Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Mac Mini 2014

Mac Mini 2014

di Claudio Carelliaggiornato il 31 ottobre 2018
La storia del prodotto
Questo articolo raccoglie tutte le news su Mac Mini 2014 presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla sui nuovi dispositivi. L’ultimo aggiornamento risale al 15 Giugno 2019.
Mac Mini 2014: tutte le configurazioni disponibili

Per certi versi potremmo dire che è proprio Apple ad aver creato una categoria solida come quella dei mini PC, proprio con Mac Mini. L’ultima iterazione, Mac Mini 2014 (o Late 2014 secondo la classica nomenclatura Apple, sebbene non ne escano tanti frequentemente), continua sulla striscia positiva generata dai modelli precedenti presentando sempre lo stesso design compatto ed ultra-elegante, con un hardware sicuramente adatto a sostituire quello dei PC desktop da ufficio a mani decisamente basse. Vediamone tutte le caratteristiche all’interno della nostra pagina dedicata.

Mac Mini 2014 caratteristiche

Design che vince non si cambia: è proprio a Mac Mini che svariate aziende negli ultimi anni si sono ispirate per realizzare lo chassis dei propri prodotti. Questo con faccia superiore a forma tendente al quadrato, ben arrotondata sui bordi, con spessore contenuto e composizione in alluminio di prima scelta; davvero un piacere alla vista, adatto a tutti i contesti (ufficio, salotto, ecc.). All’interno troviamo dei processori Intel di quarta generazione, in quattro modelli differenti: parliamo di Intel Core i5-4260U, i5-4278U, i5-4308U e i7-4578U. Questi, tutti dual-core, sono ordinati per potenza di clock: il primo raggiunge gli 1.4 GHz, e a seguire troviamo 2.6 GHz, 2.8 GHz e 3.0 GHz, con ovvie differenze soprattutto sul multithreading. La RAM associata può essere, nelle varie configurazioni, da 4 o 8 GB, ma espandibile fino a 16 GB utilizzando bacchette LPDDR3 a 1600 MHz (non proprio fra le più veloci). La GPU è totalmente integrata invece, e varia in base al processore. Lo storage è anch’esso variabile: il supporto è duplice, con hard disk meccanico classico da 2.5″ ed eventualmente anche SSD, sempre SATA. Apple come al solito mette a disposizione anche soluzioni Fusion Drive con entrambi i componenti combinati, a mo’ di SSD ibrido.

Ottima la messa a disposizione delle porte invece: sono tutte sul retro,  e composte da alimentazione, due Thunderbolt 2, Ethernet Gigabit, HDMI, quattro USB 3.0, jack audio da 3,5 mm doppio e lettore di schede di memoria. Buona quindi, ma non fra le più moderne: ad un prezzo non proprio contenuto acquistiamo infatti un device senza USB 3.1 o Type-C, non proprio una cosa spettacolare. Lato radio invece troviamo Wi-Fi ac e Bluetooth 4.0, accettabili ma non nuovissimi anche questi. Lato OS troviamo macOS, nell’ultima versione 11, cosa che sicuramente attribuisce ai piccoli Mac Mini 2014 una buona longevità e prestazioni sull’utilizzo misto.

6 ottobre 2014