 14 al 20 ottobre;
  • Wacom Days: dal 10 al 20% di sconto sui prodotti Wacom, dal 14 fino al 20 ottobre.
N.B. La guida Marshall speaker è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Ottobre 2019.

In questo articolo parliamo di casse Bluetooth prodotte da Marshall. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa delle soluzioni presenti sul mercato in modo da aiutarvi nella scelta dei migliori Marshall speaker che soddisfino le vostre esigenze.

Marshall speaker: quale comprare

Nel grande e vario settore audio esistono dei brand che anche i neofiti conoscono. È un po’ come avviene quando sentiamo qualcuno parlare di un oggetto (o altro) di cui non conosciamo la sua funzione ma riconosciamo immediatamente il brand, o come parlare della Coca-Cola con un eremita: magari non l’hai mai assaggiata e forse nemmeno mai vista, ma è molto probabile che l’abbia sentita nominare. L’esempio che ho fatto cade a pennello anche nell’ambito audio, dove Marshall è da decenni una icona del rock, del vintage, della esplosione di grandi band che sono passate alla storia.

Oltre a produrre gli amplificatori che si vedono quasi sempre nei concerti, il brand inglese è impegnato anche nel settore dell’audio senza fili, sia tramite connessione Bluetooth che tramite Wi-Fi (o entrambi). All’interno della nostra guida sui Marshall speaker andremo a vedere quali sono i modelli di speaker adatti per ascoltare musica in completa libertà, anche tramite servizi di streaming audio più utilizzati. Indipendentemente dal prezzo e dalle caratteristiche audio, tutti gli speaker Marshall sono accomunati da un elemento fondamentale: la cura spasmodica per il design. Tutte ricalcano alla perfezione lo stile unico e inconfondibile degli amplificatori, con tanto di manopole e potenziometri per controllare il volume, i bassi e i medi.

In questo senso la nostra selezione è andata a premiare i più recenti Marshall speaker attualmente presenti in catalogo. A parte questo, tutti gli speaker qui presenti sono dei mostri di potenza. Per valutare solo i prodotti più validi, abbiamo seguito una serie di criteri di selezione che hanno toccato alcuni aspetti a noi cari come la qualità audio, l’eventuale presenza del supporto ad Assistente Google o Siri e l’autonomia.

La qualità audio per uno speaker Marshall è un concetto quasi ridondante. L’azienda è famosa in tutto il mondo per i suoi speaker, pertanto abbiamo deciso di selezionare i prodotti evitando di focalizzarci solo sulla potenza audio, sul numero di Watt. Per la guida abbiamo isolato le soluzioni che permettono un ascolto vario ed eterogeneo, in grado di accontentare l’utente che ama tanti generi di musica e chi invece è patito del rock e non ascolta altro. Ovviamente abbiamo messo in risalto la potenza audio per ogni speaker selezionato, in modo da rendere facilmente riconoscibile il tipo di diffusione audio che ci si potrebbe aspettare dallo speaker. I modelli iniziali sono tendenzialmente più “economici” e quindi indirizzati ad utenti poco esigenti; di contro, chi non teme di spendere una piccola fortuna, può prendere in considerazione l’acquisto di un Woburn ed apprezzare una potenza audio di tutto rispetto abbinata ad una equalizzazione perfettamente bilanciata.

Il supporto agli assistenti digitali è una specifica che sta piano piano sta diventando sempre più presente. L’arrivo sul mercato di soluzioni estremamente economiche come il Google Home Mini e l’Amazon Echo Dot ha riavviato l’interesse degli utenti verso gli speaker audio. Di solito è un vantaggio che viene garantito solo a chi ha la possibilità di spendere una cifra importante, e quindi spesso assente nella fascia “entry level” – che per quanto riguarda gli speaker Marshall ha sempre un costo piuttosto importante. Il supporto agli assistenti digitali non è per noi un vero e proprio criterio di selezione, ma piuttosto un plus che ci piace premiare quando presente. Nel 90% dei casi non è un qualcosa che potrebbe interessare a tutti, ma vi assicuriamo che è davvero difficile fare a meno della possibilità di controllare la musica senza muovere un dito.

L’autonomia è ovviamente un aspetto estremamente importante quando si parla di uno speaker Bluetooth. Tutti i modelli qui presenti assicurano un ascolto lontano dalla presa di corrente per almeno 5 ore. Gli speaker con un’autonomia inferiore sono stati messi da parte, in quanto cessano di offrire la possibilità di ascoltare musica per tante ore. Questo lasso di tempo è perfetto per chi ascolta musica all’aperto per qualche ora e poco più; nella guida sono però presenti soluzioni che garantiscono qualcosa in più. Di solito l’autonomia maggiore influisce sul prezzo finale, ma potrebbe essere ideale per l’utente alla ricerca di un Marshall speaker per animare una giornata in giardino.

Marshall Stockwell

Ad aprire la nostra guida sui Marshall speaker troviamo la cassa Bluetooth più portatile mai prodotta dal colosso inglese: il Marshall Stockwell. Come vedremo nel corso di questa guida all’acquisto, non è una cosa scontata avere un prodotto compatto e leggero da portare sempre con sé, soprattutto se ti chiami Marshall e se ti impegni a rendere ogni tuoi dispositivo il più fedele possibile alle casse acustiche che troviamo spesso nei concerti rock. Lo Stockwell è quindi questo: uno speaker Bluetooth che garantisce una buona potenza acustica in un design unico e particolare.

Nonostante le dimensioni ridotte (260 x 140 x 41 mm) ed il peso tutto sommato contenuto (1,2 kg), lo Stockwell presenta la classica grande griglia frontale con il logo dell’azienda che ne ricopre quasi la totalità dello spazio. La facciata superiore è ovviamente occupata dalle classiche manopole per il controllo del volume, dei bassi e dei medi. La grande attenzione al design la si nota anche per quanto riguarda la cover di protezione con cui viene commercializzato lo speaker.

Si tratta di una soluzione elegante (al suo interno troviamo un rivestimento con una fodera di velluto rossa come l’interno di alcune custodie per chitarra) che permette anche di posizionare al meglio lo speaker per garantire una diffusione audio ottimale. Quest’ultima viene generata da una coppia di amplificatori classe D da 2,25″ pollici per i bassi e altrettanti per le altre frequenze. Trattandosi di una cassa Bluetooth, quindi perfetta per la riproduzione audio di brani condivisi da uno smartphone o un tablet, l’azienda inglese ha pensato bene di integrare una porta USB full size sul retro tramite cui ricaricare il proprio dispositivo mobile.

Se invece si preferisce una riproduzione via cavo, gli utenti possono far ricorso all’entrata jack da 3,5 mm posizionata sulla facciata superiore della cassa, di fianco la manopola del volume.

Puoi acquistare Marshall Stockwell su Amazon su eBay o su ePrice

Marshall Acton

Salendo leggermente di prezzo ci troviamo di fronte al Marshall Acton, forse la prima cassa Bluetooth della nostra guida sui Marshall speaker ad avere forma e fattezze del tutto simili ai classici amplificatori della compagnia inglese. Infatti, come abbiamo visto per il modello precedente, il “core” principale dell’azienda è quella di creare prodotti che ricalchino al massimo le linee ed il look & feel dei loro amplificatori – con lo Stockwell la cosa si nota leggermente di meno a causa del suo ingombro ridotto.

L’Acton è quindi uno speaker Bluetooth che ricorda in tutto e per tutto un vero amplificatore, a partire dalle piccole e apprezzabili rifiniture, dalle manopole per controllare volume, bassi e medi, fino alla grande griglia frontale con il classico logo stampato sopra, a coprirne la quasi totalità. Con l’Acton entriamo ufficialmente all’interno degli speaker Bluetooth che potrebbero costarvi un avviso di sfratto se sparati a volume massimo.

Lo speaker, infatti, presenta un amplificatore classe D da 4″ per i bassi e due amplificatori classe D da ¾″ per un totale di 40 W.  Questo ci fa capire che lo speaker è perfetto per un ascolto anche in ambienti grandi (magari un salotto di medie dimensioni) sfruttando sia il modulo Bluetooth 4.0 sia il jack audio da 3.5 mm.

Puoi acquistare Marshall Acton su eBay.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Marshall Stanmore

A questa fascia di prezzo, il Marshall Stanmore è il Marshall speaker più famoso e amato dagli utenti. A differenza del Woburn presente giusto subito dopo, lo Stanmore è il perfetto bilanciamento fra suono forte, dinamico, rotondo, e design. Rispetto ai modelli precedenti, infatti, lo Stanmore sembra davvero uscito da uno di quei programmi televisivi anni ’50 in bianco e nero. Il lavoro fatto dal team di designer è di altissimo livello: sembra per davvero di avere un amplificatore old school in casa.

Come abbiamo ormai imparato, la porzione superiore dello speaker è dove Marshall integra le manopole e i tasti fisici per il controllo dell’audio (volume, bassi e medi), accensione/spegnimento, pairing per il Bluetooth e l’entrata jack da 3,5 mm. Dal punto di vista audio, lo speaker integra un amplificatore classe D da 50 W per i bassi due amplificatori classe D da 15W per i medi/alti. Il totale di 80 W rende chiaro un concetto fondamentale: lo Stanmore è lo speaker Marshall più apprezzato e commercializzato anche per questo motivo.

Ad un prezzo importante ma comunque accessibile, il Marshall Stanmore è lo speaker Bluetooth perfetto per chi ama il brand inglese e ama sparare i suoi brani preferiti a tutto volume.

Puoi acquistare Marshall Stanmore su Amazon.

Marshall Stanmore
Prezzo consigliato: € 399.9Prezzo: € 278.89

Marshall Woburn

Chiudiamo la nostra guida sui Marshall speaker con un piccolo mostro di potenza: il Marshall Woburn. Come si può vedere dalla foto qui di fianco, l’azienda inglese è riuscita ad integrare un mondo di roba all’interno di un prodotto che ricalca in tutto e per tutto i grandi amplificatori che è possibile vedere in praticamente tutti i concerti rock (e non solo). Come abbiamo sottolineato all’interno del capitolo introduttivo, Marshall investe molte energie sul design dei suoi speaker Bluetooth, cercando di “mimare” il più possibile il look & feel degli amplificatori.

Il Woburn non è da meno ed infatti, una volta acceso sembra di avere in casa un vero amplificatore da concerto. Questo è dovuto alla presenza di un amplificatore classe D da 50 W per i bassi e due amplificatori classe D da 20 W per le alte frequenze. La somma di 90 W di potenza dovrebbe darvi idea della quantità di baccano che il Woburn è in grado di fare se sparato a massima potenza. Tornando un attimo indietro al design, questo Marshall speaker presenta la classica lavorazione simil pelle con le manopole tanto apprezzate dagli estimatori del brand inglese.

Oltre alla vistosa griglia con tanto di logo, la porzione frontale dispone di potenziometri e tasti fisici per comandare le varie funzioni dello speaker. Quello che fa più gola e certamente la presenza di tutto il necessario per lo streaming di musica. Oltre al pieno supporto ad Apple AirPlaySpotify e la ChromeCast di Google, lo speaker dispone di moduli Bluetooth e Wi-Fi per il collegamento a dispositivi esterni come smartphone o tablet. Visto le dimensioni (400 x 308 x 200 mm) ed il peso (quasi 8 kg), il Woburn è consigliato ad un particolare tipo di utente: chi ha molto spazio a disposizione (90 W di potenza audio hanno bisogno di tanta “aria” per esprimersi al meglio) e non teme il dover spendere una cifra importante e chi è alla ricerca di una soluzione che permette di utilizzare l’entrata RCA (sul retro) così come l’entrata jack da 3.5.

Puoi acquistare Marshall Woburn su eBay.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.